Eastlake, Ohio
Classic Park
June 26, 2005

1.
Tombstone Blues

2.
Señor (Tales Of Yankee Power)

3.
God Knows

4.
Visions Of Johanna

5.
Cry A While

6.
Shooting Star

7.
Highway 61 Revisited

8.
Tryin' To Get To Heaven

9.
Stuck Inside Of Mobile With The Memphis Blues Again

10.
Floater (Too Much To Ask)

11.
Ballad Of A Thin Man

12.
Summer Days


13.
The Times They Are A-Changin'

14.
All ALong The Watchtower
 

COMMENTO: Amiche e amici carissimi benvenuti alla nuova ed entusiasmante puntata di What's Going On In Your Show. Questa sera siamo al Classic Park di Eastlake, Ohio per seguire come sempre il tour di Bob Dylan e Willie Nelson commentato come sempre dal vostro Sal 'The Sandman' Esposito.

Tralasciando il set dei Greencards e quello di Willie Nelson, andiamo direttamente alla cronaca del set di Bob che questa sera si apre con Tombstone Blues in cui Bob sfoggiando il suo classico wolfaman blues style vocale spinge la band in una performancementre tutta giocata sulle chitarre ma soprattutto caratterizzata da un travolgente impatto ritmico dato dalla possente sezione ritmica del due George e Tony.

Il secondo brano della serata è Senor, guidata da un cantato molto ispirato di Bob e sostenuta magnificamente dall'ottimo intreccio tra la pedal steel di Don e le chitarre di Stu e Danny. Sul finale arriva anche un magnifico assolo di armonica di Bob centro del palco.

Il rock torna in scena con una scarna ma potentissima God Knows in cui Bob pur non aggredendo come al solito il testo sfoggia un fraseggio intensissimo. Ottimo il drumming di George che spinge al massimo le chitarre di Stu e Denny che duellano magnificamente lungo tutto il brano.

Il primo highlight del concerto è Visions of Johanna nel nuovo magnifico arrangiamento con Don che fa
magie da hendrix al mandolino elettrico e Bob che interpreta il brano alla perfezione supportato in modo eccellente dalle chitarre di Stu e Danny.

Cry A While è applauditissima come del resto anche a Salem, il brano gira alla grande dal vivo e penso se ne sia accorto anche Bob che dispensa sorrisi a tutta la band ed in particolare a Stu che si diverte
a guidare la scorribabda chitarristica.

Il secondo brano clou della serata è Shooting Star con Bob che sfoggia un cantato assai toccante e
la band che confeziona un arrangiamento misurato ma efficacissimo.

Highway 61 Revisited riporta il tasso elettrico ai massimi livelli e sopratutto regala il primo show danzante di Bob della serata.

La tensione resta altissima anche con una strepitosa Tryin' To Get To Heaven in cui sia Bob al piano sia Stu e Danny alle chitarre mettono a segno un altro vertice di questo concerto.

Stuck Inside Of Mobile With The Memphis Blues Again fa calare un po' il tono del concerto infatti
Bob canta il brano in modo piuttosto svogliato tuttavia la band fa come al solito un ottimo lavoro soprattutto per quello che concerne le parti chitarristiche ad opera di Stu e Danny.

Poi Don imbraccia il violino e si riparte con una Floater (Too Much To Ask) in una bella versione dai
toni jazz con le chitarre di Stu e Danny che supportano alla perfezione il crooning di Bob.

Ballad Of Thin Man ci svela un Bob ancora in grande forma al piano e alla voce così come la band che mostra i muscoli infarcendo di elettricità il brano in questo senso vanno segnalati anche gli interventi chitarristici di Stu e Danny.

Summer Days con la sua lunga coda strumentale chiude la prima parte.

Dopo la pausa si riparte con The Times They Are A-Changin', a cui segue il superclassico conclusivo All Along The Watchtower.

Salvatore Esposito



E' UNA PRODUZIONE
TIGHT CONNECTION