What's going on in your show...
sera per sera Bob in concerto

 
a cura di Salvatore "Eagle"

 
 
Dublino, Irlanda
Point Theatre
17 Novembre 2003

Maggie's Farm
It's All Over Now, Baby Blue
Cry A While
Desolation Row
It's Alright, Ma (I'm Only Bleeding)
Girl Of The North Country (acustica)
Tweedle Dee & Tweedle Dum
Man In The Long Black Coat
Most Likely You Go Your Way (And I'll Go Mine)
Highway 61 Revisited
Every Grain Of Sand
Honest With Me
The Lonesome Death Of Hattie Carroll (acustica)
Summer Days

Bis:

Cat's In The Well
Like A Rolling Stone
All Along The Watchtower


COMMENTO: Dopo il fortunato concerto a Londra Bob e la band si spostano in Irlanda per la data di Dublino.
Cominciamo dal soundcheck in cui Bob ha eseguito più volte la stessa versione di She Belongs To me, facendo sperare in una sua esecuzione durante il concerto ma non è stato così proprio come a Bolzano quando eseguì Seeing The Real You At Last.
Circa dieci minuti prima che il concerto iniziasse Bono è andato nel backstage e poi dopo poco è tornato tra il pubblico dalla moglie dove c'erano anche l'attore Stephen Rea e John Kelly.
Sempre puntualissimo è cominciato poi il concerto con una vigorosa Maggie's Farm, con un grande Bob al piano e alla voce.
Senza un attimo di tregua poi una tenera It's All Over Now, Baby Blue e la sempre più torrida Cry A While, primo highlight della serata con Freddy e Larry che si producono negli ormai epici duelli chitarristici tra elettrica e slide.
Segue Desolation Row, in cui Bob canta in modo davvero spettacolare.
Il suo magnifico fraseggio permette di percepire ogni sfumatura della voce nel pronuciare i versi.
La melodia si avvicina moltissimo a quella della versione in studio e immenso è ancora una volta il lavoro della band che trova la massima espressione nel drumming pacato ma allo stessso tempo incisivo di George.
It's Alright Ma è trasformata in un lento ma potentissimo blues in cui Bob scarica tutta la sua tensione.
Un attimo di calma arriva con Girl from the North Country, bellissima nella sua veste completamente rinnovata dal nuovo arrangiamento.
E' una canzone nuova che gira su una melodia simile a quella di Blackbird ma con un differente fraseggio delle chitarre.
Tweedle Dee and Tweedle Dum è ancora su alti livelli nonostante sia stata suonata moltissimo, grande il drumming potentissimo di George e ottime le linee di basso di Tony.
Man In The Long Black Coat è animata dal piano di Bob che supportato dal basso di Tony regala un emozionante groove al brano che appare meno oscuro rispetto alla versione in studio.
Il concerto vira verso il rock potente con le due canzoni successive, You go your way ed Highway 61 in cui  Freddy è grandioso durante i suoi assoli, è lì sempre alla ricerca dei lick ben supportato da Larry che spesso gli lascia lo spazio che merita.
Every Grain Of Sand e Honest With Me si fanno ricordare per la grande generosità di Bob e della sua band.
Tuttavia il secondo grande highlight della serata arriva con "Hattie Carroll".
In una sola parola bellissima.
Bob sembra recitare più che cantare, l'approccio con i versi è semplice e diretto e arriva dritto al cuore, facendo emergere tutta la tristezza e l'attualità della storia.
Summer days e Cat's in the well sono ancora rock allo stato puro e impressionano ancora per energia e potenza.
Poi una grande Like A Rolling Stone con tutto il pubblico a cantare in coro e una strepitosa All Along The Watchtower chiudono il concerto.

Salvatore Esposito


 
MAGGIE'S FARM

sito italiano di Bob Dylan

HOME PAGE
Clicca qui

 

--------------------
è  una produzione
TIGHT CONNECTION
--------------------