Sotto un cielo ROSSO

Si presentarono a lui dei Farisei e dei Sadducei e, per metterlo alla prova, gli chiesero di mostrar loro un segno del cielo. Egli rispose loro: "Sull'imbrunire voi dite "Farà bel tempo perchè il cielo è rosso"; e al mattino "Oggi tempesta perchè il cielo è rosso cupo". Sapete dunque discernere l'aspetto del cielo e non sapete distinguere i segni dei tempi?
(Gesù ai Farisei ed ai Sadducei) - Matteo 16: 1-3


WIGGLE WIGGLE

(dal sito "A lily among the thorns" - Traduzione di Michele Murino)


Dimènati come una regina zingara, tutta vestita di verde, finchè la luna è azzurra, finchè la luna ti vede. Nei tuoi stivali e nelle tue scarpe, non hai niente da perdere, dimènati come uno sciame di api, sulle mani e sulle ginocchia. Dimènati davanti, di dietro, fin là fuori, finchè si apre, finchè si chiude, finchè morde, finchè taglia. Dimènati come una scodella di zuppa, come un cerchio roteante, come una tonnellata di piombo, puoi resuscitare i morti. Dimènati fino a che non sei in alto, fino a che non sei ancora più in alto,  fino a vomitare fuoco, finchè sussurra, finchè mormora, finchè risponde, finchè arriva. Come raso e seta, come un secchio di latte, tintinna e trema, come un grosso grasso serpente.

"Wiggle Wiggle" apre l'album Under the red sky con un battere ripetuto. Ma non è innocuo il battere di Mr. Wiggle finchè la porta è finalmente aperta -- da una chitarra che si insinua -- e si entra impettiti in una frenetica orgia. Il cantante è qui sia esperto delle cose mondane che caustico, dilettandosi tra l'infrangersi del bicchiere con il latte versato e la noncuranza del "senza esclusione di colpi".
E' un match di lotta libera di un intero mondo, un mondo che inebria con i suoi lussuriosi abiti di raso e di seta, con il selvaggio abbandono di una flagrante ostentazione.
La canzone è ricca di una forte carica sessuale; il mondo è in movimento, e se questa è in verità la "canzone di pesca" di Dylan ("fishing song", come egli stesso la presentò ambiguamente una volta) incontreremo il pesce di nuovo in un'altra canzone dello stesso album.
Dylan affastella le immagini come fiamme che lambiscono, e sembra che allo stesso tempo spalleggi e schernisca i personaggi della canzone.
Il brano sembra ambientato in un locale i cui avventori sono impegnati in una folle danza ballando e contorcendosi con arroganza e decadenza più che con piacere. Di chi è la festa? L'ospite viene presentato alla fine, con l'ultimo verso, un grosso GRASSO serpente.

--JDW

Nel Giardino dell'Eden, Dio sigilla il fato del Suo avversario, HaSatan.

Nella Genesi 3:14-15 leggiamo:
Allora il Signore disse al serpente: "Poichè tu hai fatto questo, sii maledetto fra tutti gli animali e tutte le bestie della campagna; striscerai sul tuo ventre e mangerai la polvere per tutti i giorni della tua vita!". Io porrò inimicizia fra te e la donna, fra la tua discendenza e la sua; essa ti schiaccerà il capo e tu la insidierai al calcagno".

Nell'Apocalisse 20:10, si legge:
E il diavolo che li seduceva fu gettato nello stagno di fuoco e di zolfo dove sono anche la bestia e il falso profeta; e saranno tormentati giorno e notte nei secoli dei secoli.

E Bob Dylan ci ha detto nel 1979 che "Dio non fa promesse che Egli non possa mantenere".
Nel primo libro delle Scritture (Genesi/Bereshit) Dio ci parla di un conflitto tra la discendenza di una donna e quella di un serpente. Nel libro finale delle Scritture, l'Apocalisse, apprendiamo del giudizio finale sul serpente.

In maniera similare credo che Dylan faccia un parallelo con le Scritture nel suo album del 1990 Under the red sky, con la canzone di apertura Wiggle Wiggle e con quella di chiusura Cat's in the well che termina con il Servo/Messia alla porta pronto a ritornare per portare rettitudine e giudizio sulla Terra.

Ci sono molte scuole di pensiero che dibattono su chi sia Satana. Ad ogni modo la scuola di teologia che Dylan ha abbracciato vede Satana come un essere reale. Non solo come una metafora del male. In Isaia apprendiamo che egli è stato precipitato sulla Terra e nella Genesi apprendiamo della parte avuta da Satana nella Caduta dell'uomo e nella maledizione scagliata su quest'ultimo da Dio.

Nel corso di una conferenza intitolata "Analisi del Vangelo di Bob Dylan", il Dottor Gregg Hagg, dopo aver esaminato numerosi versi delle sue canzoni, dichiarò a proposito di Dylan: "Egli di nuovo non esita a menzionare Satana e sembra come se questo sia il modo di Dylan di concepire il male nel mondo".

Ecco una campionatura di canzoni di Dylan che hanno a che fare con Satana e che mostrano un quadro molto dettagliato di questo nemico:

In Gotta Serve Somebody, apprendiamo che non c'è una vita nè una posizione in questo mondo che non sia intaccata da Satana. Coloro i quali non hanno deciso di servire il Signore automaticamente danno i propri favori al Suo nemico -- il diavolo.

In Precious Angel , Dylan si riferisce a lui come al "nemico" che è poi la traduzione della parola ebraica HaSatan. Costruendola sul tema di Gotta Serve Somebody, Dylan canta "Ya either got faith or ya got unbelief and there ain't no neutral ground, the enemy is subtle, how be it we are so deceived." (O hai fede o non ce l'hai, non esiste terreno neutrale. Il nemico è scaltro, come ci si può ingannare a tal punto...).

