sera per sera Bob in concerto
a cura di Salvatore "Eagle"

 
San Diego, California
San Diego State
Cox Arena
22 Ottobre 2004

1.  Leopard-Skin Pill-Box Hat

2.  It's All Over Now, Baby Blue

3.  Tweedle Dee & Tweedle Dum

4.  Tell Me That It Isn't True

5.  Things Have Changed

6.  Most Likely You Go Your Way (And I'll Go Mine)

7.  If Dogs Run Free

8.  Cold Irons Bound

9.  Positively 4th Street

10.  Highway 61 Revisited

11.  Standing In The Doorway

12.  Honest With Me

13.  Forever Young

14.  Summer Days

Bis:

15.  Like A Rolling Stone

16.  All Along The Watchtower


COMMENTO: WOWOWOWOWOW!!!! Ladies & Gentleman, benvenuti alla nuova ed entusiasmante puntata di What's Going On In Your Show...
Questa sera siamo alla Cox Arena di San Diego, California.
Come sempre a commentarvi il grande rito del rock n' roll celebrato da Bob Dylan e dai suoi fidi accoliti della band, c'è il vostro Sal "The Ministry Of Rock" Esposito, questa sera in alta uniforme dylaniana.
Se il Grande Fratello è sempre più lo specchio dell'Italietta di serie D, e se Maurizio Costanzo e suo marito vi hanno ormai stressato e come se non bastasse le elezioni americane stanno per affossare il mondo e per cantargli il requiem, non c'è problema a risolvere il caos che regna nel mondo ci pensa Bob.... e come sempre al grido di IF YOU WANNA ROCK..... YOU GOTTA LISTEN BOB DYLAN.... si parte e si parte alla grandissima.... con una strepitosa, strabordante, strarockeggiante versione di Leopard-Skin Pill-Box Hat, dove Bob e soci danno il la ad un'altra eccezionale serata.
Se It's All Over Now, Baby Blue e Tweedle Dee & Tweedle Dum non svelano grandi sorprese, Tell Me That It Isn't True spezza la noia, guidata alla grande da Larry e Stu che forniscono alla voce di Bob un eccezionale tappeto country dove poter spaziare e dipingere alla grande un ottimo fraseggio.
La canzone successiva, Things Have Changed, è tesa, vibrante e densa di lirismo; il tutto emerge dall'ottimo sound rock generato dalla band ma
sopratutto da un altra performance eccezionale di Bob alla voce. Ancora
il blues protagonista con Most Likely You Go Your Way (And I'll Go
Mine), in cui Bob regala al pubblico di San Diego la miglior performance
della serata sfoggiando delle eccezionali parti di piano che si
amalgamano in modo eccellente con il sound delle due chitarre sul palco. Con If Dogs Run Free, arriva il momento del jazz ed è ancora magia pura; il cantato di Bob è perfetto in ogni sfumatura ma soprattutto immenso è l'assolo di Stu che chiude il brano.
Cold Irons Bound è magma sonoro allo stato puro grazie ad una strepitosa performance alla batteria di Stu che dopo il fortissimo intro rumoristico trascina la band alla grande ma soprattutto Bob che con la sua voce roca cesella un altro grande brano.
Il vero highlight della serata è però la successiva Positively 4th Street che con Highway 61 Revisited rappresenta in modo chiaro e deciso come la musica dei sixities nella carriera di Bob sia imprescindibile.
Da Time Out Of Mind arriva poi Standing In The Doorway che tuttavia rispetto ai brani precedenti suona leggermente inferiore anche se il lavoro della band è impeccabile su ogni nota.
Honest With Me come al solito apre il finale del set che con Forever Young e Summer Days trova una chiusura di altissima qualità, con tanto di jam e con Bob in preda al ballo forsennato stile Buddy Holly dietro al suo piano.
I due classici bis Like A Rolling Stone e All Along The Watchtower chiudono in grande stile la serata.
For now it's all folks!

Questa recensione è stata redatta sulla base dei commenti dei fan del
Dylan Pool e di The Watchtower Forum, e sulla base dell'ascolto di
alcuni mp3 che vengono postati nei predetti forum. I commenti alle
canzoni sono frutto di traduzioni e solo dove specificato dello
scrivente

Salvatore Esposito


E' UNA PRODUZIONE
TIGHT CONNECTION