Oakland, California
Paramount Theatre
March 16, 2005



 

1.  To Be Alone With You (Donnie on banjo)

2.  The Times They Are A-Changin'

3.  Tweedle Dee & Tweedle Dum

4.  Positively 4th Street

5.  Highway 61 Revisited

6.  Sugar Baby (acoustic) (Donnie on violin)

7.  Down Along The Cove

8.  High Water (For Charley Patton) (Donnie on banjo)

9.  Girl From The North Country (acoustic)

10.  Honest With Me

11.  Every Grain Of Sand

12.  Summer Days


13.  A-11 (song by Hank Cochran)

14.  All Along The Watchtower


WOOOWOOWOWOWOWOWOOW!!!!! Cari amici di Maggie's Farm, come
sempre il vostro inviato "On the bayou" Salvatore "The 7th Sin" Esposito
in abiti da agricoltore, vi da' un lieto benvenuto alla nuova puntata di
What's Going On In Your Show. Questa sera siamo per la terza sera al
Paramount Theatre di Oakland, California per seguire la nuova tappa del
tour di Bob Dylan al fianco di Amos Lee e Merle Haggard, che per il
menestrello si occupano di scaldare il pubblico prima che Lui salga sul
palco.

Ad aprire le danze
è una travolgente To Be Alone With You con Donnie al banjo e con Bob che
esegue il brano con voce molto roca ma assolutamente convolgente, ottimo
sul finale l'asso di Danny.

Il brano successivo The Times They Are A-Changin',
è applauditissimo dal pubblico infatti Bob canta con grande
trasporto ogni verso ma sopratutto la band confeziona per questo brano
un arrangiamento elettroacustico assolutamente riuscito.

Tweedle Dee & Tweedle Dum è questa sera finalmente in una versione compatta e solida
ma soprattutto molto riuscita per quello che concerne l'amalgama della
band, certo ripetere i fasti di questo brano con Larry Campbell è
difficile ma questa sera qualche segnale positivo si è visto.

Positively 4th Street è tesa e potente nelle parti cantate da Bob così come nelle
parti strumentali dove la pedal steel di Don stende un ottimo tappeto
sonoro su cui le chitarre di Stu e Danny si muovono cesellando ogni nota
alla perfezione.

Il rock poi irrompe sul palco con una belle resa di
Highway 61 Revisited ma è solo un momento perchè subito dopo arriva il
primo highlight della serata ovvero Sugar Baby in una versione acustica
davvero molto toccante con Donnie ed Elana, che offrono una prova
eccezionale ai violini tanto che all'orecchio sembrano una specie di
quartetto d'archi. Memorabile.

Meno convincente è poi Down Along The
Cove che sfigura stretta nella morsa dal brano precedente e dal
successivo High Water (For Charley Patton), secondo highlight della
serata e performance molto simile all'ultima con tanto di grandi duelli
tra banjo suonato da Don Herron e chitarre suonate da Stu e Danny.

Il terzo highlight della serata non tarda ad arrivare con una splendida
Girl From The North Country in versione acustica, in cui l'intreccio tra
le chitarre di Stu e Danny fa da sfondo ad un'ottima prova vocale di Bob
e ad una eccellente performance di Don Herron alla pedal steel.
Più in ombra risulta Elana, ancora penalizzata un po' dal mixer.

Honest With Me
è veloce ed offre un ottimo spaccato di quella che è la potenza di
questa band, ma a tratti sembra mancare il controllo infatti come Bob
lascia un po' la briglia Danny sbaglia un assolo sul finale e Stu si
limita al compitino.

Every Grain Of Sand salva il finale, infatti la
band torna su alti livelli con Stu che tesse un ottima trama sonora e
Tony che riempie di groove i punti morti del brano.

Summer Days chiude la prima parte del concerto.

Dopo una breve pausa si Bob si lancia nella
cover di Hank Cochran, A-11 seguita a ruota da All Along The Watchtower.

Salvatore Esposito



E' UNA PRODUZIONE
TIGHT CONNECTION