In Man Gave Names To All The Animals, Dylan cattura nell'ultimo verso della canzone sia la maledizione che il giudizio finale quando canta: "He saw an animal as smooth as glass, slithering its way through the glass. Saw him disappear by a tree near a lake..". E lascia a noi il compito di riempire l'ultimo sinistro verso. (Vide un animale liscio come il vetro che strisciava nell'erba.
Lo vide sparire presso un albero vicino ad un lago...).
(Nota del traduttore: il verso omesso da Dylan e che si evince dal resto della canzone in cui ogni strofa termina in rima col nome di un animale è: "I think I'll call it a snake" (Credo che lo chiamerò "serpente").

In Slow Train  Dylan definisce "pazzi" coloro i quali credono di poter manipolare Satana. Secondo le Scritture ci viene detto solo di resistere a Satana.

In Trouble in Mind, Dylan dipinge Satana come il tentatore.

In Ain't No Man Righteous, No Not One, Dylan ci mette in guardia avvertendoci che Satana insidia ed inganna persino coloro le cui intenzioni sono buone.

In Saved, Dylan ci dice che egli è stato accecato dal diavolo.

In Pressing On, Dylan ci riporta alla caduta dell'uomo nel Giardino dell'Eden quando canta: "Adam given the devil reign" (Adamo ha regalato il regno al diavolo). La cosa viene ripetuta anche durante il "gospel rap" di Dylan al Warfield Theater di San Francisco nel 1979 quando egli dichiara: "Lo sapete che Satana è chiamato il dio di questo mondo...".

In Saving Grace, Dylan sottolinea di nuovo l'abilità di Satana a renderci ciechi persino con una luce splendente. In questo, Dylan si rifà alla Bibbia che ci mette in guardia nelle Lettere di San Paolo ai Corinti: "...Perchè Satana si presenta come un angelo di luce".

In Dead Man, Dead Man, Dylan scrive che Satana tiene il morto per il tallone, il che è una descrizione di come un serpente morde qualcuno cercando di ucciderlo (Satana ti tiene per il tallone, c'è un nido di uccelli nei tuoi capelli. Non hai dunque alcuna fede? Nessun amore da dividere?).

In Man of Peace, Dylan descrive la stirpe di Satana e la sua ascesa al potere. Questo è l'Anticristo che porterà una falsa pace nel mondo solo per catapultarlo in un conflitto totale conosciuto come la grande tribolazione. In questa canzone Dylan esplora le molte forme e gli innumerevoli metodi di seduzione di Satana.

Naturalmente in moltissimi scritti di Dylan egli parla degli effetti di Satana sull'uomo e sul genere umano ma gli esempi precedenti sono quelli in cui Dylan parla chiaramente di un individuo ben distinto.

In Wiggle Wiggle, Dylan sta chiaramente rimproverando aspramente qualcuno. Sembra che con tutto quel potere, quel tempo a disposizione e quell'abilità, questo qualcuno che Dylan descrive come un grosso e grasso serpente, non può infliggere una ferita mortale a Dylan. Sicuro di ciò, e dell'ineluttabilità della totale sconfitta dell'avversario di Dio, Dylan lascia che volino gli insulti...

Wiggle, wiggle, wiggle like a gypsy queen
Wiggle, wiggle, wiggle all dressed in green
Wiggle, wiggle, wiggle 'til the moon is blue
Wiggle 'til the moon sees you

Wiggle, wiggle, wiggle in your boots and shoes
Wiggle, wiggle, wiggle you got nothing to lose
Wiggle, wiggle, wiggle like a swarm of bees
Wiggle on your hands and knees

Wiggle to the front, Wiggle to the rear
Wiggle 'til you're right out of here
Wiggle 'til it opens, Wiggle 'til it shuts
Wiggle 'til it bites, wiggle 'til it cuts

Wiggle, wiggle, wiggle like a bowl of soup
Wiggle, wiggle, wiggle like a rolling hoop
Wiggle, wiggle, wiggle like a ton of lead
Wiggle you can raise the dead

Wiggle 'til you're high, wiggle 'til you're higher
Wiggle 'til you vomit fire
Wiggle 'til it whispers, wiggle 'til it hums
Wiggle 'til it answers, wiggle 'til it comes

Wiggle, wiggle, wiggle like satin and silk
Wiggle, wiggle, wiggle like a pail of milk
Wiggle, wiggle, wiggle, rattle and shake
Wiggle like a big fat snake


Dimènati, dimènati, dimènati come una regina zingara
dimènati, dimènati, dimènati tutta vestita di verde,
dimènati, dimènati, dimènati finchè la luna è azzurra
dimènati finchè la luna ti vede

Dimènati, dimènati, dimènati nei tuoi stivali e nelle tue scarpe,
dimènati, dimènati, dimènati, non hai niente da perdere,
dimènati, dimènati, dimènati, come uno sciame di api,
dimènati sulle mani e sulle ginocchia

Dimènati davanti, dimènati di dietro,
dimènati fino a dimenarti là fuori,
dimènati finchè si apre, dimènati finchè si chiude,
dimènati finchè morde, dimènati finchè taglia

Dimènati, dimènati, dimènati come una scodella di zuppa,
dimènati, dimènati, dimènati come un cerchio roteante,
dimènati, dimènati, dimènati come una tonnellata di piombo
dimènati - puoi resuscitare i morti

Dimènati fino a che non sei in alto,
dimènati fino a che non sei ancora più in alto
dimènati fino a vomitare fuoco,
dimènati finchè sussurra, dimènati finchè mormora,
dimènati finchè risponde, dimènati finchè arriva

Dimènati, dimènati, dimènati come raso e seta
dimènati, dimènati, dimènati come un secchio di latte
dimènati, dimènati, dimènati, tintinna e trema
dimènati come un grosso grasso serpente

Wiggle you can raise the dead
Satana sta per avere successo (resuscitando persino i morti: Apocalisse 13:3) e l'attività Satanica aumenterà mentre quest'epoca si avvicina alla fine.
Wiggle, wiggle, wiggle like a swarm of bees
Satana e le sue forze, gli angeli caduti, saranno dovunque (come uno sciame di api) cercando di ottenere la vittoria prima che il loro fato sia segnato. Ma in ogni caso la loro fine è decisa. Quando Lucifero ha tentato di innalzarsi (wiggle 'til you're high...'til you're higher) al di sopra di Dio è stato precipitato sulla Terra.

