What's going on in your show...

sera per sera Bob in concerto

 
a cura di Salvatore "Eagle"

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
New York, New York
Hammerstein Ballroom
13 Agosto 2003

Tombstone Blues (Bob al piano, Tommy alla chitarra)
If You See Her, Say Hello (Bob al piano ed all'armonica, Tommy alla chitarra)
Tweedle Dee & Tweedle Dum (Bob al piano, Tommy alla chitarra)
You Ain't Goin' Nowhere (Bob al piano ed all'armonica, Tommy alla chitarra)
Things Have Changed (Bob al piano, Tommy alla chitarra)
Most Likely You Go Your Way (And I'll Go Mine) (Bob al piano ed all'armonica, Tommy alla chitarra)
It's Alright, Ma (I'm Only Bleeding) (acustica) (Bob al piano, Larry alla cittern)
Highway 61 Revisited (Bob al piano, Tommy alla chitarra)
Desolation Row (acustica) (Bob al piano ed all'armonica)
The Wicked Messenger (Bob al piano ed all'armonica)
Every Grain Of Sand (Bob al piano, Tommy alla chitarra)
Honest With Me (Bob al piano, Larry alla chitarra slide, Tommy alla chitarra)
Don't Think Twice, It's All Right (acustica) (Bob al piano ed all'armonica)
Summer Days
(Bob al piano, Tony al contrabbasso, Tommy alla chitarra)

Bis:

Like A Rolling Stone (Bob al piano, Tommy alla chitarra)
All Along The Watchtower (Bob al piano, Tommy alla chitarra)



The Waifs

COMMENTO: Secondo round presso l'Hammerstein Ballroom di New York per Bob
Dylan durante questo tour che tutti stanno cominciando a chiamare The Money
Never Runs Out Tour (II?). Ad aprire la serata ci sono The Waifs, l'ormai
famosa band che ha accompagnato Bob anche nel corso del Tour australiano.
Come da programma il loro set è gradevole e la loro musica è molto molto
dylaniana, segno che hanno studiato parecchio su monumenti come Blood On The
Tracks. A dispetto delle voci messe in giro su una probabile artrite di Bob
che gli impedisce di suonare la chitarra, anche questa sera Bob è in forma
smagliante. Dopo il successo riscosso ieri sera con al fianco Nils Lofgren,
anche questa sera Bob sembra pronto a ricevere un'altra ovazione. Ecco
allora sfoderare una gran voce sin dai primi versi di Tombstone Blues. E poi
via cavalcando l'onda dell'entusiasmo ha sfornato ben nove canzoni diverse
rispetto a ieri sera. Dopo una solida e sempre più rock-blues Tombstone
Blues, Bob e la band si lanciano in una splendida versione elettrica di If
You See Her Say Hallo; si nota subito che ha messo mani al testo e la parte
che più salta agli occhi è "Her eyes were blue and her hair was too".
All'armonica Bob comincia a fare magie, mentre la notte scorsa era sembrato
piuttosto sperimentale da questo punto di vista, il sound di questa sera è
potente, selvaggio. Un ringhio è "Tweedle Dee" seguita dalla sempre country
"You Ain't Goin'Nowhere", dove Larry fa emergere la sua classe alla pedal
steel. Un elemento che comincia a indebolire questa canzone è che Larry
continua ad eseguire il classico backin' vocal con un microfono non adatto
alla voce e ciò a volte non permette di godere a pieno di quello che succede
sul palco. Ancora una volta, "Things Have Changed" è ottima nella sua nuova
versione, Bob sembra amare davvero questa canzone. Segue " Most Likely You
Go Your Way (And I'll Go Mine)" che è un altro pezzo forte di questo tour,
precisa, potente, e soprattuto cantata come non succedeva da molto tempo.
Molto buona anche "It's All Rigth Ma" con il suo incedere nervoso che si
ripercuote anche sulla successiva "Highway 61". Dopo un lungo intro ecco una
incantevole versione acustica di Desolation Row con Bob che non l'ha
trascinata come accadeva nel 2000, ma ha scandito ogni parola, ogni verso,
facendo emergere la poetica di questo brano in tutto il suo splendore. The
Wicked Messenger è ancora più oscura delle precedenti versioni di questo
tour, ascoltarla in questa versione fa raggelare il sangue. Quasi a redimere
dalla precedente canzone arriva una meravigliosa Every Grain Of Sand, che
rappresenta uno dei vertici musicali di questo tour. Honest With Me, Don't
Think Twice, It's All Right e Summer Days, quest'ultima con l'ormai famoso
Tommy "Mad Dog" Morrongiello alla chitarra, rappresentano l'ideale
conclusione di questo splendido concerto.
Gli ottimi encore, Like A Rolling Stone e All Along The Watchtower diventano
occasione per il pubblico di saltare in piedi per ballare. Ancora un grande
show...speriamo che in Italia non arrivi svuotato di ispirazione.....!

Salvatore Esposito


 
 
MAGGIE'S FARM

sito italiano di Bob Dylan

HOME PAGE
Clicca qui

 

--------------------
è  una produzione
TIGHT CONNECTION
--------------------
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

..
 

.