sera per sera Bob in concerto
a cura di Salvatore "Eagle"

 
Amherst, Massachusetts
University Of Massachusetts
Mullins Center
20 Novembre 2004   

1.  Maggie's Farm

2.  It's All Over Now, Baby Blue

3.  Lonesome Day Blues

4.  Mr. Tambourine Man

5.  Dignity

6.  Tweedle Dee & Tweedle Dum

7.  Po' Boy

8.  It's Alright, Ma (I'm Only Bleeding)

9.  Every Grain Of Sand

10.  Stuck Inside Of Mobile With The Memphis Blues Again

11.  Ballad Of Hollis Brown

12.  Honest With Me

13.  Standing In The Doorway

14.  Summer Days

Bis:

15.  Like A Rolling Stone

16.  All Along The Watchtower


COMMENTO: OOOOOOOYESS!! Amiche e amici di Maggie's Farm, benvenuti alla nuova e scintillante puntata di What's Going On In Your Show; come sempre il vostro reporter speciale on bayou, Sal "S.S.R." Esposito vi racconterà minuto per minuto la penultima tappa del tour autunnale di Bob Dylan che questa sera fa tappa presso il Mullins Center della University Of Massachusetts di Amherst, Massachusetts.
E allora non buttate via il mouse e seguitemi!
La partenza del concerto è affidata ad una sincopata versione di Maggie's Farm, con Bob subito della partita con una travolgente prova al piano e alla voce, ottimo anche l'apporto di Stu e Larry che infarciscono il brano di grandi passaggi chitarristici.
Larry passa alla pedal-steel ed è tempo di It's All Over Now, Baby Blue. Bob canta accarezzando il testo ma allo stesso tempo al piano spinge la band in una performance più grintosa.
Si passa poi al rock blues con una torrida Lonesome Day Blues, in cui la slide di Larry scava nel solco melodico generato dall'elettrica di Stu mentre Bob al piano suona in modo assai coinvolgente spinto dall'eccellente drumming di George.
Con Mr. Tambourine Man siamo già al primo highlight della serata, Bob infatti sfoggia un fraseggio perfetto e un cantato evocativo mentre Larry e Stu creano con le chitarre linee armoniche assai eleganti.
Dignity è potente e tambureggiante grazie all'eccezionale apporto della sezione ritmica, tuttavia il cantato di Bob rispetto alle sere precedenti sembra leggermente in ombra e poco incisivo.
Tweedle Dee & Tweedle Dum introduce al secondo highlight della serata ovvero una splendida versione acustica di Po' Boy, cantata da Bob in modo eccellente e soprattutto suonata ancora meglio dalla band che vede in Larry il suo perno fondamentale.
Larry passa alla cittern e si riparte con It's Alright, Ma (I'm Only Bleeding).
Bob interpreta questo brano ancora una volta in modo eccellente supportato dal drumming incessante di George e dal potentissimo basso di Tony; ottimo l'apporto di Stu che intrecciando la sua chitarra con la cittern di Larry fornisce al brano un sound granitico e incisivo.
Every Grain Of Sand segna il momento più intimistico del concerto, Bob infatti esegue il brano con grande cura in una versione dal sound tenue che evidenzia in modo eccezionale le liriche, ottimo il lavoro di Stu e Larry che cesellano alla grande ogni nota.
Con Stuck Inside Of Mobile With The Memphis Blues Again il rock torna prepotentemente sugli scudi: Bob canta in modo coinvolgente
mentre la band esegue il brano alla grande rendendolo molto potente nei
passaggi strumentali.
Una bella versione acustica di Ballad Of Hollis Brown, leggermente rallentata rispetto al solito, introduce alla classica e roventissima Honest With Me in cui Bob sfoggia un cantato perfetto.
Standing In The Doorway è l'ultimo acuto del concerto, infatti con la
successiva Summer Days Bob attacca il pilota automatico che lo
conduce senza scossoni fino ai bis.... classici ed immancabili, quasi
fosse una sorta di timbrare il cartellino in uscita.

Questa recensione è stata redatta sulla base dei commenti dei fan del
Dylan Pool e di The Watchtower Forum, e sulla base dell'ascolto di
alcuni mp3 che vengono postati nei predetti forum. I commenti alle
canzoni sono frutto di traduzioni e solo dove specificato dello
scrivente

Salvatore Esposito


E' UNA PRODUZIONE
TIGHT CONNECTION