Dal volume "Messianic Christology" del Dottor Arnold Fruchtenbaum:

Le profezie messianiche iniziano al principio del terzo capitolo del libro della Genesi. Non c'è da stupirsi se la primissima profezia messianica avviene all'interno del contesto della Caduta. Se il peccato non fosse entrato nel mondo non ci sarebbe stato bisogno di un Messia redentore. Dopo la Caduta, Dio maledice il serpente che ne è stato causa, e dichiara l'ostilità tra il serpente e la donna. Questa ostilità è da estendersi alla stirpe che nascerà dalla Donna ed a quella che nascerà dal serpente.

Il fatto che Mosè abbia tracciato questa genealogia attraverso la donna ci dice che ci sarà qualcosa di molto diverso a proposito del Messia, qualcosa che necessita di tracciare la sua stirpe attraverso Sua madre, non Suo padre. Mosè non dà alcuna spiegazione qui, e non ne verrà data nessuna per molti secoli fino al tempo del Profeta Isaia - quando egli profetizzerà che il Messia nascerà da una vergine e non avrà padre umano.

In Genesi 3:15 si legge che il Messia schiaccerà la testa del serpente, cioè Satana (vedi anche Apocalisse 12:9, 15; 20:2). Satana tenterà di mordere il tallone del Messia ma sarà incapace di prevenire la propria disfatta. La testa del serpente inizia ad essere schiacciata con la morte e resurrezione di Gesù (Lettera agli Ebrei 2:14-18).

Il Dio della pace schiaccerà ben presto Satana sotto i vostri piedi.
La Lettera ai Romani 16:20 descrive la distruzione della testa del serpente come ancora futura e così la sua disfatta finale non avverrà fino a quando non sarà gettato nel lago di fuoco.

-- RK


da
http://www.alilyamongthorns.8m.com/0alilyamongthorns.html

traduzione, integrazioni dalla Bibbia e versi da Wiggle Wiggle di Michele Murino



 L'arcangelo Michele caccia Lucifero - Lorenzo Lotto
(1555-1556, olio su tela; 167 x 135
Loreto (Ancona), Palazzo apostolico)



 
 
UNDER THE RED SKY

 
C'erano un ragazzino ed una ragazzina che vivevano in un vicolo sotto il cielo rosso. E c'era un vecchio che viveva nella luna e che un giorno d'estate passò lì vicino. "Un giorno, ragazzina, ogni cosa sarà nuova per te. Un giorno avrai un diamante grosso come la tua scarpa". Che il vento soffi piano, che il vento soffi forte. Un giorno il ragazzino e la ragazzina furono cotti in una torta. Questa è la chiave per il regno e questa è la città. Questo è il cavallo cieco che ti porta in giro. Che l'uccello canti e voli. Un giorno l'uomo nella luna tornò a casa ed il fiume seccò.

Ed incomincia la fiaba. Un dolce, melodico racconto di tristezza e di calore. Siamo lontani dalla folla agitata tranne che per la presenza di due personaggi, il ragazzino e la ragazzina. Mentre in Wiggle Wiggle tu potevi "wiggle till the moon sees you" (dimenarti finchè la luna ti vede), l'uomo nella luna fa ora la sua comparsa. Questo non avviene per la folla. Ma per i suoi figli.

Mamma Oca ed i Fratelli Grim qui convivono come abitanti di Desolation Row, ma non nelle loro fittizie identità, bensì in quelle dei miti che essi stessi hanno creato. Ci sono davvero poche canzoni di Dylan criptiche eppure chiare come questa. Si dovrebbe risalire ai Basement Tapes per trovare qualcosa di totalmente senza senso che riesca a raccontare la storia di qualcosa che già conosciamo così bene.

Lontani dal raso e dalla seta di Wiggle Wiggle non c'è davvero niente di valore in questo mondo e questi bambini vivono in esilio - in un vicolo sotto il cielo rosso. La scelta del colore è intensa ed ogni significato sarà adeguato - l'alba, il tramonto, lo smog, l'olocausto nucleare, l'arido deserto o semplicemente "quel ferro rovente" con cui si conclude "Foot of pride"; siamo in una terra desolata, ma disegnata dalle matite colorate di un bambino.

La gentile sincopatura del jazz è accompagnata da una fisarmonica da strada che sembra riportare alla mente ricordi pietosi, come se quel che è stato è stato, un ricordo triste mischiato alla nostalgia e ad un amore dolceamaro.

Naturalmente c'era un vecchio uomo che viveva sulla luna -- è quasi un peccato cercare di descrivere i versi che la voce di Dylan riesce ad esprimere così bene -- noi tutti conosciamo l'uomo sulla luna con il suo beatifico e gelido sorriso -- e naturalmente nei fragranti giorni d'estate egli viene a far visita. E, nel calore di un tempo così succulento, sogni sono creati e promesse vengon fatte. Queste sono le sole cose di valore in una terra arida. Ed il matrimonio promesso alla ragazzina sarà benedetto, in una maniera che persino un bimbo può comprendere, che Cenerentola certamente avrebbe capito, con un "diamante grosso come una scarpa".

In versi così graziosamente disegnati, con una voce quasi sommessa, soffice come i venti di cambiamento descritti, bassa e poi alta, il fato del ragazzo e della ragazza si compie, in una maniera così orrenda. Vengono cotti nel forno per essere mangiati. E' una logica da bambini, misteriosa ma saggia, e significa trasformazione, e rimanda ad un verso di una canzone successiva, quando Dylan si offre di mangiare la testa di una persona per rivelare chi è in realtà.

