Roskilde, Danimarca
Roskilde Festival
Orange Stage

30 Giugno 2006

01. Maggie's Farm
02. The Times They Are A-Changin'
03. Down Along The Cove
04. This Wheel's On Fire
05. Stuck Inside Of Mobile With The Memphis Blues Again
06. Positively 4th Street
07. Highway 61 Revisited
08. Blind Willie McTell
09. Don't Think Twice, It's All Right
10. Watching The River Flow
11. Masters Of War
12. Summer Days

Bis:

14.  Like A Rolling Stone
15.  All Along The Watchtower

La band:

Bob Dylan - tastiere, armonica
Stu Kimball - chitarra
Denny Freeman - chitarra
Donnie Herron - violino, banjo, pedal steel, lap steel
Tony Garnier - basso
George Recile - batteria



Quinta tappa per questo tour europeo di Bob Dylan (and his band, of course) e, lasciatosi alle spalle le coste della Gran Bretagna, Mr. Zimmy approda in  Danimarca, terra del principe Amleto.
Il concerto di stasera si tiene sull'Orange Stage del Roskilde Festival, a Roskilde ovviamente.
Finalmente qualcosa si muove nella setlist che viene un po' svecchiata e oggi i danesi possono ascoltare un po' di brani differenti rispetto alle date irlandesi, gallesi e inglesi.
Una scaletta solida, ci dice qualcuno, e molti apprezzano soprattutto queste relative novità: This wheel's on fire e The times they are a-changin' su tutte.
Bob e la band si presentano sul palco in orario con Dylan in completo nero da capo a piedi, compreso il cappello da cowboy d'ordinanza.
Dopo la consueta Maggie's Farm, le note immortali di The times they are a-changin' si diffondono tra il pubblico in cui stasera ci sono anche molti giovanissimi tra cui dozzine di studenti al loro primo concerto di Bob (un gruppetto di questi ultimi ha studiato per mesi a scuola Desolation Row, ma stasera non avrà la fortuna di ascoltarla).
Sparisce per una volta TD&TD e al terzo posto nella setlist di oggi c'è una trascinante Down along the cove, non certo una novità ma sicuramente salutata con più entusiasmo dai veterani dei concerti, lieti di qualsiasi minimo cambiamento in scaletta.
Il primo highlight della serata arriva però con This Wheel's On Fire cui fa seguito una standard Stuck inside of Mobile, un brano che sentiamo da più parti criticare per l'attuale resa un po' fiacca...
A proposito di Positively  4th street, a seguire, qualcuno fa notare che ogni volta che Bob viene in Danimarca la canta... e si chiede se c'è qualche motivo particolare... quel che è certo è che stasera è uno dei migliori brani in scaletta.
Dopo una Highway 61 Revisited che come sempre è molto tirata arriva la seconda perla di questo concerto danese: Blind Willie McTell che dà al concerto un intermezzo molto intimista facendo coppia con la successiva applauditissima Don't Think Twice, It's All Right.
Il set si chiude con Watching The River Flow ed un altro dei brani più apprezzati di stasera, Masters Of War. Il gran finale è ovviamente riservato alla scatenata Summer Days e ai due soliti bis, stra-abusati ma anche (bisogna sottolinearlo) stra-applauditi in ogni data: Like A Rolling Stone e All Along The Watchtower.
La nota positiva di stasera, oltre a quelle già consolidate nelle date precedenti (voce eccezionale, organo decisamente piacevole, band che pian piano carbura, allegria e voglia di divertirsi da parte di Bob) è costituita dall'inserimento in scaletta di qualche brano diverso dai soliti di questo inizio tour e la cosa lascia ben sperare per le date future.
Michele Murino


E' UNA PRODUZIONE
TIGHT CONNECTION