sera per sera Bob in concerto
a cura di Salvatore "Eagle"

 
Atlanta, Georgia
Tabernacle
14 Aprile 2004

1. The Wicked Messenger
2. She Belongs To Me
3. Down Along The Cove
4. High Water (For Charley Patton)
5. Stuck Inside Of Mobile With The Memphis Blues Again
6. Ballad Of Hollis Brown (acustica)
7. Watching The River Flow
8. Girl Of The North Country
9. Ballad Of A Thin Man
10. Tweedle Dee & Tweedle Dum
11. Tears Of Rage
12. Honest With Me
13. It Ain't Me, Babe (acustica)
14. Summer Days

Bis:

15. Cat's In The Well
16. Like A Rolling Stone
17. All Along The Watchtower



 

COMMENTO: OH YEAAAA!! Ladies & Gentleman benvenuti alla nuova puntata di What's Going On Your Show, siamo per la terza sera al Tabernacle di Atlanta, Georgia e questa è l'ultima data del tour americano di Bob Dylan che tornerà in giugno per un breve leg ancora negli Stati Uniti e poi sarà in Europa e quindi anche in Italia.
Dunque comincia il conto alla rovescia... ma godiamoci il concerto di questa sera.
Si parte con una bellissima versione di The Wicked Messenger in cui sono protagoniste le chitarre di Larry e Freddy che fanno da contrappunto al piano di Bob che si destreggia alla grande alla voce.
Segue una piccola sorpresa She belongs to me, in cui la band trattiene per un attimo l'anima elettrica facendo emergere quella più pacata e più adatta ai brani lenti.
Viceversa in Down Along The Cove, le chitarre sono libere di prendere il loro spazio, che Bob concede annuendo.
Il primo grande pezzo della serata è Highwater (for Charley Patton), la voce di Bob è molto evocativa mentre sullo sfondo si muovono le chitarre elettriche supportate dall'ottimo drumming di George.
Stuck Inside of Mobile With The Memphis Blues Again, è guidata dal martellante piano di Bob e si mantiene sulla stessa scia di potenza ed energia, e infatti ancora una volta protagonisti sono Larry e Freddy che duellano alla grandissima su assoli rallentati.
Larry lascia l'elettrica ed imbraccia il bouzouki, si parte dunque con Ballad of Hollis Brown; Bob canta in modo convincente anche se rispetto alle precedenti versioni questa appare piuttosto incolore.
Le cose cambiano del tutto con Watching the river flow, che mai come stasera appare molto vicina all'originale, da notare il grande lavoro di Larry alla slide guitar che si amalgama benissimo con quello di Bob al piano.
Girl From The North Country è una perla di romancismo barocco, le chitarre arpeggiate e i tocchi lievi di piano di Bob le regalano un fascino unico.
Ballad of a Thin Man è strepitosa, Larry alla slide guitar fa magie, mentre domina il piano di Bob con toni cupi che fanno da contrappunto alla sua voce.
Tweedle Dee and Tweedle Dum, era attesa per verificare la ritrovata freschezza di questa canzone, Bob e la sua band non deludono sfoderando una divertente versione dai toni più movimentati.
Altro vertice della serata è Tears of Rage che insieme a This Wheel's On Fire della scorsa sera rappresenta una delle migliori versioni live dei brani tratti da The Basement Tapes degli ultimi tempi.
La band gira alla grande aggiungendo alla canzone un buon tasso ritmico e un fraseggio delle chitarre davvero perfetto, ottima la prova di Bob alla voce. Honest with me è come da programma travolgente, Bob canta con la sua classica voce da bluesman consumato, il pubblico apprezza molto e alla fine regala un lungo applauso, interrotto dal giro di accordi che introducono It Ain't Me Babe, che in questa nuova versione non smette mai di impressionare per il suo fascino smisurato.
Summer Days chiude il set e gli applausi della folla accompagnano l'uscita di scena di Bob che puntuale dopo una breve sosta sale sul palco per i classici bis.
Insomma tenendo presente cosa fece Bob sul finale del tour europeo del 2003 e le canzoni che eseguì devo dire che questa sera mi ha un po' deluso, ma comunque si è assistito ad un concerto di altissimo livello.
Stando invece a quanto fatto vedere nei vari concerti del 2004 e le sorprese presentate durante i concerti (almeno una a sera), questo tour è nettamente migliore del leg invernale del 2003.
Infatti oltre ad essersi alzato di molto il tasso tecnico della band che ormai si trova alla perfezione, in questo tour si è riscoperta l'imprevedibilità di Bob.

Salvatore Esposito

Nota di Napoleon: Durante la presentazione della band Dylan ha detto  ridacchiando sotto i baffi: "Ieri sera Freddie stava scrivendo una lettera a sua moglie con lo stomaco vuoto. Gli ho detto: "Amico, devi usare della carta."


E' UNA PRODUZIONE
TIGHT CONNECTION