sera per sera Bob in concerto
a cura di Salvatore "Eagle"

 
Rochester, Minnesota
Mayo Field
29 Agosto 2004

1.  Rainy Day Women #12 & 35

2.  Forever Young

3.  God Knows

4.  Heartland (con Willie ed i suoi figli)

5.  Tweedle Dee & Tweedle Dum

6.  Positively 4th Street

7.  Highway 61 Revisited

8.  Bye And Bye (Elana Fremerman al violino)

9.  Tryin' To Get To Heaven

10.  Honest With Me

11.  It Ain't Me, Babe

12.  Summer Days (Tommy alla chitarra)

Bis:

13.  Like A Rolling Stone

14.  All Along The Watchtower


COMMENTO: OH YES! Amiche e amici di Maggie's Farm... benvenuti al Mayo Field di Rochester, Minnesota, per l'attesissimo concerto di Bob Dylan & Willie Nelson.
Come sempre con precisione svizzera il vostro inviato virtualissimo e specialissimo Sal "Crazy swiss clock" Esposito vi racconterà minuto per minuto tutto quello che è successo sul palco.
Tralasciando sia il set degli ottimi The Hot Club Of Cowtown e del grande Willie Nelson, partiamo con il set di Bob che comincia con una tirata Rainy Day Women #12 & 35.
Bob sembra da subito molto divertito per l'accoglienza del pubblico e trascinato dalla sua eccezionale band sfodera una performance ottima ma sopratutto divertentissima con tanto di balletto dietro la tastiera.
Il brano successivo Forever Young è in una cristallina versione acustica in cui brilla il fraseggio chitarristico di Stu con il piano di Bob.
Si passa poi al rock-blues con una solida God Knows in cui Bob ha modo di sfoggiare una voce molto calda e diretta supportata alla grande dalla band che confeziona un sound potentissimo.
Arriva poi il momento del classico duetto con Willie Nelson, ed è ancora Heartland il brano oggetto delle attenzioni del duo.
Rispetto alle sere precedenti le voci di Willie e Bob sembrano più compatte ed amalgamate ed in alcuni frangenti riescono anche ad armonizzare in modo eccellente; ottimo anche l'apporto di Lucas alla chitarra che sul finale regala un ottimo assolo.
Una travolgente Tweedle Dee & Tweedle Dum riscalda la platea che si scatena alla grande grazie alla ritmica tambureggiante della batteria di George.
Un attimo di sosta arriva con Positively 4th Street, che tuttavia Bob canta con voce tesa e a tratti nervosa, molto valido l'apporto di Stu che insieme a Larry cesella ogni nota.
La cavalcata chitarristica di Highway 61 Revisited introduce una magnifica Bye And Bye in cui è ospite l'eccezionale Elana Fremerman al violino; la voce di Bob è perfetta in ogni verso ma soprattuto si apprezza un ottimo dialogo tra piano e chitarre.
Il brano clou della serata è però Tryin' To Get To Heaven, in una versione oscura in cui la voce di Bob velata di amarezza arriva a commuovere.
Con Honest With Me è ancora protagonista il pubblico che ha modo di scatenarsi alla grande trascinato dall'eccellente prestazione di Bob e
della sua band.
Ancora un sipario acustico arriva con It Ain't Me, Babe, ma quando arriva Summer Days con Tommy alla terza chitarra, il pubblico va in delirio.
Ma siamo già alla fine del set.
Pochi minuti dopo Bob sale di nuovo sul palco e regala al pubblico i classici bis Like A Rolling Stone e All Along The Watchtower .

Questa recensione è stata redatta sulla base dei commenti dei fan del
Dylan Pool e di The Watchtower Forum, e sulla base dell'ascolto di
alcuni mp3 che vengono postati nei predetti forum. I commenti alle
canzoni sono frutto di traduzioni e solo dove specificato dello
scrivente

Salvatore Esposito


E' UNA PRODUZIONE
TIGHT CONNECTION