sera per sera Bob in concerto
a cura di Salvatore "Eagle"

 
Motril, Spagna
Estadio Municipal Escribano Castilla
10 Luglio 2004

1.  Maggie's Farm

2.  Tell Me That It Isn't True

3.  Cry A While

4.  Girl Of The North Country

5.  It's Alright, Ma (I'm Only Bleeding)

6.  Tweedle Dee & Tweedle Dum

7.  Positively 4th Street

8.  Highway 61 Revisited

9.  Just Like Tom Thumb's Blues

10.  A Hard Rain's A-Gonna Fall

11.  If Dogs Run Free

12.  Honest With Me

13.  Not Dark Yet

14.  Summer Days

Bis:

15.  Mr. Tambourine Man

16.  Like A Rolling Stone

17.  All Along The Watchtower


COMMENTO: OLA AMIGOS DE LA HACIENDA!!!! Siamo ancora in Spagna e precisamente a Montril, per la terza serata in terra iberica del tour di Bob Dylan, si parte con una tambureggiante versione di Maggie's Farm, in cui il menestrello canta in modo eccellente mentre la band offre un
ottimo esempio di rock n' roll mescolato al blues. Si passa poi al
country di Tell Me That It Isn't True, con la pedal steel di Larry
Campbell in primo piano a tessere una splendida melodia in cui il piano
di Bob e la chitarra di Stu si insinuano creando un atmosfera
particolarissima. Il travolgente rock-blues di Cry A While lascia spazio
ad una splendida versione acustica di Girl Of The North Country ma è
solo un breve momento di pausa perchè quando arriva It's Alright, Ma
(I'm Only Bleeding), lo stadio di Montril sembra quasi tremare. Bob in
un crescendo altamente emozionante spara i versi con grande cura
supportato da un eccezionale lavoro al citter di Larry a cui si fonde
l'ottima chitarra elettrica di Stu. Tweedle Dee & Tweedle Dum fa da apri
pista al primo highlight della serata ovvero a Positively 4th Street, in
cui Bob regala ancora un ottima performance vocale anche se rispetto ai
brani precedenti a fare la differenza è senza dubbio la band che
fornisce un ottimo supporto melodico. Highway 61 Revisited è poderosa
nell'arrangiamenti anche se penalizzata in alcuni punti da un cantato di
Bob non eccezionale, cosa diversa invece per Just Like Tom Thumb's Blues in cui il menestrello pur rallentando la canzone offre un fraseggio
davvero eccezionale e ottime parti di piano. Secondo gioiello della
serata è A Hard Rain's A-Gonna Fall, cantata da Bob con grande cura e
sopratutto suonata dalla band in un crescendo strumentale eccellente in
cui protagonista è George che spinge il brano in modo travolgente.
Assolutamente riuscita è anche If Dogs Run Free, caratterizzata dal
classico andamento jazzy, e questa sera leggermente più veloce del
solito grazie all'ottimo drumming di George che si sposa alla perfezione con il basso di Tony che con le chitarre regge tutta la linea melodica del brano. Brano meno riuscito della serata è Honest With Me, in cui nonostante Larry si danni con la slide, Bob non entra mai nel brano limitandosi ad un cantato molto distaccato. Le cose vanno in modo ben diverso con Not Dark Yet che è senza dubbio la terza perla della serata, grazie alla commovente interpretazione di Bob e al magnifico arrangiamento della band. Un ottima jam alla fine di Summer Days chiude la prima parte, il ritorno è praticamente in fotocopia con la serata precedente con la versione acustica di Mr. Tambourine Man che apre i bis e le applauditissime Like A Rolling Stone e All Along The Watchtower che chiudono la serata. Insomma un altro ottimo concerto per Bob anche se con qualche caduta.

Questa recensione è stata redatta sulla base dei commenti dei fan del
Dylan Pool e di The Watchtower Forum, e sulla base dell'ascolto di
alcuni mp3 che vengono postati nei predetti forum. I commenti alle
canzoni sono frutto di traduzioni e solo dove specificato dello scrivente.

Salvatore Esposito


E' UNA PRODUZIONE
TIGHT CONNECTION