sera per sera Bob in concerto
a cura di Salvatore "Eagle"

 
Grantham, Pennsylvania
Messiah College
Brubaker Auditorium
6 Novembre 2004

1.  Maggie's Farm

2.  The Times They Are A-Changin'

3.  Lonesome Day Blues

4.  Mr. Tambourine Man

5.  It's Alright, Ma (I'm Only Bleeding)

6.  Po' Boy

7.  Stuck Inside Of Mobile With The Memphis Blues Again

8.  Dignity

9.  Love Sick

10.  Tweedle Dee & Tweedle Dum

11.  Saving Grace

12.  Honest With Me

13.  Ballad Of Hollis Brown

14.  Summer Days

Bis:

15.  Like A Rolling Stone

16.  All Along The Watchtower


COMMENTO: YEAAAAA!! Amiche e amici di Maggie's Farm benvenuti alla nuova puntata di What's Goin' On In Your Show.... Direttamente dal Brubaker Auditorium del Messiah College di Grantham, Pennsylvania vi parla il vostro inviato come sempre virtualissimo Sal "The Neckbreaker Eagle" Esposito.
Il concerto di Bob incomincia puntualissimo con Maggie's Farm in una potentissima resa rock con le chitarre di Stu e Larry in bella evidenza sempre pronte a raccogliere le indicazioni di Bob per i vari assoli.
Il brano seguente, The Times They Are A-Changin', è in una versione vibrante ed intensissima ma sul palco l'atmosfera si riscalda al 100% con la successiva Lonesome Day Blues in cui il piano di Bob disegna una bella linea melodica su cui la slide di Larry regala magie nota dopo nota, ottimo anche il drumming di George che spinge al massimo.
Il primo highlight della serata è Mr. Tambourine Man in una versione acustica colorata dai sapori country della pedal steel di Larry ed infarcita dagli ottimi assoli di chitarra di Stu.
It's Alright, Ma (I'm Only Bleeding) è solennemente rock grazie ad un crescendo infuocato dove brillano, supportate alla grande dalla sezione ritmica, la cittern di Larry e la chitarra di Stu.
Secondo momento imperdibile della serata è la versione acustica di Po' Boy che funziona ancora meglio che nel concerto precedente, infatti Bob sfoggia un fraseggio ancor più raffinato.
Stuck Inside Of Mobile With The Memphis Blues Again è potentissima grazie all'ottimo apporto ritmico di George che la rende incessante in ogni passaggio.
La successiva Dignity è in una versione molto incisiva ma a stupire arriva Love Sick eseguita da Bob con grande pathos e con voce assai toccante; ottimo il supporto della band assolutamente misurato e mai invasivo.
La cavalcata elettrica di Tweedle Dee & Tweedle Dum introduce al momento più intimistico del concerto, Saving Grace, in una magica versione in cui brillano il cantato di Bob da pelle d'oca e l'ottima pedal steel di Larry.
Come da programma Honest With Me apre la parte finale del primo set seguita a ruota dalla classica bella versione di Ballad Of Hollis Brown.
Il set si conclude con una lunghissima versione di Summer Days.
Dopo la classica pausa, Bob e la band tornano sul palco per i soliti
bis, Like A Rolling Stone e All Along The Watchtower.

Questa recensione è stata redatta sulla base dei commenti dei fan del
Dylan Pool e di The Watchtower Forum, e sulla base dell'ascolto di
alcuni mp3 che vengono postati nei predetti forum. I commenti alle
canzoni sono frutto di traduzioni e solo dove specificato dello
scrivente

Salvatore Esposito


E' UNA PRODUZIONE
TIGHT CONNECTION