E così qui tutto è rivelato, la semplice verità. In questo pastorale "Jack and Jill" noi sappiamo dove siamo, ma siamo legati ad un cavallo cieco che non ci porterà mai ad usare la chiave del regno, ma forse ci condurrà a molti altri vicoli in queste strade senza uscita fatte di vuoto.

L'uccello canta, l'uccello vola, come il vento va in alto e poi in basso, come linee parallele. Che rappresentano il passaggio del tempo, delle stagioni, dei segni del cambiamento, della trasformazione, e l'uomo sulla luna deve andare, e con lui tutta la vita. Il fiume diventa secco. E sappiamo che in questa terra arida non rimane niente.

E' una canzone che come bambini comprendiamo immediatamente. Come adulti cerchiamo un cavallo cieco per spiegarla. Noi rifiutiamo la chiave per il Regno. Ma ESSO è finito.

-- JDW

There was a little boy and there was a little girl
And they lived in an alley under the red sky
There was a little boy and there was a little girl
And they lived in an alley under the red sky

There was an old man and he lived in the moon
One summer's day he came passing by
There was an old man and he lived in the moon
And one day he came passing by

Some day, little girl, everything for you is gonna be new
Some day, little girl, you'll have a diamond as big as your shoe

Let the wind blow low, let the wind blow high
One day the little boy and the little girl were both baked in a pie
Let the wind blow low, let the wind blow high
One day the little boy and the little girl were both baked in a pie

C'era un ragazzino e c'era una ragazzina
e vivevano in un vicolo sotto il cielo rosso
C'era un ragazzino e c'era una ragazzina
e vivevano in un vicolo sotto il cielo rosso

C'era un vecchio che viveva nella luna
Un giorno d'estate passò lì vicino
C'era un vecchio che viveva nella luna
Un giorno d'estate passò lì vicino

Un giorno, ragazzina, ogni cosa sarà nuova per te
Un giorno, ragazzina, avrai un diamante grosso come la tua scarpa

Che il vento soffi piano, che il vento soffi forte
Un giorno il ragazzino e la ragazzina furono entrambi cotti in una torta
Che il vento soffi piano, che il vento soffi forte
Un giorno il ragazzino e la ragazzina furono entrambi cotti in una torta

Esistono molte scuole di pensiero sul tema della predestinazione, del libero arbitrio e della scelta. Tutte concordano con il fatto che alcune persone lasceranno questo mondo senza aver accettato la grazia di Dio. Perciò non rientreranno nel giudizio finale. Saranno perduti e non entreranno in paradiso. Mi viene in mente una storia che è stata raccontata da Gesù per darci un barlume del fatto che, come Dylan canta in Silvio, "only dead men know" (solo i morti sanno).

Dal sedicesimo capitolo di Luca, leggiamo di Abramo, di un mendicante di nome Lazzaro e di un ricco:

"Vi era un uomo ricco che vestiva di porpora e di bisso e ogni giorno faceva splendidi conviti. Vi era pure un povero mendico, chiamato Lazzaro, il quale, ricoperto di piaghe, se ne stava alla porta del ricco, bramoso di sfamarsi delle briciole che cadevano dalla sua tavola. Persino i cani venivano a leccargli le piaghe. Or, avvenne che il povero morì e fu portato dagli Angeli nel seno di Abramo. Morì pure il ricco e gli fu data sepoltura. Trovandosi nell'inferno, in preda ai tormenti, alzò gli occhi e vide da lontano Abramo, e Lazzaro nel suo seno ed esclamò: "Padre Abramo, abbi pietà di me e manda Lazzaro, che intinga la punta del suo dito nell'acqua, per refrigerarmi la lingua, perchè spasimo dal dolore in questa fiamma". Abramo rispose: "Figliuolo, ricorda che tu, durante la tua vita, hai ricevuto la tua parte di beni e Lazzaro, a sua volta, la sua parte di mali; ora egli è qui consolato, mentre tu sei tormentato. Per di più, fra noi e voi vi è un grande abisso, di modo che quelli i quali di qui volessero
passare a voi, non possono e neppure quelli che di costì volessero venire fino a noi".
Il ricco soggiunse: " Allora ti prego o padre, di mandarlo a casa del padre mio, perchè ho cinque fratelli: li avvisi, affinchè non vengano anch'essi in questo luogo di tormenti" . Abramo rispose: "Hanno Mosè e i Profeti: li ascoltino! ". Ma egli insistè: "No, padre Abramo, ma se qualcuno dai morti andrà a loro, faranno penitenza". "Se non ascoltano Mosè nè i profeti, gli oppose Abrarno, non crederanno neppure se uno risuscitasse dai morti".

Nella canzone Under the red sky Dylan presenta tre personaggi: il ragazzino, la ragazzina e l'uomo della luna. Il ragazzino e la ragazzina vivono in un mondo men che piacevole. Ma durante la loro esistenza, alla ragazzina vengon fatte promesse. Un giorno ella vedrà ogni cosa rinnovata. Ad attenderla c'è il Regno del Messia, la Nuova Gerusalemme e l'Ordine Eterno. Per il ragazzino sembra che nulla venga promesso. Proprio come Lazzaro ed il ricco passano attraverso una metamorfosi dopo la morte, allo stesso modo la ragazzina ed il ragazzino vengono entrambi cotti in una torta. In maniera simile nella storia raccontata da Gesù; il mendicante che riceverà una ricompensa è personificato, così come Abramo. Il ricco invece non viene mai chiamato per nome. Così, nella canzone, Dylan fa capire che non ci sarà futuro per il ragazzino dal momento che non lo menziona di nuovo. Gesù illustra la perdizione del ricco con la sua non personificazione.

La storia che Gesù racconta non è una parabola. E' una scena di cui Gesù è stato realmente testimone. Le parabole non contengono persone reali. Nella canzone Jokerman, Dylan canta che il Jokerman, il giullare (Gesù Cristo) "look into the fiery furnace, to see the rich man without any name" ("Guarda dentro la fornace fiammeggiante, vede il ricco senza nome").

