sera per sera Bob in concerto
a cura di Salvatore "Eagle"

 
Boston, Massachusetts
Avalon
24 Marzo 2004

1. Maggie's Farm
2. I'll Be Your Baby Tonight
3. Lonesome Day Blues
4. Just Like A Woman
5. Things Have Changed
6. Tell Me That It Isn't True
7. Highway 61 Revisited
8. Can't Wait
9. Stuck Inside Of Mobile With The Memphis Blues Again
10. High Water (For Charley Patton)
11. It Ain't Me Babe
12. Honest With Me
13. Saving Grace
14. Summer Days

Bis:

15. Cat's In The Well
16. Like A Rolling Stone
17. All Along The Watchtower
 

COMMENTO: OH YEA!! Ladies & Gentleman, Boys & Girls, siamo a Boston, Massachussetts, per una nuova tappa del tour 2004 di Bob Dylan, come sempre alla tastiera il vostro inviato virtuale Sal "Rusted Eagle Of The Lodge" Esposito.
Sede del concerto è l'Avalon, una sorta di nightclub molto grande, dall'ottima acustica.
Bob sale sul palco con un po' di ritardo, è vestito con il solito cappello da cowboy, e indossa una giacca color vino e pantaloni neri bordati dalle stelle stars.
Dopo essersi sistemati sul palco Bob e la sua band attaccano una poderosa versione di Maggie's Farm, una partenza davvero eccitante.
Bob si muove molto mentre suona, fa ondeggiare le gambe, e sorride verso la platea, mentre Larry e Freddy cominciano a scaldarsi.
I'll Be Your Baby Tonight, il primo pezzo country della serata, vede Larry
Campbell alla pedal steel regalare emozioni mentre Bob infarcisce il brano
con particolarissimi inserti di piano.
Segue una grande versione di Lonesome Day Blues che è trasformata quasi in un boogie/woogie con Larry ancora una volta protagonista.
Bob sembra divertirsi davvero infatti rivolge spessissimo sguardi alla platea, quasi in cerca di consensi, che puntualissimi arrivano alla fine della canzone. Larry torna alla pedal steel e si riparte con Just Like a Woman, che brilla particolarmente in questo nuovo arrangiamento che praticamente la riscrive nel fraseggio (Nota di Napoleon: qualcuno sostiene che nel nuovo arrangiamento è simile alla versione su album di Every Grain Of Sand, soprattutto all'inizio).
Bob è perfetto al cantato così come Tony al basso fornisce una base ritmica molto incisiva.
Things Have Changed, scivola tranquilla pur non brillando particolarmente. Tell Me That It Isn't True, è ancora un flash sul country-rock con pesanti influenze di Lefty Frizzell e Hank Williams, incisivo sul finale risulta
il solo di armonica di Bob subito dopo quello di chitarra di Freddy.
Highway 61Revisited è in una versione torrida con Campbell alla slide e Koella all'elettrica che si danno da fare per alzare sempre di più il tasso di
elettricità. Bob è perfetto sia al piano che alla voce.
Can't Wait, è in un arrangiamento piuttosto nuovo, ma questa volta brilla in modo particolare la sezione ritmica che dà un incisività particolare al brano. Stuck Inside of Mobile è eseguita con Campbell all'acustica che si occupa della parte ritmica e Freddy all'elettrica pronto a regalare assoli killer.
E' una versione eccezionale. Bob all'armonica regala magie.
High Water, vede ancora Bob protagonista, il registro vocale cambia passando ad un tono più roco, ma il suo lavoro al piano è impeccabile.
It Ain't Me Babe, è perfetta nel nuovo splendido arrangiamento, la band si lascia guidare da Bob in una performance di assoluta qualità.
Honest with Me, è da ricordare solo per i tempi spezzati di Ritchie alle Congas, la band si mantiene sulla sufficienza (Nota di Napoleon: secondo me Bob dovrebbe sostituire questo brano che è troppo eseguito e rischia di essere inflazionato).
Saving Grace, segna una ritorno al country, con Larry alla pedal steel; il risultato è buono, anche per l'interpretazione di Bob.
Summer Days chiude i giochi e dopo una breve pausa, è seguita dai
torrenziali bis.
Insomma un'altro grande concerto per Bob! Intanto in Italia comincia il conto alla rovescia.

Salvatore Esposito


E' UNA PRODUZIONE
TIGHT CONNECTION