Bowie, Maryland
Prince George's Stadium
June 14, 2005
 
1.
Drifter's Escape

2.
Señor (Tales Of Yankee Power)

3.
Lonesome Day Blues

4.
Shooting Star

5.
Highway 61 Revisited

6.
This Wheel's On Fire

7.
Stuck Inside Of Mobile With The Memphis Blues Again

8.
John Brown

9.
Bye And Bye

10.
Chimes Of Freedom

11.
Summer Days


12.
Masters Of War

13.
Like A Rolling Stone
 
COMMENTO: Hot, hot, hot.... Amiche e amici di Maggie's Farm, benvenuti
alla nuova puntata di What's Going On In Your Show, questa sera siamo al
Prince George's Stadium di Bowie, Maryland per il consueto ed impedibile
appuntamento con Bob Dylan, Willie Nelson e The Greencards, questi
ultimi aprono la serata riscuotendo i loro meritatissimi applausi.

A raccontarvi invece il set di Bob Dylan, c'è il vostro Sal 'The
Masterpiece of Rock' Esposito. Si parte con la classica e
collaudatissima versione slow rock di Drifter's Escape, cantata da Bob
con grande trasporto e caratterizzata da un ottimo apporto della sezione
ritmica.

Il secondo brano della serata è subito il primo highlight della
serata, ovvero una magnifica versione di Senor, trascinata dall'ottimo
intreccio tra la pedal steel di Don e il piano di Bob che ha concluso il
brano con un grande assolo di armonica al centro del palco.

Con Lonesome Day Blues arriva il grande blues e la scena è tutta per Stu e Danny che
duellano lungo tutto il brano supportando la wolfman voice di Bob che
ruggisce e aggredisce ogni verso.

Sublime è anche il brano successivo
Shooting Star followed, in cui scintilla lo stesso mood di Senor con
l'aggiunta di un ottimo ricamo chitarristico da parte di Danny sul
finale in cui ad aggiungere magia ci pensa ancora una volta Bob con un
altro grande solo di armonica.

Highway 61 come sempre immancabile non
impressiona particolarmente però Bob sembra divertirsi molto nel dirigere
la sua band attraverso la grande autostrada del Rock.

Il secondo highlight della serata arriva con This Wheel's On Fire, con Bob
protagonista di una travolgente performance vocale e di uno strepitoso
assolo di armonica in duetto con la chitarra di Danny.

Stuck Inside of Mobile scorre sferragliante e piena di inserti blues ad opera di Danny
che duella con la pedal steel tuttavia Bob interpreta in modo un po'
approssimativo il brano facendosi sfuggire di mano un altra grande
performance.

Don imbraccia il banjo ed è il momento di una tesa e
vibrante John Brown con Bob assolutamente impeccabile alla voce, un po'
meno bene va con Danny e Stu che si impigliano in passaggi chitarristici
non troppo riusciti.

Bye and Bye è resa in un bellissimo arrangiamento
jazz rock con Danny sugli scudi pronto con la sua chitarra a ricamare
ottimi licks in ogni passaggio strumentale, Bob dal canto suo fa del suo
meglio al cantato interpretando con sicurezza il brano.

Il terzo highlight della serata è una strepitosa Chimes of Freedom con Bob ancora
una volta eccellente al cantato ma sopratutto al piano duettando
amabilmente con le chitarre di Danny e Stu.

Summer Days e la classica
jam strumentale chiude la prima parte del concerto.

Dopo la pausa arrivano i bis Master Of War, in una versione non particolarmente
riuscita e Like A Rolling Stone, diversamente eccezionale al punto da
riscuotere una grande ovazione da parte del pubblico.

Salvatore Esposito



E' UNA PRODUZIONE
TIGHT CONNECTION