sera per sera Bob in concerto
a cura di Salvatore "Eagle"

 
Boston, Massachusetts
Avalon
25 Marzo 2004

Drifter's Escape
I'll Be Your Baby Tonight
Tweedle Dee & Tweedle Dum
Blind Willie McTell
It's Alright, Ma (I'm Only Bleeding)
Positively 4th Street
Most Likely You Go Your Way (And I'll Go Mine)
Ballad Of A Thin Man
Floater (Too Much To Ask)
Highway 61 Revisited
Girl Of The North Country (acustica)
Honest With Me
Bye And Bye
Summer Days

Bis:

Cat's In The Well
Like A Rolling Stone
All Along The Watchtower


COMMENTO: WOOWOOW!! Amiche e Amici siamo all'Avalon di Boston, Massachusetts per la seconda serata di Bob in questa splendida città. Drifter's Escape apre le danze guidata alla grande dalla roventissima chitarra di Freddy, a cui fa da contrappunto l'ottimo lavoro di Bob.
Si passa velocemente al country-rock di I'll Be Your Baby Tonight, il tutto funziona alla grande soprattutto Bob che canta con voce davvero molto Nashville Skyline Style, il risultato sonoro al contrario è un brano sicuramente più ritmato e trascinante.
Tweedle Dee & Tweedle Dum è quell'attimo di follia totale che in un concerto non manca mai, la performance è sorprendente date le più recenti esecuzioni, sul palco succede di tutto, chitarre grandiose, ritmiche forsennate, Bob travolgente al cantato. Insomma fantasia al potere.
Le acque si placano con una magistrale interpretazione di Blind Willie McTell uno dei migliori brani di questo tour, grande ancora una volta Freddy ma anche Larry si destreggia alla grande. La voce di Bob è evocativa fino alla commozione.
It's Alright, Ma (I'm Only Bleeding) è il solito imperdibile turbine
poetico-sonoro in cui Bob scarica tutta la sua energia, e la sua "incazzatura" contro il mondo.
Stesso discorso vale per Positively 4th Street che questa sera sembra velata da un tono quasi beffardo; ottime musicalmente parlando le parti di piano sempre più precise e meno improvvisate.
Most Likely You Go Your Way (And I'll Go Mine) è un incandescente blues tirato alla grande dal duello chitarristico tra Freddy e Larry.
Highlight della serata è ancora Ballad Of A Thin Man; Bob e la sua band viaggiano sulla via delle stelle.
Freddy abbandona la chitarra e imbraccia il violino, si capisce che è in arrivo Floater (Too Much To Ask). Il risultato non è memorabile, e nel contesto generale segna una flessione in negativo del concerto.
Ne risente infatti la successiva e un tantino abusata Highway 61 Revisited, che viaggia sicura sul suo binario ma non impressiona.
Girl From The North Country risolleva le sorti con il suo nuovo arrangiamento ma è l'ultimo lampo del concerto.
Infatti si prosegue secondo copione fino alla fine; passano così senza impressionare la rovente ma ormai scontatissima Honest With Me, una
non eccezionale Bye And Bye e la solita Summer Days.
I classicissimi bis chiudono un concerto in buona parte ottimo, ma sul finale abbastanza deludente.

Salvatore Esposito


E' UNA PRODUZIONE
TIGHT CONNECTION