sera per sera Bob in concerto
a cura di Salvatore "Eagle"

 
Charleston, South Carolina
Joseph P. Riley, Jr. Park
17 Agosto 2004

1.  Drifter's Escape

2.  The Times They Are A-Changin'

3.  Lonesome Day Blues

4.  I Shall Be Released (con Willie Nelson)

5.  Tweedle Dee & Tweedle Dum

6.  Under The Red Sky

7.  It's Alright, Ma (I'm Only Bleeding)

8.  Girl Of The North Country

9.  Floater (Too Much To Ask)

10.  Honest With Me

11.  Masters Of War

12.  Summer Days

Bis:

13.  Like A Rolling Stone

14.  All Along The Watchtower


COMMENTO: YEAAA GABBA GABBA GO GO!!! Siamo a Charleston, South Carolina per seguire questa ottava tappa del tour di Bob Dylan e Willie Nelson.
Sede del concerto è il Joseph P. Riley, Jr. Park e come sempre a raccontarvi le gesta del nostro menestrello preferito è Sal "Stoned
Eagle" Esposito.
Si parte subito con l'alto tasso elettrico di Drifter's Escape, in cui la voce di Bob attraversa il muro sonoro creato dalle bordate chitarristiche di Stue e Larry e giunge potentissima alle orecchie degli spettatori.
Il brano successivo è The Times They Are A-Changin', questa sera cantata in modo eccezionale da Bob che partendo dai sussurri iniziali giunge al finale in un crescendo emozionante dato dal drumming precisissimo di George.
Si passa poi al blues con Lonesome Day Blues ed è ancora magia con le chitarre di Larry e Stu a duellare alla grande con il piano di Bob spinte dalla travolgente rimtica di George e dal basso precisissimo di Tony. Terminata la canzone sale sul palco Willie Nelson ed è ancora un duetto eccellente; infatti insieme attaccano una bellissima versione a due voci di I Shall Be Released.
L'apporto di Willie è emozionante così come quello della band impeccabile in ogni passaggio strumentale.
Una tambureggiante resa di Tweedle Dee & Tweedle Dum che brilla per gli ottimi assoli Larry introduce ad una poetica Under The Red Sky, cantata da Bob in modo eccezionale e supportata da un eccezionale arrangiamento della band che lascia spesso in primo piano il piano del menestrello.
It's Alright, Ma (I'm Only Bleeding) è vibrante e potente, tuttavia il cantato di Bob lascia a desiderare in quanto sul finale diventa piatto e inespressivo; peccato per l'occasione persa dato che la band era al massimo sin dalle prime note.
Le sorti del concerto si rialzano decisamente con una cristallina versione acustica di Girl From The North Country in cui la pedal steel di Larry crea una linea melodica eccezionale in supporto al cantato di Bob finalmente perfetto.
Larry passa poi al violino ed è tempo di Floater (Too Much To Ask), in una versione più rock e con più spazio alle parti strumentali; ottimo il fraseggio di Bob che riesce a rompere con le precedenti versioni stile spoken words.
Con Honest With Me il concerto si avvia alla conclusione ma c'è da fare i conti con una potentissima resa acustica di Masters Of War in cui Bob sfoggia una potenza vocale ed interpretativa senza eguali.
Con Summer Days si chiude la prima parte e dopo la classica pausa si riparte con Like A Rolling Stone, seguita a ruota da All Along The Watchtower.

Questa recensione è stata redatta sulla base dei commenti dei fan del
Dylan Pool e di The Watchtower Forum, e sulla base dell'ascolto di
alcuni mp3 che vengono postati nei predetti forum. I commenti alle
canzoni sono frutto di traduzioni e solo dove specificato dello
scrivente.

Salvatore Esposito


E' UNA PRODUZIONE
TIGHT CONNECTION