Kelowna, British Columbia
Prospera Place
July 22, 2005
 
1.
Maggie's Farm

2.
Tonight I'll Be Staying Here With You

3.
I'll Be Your Baby Tonight

4.
Lay, Lady, Lay

5.
Stuck Inside Of Mobile With The Memphis Blues Again

6.
Moonlight

7.
Highway 61 Revisited

8.
Shelter From The Storm

9.
Cry A While

10.
Just Like A Woman

11.
Honest With Me

12.
The Times They Are A-Changin'

13.
Floater (Too Much To Ask)

14.
Summer Days



 
15.
Like A Rolling Stone

16.
All Along The Watchtower
 

Commento: HEEEY HEEY HEEEEEEY! Amiche e amici di Maggie's Farm siamo al Prospera Place di Kelowna, British Columbia per seguire questa quinta tappa del tour in terra canadese di Bob Dylan. Come sempre a commentare il concerto in programma c'è Sal 'Master Of Disaster' Esposito.

L'apertura è come da programma affidata a Maggie's Farm, in una versione molto potente in cui le chitarre affilate di Stu e Danny si danno battaglia lungo tutto il brano supportando alla grande il cantato di Bob.

Si passa poi all'ormai solito terzetto a tutto country aperto da una bella versione dai toni country-rock di Tonight I'll Be Staying Here WIth You in cui Bob offre una buona prova vocale e un ottimo assolo di armonica sul finale.

Segue il momento più romantico del concerto con una dolcissima I'll Be Your Babe Tonight, in cui brilla l'ottimo lavoro di Don alla pedal steel e l'eccellente crooning di Bob.

Sulla stessa linea si pone anche Lay Lady Lady caratterizzata da un riuscitissimo interplay tra le chitarre di Danny e Stu e la pedal steel di Don e baciata da un ottimo cantato di Bob.

Sulla scena poi irrompe il rock con una potentissima Stuck Inside Of Mobile With The Memphis Blues Again con Bob ancora protagonista sia alla voce sia al piano seguito alla grande dalla band che in Don alla lap steel e Danny alla chitarra vede i suoi punti di forza in questo brano.

Il brano successivo Moonlight è eseguito nel rodato arrangiamento jazz-rock con Danny impegnato in ottimi passaggi swing e Bob al piano in gran spolvero.

Si passa poi al rock di Highway 61 Revisited e il palco si infiamma con Danny e Stu a darsi battaglia
alle chitarre e Don alla lap steel a fare da supporto alla grande.

Il primo highlight della serata è però Shelter From The Storm eseguita con grande cura dalla band e sopratutto cantata magnificamente da Bob.

Don imbraccia il banjo e si parte con una travolgente Cry A While con Bob in grandissima forma al cantato e Danny e Stu che supportano magnificamente la linea melodica del brano infarcendolo di grandi passaggi chitarristici.

Si passa poi a Just Like A Woman, cantata da Bob con voce aspra ma comunque caratterizzata da un bell'arrangiamento dai toni soffusi in cui brilla la pedal steel di Don.

Subito dopo irrompe il rock-blues di Honest With Me e la voce da wolfman di Bob ha modo di ruggire ancora spinta alla grande dal drumming di George e dalle chitarre di Stu e Danny.

The Times They Are A-Changin' è eseguita con molto più mordente rispetto alle ultime esecuzioni e lo stesso Bob sfoggia un cantato molto preciso e incisivo.

Prima della fine c'è tempo ancora per un po' di jazz con Floater (Too Much To Ask) in cui Don al
violino disegna un ottima linea melodica dove la voce di Bob e le chitarre di Stu e Danny si muovono con molta libertà.

Come da programma Summer Days chiude il set con la classica coda strumentale in cui tutti i membri della band prendono il loro assolo, Bob al piano compreso.

Dopo la pausa Bob e la band tornano sul palco per i bis che questa sera vedono protagoniste Like A Rolling Stone e All Along The Watchtower entrambe applauditisisme dal pubblico canadese.

Salvatore Esposito



E' UNA PRODUZIONE
TIGHT CONNECTION