TELL OL' BILL
Dalla colonna sonora del film "North Country"


DITE AL VECCHIO BILL
parole e musica Bob Dylan

Il fiume mi sussurra in un orecchio.
Appena un penny a mio nome. (1)
I cieli non sono mai sembrati così vicini.
Il mio corpo intero brilla di fiamma.

La tempesta si apre un varco nell'aria
ed a me stesso, da solo, io canto
Potrebbe sprofondarmi all'istante.
Sento gli echi risuonare.

Cerco di trovare un volto sorridente,
per scacciare le ombre dalla mia testa.
Sono arenato in questo posto senza nome
e giaccio senza pace in un triste letto.

Dimmi onestamente, se lo vuoi,
perchè devi torturarmi?
Perchè devi venir giù dalla tua alta collina,
e gettare il mio destino alle nuvole e al vento?

Lontano, in una terra silente,
pensieri segreti sono difficili da sopportare.
Ricordati di me,
comprenderai le emozioni che non potremo mai condividere.

Mi sei passata sopra mentre camminavi accanto a me.
Hai lasciato il più freddo bacio sulla mia fronte.
Tutti i miei dubbi e le mie paure sono passate finalmente.
Non ho più niente altro da dirti, ora.

Passeggio accanto alle placide acque dei laghi,
in attesa dell'alba di ogni nuova stagione.
Resto sveglio la notte e ho sogni travagliati.
Il nemico è alle porte.

Sotto gli alberi distrutti dai fulmini,
le parole risuonano dalla tua lingua.
Il terreno è duro in periodi come questi.
Le stelle son fredde, la notte è giovane

Le rocce sono lugubri, gli alberi spogli.
Nuvole di ferro fluttuano nell'aria.
Fiocchi di neve mi cadono tra i capelli,
sotto cieli grigi e freddi come la pietra.

Il sole della sera sprofonda lentamente.
I boschi son scuri e così è la città.
Ti trascineranno giù, sono loro che comandano,
ed è difficile indovinare quel che faranno.

Dite al vecchio Bill, quando ritorna a casa,
che ogni cosa vale un tentativo.
Ditegli che non sono solo,
e che è giunta l'ora di agire o di morire

Vorrei sfidare il mondo intero,
per dirlo chiaro e tondo.
Ti guardo, adesso, e sospiro.
Come potrebbe essere altrimenti?


traduzione e trascrizione di Michele Murino

(1) l'espressione "not a penny to one's name" equivale a "molto povero". Ad esempio: "Born with not a penny to his name, he's now a rich man", "Nato senza un soldo, ora è un uomo ricco".
 

TELL OL' BILL
words and music Bob Dylan

The river whispers in my ear,
a hardly penny to my name.
The heavens never seemed so near.
All of my body glows with flame.

The tempest struggles in the air.
and to myself alone I sing.
It could sink me then and there,
I can hear the echoes ring.

I try to find one smiliní face
to drive the shadows from my head.
Iím stranded in this nameless place,
lyiní restless in a heavy bed

Tell me straight out if you will.
Why must you torture me within?
Why must you come down from your high hill,
throw my fate to the clouds and wind

Far away in a silent land
secret thoughts are hard to bear
Remember me youíll understand
Emotions we can never share

You trampled on me as you passed,
Left the coldest kiss upon my brow.
All my doubts and fears have gone at last.
Iíve nothing more to tell you now.

I walked by tranquil lakes and streams
as each new season's dawn awaits
I lay awake at night with troubled dreams
the enemy is at the gate

Beneath the thunder blasted trees
the words are ringin off your tongue
the ground is hard at times like these
stars are cold, the night is young

The rocks are bleak, the trees are bare
iron clouds go floating by
snow flakes falling in my hair
beneath the gray and stony skies

Evening sun is sinkin' low
the woods are dark the town is too
they'll drag you down, they run the show
ain't no telling what they'll do

Tell Ol' Bill when he comes home
anything is worth a try
tell him that I'm not alone
that the hour has come to do or die

All the world I would defy
let me make it plain as day
I look at you now and I sigh
how could it be any other way? 



E' UNA PRODUZIONE
TIGHT CONNECTION