Chicago, Illinois
Auditorium Theatre
April 3, 2005


1.  Drifter's Escape
2.  Señor (Tales Of Yankee Power)
3.  God Knows
4.  The Times They Are A-Changin'
5.  Cry A While
6.  Don't Think Twice, It's All Right
7.  Highway 61 Revisited
8.  Shooting Star (acoustic)
9.  You Ain't Goin' Nowhere
10.  Tryin' To Get To Heaven
11.  Honest With Me
12.  A Hard Rain's A-Gonna Fall



13.  I Shall Be Released
14.  All Along The Watchtower

COMMENTO: WOOOOOOOO!!! It's time to play the game!! And If you wanna
listen rock you gotta go to Bob Dylan concert!!!!!! Amiche e amici siamo
per la terza sera a Chicago, Illinois nella bella cornice dell' Auditorium Theatre.
Come sempre a darvi il benvenuto sulle caldissime
pagine di What's Going On In Your Show, c'è il vostro instancabile Sal '2
p.m.' Esposito che come al solito servendosi dei suoi potentissimi mezzi
vi racconterà minuto per minuto questo grande concerto.

Si parte con
una tesissima versione di Drifter's Escape, in cui la voce di Bob si
staglia in un mare di elettricità generato dalle chitarre di Stu e Danny
quasi fosse spinta in superfice dal drumming incessante di Tony.

Con Señor (Tales Of Yankee Power), il secondo brano le cose si fanno davvero
serie, perché arriva il primissimo highlight della sera. Bob infatti
esegue il brano con grande trasporto sfoggiando un fraseggio molto
toccante mentre la band dal canto suo imprime al brano un andamento
quasi gospel rock con in cui la pedal steel di Don Herron aggiunge senza
dubbio un tocco di classe.

Il rock è ancora prepotentemente sugli scudi
con una travolgente e tambureggiante resa di God Knows, caratterizzata
da continue decelerazioni strumentali e ripartenze fulminee introdotte
da precisissime rullate di George, che danno il via a break sonori in
cui le chitarre di Stu e Danny si scambiano licks chitarristici davvero
molto belli.

The Times They Are A-Changin' questa sera gode di un' atmosfera
quasi irish impressa al brano dal violino di Elana che si
inserisce nella linea melodica modellando ogni nota e offrendo spesso
spunti per brevi ma intensi duetti con le chitarre e la pedal steel.

Il rock è ancora sugli scudi con una strabordante Cry A While in cui Stu e
Danny duettano alla grande con Bob che al piano si destreggia bene
spezzando ritmo e melodia in un colpo solo.

Il secondo highlight della
serata e però Don't Think Twice, It's All Right, eseguita in un
gradevolissimo arrangiamento elettroacustico che per appeal ricorda la
versione in duetto con Eric Clapton, questa sera però l'andamento è più
rallentato così come il fraseggio.

Una sempre coinvolgente resa di
Highway 61 Revisited con la sua ondata di elettricità apre la strada la
strada al terzo brano clou della serata, ovvero la versione acustica di
Shooting Star, dove Bob al piano e alla voce la fa da padrone per tutto
il brano lasciando alla band brevissimi spazi musicali che tuttavia Stu
e Danny alle chitarre colgono al volo.

Dal rock si passa al country con
una travolgente You Ain't Goin' Nowhere, Bob sembra divertirsi parecchio
e lo si nota da come si scambia sguardi e consensi con gli altri memebri
della band, ottimo l'apporto sia di Don alla pedal steel sia di Elana al
violino, che reggono praticamente da soli tutta la linea melodica del
brano.

Con Tryin' To Get To Heaven si torna ad atmosfere più
intimistiche ma questa volta solo per quello che concerne il testo
perché il risultato sonoro è assolutamente rock, con un grandissimo
Danny sempre pronto a rattoppare i vuoti con assoli precisi e ben
lavorati dal punto di vista tecnico.

Una scialba versione di Honest
With Me introduce al classico A Hard Rain's A-Gonna Fall che torna ad
essere eseguita dopo un po' di tempo e che chiude la prima parte.

Il finale è come da programma, ma questa sera appena saliti sul palco Bob e
la sua band attaccano I Shall be Released, e il pubblico va
letteralmente in delirio. All Along The Watchtowrer, caratterizzata da
una stratosferica performance delle chitarre di Stu e Danny e di Elana
al violino, chiude il concerto odierno in un mare di applausi.

Salvatore Esposito



E' UNA PRODUZIONE
TIGHT CONNECTION