Appare evidente che questo insegnamento non si è perso per il Dylan del 1982 che scrisse Jokerman o otto anni più tardi quando scrisse Under the red sky. Non solo Dylan crede che questa storia sia avvenuta ma indugia sul fatto che il ricco era senza nome, un fatto che sfugge a molti che leggono la storia.

L'identità dell'uomo della luna, credo si riferisca allo Spirito di Dio. E' lo Spirito di Dio che risiederà in ogni individuo che riceverà la grazia di Dio. Dylan si riferisce allo Spirito di Dio come vento nella canzone You changed my life, quando canta con cuore leggero: "You came in like the wind, like Errol Flynn" ("Sei entrato come il vento, come Errol Flynn"). E' lo Spirito di Dio che agisce "dietro le quinte" per condurre la gente a Dio o più vicino a Lui. E' lo Spirito di cui canta Dylan nella canzone Saved: "By His Spirit, I've been sealed/I've been saved/By the blood of the lamb" ("Dal Suo spirito sono stato segnato/Sono stato salvato dal sangue dell'agnello"). Questo avviene quando una persona si riconcilia con Dio, confidando nell'opera di redenzione di Gesù, il Messia, compiuta attraverso la Sua morte e la Sua successiva resurrezione. Dopo la Sua resurrezione ed ascensione al Padre è lo Spirito Santo che rimane a continuare il ministero per condurre le creature di Dio in un eterno rapporto con Lui.

This is the key to the kingdom and this is the town
This is the blind horse that leads you around

Questa è la chiave per il regno e questa è la città
Questo è il cavallo cieco che ti conduce tutt'intorno

Ad ogni modo, proprio come il ragazzino e la ragazzina, noi tutti viviamo in questo vicolo, in questa città, cui Dylan si riferisce come "a dump" (un immondezzaio) in Sweetheart like you. Ho spiegato nel precedente paragrafo qual è la chiave per il regno. Come ha fatto Abramo a trovare la strada per il Paradiso? Semplice. La Bibbia ci dice nel quindicesimo capitolo della Genesi a proposito di Abramo:

Abramo credette al Signore che glielo ascrisse a giustizia.

E' sempre stato attraverso la fede che l'uomo si è riconciliato con Dio. E' solo il contenuto di quella fede che è cambiato nel corso delle ere. Ad ogni modo c'è molto in questo mondo che ci rende ciechi. E possedere un cavallo cieco non ci aiuterà a trovare il sentiero giusto per la salvezza.

Let the bird sing, let the bird fly
One day the man in the moon went home and the river went dry
Let the bird sing, let the bird fly
The man in the moon went home and the river went dry.

Che l'uccello canti, che l'uccello voli
Un giorno l'uomo nella luna tornò a casa ed il fiume andò in secca
Che l'uccello canti, che l'uccello voli
Un giorno l'uomo nella luna tornò a casa ed il fiume andò in secca

Questo accade quando lo Spirito di Dio torna a casa. Gesù ha deplorato ciò parlando alle donne di Gerusalemme che piangevano per Lui mentre Egli portava la croce per la Sua esecuzione, come il suo antenato Isacco molto tempo prima.

Nel ventitreesimo capitolo di Luca leggiamo:

"Figlie di Gerusalemme, non piangete per me, ma piangete per voi stesse e per i vostri figli. Perchè, ecco, verranno giorni in cui si dirà: "Beate le sterili e quelle che non hanno generato e le mammelle che non hanno allattato". Allora si metteranno a dire alle montagne: "Cadete sopra di noi!", e alle colline: "Ricopriteci!". "Perchè se così si tratta il legno verde, che sarà del secco?".

Gesù stava avvertendo della Tribolazione che sarebbe venuta ed è lo stesso tema che Dylan tratta nell'album Under the red sky. E ancora immagini similari sono cantate quando ascoltiamo la canzone dal titolo Jokerman dall'album Infidels.

Jokerman dance to the nightingale tune, Birds fly high by the light of the moon.

Il giullare balla alla melodia dell'usignolo, uccelli volano alti alla luce della luna

Nel video di Jokerman vediamo gli usignoli che volano attraverso un cielo scuro e di tanto in tanto ne vediamo uno volare nella luce della luna. Jokerman/Gesù è entrato nel mondo degli usignoli ed è diventato familiare a loro nella speranza di condurli alla salvezza.

Sia Dylan che Cristo ci avvertono che verrà un tempo in cui le cose diverrano inaridite. Gesù diceva alle figlie di Gerusalemme che se questo tipo di male può esistere quando Dio in persona è fisicamente su questa Terra, quanto peggio sarà quando lo Spirito di Dio sarà parzialmente andato via dalla Terra durante la Tribolazione?

"Che sarà del secco?"

In una nota personale Bob Dylan ci fa sapere che egli conta sulle promesse di Dio per lui. Nel 1997 Dylan scrisse: "Even if the flesh falls off my face, I know someone will be there to care" ("Anche se la pelle del mio viso e' cadente so che qualcuno sarà lì a prendersi cura di me") (Standing in the doorway).

Egli aspetta di essere cotto in una torta, di essere con il Padre Abramo e con Lazzaro, a ricevere ogni consolazione da un Dio benigno.

