sera per sera Bob in concerto
a cura di Salvatore "Eagle"

 
Worms, Germany
Jazz & Joy-Festival
Platz der Partnerschaft
("plaza in front of the old dome")
30 Giugno 2004  

1.  The Wicked Messenger 

2.  It's All Over Now, Baby Blue 

3.  Lonesome Day Blues 

4.  Just Like A Woman 

5.  High Water (For Charley Patton) 

6.  Tweedle Dee & Tweedle Dum 

7.  Man In The Long Black Coat 

8.  Stuck Inside Of Mobile With The Memphis Blues Again 

9.  Ballad Of Hollis Brown (acoustic) 

10.  Watching The River Flow 

11.  Boots Of Spanish Leather 

12.  Honest With Me 

13.  Forever Young 

14.  Summer Days 

Bis: 

15.  Tangled Up In Blue (acoustic) 

16.  Like A Rolling Stone 

17.  All Along The Watchtower 


COMMENTO: YEAAAAAA!! Amiche e amici di Maggie's Farm, siamo a Worms nella splendida Platz der Partnerschaft per seguire l'ultima data
tedesca di Bob Dylan prima dell'arrivo in Italia. Il primo brano della
serata è The Wicked Messenger, si nota subito che Bob e la sua band sono partiti con il piede giusto, infatti Stu molto generosamente offre grandi spunti chitarristici dove Larry cesella alla grande il suono. Bob dal canto suo
rende alla perfezione il brano grazie alla sua voce dal wolfman,
particolarmente interessante risulta l'ultimo verso cantato con
particolare convinzione. La successiva It's All Over Now, Baby Blue non
riserva particolari soprese eccetto un ottimo Larry alla pedal steel, le
cose vanno in modo differente con Lonesome Day Blues, in cui Bob
perfettamente a suo agio tra lo sferragliare delle chitarre sfodera un
ottima performance vocale. Dal rock si passa alla poesia romantica di
Just Like A Woman, come sempre nella versione ultra lenta, tuttavia
questa sera spicca il grande lavoro al piano di Bob ma soprattutto la
sua voce davvero impeccabile. La perla della serata arriva con High
Water (For Charley Patton), nella ormai nota versione elettrica, Stu si
difende bene nonostante qualche piccola macchia qua e là, eccezionale il
drumming di George Receli che spinge il brano alla grandissima. Una
divertente Tweedle Dee & Tweedle Dum, con Bob che ha danzato lungo tutto il brano, introduce alla seconda perla della serata ovvero a Man In The
Long Black Coat, in cui la band senza dubbio offre la miglior prova
della serata. Il brano successivo Stuck Inside Of Mobile With The
Memphis Blues Again riporta il rock sugli scudi, Bob canta con grande
convinzione mettendo in risalto un ottimo fraseggio vocale, ma
soprattutto Stu e Larry si danno battaglia infarcendo il brano di ottime
parti melodiche e assoli. Segue Ballad Of Hollis Brown, che però delude
a causa della voce monocorde di Bob che azzera praticamente la
drammaticità del brano, un vero peccato se si pensa all'ennesima ottima
prova della band. Bob si sveglia dal torpore e si riparte con Watching
The River Flow, in cui il suo piano trascina il brano lungo le vette e i
pendii del rock n' roll spinto dall'ottima sezione ritmica, in cui
brilla l'ottimo basso di Toni. Molto intensa è Boots Of Spanish Leather,
interpretata da Bob con grande passione ma sopratutto arrangiata in modo
molto convincente dalla band. Il tour de force chitarristico di Honest
With Me impressiona per potenza esecutiva ma a deludere è Bob che
disperde le energie enfatizzando troppo il testo. Intanto il pubblico si
scalda e quando arriva Forever Young comincia ad avvolgere il palco con
tutto il suo calore, che si protrae lungo tutta l'esibizione di Summer
Days, durante la quale le prime file cominciano a scatenarsi. Dopo la
classic pausa arrivano i bis, e questa volta ad aprirli c'è una
strepitosa versione acustica di Tangled Up In Blue magistralmente
interpretata da Bob, che scandisce in crescendo ogni verso. Like A
Rolling Stone e All Along The Watchtower chiudono come al solito il concerto. Insomma non ci resta che aspettare Bob è alle porte ormai!

Salvatore Esposito


E' UNA PRODUZIONE
TIGHT CONNECTION