What's going on in your show...
sera per sera Bob in concerto

 
a cura di Salvatore "Eagle"

 
 
Londra, Inghilterra
Wembley Arena
15 Novembre 2003

Maggie's Farm
It's All Over Now, Baby Blue
Cry A While
Desolation Row
It's Alright, Ma (I'm Only Bleeding)
Boots Of Spanish Leather
Tweedle Dee & Tweedle Dum
Mr. Tambourine Man
Things Have Changed
Highway 61 Revisited
Every Grain Of Sand
Honest With Me
The Lonesome Death Of Hattie Carroll
Summer Days

Bis:

Cat's In The Well
Like A Rolling Stone
All Along The Watchtower


COMMENTO: Da Londra comincia il leg finale di questo tour Europeo del 2003; quello di ieri sera è stato l'ennesimo concerto splendido, reso ancora più prestigioso dalla location, la mitica Wembley Arena, da sempre sede di grandi avvenimenti musicali.
Il concerto è partito con una solida "Maggie's Farm" che lascia intendere subito che Bob anche questa sera è in sella al suo cavallo.
La sua voce, tanto criticata agli inizi di questo tour, è più giovane e meno roca rispetto al passato e vanta una maggior estensione e lo si nota nella successiva "It's All Over Now Baby Blue", in cui sembra trovarsi davvero a proprio agio attraverso un fraseggio più soft, dominato dalla pedal steel di Larry.
Terminata la seconda canzone Bob e la band si lanciano in una tellurica versione di "Cry a While" dominata da un potente arrangiamento blues con la slide di Larry in primissimo piano.
La prima perla della serata è "Desolation Row" in cui Bob regala una scintillante perfomance vocale e Larry che con la sua chitarra sottolinea attraverso assoli ricercati i passaggi più enfatizzati.
"It's Alright Ma" arriva dirompente con il suo magma lirico e la sua potenza rock dove il drumming perfetto di George unito al lavoro alla cittern di Larry e di Freddy all'elettrica creano una tensione poetica difficilmente riscontrabile su altri palchi.
"Boots of Spanish Leather" è dolcezza e melodia allo stato puro, la voce di Bob impreziosisce le splendide liriche e lo si nota quando canta magicamente "carry across the ocean" facendo scattare gli applausi a scena aperta. "Tweedle Dee" è ancora rock sul palco della Wembley Arena, nulla da eccepire eccetto un eccessivo sfruttamento di questa canzone che comunque gode di un ottima longevità sui tempi brevi.
"Mr. Tambourine Man" è invece uno dei pezzi immancabili in un concerto di Bob, spesso criticata in questo tour, questa sera è ottima come già successo in alcuni concerti recenti.
Le cose cambiano con "Things Have Changed" e  dalla poesia anfetaminica dei sixities si torna al rock dei tempi più recenti.
L'Oscar fa bella mostra di se' sul palco e Bob quasi a dire l'ho meritato davvero si lancia nella ennesima grande performance di questa canzone. Segue un altro episodio rock ma di matrice sixities con "Highway 61", in cui Freddy la fa da padrone scaricando elettricità pura dalla sua chitarra.
"Every Grain of Sand" è eseguita magicamente in un atmosfera poetica e riflessiva, Bob scandisce alla perfezione ogni verso e al piano regala al pubblico londinese una bella performance.
"Honest with Me" è potentissima con un grande Larry alla slide e con Freddy che si concede ancora grandissimi assoli.
"Hattie Carroll" e "Summer Days", sono i due antipodi di questo tour, in cui Bob e la band sembrano districarsi sempre alla grande, la prima densa di
riflessione e la seconda movimentatatissima in cui le due chitarre si danno
ancora una volta battaglia alla grande.
I bis finali chiudono il concerto londinese con il pubblico entusiasta per la grande performance di Bob.

Salvatore Esposito

foto sfondo (Londra 2003): Alessandro Cavazzuti

 
MAGGIE'S FARM

sito italiano di Bob Dylan

HOME PAGE
Clicca qui

 

--------------------
è  una produzione
TIGHT CONNECTION
--------------------
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

..
 
 
 
 
 
 
 
 

..