-- RK


da
http://www.alilyamongthorns.8m.com/0alilyamongthorns.html

traduzione, integrazioni dalla Bibbia e versi da Under the red sky di Michele Murino



Rembrandt - Il sacrificio di Abramo
(1635 - Olio su tela - The Hermitage, St. Petersburg)



UNBELIEVABLE

 
E' incredibile, strano ma vero,  inconcepibile che possa succedere a te che vai a nord ed a sud come l'esca nella bocca del pesce e forse vivi nell'ombra di qualche sorta di stella malvagia. E' incredibile che arrivi così lontano, innegabile ciò che ti farebbero pensare, indescrivibile che possa spingerti a bere. Dicevano che era la terra del latte e del miele ma ora dicono che è la terra del denaro e chi avrebbe mai pensato che la storia avrebbe retto. E' incredibile come si possa diventare tanto ricchi tanto in fretta e che ogni testa sia così nobile, ogni luna così consacrata, ogni impulso così soddisfatto finchè sei con me e tutto il tuo argento, tutto il tuo oro, tutti i tuoi innamorati che non ritornano con storie nuove, pendono da un albero. E' incredibile come un pallone di piombo,  impossibile persino impararne la melodia. Ammazza quell'animale e nutri quel maiale, scrosta quel muro e fuma quella pianta, nutri quel cavallo e sella il tamburo. E' incredibile, alla fine arriva il giorno. C'era una volta un uomo senza occhi, tutte le donne del posto gli raccontavano bugie, se ne stava sotto i cieli d'argento ed il cuore cominciò a sanguinargli. Ogni cervello è civilizzato, ogni nervo analizzato, ogni cosa censurata quando sei nel bisogno.  E' incredibile, è frutto dell'immaginazione, talmente scambievole, talmente delizioso da vedere. Gìrati di spalle, lavati le mani, c'è sempre qualcuno che capisce e non importa più ciò che hai da dire. E' incredibile che vada giù a questo modo.

Dylan è stato sottostimato persino dai suoi ammiratori nel suo uso della struttura. Descrivere la struttura è quasi come tentare di spiegare un gioco di parole facendogli perdere di umorismo. Eppure Dylan è estremamente consapevole della struttura e le sue stesse parole per descriverla sono spesso più efficaci di quelle di chiunque altro - anche se persino esse non riescono nell'intento di chiarire la struttura e molti lettori trovano i commenti di Dylan criptici anche se provocatoriamente "cool". Dylan ha descritto le sue canzoni come basate sulla tradizione e qualsiasi valore esse abbiano non è tanto da ricercarsi nella loro intrinseca qualità in quanto canzoni ma piuttosto nel fatto che riflettono la tradizione che Dylan concepisce come verità.
Quando Dylan dichiara che il cantante "interpreta" una canzone e tocca all'ascoltatore riconoscere se è stato o meno colpito da essa - quella "interpretazione" del cantante è la struttura, costruita da un punto di vista emozionale. Quando Dylan parla di mettere insieme pezzi di diversi album per "vedere che tipo di quadro formano" quella è la struttura.
Under the red sky ha una struttura brillante. Le canzoni sembrano alludere le une alle altre. Ci sono dei segmenti come movimenti, punti di paragone e di contrasto, lunghe serie di versi che sono direttamente connessi.
Che questa struttura sfugga a molti ascoltatori al punto che essi respingono questo album è quasi incredibile, come dimostra la prossima canzone. Senza far ricorso ad interpretazioni su questa o quella frase, o se "rappresentano" o "simboleggiano" qualcosa, o qualsiasi cosa di pretenziosamente meccanico, consideriamo queste prime due canzoni dell'album come due vedute del mondo, del posto dell'uomo in esso e di chi è che governa tale mondo.
Wiggle Wiggle presenta un mondo orgiastico governato da un grosso serpente. Under the red sky presenta un mondo sofferente di complicata semplicità governato dall'uomo della luna. Sono piccole canzoni con grandi immagini.
Dylan ora mette a fuoco il proprio obiettivo e fa una zoomata con "Unbelievable" inquadrando l'America (ed il mondo) smascherando la miseria. La "canzone di pesca" di Dylan, Wiggle Wiggle (così da lui definita), ora presenta il pesce ("You go north and you go south/Just like bait in a fish's mouth") - e VOI - liberi, efficaci nella vostra libertà, una libertà che date via in cambio del lusso, della fama, dell'edonismo. Mentre il giovane Dylan aveva descritto uccelli incatenati al cielo (Ballad in plain D), quasi a voler dire che il destino di ognuno è la reclusione, il Dylan di oggi ridefinisce quel paradosso parlando, più che di un destino, di un disegno. In un'immagine brillante, una completa libertà di movimento da nord a sud ("You go north and you go south"), come se il mondo intero fosse nostro, dà una imitazione della liberta ma in effetti dimostra che siamo imprigionati!

"Said it was a land of milk and honey now they say it's a land of money  - who'd ever thought they'd ever make that stick?" ("Dicevano che era la terra del latte e del miele/Ora dicono che è la terra del denaro/Chi avrebbe mai pensato che la storia avrebbe retto?") cita naturalmente la descrizione di Canaan, la Terra Promessa, ma anche l'ideale dell'America come Nuovo Mondo, la nuova terra promessa.
Non più una terra di gente. Unbelievable disegna una terra di invidia e di auto-glorificazione dove tutto è menzogna. Chi sono i saggi e chi i pazzi? Nessuno! Ogni testa è nobile! Ogni luna è santificata! ("Every head is so dignified, every moon is so sanctified"). Quello che sembra egualitarismo è parte della menzogna. Nessuno contribuisce alla conversazione - cercando solo di tenervi fede - per quanto inattendibile e falso sia il sogno.
"You shouldn't let other people get your kicks for you" era stato l'avvertimento gridato dal Dylan delle avanguardie. Ma l'avvertimento è stato a lungo negletto.Ora tutte le opinioni sono state create da qualche altra parte e tu sei libero di scegliere qualsiasi opinione tu voglia eleggere a tua divinità.


Canaan

"It's unbelievable the day will finally come" ("E' incredibile, alla fine arriva il giorno")... non è oggi. Non è il giorno descritto nella canzone, il giorno che si auto-glorifica anche se prende a calci la carcassa di un Sogno Americano più antico. E' un giorno che è di là da venire. Per questo mondo, così innamorato di sè stesso, è incredibile che questo mondo possa finire, come tagliare uno spago con le forbici.

