sera per sera Bob in concerto
a cura di Salvatore "Eagle"

 
Detroit, Michigan
State Theater
16 Marzo 2004

Silvio
Señor (Tales Of Yankee Power)
Cry A While
Boots Of Spanish Leather
Watching The River Flow
Make You Feel My Love
Highway 61 Revisited
Tell Me That It Isn't True
Stuck Inside Of Mobile With The Memphis Blues Again
Cold Irons Bound
It Ain't Me, Babe
Honest With Me
Shooting Star
Summer Days

Bis:

Cat's In The Well
Like A Rolling Stone
All Along The Watchtower

Secondo bis:

Get Out Of Denver (canzone di Bob Seger)


COMMENTO: YEAAAAAA!! Amici e Amiche di Maggie's Farm, siamo ancora a Detroit, Michigan; sede del concerto di Bob questa sera è lo State Theatre, alla tastiera come sempre il vostro inviato virtuale Sal "Eagle".
Si parte subito alla grande con una bella versione di Silvio, una delle soprese del leg finale del tour 2003; Bob canta con grande trasporto mentre Freddy spara riff degni di Keith Richards.
Señor (Tales Of Yankee Power), è perfetta con Bob che canta con una voce particolarmente evocatica magicamente incorniciata dal grande lavoro alle chitarre di Freddy e di Larry.
Il rock-blues di Cry A While, guidato dalla grande ritmica di Richie e
George, ci regala ancora una volta chitarre scintillanti e un Bob in perfetta forma alla voce.
Boots Of Spanish Leather è cesellata alla grande dalla band che la impreziosisce con tocchi chitarristici di alto livello che fanno da contorno
perfetto al piano suonato da Bob. E' la prima perla della serata.
Il rock-blues torna ancora con Watching The River Flow in cui Bob brilla per il grande lavoro al piano davvero molto old style, Freddy inanella un riff
grandioso dopo l'altro.
Make You Feel My Love è quasi sussurrata, splendido il lavoro al piano di Bob, che emerge quasi incontrastato rispetto alla band che si limita ad accompagnarlo.
Larry passa alla slide e Freddy imbraccia una chitarra diversa ed è Highway 61 Revisited in cui il cantato di Bob è travolgente così come il suo modo di suonare al piano sempre più simile a Jerry Lee Lewis.
Uno spaccato di country-rock lo abbiamo con la successiva, Tell Me That It Isn't True, in cui la band si scatena modificando in chiave più ritmata il brano originale.
Stuck Inside Of Mobile With The Memphis Blues Again, parte con il classico giro di accordi ma alla seconda strofa è trasformata in un hard-blues dall'altissimo tasso elettrico con un grande Freddy che spara riff dalla sua chitarra.
Cold Irons Bound è supportata da una ritmica claustrofobica, la voce di Bob è roca ma ciò che impressiona è il grande lavoro di Larry alla seconda chitarra che duella in modo grandioso con Freddy.
It Ain't Me, Babe è applauditissima, il nuovo arrangiamento ha regalato a questa canzone una nuova vita, Bob canta in modo davvero appassionato ben supportato dalla band vera artefice di questi continui sviluppi stilistici nella sua carriera dal vivo più recente. (Nota di Napoleon: questa nuova particolarissima versione è davvero bella, completamente riscritta musicalmente parlando...)
Se Honest With Me è rock incandescente, Shooting Star è una perla semi-acustica in cui la voce di Bob è ancora una volta da brividi.
Summer Days chiude la prima parte ma apre la danza finale dei bis, ormai super noti.
Una piccola nota di colore: dopo All Along The Watchtower, Bob si è portato al centro del palco, ha preso il microfono, e ha presentato la band...
Putroppo nessuno ha sentito perchè con tutta probabilità il microfono era staccato.
Quando tutto sembra finito Bob torna in scena con la band e attaccano un brano molto rock che ricorda molto da vicino lo stile di Chuck Berry, il primo verso ci porta alla verità: è Get Out Of Denver di Bob Seger, appena introdotto nella Rock N' Roll Hall Of Fame, è chiaro che Bob Dylan abbia voluto fargli un suo regalo personale cantando questa canzone.

Salvatore Esposito

Nota di Napoleon: a questo indirizzo ci sono moltissimi mp3 di Bob tra cui alcuni di queste date recenti (in fondo alla lista)
http://www.geocities.com/itz_furrball/mp3s.htm


E' UNA PRODUZIONE
TIGHT CONNECTION