Los Angeles, California
The Forum

20 Ottobre 2006

01.  Maggie's Farm
02.  Just Like Tom Thumb's Blues
03.  High Water (For Charley Patton)
04.  When The Deal Goes Down
05.  Tweedle Dee & Tweedle Dum
06.  Tangled Up In Blue
07.  To Ramona
08.  It's Alright, Ma (I'm Only Bleeding)
09.  Rollin' And Tumblin'
10.  John Brown
11.  Highway 61 Revisited
12.  Nettie Moore
13.  Summer Days

Bis:

14. Thunder On The Mountain
15. Like A Rolling Stone
16. All Along The Watchtower

La band:

Bob Dylan - tastiere, armonica
Stu Kimball - chitarra
Denny Freeman - chitarra
Donnie Herron - violino, banjo, pedal steel, lap steel
Tony Garnier - basso
George Recile - batteria



Ed eccoci a Los Angeles per il prosieguo di questo tour californiano di Bob Dylan e dei suoi fidi Tony, Donnie, Denny, Stu e George Gabriel.
Bert Samuels ci racconta che il Forum è un vecchio granaio, ovvero un posto orribile per vedere un concerto rock e l'unico motivo per cui ci è andato è perchè lì c'era Bob (Monsieur De Lapalisse impera).
Il forum è pieno per due terzi e l'apertura di stasera è come sempre appannaggio dei Kings of Leon, una band energetica, ci dice Bert, che ha suonato un set estremamente rumoroso. "Non musica per noi vecchi... ma non male".
"Il pubblico stasera è più giovane di quello di Lunedì a San Francisco e ci sono anche alcuni fans dei Leon... E' stato un bel "warm-up" per Dylan... hanno suonato un buon set".
Arriva la star della serata e si parte con Maggie's Farm: "Sì, va bene, molti sono delusi quando apre con questa canzone perchè è ormai abitudinaria, però è stata una versione molto energica e la band ha suonato davvero bene. Bob è stato in palla fin dall'inizio del concerto..."
A seguire Tom Thumb's Blues. "La volevo! Ed è stata grande! Buona la voce di Bob... Sulla successiva High Water invece è tornato il ringhio... Ero rimasto sorpreso di come aveva cantato in maniera dolce a San Francisco per tutto il concerto, senza mai "ringhiare"... Stasera è stato differente... High Water non è mai stata la mia preferita e questa di stasera è stata una performance abbastanza comune..."
Che mi dici però della splendida When the deal goes down?
"E' una bella canzone e Bob l'ha cantata molto bene. Sicuramente sarà un punto di forza dello show per un bel po'..."
Arriva la vituperata Tweedle Dee and Tweedle Dum e Bert arringa: "OK sono stanco di questa canzone ed il ringhio è stato pessimo. Dacci un taglio Bob!"
A seguire una rockeggiante grande versione di Tangled up in blue con Stu che ha fatto un grande lavoro con il tema principale della canzone con la chitarra acustica. Poi una bella To Ramona. "L'avevo sentita una sola volta nel 1995 a Las Vegas. Grande canzone, bell'esecuzione con la voce di Bob che è stata chiara su tutti i versi..."
Dopo It's allright ma con Denny e Tony in gran spolvero arriva un'altra delle tante gemme di Modern Times, Rollin' and tumblin'. Bert però vorrebbe vedere Someday baby al suo posto (ormai SB è una delle poche canzoni di Modern Times che Bob non ha ancora eseguito, insieme a Leeve's gonna break, Beyond the horizon e Ain't talkin').
E a seguire un'altra delle perle della serata, John Brown... "Non l'avevo mai sentita dal vivo prima ed è stata semplicemente superba. Bob ha "inchiodato" le liriche e Donnie è stato grande al mandolino elettrico"
Per mr. Samuels il picco della serata è stato Highway 61: "Hanno riempito il vecchio granaio con un sacco di dolce rumorosa musica rock. Denny ha suonato alla grande la lead guitar ed il fraseggio vocale di Dylan è stato perfetto. Mi sono scatenato su questo pezzo e ora infatti la mia schiena ne risente."
"Volevo Nettie Moore - continua Bert - è l'ho avuta! Che dolce bella triste canzone!!! Tutto il pubblico cadenzava con le mani rispettosamente la lenta melodia... Mi ero perso Workingman's blues lunedì ma questa è stata persino meglio..."
Il concerto "regolare" si chiude con Summer Days a cui manca la parte strumentale centrale.
Poi l'ennesimo capolavoro da Modern Times, Thunder on the mountain. "Grande canzone - ci dice ancora mr. Samuels - anche se Bob stasera ha saltato qualche verso (niente pork chops and pie nè I don't give a damn...)"
Grande chiusura con Like a rolling stone e All along the watchtower come sempre.
Un giudizio sulla band?
"Bob è stato davvero molto animato e vivace stasera e la band è davvero buona. Non ci saranno più Larry e Charlie ma questa band è buona nel proprio stile".
Sentiamo Scott Eisner... Quali sono stati gli highlights per te stasera? "Sicuramente Nettie Moore e Thunder on the mountain. E anche To Ramona, una delle mie preferite. La voce di Bob era in grande forma. Dylan ha anche suonato un sacco l'armonica... Io avrei evitato solo Summer Days sostituendola con un'altra canzone... Ce ne sono talmente tante... Perchè continuare ad eseguire sempre quella?"
Michele Murino


E' UNA PRODUZIONE
TIGHT CONNECTION