What's going on in your show...
sera per sera Bob in concerto

 
a cura di Salvatore "Eagle"

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Graz, Austria
Eishalle Liebenau
26 Ottobre 2003

1.To Be Alone With You
2.It's All Over Now, Baby Blue (acustica)
3.Tweedle Dee & Tweedle Dum
4.It Ain't Me, Babe (acoustic)
5.It's Alright, Ma (I'm Only Bleeding) (acustica)
6.Don't Think Twice, It's All Right (acustica)
7.Watching The River Flow
8.Cold Irons Bound
9.The Lonesome Death Of Hattie Carroll (acustica)
10.Stuck Inside Of Mobile With The Memphis Blues Again
11.Bye And Bye
12.Honest With Me
13.Every Grain Of Sand
14.Summer Days

Bis:

15.Cat's In The Well
16.Like A Rolling Stone
17.All Along The Watchtower


COMMENTO: Il tour di Bob Dylan comincia ad avvicinarsi sempre di più
all'Italia facendo tappa in Austria e precisamente alla Eishall di Graz. La
Eishall è un palazzetto usato per l'Hockey sul ghiaccio, la cui acustica era
stata già criticata in occasione del concerto di Bob del 1999, tuttavia
questa sera le cose sono andate meglio da questo punto di vista. Il
palazzetto è quasi sold out, i paganti, tutti in posti a sedere, sono circa
2600 da una stima approssimativa. Dopo un breve e accademico ritardo di 15 minuti le luci si sono spente e dopo la lunga introduzione di presentazione, Bob e la sua band hanno attaccato To Be Alone With You, ormai superclassico di apertura di questo tour, il risultato è al di là delle aspettative, infatti tutto fila liscio.
Il secondo pezzo è la versione acustica di It's All Over Now, Baby Blue, anche questa diventata uno dei pezzi immancabili di questo tour, Bob fa qualche disastro imprimendo un pathos eccessivo al cantato, stesso discorso per la successiva e immancabile Tweedle Dee & Tweedle Dum, dove emerge si' tutta la carica rock della band ma sembra diventato più un passaggio obbligato che un pezzo sentito.
Il concerto prende quota con It Ain´t Me Babe, splendido è l'arrangiamento così come il cantato di Bob che seppur gravato da un'eccessiva tensione, appare molto più sicuro del solito. A conferma dell'ottimo stato di forma arriva una magnifica It´s Alright, Ma, dove Bob scandisce parola per parola ogni verso, splendido anche George alla batteria che fornisce un apporto ritmico davvero sconvolgente.
Le parole sembrano essere una sorta di base per il ritmo e Bob
si diverte a prolungare le attese per gli stacchi di George allungando o
accorciando la pronuncia delle parole. Bob poi passa alla chitarra ed ecco
che parte una splendida Don`t Think Twice It's All Right, seguita a ruota da
un'altrettanto ottima Watching The River Flow, altro recupero eccellente
per questo tour.
In ottima forma appare anche Freddie che finalmente sembra aver preso davvero confidenza con il materiale dylaniano, certo non è Charlie Sexton ma ha un ottimo stile e sa come dimostrarlo.
Cold Irons Bound è la terza mini sorpresa della serata, la band sembra
divertirsi molto nel suonarla e Bob sfodera la sua ormai mitica voce da
vecchio bluesman. Larry e Freddy sparano fuori dalle loro chitarre riff
micidiali così come grandiosa e innarrestabile pare la sezione ritmica.
The Lonesome Death of Hattie Carroll vede di nuovo Bob al piano, ottima anche questa canzone che appare dopo anni dalla sua scrittura ancora attualissima.
Stuck Inside Of Mobile with the Memphis Blues Again, mostra ancora una volta Bob e la sua band in gran spolvero.
Bye And Bye, apre il lotto delle canzoni di "Love & Theft", questa versione è addirittura più bella di quella sul disco, stessa cosa anche con la successiva Honest With Me che può tranquillamente andare tra gli highlights dello show, pur essendo stata eccessivamente abusata dal vivo come Tweedle Dee. La Band sembra particolarmente adatta al sound old time di "L&T", facendo trasparire tutta la sua energia.
Every Grain Of Sand spezza per un attimo la carrellata da "L&T" per essere ricordata come l'altro pezzo forte di questo concerto; davvero convincente la performance di Bob, tuttavia il fraseggio appare leggermente meno bello di quello delle sere precedenti. Poi le luci si accendono e parte Summer Days, con la sua classica esplosione di suoni rock, così la prima parte del concerto finisce tra gli applausi scroscianti, mentre Bob e la band tornano nel backstage.
Cinque minuti più tardi tornano sul palco per i bis: la band attacca
Cat´s In The Well, mentre Bob si aggira per il palco stranamente, prima
dietro ai monitors posizionati sul retro della batteria poi cercando di
passare da un capo all'altro del palco, alla fine si posiziona al piano.
Like A Rolling Stone mostra un Bob poco entusiasta e questo dimostra
chiaramente come questi pezzi li faccia appositamente per noi fan
europei... che strano! Ha una così scarsa considerazione di noi? Prima di All
Along The Watchtower Bob presenta la band e poi ringrazia il pubblico. La
performance è ottima...ma sarebbe necessario un cambiamento adesso....!

Salvatore Esposito


 
MAGGIE'S FARM

sito italiano di Bob Dylan

HOME PAGE
Clicca qui

 

--------------------
è  una produzione
TIGHT CONNECTION
--------------------
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

-