Chattanooga, Tennessee
BellSouth Park
June 1, 2005
 
1.
To Be Alone With You

2.
The Times They Are A-Changin'

3.
Cry A While

4.
Just Like A Woman

5.
It's Alright, Ma (I'm Only Bleeding)

6.
Watching The River Flow

7.
Visions Of Johanna

8.
Highway 61 Revisited

9.
Masters Of War

10.
Tweedle Dee & Tweedle Dum

11.
A Hard Rain's A-Gonna Fall

12.
Summer Days


13.
Forever Young

14.
All Along The Watchtower

 
 
COMMENTO: YEAAAAAAAAA Amiche e Amici di Maggie's Farm siamo a
Chattanooga, Tennessee e precisamente al BellSouth Park per questa nuova
ed impedibile puntata di What's Goin' On In Your Show. Siamo nella terra
del Jack Daniel's e come vuole tradizione prima di entrare nell'arena ci
degustiamo un mezzo litro di tale pregevole whiskey. Ormai ubriachi ci
ascoltiamo prima il set dei Greencards e poi quello di Willie Nelson.
Ovviamente non ci capiamo niente ma sul finale di quello di Willie
riprendiamo conoscenza. Ah dimenticavo. Vedete cosa fa il Jack? ehmmmmm
dicevo. Come al solito a raccontarvi tutto del set di Bob c'è il vostro
occhio al di là dell'oceano. Colui che si è scolato mezzo
litro di Jack. Si è proprio lui. Sal 'The Drunk' Esposito. Ok dopo
questa piccola escursione nei territori alcolici. Ci diamo una regolata
e andiamo alla cronaca della serata.

Concluso il set di Willie sale sul
palco Bob seguito dalla sua band, e il primo brano della serata è un
travolgente resa di To Be Alone With You con Stu e Danny che si danno
battaglia nota su nota imprimendo al brano un sound molto rock.

Si passa poi a The Times They Are A-Changin' e la scena è tutta per Bob che
interpreta il brano con grande potenza e soprattutto con una convinzione
che mancava da tempo.

Si torna poi ad atmosfere più rock con una
potentissima Cry A While in cui oltre al classico duello tra Stu e
Danny, si apprezza una strepitosa performance vocale di Bob che sfoggia
un cantato blues tutto da ascoltare.

Il primo highlight della serata è
una dolcissima Just Like A Woman guidata dall'intreccio tra la splendida
pedal steel di Don e le chitarre di Stu e Danny e caratterizzata da un
cantato davvero commovente di Bob.

Don imbraccia il banjo e si passa a
It's Alright, Ma (I'm Only Bleeding) eseguita dalla band in un
arrangiamento potentissimo che mette ben in evidenza il testo
interpretato da Bob con un crescendo vocale molto intenso.

Con Watching The River Flow arriva il blues e Bob coglie la palla al balzo per
mettersi di nuovo in mostra sia al cantato, come al solito molto rauco e
wolfman stile, ma in particolare al piano duellando alla grande con Stu
e Danny.

Il secondo momento più alto del concerto arriva poi con Visions
Of Johanna, suonata in modo divino dalla band e cantata da Bob con un
tono di voce molto evocativo e toccante.

Highway 61 Revisited ci ricorda
che la band ha i muscoli per riempire l'aria di energia, il pubblico
apprezza e si scatena alla grande. Una tesa e nervosa versione di
Masters Of War riporta la calma, Bob interpreta il brano in modo
eccellente ma a fare la differenza è la band che offre ancora una volta
un ottima performance.

Le prime note di Tweedle Dee & Tweedle Dum danno
inizio ad un altro dei momenti più graditi dal pubblico, infatti si
ripete un po' quello che era successo con Highway 61.

A Hard Rain's A-Gonna Fall e Summer Days chiudono alla grande la prima parte con il
pubblico davvero entusiasta per la grande performance di Bob.

Dopo la pausa si riparte con una applauditissima Forever Young a cui segue il
classico brano di chiusura All Along The Watchtower.
 
 Salvatore Esposito



E' UNA PRODUZIONE
TIGHT CONNECTION