E dove troverai posto in tutto questo TU? Sei TU così impenetrabile al bisogno? Come può esserci il bisogno in questa terra di abbondanza? E cosa succederà se le TUE conclusioni non hanno niente a che fare con le nozioni prestabilite che sembrano coprire ogni angolo tranne che "the morals of despair"?

E' incredibile che le cose vadano in questo modo.

-- JDW

Dodici anni prima, nel 1979, Dylan scrisse i seguenti versi in Slow Train Coming:

Sometimes I feel so low down and disgusted. Can't help but wonder what's happening to my companions.  Are they lost or are they found, have they counted the cost it'll take to bring down all their earthly principles they're gonna have to abandon.  There's a slow, slow train coming up around the bend. (Delle volte mi sento così triste e disgustato, non posso fare a meno di domandarmi cosa è successo ai miei compagni. Si sono persi o ritrovati, hanno calcolato il costo che li porterà giù, tutti i loro principi terreni che dovranno abbandonare? C'è un lento, lento treno che sta avvicinandosi dietro la curva)

Dylan è preoccupato per l'apatia dei suoi amici/familiari/fans nei confronti delle cose spirituali e dei valori eterni. Ancora nel 1979 Dylan parla dello stesso concetto quando canta: "My so-called friends have fallen under a spell. They look me squarely in the eye and say, All is well" (I miei sedicenti amici sono caduti sotto un sortilegio, mi guardano dritto negli occhi e mi dicono: "E' tutto a posto", da Precious Angel).

Fino ad arrivare alla canzone del 1990, Uneblievable. Dylan reagisce a quanto lontano è andato l'uomo fin dalla Caduta. Nell'album Infidels, Dylan tratta il tema dell'uomo e del suo vivere in un mondo di empietà nella canzone License To Kill, ma in Unelievable Dylan si concentra sull'atteggiamento che ogni individuo ha verso quello che Dio esige.

It's unbelievable, it's strange but true
It's inconceivable, it could happen to you
You go north and you go south
Just like bait in a fish's mouth
You must be livin' in the shadow of some kind of evil star
It's unbelievable, it could get this far

E' incredibile, è strano ma vero,
è inconcepibile, potrebbe succedere a te.
Vai a nord ed a sud
come l'esca nella bocca del pesce.
Forse vivi nell'ombra di qualche sorta di stella malvagia
E' incredibile che arrivi così lontano

L'uomo è diventato così estraneo a quello che Dio vuole per lui che Dylan dipinge la sua esistenza come se fosse solo ad un passo dalla morte. Infatti l'Apostolo Pietro ci avvisa che Satana ci insegue furtivamente come un leone pronto a divorarci. Dylan pone in rilievo il fatto che, come l'esca, noi abbiamo l'impressione di andarcene intorno senza problemi (vai a nord e vai a sud), ma siamo in realtà immemori del pericolo del predatore. Perchè, finchè viviamo in questo mondo, Dylan dice a tutti noi: "You either have faith or you got unbelief, there is no neutral ground" e stabilito ciò ognuno deve sapere se "è il diavolo o il Signore che deve servire" (Gotta serve somebody). Nel 1997 Dylan sottolinea che "the light in this place is so bad" (Standing in the doorway) e finchè non ritorna la rettitudine è come vivere all'ombra di una stella malvagia ("You must be livin' in the shadow of some kind of evil star/It's unbelievable, it could get this far").

It's undeniable what they would have you to think
It's indescribable, it can drive you to drink
They said it was the land of milk and honey
Now they say it's the land of money
Who ever thought they could ever make that stick
It's unbelievable, you can get this rich this quick

E' innegabile ciò che ti farebbero pensare
E' indescrivibile, può spingerti a bere
Dicevano che era la terra del latte e del miele
Ora dicono che è la terra del denaro
Chi avrebbe mai pensato che la storia avrebbe retto
E' incredibile come si possa diventare tanto ricchi tanto in fretta

Dio vuole che i suoi figli prosperino ma non nel regno che molti perseguono. La Terra Promessa è stata definita la Terra del Latte e del Miele. Era lì che Dio voleva stabilire e nutrire gli Israeliti. Applicando la cosa ai giorni nostri, Dio vuole ancora che la sua creazione vada in cerca di quello che Egli vuole per noi. Ma noi siamo soddisfatti se prosperiamo nella terra del denaro e non cerchiamo quello che il volere di Dio prevede per noi. La dottrina di cercare ricchezze materiali ha corrotto persino quella di più di una chiesa. Nella canzone del 1983 Foot of pride, Dylan punta l'indice contro quelli che "make all this money from sin, build big universities to study in, sing Amazing Grace all the way to the Swiss Banks". ("...fanno tutto questo denaro dal peccato per costruirci grandi università per studiarci, e che cantano "Amazing Grace" lungo il percorso per le banche svizzere").

Every head is so dignified, every moon is so sanctified
Every urge is so satisfied as long as you're with me
All the silver, all the gold
All the sweethearts that you can hold
That don't come back with stories untold, are hanging on a tree
It's unbelievable, like a lead balloon
It's so impossible to even learn that tune

Ogni testa è così nobile, ogni luna è così consacrata,
ogni impulso è così soddisfatto finchè sei con me
Tutto l'argento, tutto l'oro,
tutti i tuoi innamorati
che non ritornano con storie nuove, pendono da un albero
E' incredibile come un pallone di piombo
E' impossibile persino imparare quella melodia

Ancora dall'album del 1979 Slow train coming

...but the enemy I see wears the cloak of decency, all non-believers and men stealers talkin' in the name of religion" ("...ma il nemico che io vedo indossa una cappa di decenza, tutti i miscredenti ed i ladri parlano in nome della religione") e poco dopo nella stessa canzone: "They talk about a life of brotherly love, show me someone who knows how to live it" ("Parlano di una vita di fratellanza, mostrami qualcuno che sa come viverla").

