Le Cannet, Francia
La Palestre

13 Luglio 2006

01. Maggie's Farm
02. The Times They Are A-Changin'
03. Tweedle Dee & Tweedle Dum
04. Mr. Tambourine Man
05. It's Alright, Ma (I'm Only Bleeding)
06. Every Grain Of Sand
07. Stuck Inside Of Mobile With The Memphis Blues Again
08. Blind Willie McTell
09. Most Likely You Go Your Way (And I'll Go Mine)
10. Just Like A Woman
11. Honest With Me
12. Girl From The North Country
13. Highway 61 Revisited

Bis:

14.  Like A Rolling Stone
15.  All Along The Watchtower

La band:

Bob Dylan - tastiere, armonica
Stu Kimball - chitarra
Denny Freeman - chitarra
Donnie Herron - violino, banjo, pedal steel, lap steel
Tony Garnier - basso
George Recile - batteria



Nuova data francese per Bob con microfoni posizionati verso il pubblico, sicchè qualcuno avanza l'ipotesi che possano essere serviti per registrare il concerto in previsione di un album live. Chissà?...
Leggiamo anche che un microfono viene posizionato al centro e con nei pressi una chitarra. Che Bob avesse pensato di fare qualche canzone con la chitarra e ci abbia poi ripensato? Anche qui: "... quien sabe?", come dice Tex Willer... :o)
Lo show di stasera è caratterizzato da una grande Maggie's farm, cantata benissimo da Bob. The times they are a-changin' vede invece un Dylan non molto concentrato, benchè lo sia stato nell'assolo di armonica.
Poi due brani che - leggiamo - hanno entusiasamato ben poco, Tweedle Dee e Mr. Tambourine Man, seguite da una grande performance di It's alright ma e da una Every grain of sand che Guillem Turon definisce "corretta", superiore alla versione di Barcellona 2004 ma lontanissima dalla versione di Shot of love (che per Guillem è un capolavoro).
Stuck inside of Mobile with the Memphis blues again è buona e quando Bob arriva al verso "speaking to a french girl" rotea gli occhi verso il pubblico e grida "yeah!". Guillem sostiene di non essere d'accordo con chi dice che Bob non si relaziona col pubblico durante lo show. A Le Cannet lo ha fatto ma il pubblico è rimasto molto freddo.
Blind Willie McTell e Most likely you'll go your way vengono definite ancora "correct" e poi una delle migliori versioni di Just like a woman fin dai tempi del Budokan. Grande band, fantastici assolo, Bob ha cercato di far cantare il coro al pubblico ma niente da fare (quasi tutti zitti tranne pochissimi). Strano.
Poi arriva Honest with me priva del suo caratteristico riff e che per questo è sembrata un po' strana.
La strana versione di Girl from the north country ed una scatenata quanto breve Highway 61 hanno chiuso il set seguite dai soliti bis e qualcuno si lamenta perchè avrebbe voluto più canzoni.
Michele Murino


E' UNA PRODUZIONE
TIGHT CONNECTION