Bonus bollette extra: salvezza per le famiglie ma la domanda scade il 19 giugno

Stefania Guerra

nuovo bonus bollette extra

Le bollette sono ancora molto care e presto subiranno ulteriori aumenti, ecco perché è “caccia ai bonus” via via disponibili.

Forse non tutti sanno che di recente la UE ha dato il via all’Italia per la costruzione di infrastrutture che produrranno energia green, in modo da rispettare gli obiettivi previsti. Il nostro Paese, come tutti gli altri membri dell’Unione Europea, dovranno progressivamente abbandonare l’energia derivata dal petrolio, e anche la dipendenza dal gas russo. Il problema è che a pagare la transizione green saranno i cittadini.

nuovo bonus bollette extra
Arriva un bonus bollette extra che alleggerisce le spese delle utenze – Maggiesfarm.it

Infatti si stima che da qui ai prossimi 10 anni le spese che sosterrà lo Stato per costruire parchi eolici o fotovoltaici e simili saranno “spalmate” nelle bollette degli italiani, già molto alte. Ecco che, come “ricompensa” arrivano vari bonus, destinati ad “aiutare” le famiglie in difficoltà economiche.

Nuovo bonus bollette extra, ecco come fare per ottenerlo

L’iniziativa che segnaliamo non è statale ma locale, infatti arriva dal Comune di Poggibonsi, in provincia di Siena. Si tratta di un bonus idrico integrativo, vale a dire quindi che interessa la bolletta dell’acqua.

Ad annunciare la possibilità di richiedere il bonus è il Dirigente Settore “Politiche Culturali, Sociali e alla Persona” che ha pubblicato sul sito istituzionale del comune di Poggibonsi le modalità presentare domanda per il Bonus Idrico integrativo 2024. Le richieste dovranno essere inviate entro e non oltre il 19 giugno 2024.

bonus bolletta 2024
Il bonus idrico permetterà di avere un rimborso sulla bolletta dell’acqua – Maggiesfarm.it

Il Bonus idrico integrativo è un’agevolazione che permette di ottenere un rimborso economico sui consumi di acqua sostenuti nell’abitazione di residenza. Dunque possiamo immaginare facilmente che questo benefit è concesso ai cittadini residenti nel comune di Poggibonsi.

Oltre alla residenza, come accade per tutti i bonus, sono richiesti altri requisiti e in particolare:

  • valore Isee non superiore a 12.000 euro o, in alternativa
  • valore Isee non superiore a 20.000 euro nel caso di nuclei familiari con più di 4 figli a carico.

Chi risponde a questi requisiti dovrà inoltrare la domanda telematicamente, utilizzando la piattaforma comunale per i servizi alla persona SOSI@HOME, rispettando la scadenza prevista ovvero la data del 19 giugno 2024.

È necessario accedere con le credenziali elettroniche, ma il comune fa sapere che chi fosse in difficoltà può presentarsi agli uffici territoriali e chiedere assistenza gratuita.

Per quanto riguarda l’aspetto economico, l’Amministrazione Comunale di Poggibonsi ha specificato nel bando che l’agevolazione sarà erogata in ordine di graduatoria fino a esaurimento del budget complessivo. E che in merito alla definizione dell’entità del contributo erogabile, ai beneficiari verrà erogata un’agevolazione non inferiore ad 1/3 dell’importo annuale dovuto dall’utente al Gestore per il consumo idrico riferito all’anno 2023.

Impostazioni privacy