Molti "guardiani" hanno distolto la gente dalla fede in Dio e l'hanno accecata con le restrizioni, i rituali, le tradizioni ed i lavori che sono di poco se non di nessun valore per il Creatore. Nel primo capitolo del Libro di Isaia leggiamo.

"Che m'importa dei molti vostri sacrifici?, dice il Signore. Sono sazio degli olocausti di arieti e del grasso dei vitelli; non gradisco il sangue dei buoi, degli agnelli e dei capri".

"Neomenie, sabati e adunanze rituali non le posso soffrire, nè feste, nè solennità. Le vostre neomenie, le vostre assemblee, io le odio: mi sono diventate un peso, sono stanco di sopportarle".

Come un pallone fatto di piombo o un motivetto che non si riesce ad imparare, l'uomo verrà meno alla vera ragione della propria esistenza. Senza la fede ed un cuore ed un atteggiamento di rettitudine, tutte le nuove lune*, feste e sacrifici sono un abominio per Dio.  La frase "hanging on a tree" è un eufemismo per indicare qualcuno che è sotto l'influsso di una maledizione. E finchè l'uomo sarà soddisfatto di quello che è davanti ai propri occhi, rimarrà in questo stato di maledizione.

* Nota del traduttore: Nel calendario Babilonese il primo giorno del mese (neomenia) corrispondeva alla prima apparizione della falce di luna a ovest poco dopo il tramonto del sole; il giorno cominciava quindi alla sera. Il mese sinodico (da luna nuova a nuova) o lunazione misura mediamente poco più di 29 giorni.

Kill that beast and feed that swine
Scale that wall and smoke that vine
Feed that horse and saddle up the drum
It's unbelievable the day would finally come

Ammazza quell'animale e nutri quel maiale
scrosta quel muro e fuma quella pianta
nutri quel cavallo e sella il tamburo
E' incredibile, alla fine arriva il giorno

In questo album i versi parlano di un evento apocalittico, spesso chiamato il Giorno del Signore. Mentre procede verso quel giorno l'uomo farà guerra agli altri uomini, governerà questo mondo, nutrirà i propri vizi, ma quel Giorno, terribile ed improvviso arriverà come un lento treno dietro la curva.

Once there was a man who had no eyes
Every lady in the land told him lies
He stood beneath the silver skies
And his heart began to bleed
Every brain is civilized
Every nerve is analyzed
Everything is criticized when you are in need

C'era una volta un uomo senza occhi,
tutte le donne del posto gli raccontavano bugie,
se ne stava sotto i cieli d'argento
ed il cuore cominciò a sanguinargli
Ogni cervello è civilizzato
Ogni nervo è analizzato
Ogni cosa è censurata quando sei nel bisogno

Nel vangelo di Luca si legge che Gesù disse: "Un cieco non può guidare un altro cieco. Non finiranno entrambi in un burrone?"

Nel verso precedente, Dylan si sofferma su quel che accade quando un uomo capisce di essere nel bisogno. La sua supplica è accolta da una donna che gli dice menzogne. Proprio come avvenne per coloro ai quali Dio parlò nel passaggio del libro di Isaia, i quali contano sulla propria abilità per risolvere i problemi o per trovare giustificazioni. Professando di esser saggi e mettendo in mostra la grande conoscenza che esiste nell'uomo, queste guide cieche tengono coloro i quali abbracciano i loro insegnamenti sotto una maledizione. L'uomo è lasciato a sanguinare apparentemente al di fuori della portata del lungo braccio del Signore.

It's unbelievable, it's fancy free
So interchangeable, so delightful to see
Turn your back, wash your hands
There's always someone who understands
It doesn't matter no more what you got to say
It's unbelievable it would go down this way

E' incredibile, è frutto dell'immaginazione
Talmente scambievole, talmente delizioso da vedere
Gìrati di spalle, lavati le mani,
c'è sempre qualcuno che capisce
Non importa più ciò che hai da dire
E' incredibile che vada giù a questo modo

Questi insegnamenti solleticano le fantasie degli uomini. Dylan lo ha detto in una canzone del 1982, License to kill: "Man worships at an altar of a stagnant pool and when he sees his reflection he is fulfilled" ("Ora è in adorazione presso un altare di una pozza stagnante e quando vede il suo riflesso è soddisfatto"). L'uomo vuole essere egli stesso il proprio dio senza render conto ad altri, specialmente ad un Dio di morali assolute. Per via della Sua rettitudine, il Giorno del Signore sicuramente verrà. And there ain't no going back when the Foot of Pride comes down.

L'uomo rifiuterà la vera salvezza di cui aveva bisogno. Nè le scritture di Mosè, nè i profeti, nè le parole e le testimonianze di Gesù Cristo nè il compimento delle profezie della fine dei tempi apriranno gli occhi, le orecchie ed il cuore di coloro i quali hanno scelto di voltare le loro schiene, di lavare le loro mani e di procurarsi un modo alternativo per avere successo in questa vita.

Dylan ha provato a svegliare questa generazione nel 1979, chiedendo: "Vi siete mai chiesti semplicemente cosa richiede Dio?", ed ora egli resta in attesa sapendo che il tempo che rimane è ormai molto poco. Egli è oppresso dal peso di questa conoscenza, qualcosa a proposito del quale una volta egli dichiarò: "Non ho chiesto io di conoscere queste cose". Ma queste cose sono ciò che rivelano la verità a Dylan ed a tutti quelli che la cercano.

-- RK 



da
http://www.alilyamongthorns.8m.com/0alilyamongthorns.html

traduzione, integrazioni dalla Bibbia e versi da Unbelievable di Michele Murino



SOTTO UN CIELO ROSSO
SECONDA PARTE
CLICCA QUI


Peter Lastman - "Abramo sulla strada di Canaan"
Olio su tela - The Hermitage


MAGGIE'S FARM

sito italiano di Bob Dylan

HOME PAGE
Clicca qui

 

--------------------
è  una produzione
TIGHT CONNECTION
--------------------