Sydney, Australia - Sydney Entertainment Centre - 15 Agosto 2007

E siamo finalmente arrivati a Sydney, la più grande ed antica città australiana, dove Nick Miller ci dice che prima dello show le discussioni tra il pubblico erano relative a tutti i concerti che a partire dal 1978 Bob ha tenuto qui e su cosa i nuovi membri della band avrebbero aggiunto alle canzoni.
Dopo un gradevole set d'apertura dei The Frames Bob arriva sul palco alle 8.30. L' Entertainment Centre è stipato e - ci dice Nick - spiccano subito due cose: il grande sound del mixer con la voce di Bob profonda ed in primo piano... e il grosso cappello di Dylan! :o)
Jim Provencher ci dice che Bob esce fuori dalle tenebre con un cappello bianco da parroco alla Neil Young (quasi un akubra... che roba è?), una giacca nera da becchino e pantaloni a righe.
La band è tutta in nero cappelli compresi.
A proposito del sound comunque la frase di Nick sembra essere contraddetta da un paio di amici che ci dicono invece che le prime cinque canzoni avevano un audio pressochè inintelleggibile! Evidentemente a seconda del posto dal quale si assisteva allo show la qualità variava...
Si parte con Cat's in the Well seguita da una rielaborata versione di The Times They Are A-Changin'...
Poi grandi rese di due perle dei primi anni settanta, Watching the River Flow e When I Paint my Masterpiece.
Sentiamo Nick. Che mi dici dei brani di Modern Times? "Le quattro canzoni che ha fatto nel set principale sono state tutte estremamente ben eseguite dalla band, specialmente Workingman's Blues e Nettie Moore... Oltretutto stasera Bob aveva una grande voce e mi è sembrato divertirsi molto... e così anche il pubblico..."
Quali sono stati i vertici della serata secondo te? "Sicuramente A Hard Rain's A-Gonna Fall e Masters of War... entrambe piene di potenza ed emozione... Ma direi anche Tangled up in Blue... è stato bello risentirla ancora... era un poeta del 20mo o del 15mo secolo?..."
Chi è questa bella bambina Nick? "E' mia figlia... indovina come si chiama? Ramona! Così speravo che stasera Bob suonasse la sua canzone... invece..."
Sarà per la prossima volta... Mi fai un commento finale? "Beh, rispetto al 2003 e agli altri recenti concerti qui a Sydney c'è stata meno varietà di stili e niente numeri acustici ma alla fine direi che il concerto di stasera è stato superiore a quello di quattro anni fa. Una notte di fantastica musica con Bob che ha guidato il ritmo nelle canzoni veloci e numeri più quieti ed eleganti come Spirit on the Water. Thanks Bob and keep bringing it back (to our) home..."
Sentiamo ora Bob Mills che non è entusiasta dell'opener: "Grande concerto ma quell'inizio... Cat's in the Well???? Ma andiamo!!! Però con Watching the River Flow hanno cominciato ad avere ritmo... When I Paint my Masterpiece è una canzone davvero superba e quella di stasera è stata una grande versione. Dylan ha ripetuto l'ultimo verso solo per mostrarci che gli importava davvero... E quel finale con lui che ha fatto quel bellissimo riff di chitarra... prima di posare l'ascia e andare alle tastiere dove è rimasto per il resto dello show... Hai notato che a volte si mette dietro la tastiera di lato come se stesse cavalcando un cavallo sul fianco?... Davvero divertente Bob a volte... La sai una cosa? Avevamo dei posti terribili... all'estrema sinistra sul lato del palco... e invece si sono rivelati perfetti perchè lui da quel momento era esattamente di fronte a noi e guardava dritto verso di noi... con Masters of war ci ha deliziati... incredibile!"
Chiedo anche a te cosa ne pensi dei capolavori dell'ultimo capolavoro di Bob... "Nettie Moore è una canzone brillante, sincera di cuore. E Working Man's Blues è probabilmente la mia favorita dell'intera serata..."
A proposito della posizione rispetto al palco David Finn ci dice che i suoi biglietti erano i migliori che abbia mai avuto ad un concerto di Dylan: "C'erano grandi vibrazioni nell'Entertainment Centre... Sono stato felice che abbia aperto con Cat's in the Well, la sua canzone da Under the Red Sky, che è stato il primo CD che io abbia mai comprato... Ho sempre amato quella canzone, è divertente, ma parla della fine del mondo... un ottimo modo per iniziare un concerto di Dylan..."
Come si può vedere tot capita tot sententia...
Che mi dici di The Times-They-Are-A-Changin', Dave? "Ti dico che quando sono diventato un fan di Dylan questa canzone mi ossessionava e anche se non è più una delle mie favorite oggi ha ancora un posto speciale nel mio cuore come mia prima "canzone preferita di Bob"..."
E che mi dici delle altre songs di stasera? "Rollin' and Tumblin', Summer Days, Spirit on the water, ma soprattutto Thunder on the Mountain (la prima canzone di Modern Times, in cui Bob nomina Alicia Keys!) funzionano benissimo in questo contesto e se da un lato possono far chiedere ai fans che vanno al concerto di Bob con solo CD di Greatest Hits appresso che strane arcaiche caotiche canzoni sono, per il vero fans è una gioia sentire queste relativamente nuove canzoni in concerto con la sua eccellente band... suonano così fresche, così tipiche del PROPRIO SOUND, il culmine del lavoro di una intera esistenza... è impossibile ricordarsi che c'è stato un tempo negli anni ottanta quando Bob era finito nelle nebbie dell'alcool, con il blocco dello scrittore, tutte cose che lo stavano portando a fondo più di qualsiasi incidente motociclistico..."
Sentiamo ora Linday Ditcham... I tuoi highlights? "Straordinarie versioni di Till I Fell in Love With You, Masters of War, Nettie Moore, Summer Days e Hard Rain... Davvero fantastiche... Un grande mix di musica dei primi tempi e musica recente... Mi è sembrato che Bob si divertisse un mondo stasera... Mi è sembrato quasi chiedere al pubblico se "he was too old or over the hill" o se "we can have a whopping good time?" e la risposta del pubblico è stata "NO!!", da tutti i settori... per la prima domanda ovviamente..."
Vuoi segnalare altro? "Una amabile armonica che tutti hanno apprezzato... e poi il verso di All along the watchtower... "Two riders were approaching, the wind began to HOOOOWWWLLL." Fantastico. E poi il pubblico tutto in piedi per i due bis..."
Michele Murino


La setlist:

01. Cat's In The Well
02. The Times They Are A-Changin'
03. Watching The River Flow
04. It's Alright, Ma (I'm Only Bleeding)
05. When I Paint My Masterpiece
06. Rollin' And Tumblin'
07. Workingman's Blues #2
08. 'Til I Fell In Love With You
09. A Hard Rain's A-Gonna Fall
10. Tangled Up In Blue
11. Spirit On The Water
12. Highway 61 Revisited
13. Nettie Moore
14. Summer Days
15. Masters Of War

Bis:

16. Thunder On The Mountain
17. All Along The Watchtower

La band:

Bob Dylan - chitarra, tastiere, armonica
Stu Kimball - chitarra
Denny Freeman - chitarra
Donnie Herron - violino, banjo, pedal steel, lap steel
Tony Garnier - basso
George Recile - batteria