What's going on in your show...

sera per sera Bob in concerto

 
a cura di Salvatore "Eagle"

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Winter Park, Colorado
Winter Park Resort
Winter Park Festival 2003
12 Luglio 2003
Stuck Inside Of Mobile With The Memphis Blues Again
(Bob al piano e Larry alla chitarra acustica)
My Back Pages (acustica)
(Bob al piano ed all'armonica, Larry alla cittern, Freddie alla chitarra acustica)
Tweedle Dee & Tweedle Dum (Bob al piano)
Things Have Changed (Bob al piano)
Highway 61 Revisited (Bob al piano)
It Ain't Me, Babe (acustica) (Bob al piano ed all'armonica)
High Water (For Charley Patton) (Bob al piano)
Positively 4th Street (Bob al piano)
Honest With Me (Bob al piano, Larry alla slide guitar)
Bye And Bye (Bob al piano e Tony al contrabbasso)
Drifter's Escape (Bob al piano ed all'armonica)
Summer Days (Bob al piano, Tony al contrabbasso)

Bis:

Like A Rolling Stone (Bob al piano)
All Along The Watchtower (Bob al piano ed all'armonica)


Commento: Il tour di Bob Dylan è ricominciato dal Colorado e precisamente
dal Winter Park Festival. Si sa che Bob quando partecipa a queste
manifestazioni propone uno spettacolo ridotto, di solito 12 o 14 canzoni,
così è stato anche questa sera. La set list non vede particolari novità,
ancora ben saldi i brani di "Love & Theft", nessuno da TOOM, per il resto
tutti gli altri sono degli anni sessanta, ad esclusione di Things Have
Changed. Come del resto anche nell'ultima parte del precedente segmento di
Tour americano, anche questo spettacolo vede Bob al piano in tutti i brani,
sembra quindi aver messo da parte l'idea di suonare la chitarra, ma da lui
ci aspettiamo sempre sorprese. Venendo allo show, per gli spettatori, sarà
stata una bella sorpresa vedere in apertura Stuck Inside of Mobile,
negli ultimi periodi è stata suonata sempre meglio e anche qui sia la band
che Bob non si risparmiano eseguendola alla perfezione, pulita, potente,
incisiva. Altra piccola sorpresa è stata sicuramente la nuova versione
acustica di My Back Pages con Larry al cittern, che acquisisce una natura
quasi intimista soprattuto grazie ad un cantato molto soft di Bob. I tre
pezzi che seguono Tweedle Dee & Tweedle Dum, Things Have Changed e Highway
61 Revisited sono ormai dei classici quasi inamovibili in questo tour, non aggiungono
e non tolgono nulla alla qualità della serata. It Ain't Me Babe perde la
veste sonora quasi irlandese che aveva nel tour primaverile per tornare ad
essere un vibrante pezzo acustico, dove ancora una volta Bob sfodera un'ottima voce. Purtroppo qui finiscono le mezze soprese, tutto ciò che segue è
una fotocopia di quello che è stato fatto in precedenza, in cui si distingue
sempre la travolgente High Water. Beh insomma come dicono gli americani: "No
News, Good News", nessuna sopresa, però fa sempre piacere sentire il nostro
cavalcare in ottima forma i palcoscenici d'America. Lo aspettiamo al
varco per i concerti con Tom Petty e i Grateful Dead.


Qui ci sono i link a Stuck Inside of Mobile

http://www.danajhanson.com

http://members.lycos.co.uk/thewatchtower/pictures/mobile.mp3

http://www.jokerman.org.uk/mobile.mp3
 
 


 
 
MAGGIE'S FARM

sito italiano di Bob Dylan

HOME PAGE
Clicca qui

 

--------------------
è  una produzione
TIGHT CONNECTION
--------------------