ONE MAN'S LOSS

QUEL CHE PER UN UOMO E' UNA PERDITA
Parole e musica Bob Dylan (presumibilmente)
Eseguita da Bob Dylan e The Band nella cantina di Big Pink, estate 1967
Reperibile nel cofanetto di cinque bootleg dal titolo "The Genuine Basement Tapes Vol. 1/5", nel cd numero 1

Nota: come per molti brani dei Basement Tapes la trascrizione del testo di "One man's loss" è spesso basata su ipotesi, non essendo l'audio sempre chiarissimo e la voce di Dylan spesso sovrastata dal suono

Il primo verso è incomprensibile

Prendiamo una ciliegia, non ce la faccio più
Non riesco a smettere, lei continua a gettarsi sul pavimento
E' meglio andarci giù leggeri o non andarci affatto
Tu non ci provi e per farmi piacere, qualcuno cadrà
 
Quel che per un uomo è una perdita è sempre un guadagno per un altro
Sì, la gioia di un uomo è sempre il dolore di qualcun altro

Sono le otto del mattino, sarà meglio farsi da parte
permettimi di metterti in guardia, sarà meglio che tu te ne vada
Tre volte perdente, numero 45
meglio non perderla, meglio restar vivi

Quel che per un uomo è una perdita è sempre un guadagno per un altro
Sì, la gioia di un uomo è sempre il dolore di qualcun altro

Vorrei essermi trovato (...) al muro
Uno sguardo all'orologio, ???
Non puoi fermarlo e aspettarlo (...) di notte
E' troppo dura tenerti in attesa, mi chiama in disparte

Quel che per un uomo è una perdita è sempre un guadagno per un altro
Sì, la gioia di un uomo è sempre il dolore di un altro


traduzione di Michele Murino

ONE MAN'S LOSS
Words and music Bob Dylan (?)
Performed by Bob Dylan and the Band in the Basement, summer 1967

First verse inaudible

Let's take a cherry, I can't make it no more
Can't stop, she's breaking all time on the floor
Better come down easy or don't come down at all
You don't try and to please me, somebody's gonna fall

One man's loss always is another man's gain
Yes, one man's joy always is another man's pain

Eight o'clock in the morning, [better] step aside
[let me be to your] warning, you better go by
Three times a loser, number 45
better not lose her, best stayed alive

One man's loss always is another man's gain
Yes, one man's joy always is another man's pain

Wish I'd have found me [...] at the wall
One look at the watch, you better [lord at all]
You can't stop it or wait it [...] at night
Too hard to keep you waiting, calls me aside

One man's loss always is another man's gain
Yes, one man's joy always is another man's pain 



E' UNA PRODUZIONE
TIGHT CONNECTION