I'M SO LONESOME
I COULD CRY

SONO COSI' TRISTE CHE POTREI PIANGERE
parole e musica Hank Williams

Eseguita da Bob Dylan insieme a Joan Baez in duetto al Savoy Hotel di Londra nel Maggio 1965 (un frammento) - Presentato nel film "Don't Look Back."

Ascolta quel triste caprimulgo,
sembra troppo triste per volare.
Si sente il tenue lamento del treno di mezzanotte
E io sono così triste che potrei piangere.
Non ho mai visto una notte così lunga
dove il tempo passa così lentamente
La luna si è appena nascosta dietro una nuvola
per nascondere il suo volto e piangere.

Hai mai visto un pettirosso piangere,
quando le foglie cominciano a morire?
Vuol dire che ha perduto la voglia di vivere,
sono così triste che potrei piangere.

Il silenzio di una stella cadente
illumina il cielo di porpora
E mentre mi chiedo dove sei
sono così triste che potrei piangere.


traduzione di Michele Murino
 

I'M SO LONESOME I COULD CRY
words and music Hank Williams

Hear that lonesome whippoorwill,
He sounds too blue to fly.
The midnight train is whining low,
I'm so lonesome I could cry.
I've never seen a night so long
When time goes crawling by.
The moon just went behind a cloud
To hide its face and cry.

Did you ever see a robin weep,
When leaves began to die?
That means he's lost the will to live,
I'm so lonesome I could cry.

The silence of a falling star
Lights up a purple sky.
And as I wonder where you are
I'm so lonesome I could cry.



E' UNA PRODUZIONE
TIGHT CONNECTION