What's going on in your show...
sera per sera Bob in concerto

 
a cura di Salvatore "Eagle"

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Amburgo, Germania
Docks
18 Ottobre 2003

Maggie's Farm
It's All Over Now, Baby Blue (acustica)
Cry A While
Just Like Tom Thumb's Blues
It's Alright, Ma (I'm Only Bleeding) (acustica)
To Ramona
Things Have Changed
Highway 61 Revisited
Boots Of Spanish Leather
Tweedle Dee & Tweedle Dum
Man In The Long Black Coat
Honest With Me
Don't Think Twice, It's All Right (acustica)
Summer Days

Bis:

Cat's In The Well
Like A Rolling Stone
All Along The Watchtower



COMMENTO: La seconda serata ad Amburgo è cominciata intorno alle 19 quando Bob è emerso dal buio del palco, accompagnato dalla sua solita band con Freddie Koella che indossava un insolito borsalino estremamente cool.
Qualcuno dice ancora che lui non è fantasioso nel suonare ma almeno il suo
guardaroba dimostra di esserlo. Tutti speravano in una canzone iniziale
differente e invece ecco servita la stessa Maggie's Farm della sera precente
senza la jam finale, tuttavia sembra essere un buon inizio per Bob e la sua
band. Poi Larry si siede alla sua pedal-steel ed tutti pensano: ecco sta per
arrivare una delle perle del vasto repertorio di Bob e invece è It´s All
Over Now, Baby Blue. Eccezionali sono i riff di Larry alla pedal-steel e
ancora meglio fa Freddie, mentre Bob canta sorridendo ad ogni perfetto lick
chitarristico del buon Koella. Segue Cry a While in cui Bob sembra
infiammarsi nel cantare, misura le parole scegliendo se sussurrarle o
gridarle, il tutto come diceva C.Heylin "con un autorità inimitabile". Just
Like Tom Thumb´s Blues, è rock granitico, solida anche nel cantato che ora
sembra aver ritrovato il bandolo della matassa, molto interessante sia
l'intro che l'outro con Bob quasi scintillante al piano. It´s Alright, Ma è
magicamente aggressiva, la potenza del cantato è quasi simile a quella dei
bei tempi andati, ma a fare la differenza è la sua band con Receli e Tony
che trascinano senza sosta i due chitarristi che a loro volta si dannano per
alzare il tasso tecnico.
Terminata la canzone Larry prende il suo Bouzouki, e tutti fremono dal sentire Desolation Row o Blind Willie McTell (uno scintillante misto come quello di qualche tempo fa!), ma è "solo" To Ramona, l'esecuzione è interessante ma non brilla particolarmente, sarà per il cantato troppo enfatizzato di Bob o per gli appena sufficienti passaggi all'acustica di Freddie o ancora per il sound che appare troppo impastato per essere veritiero.
Things Have Changed è una di quelle canzoni che nessuno vorrebbe più
ascoltare e invece è lì a far bella mostra di se' per l'ennesima volta.
Tuttavia è una buona versione, cantata sorprendentemente bene, con i primi
due versi davvero superlativi, il risultato migliore avviene quando canta o
meglio recita "I´m locked in tight" e subito dopo urla "I´m out of
RAAAAAAnge"). Segue ancora una volta Haaaaaawaaaaaay 61 che come dicono gli americani è in una pregevole kick-ass version e include ancora il verso "hmm, come over here girl and step into the light" ...terminata la canzone Bob resta al piano e poco dopo attacca "I´m sailing away, my own true love" ed ecco Boots of Spanish Leather, ancora una volta ottima, molto bello l'arrangiamento elettrico che dona particolarmente a questa canzone,
diventata in quello acustico abbastanza usuale e noiosa. Tweedle Dee &
Tweedle Dum, arriva veloce come un lampo ma non lascia segni particolari
eccetto il fatto che subito dopo arriva Man in the Long Black Coat, che
sembrava essere stata solo provata l'altra sera e invece qui è pulita, Bob
sembra aver ripreso confidenza con la canzone e canta abbastanza bene, e con il piano fa qualcosa di nuovo (F - C - G - Am quando suona in Am). Cambia anche alcuni versi sul bridge rispetto al secondo verso (come la sera
precedente): "We went on a river and I just missed the boat, she went with
the man in the long black coat" (Siamo andati sul fiume ed io ho perso la barca, lei è andata via con l'uomo dal lungo cappotto nero) e ancora una volta "blood on the moon" sull'ultimo verso seguito subito dopo da un assolo di armonica.
Honest with Me è rock puro ma ad emozionare davvero arriva Don´t Think Twice, in cui la band fa davvero un gran bel lavoro confezionando un arrangiamento quasi perfetto. Sull'ultimo verso Larry e Freddie hanno suonato degli ottimi lick chitarristici producendosi in un bell'assolo di chiusura. Summer Days, è uno scorcio d'estate nell'autunno tedesco, tutto bene eccetto la noia che comincia ad arrivare durante l'esecuzione di questa canzone, ci mancherebbe solo il Mad Dog Morrongiello a dichiarare il fallimento di questa canzone.
Il pubblico non si accorge di nulla e si diverte, balla si dimena, e così fa
anche Bob. Il concerto si chiude con i soliti e solidi bis che tutti amano e
che tutti odiano, ma che quando li si ascolta si rimane pur sempre incantati
solo perchè c'è lui sul palco. Alla fine tutti tornano a casa o in albergo,
contenti per una serata buona di sua Maestà il Menestrello di Duluth.

Salvatore Esposito


 
MAGGIE'S FARM

sito italiano di Bob Dylan

HOME PAGE
Clicca qui

 

--------------------
è  una produzione
TIGHT CONNECTION
--------------------
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

-
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

.