BLOWIN' IN THE WIND
Poem published in Hootenanny magazine December 1963

NEL SOFFIO DEL VENTO
Composizione poetica pubblicata sulla rivista HOOTENANNY - Dicembre 1963.

E' inutile discutere di musica popolare -
E' inutile prendere posizione e partito e sudarci sopra un sacco -
Non ha davvero senso imparare nomi ed etichettarla a gran voce per
ritrovarsi del tutto confusi -
Non c'è alcun costrutto nel discuterla e difenderla -
E offenderla non significa nulla -
Da qualunque angolo la si guardi non si trovano risposte che abbiano
davvero valore
Semplicemente perchè la discussione non è poi di così grande importanza
-
Sia quel che sia la musica popolare non ha nulla a che fare con il mondo
-
Non è davvero sano lasciare che la musica diriga così la tua vita -
E' la tua vita a dover dirigere la musica -
Non puoi permettere che la tua chitarra s'impadronisca della tua mente -

E' la tua mente a dover essere padrona di quella chitarra -
Allora che t'importa se altri provano a creare delle regole al riguardo
-
Allora che t'importa se altri provano a tirar su linee di demarcazione
tutt'intorno -
Allora che t'importa se altri provano ad incatenarla a terra per venirti
poi a raccontare di cosa si tratta veramente -
Non fa davvero nessuna differenza se è la tua propria vita a governare
ogni faccenda -
Ma se è la musica che ti sta sopraffacendo allora finisci inghiottito da
tutte quelle chiacchiere blateranti -
Non starti a preoccupare di quello che la musica popolare è o non è -
Ragazzi, si tratta solo di un'ampia cerchia di sciocchi davvero senza
importanza -
Non permettere a nessuno di assediarti la mente -
Non permettere a nessuno di fabbricarti mura dinnanzi agli occhi -
Non permettere a nessuno d'insegnarti come nominare le cose -
Semplicemente al mattino alzati e vai -
Semplicemente apri gli occhi e cammina -
Scordati le chiacchiere  sciocche -
C'è un milione di sentieri da prendere -
C'è un milione di miglia da fare -
C'è un milione di confini da mandare a pezzi -
L'ombra della montagna che si muove e muta sicura -
Gocce di pioggia e fiocchi di neve che scendono liberi eternamente
trascinati dalle correnti -
Cime d'albero che tremano ed ondeggiano e la nebbia che si leva -
Il riverbero della bianca linea di mezzeria della statale -
Dietro il fosso baracche vuote in rovina ancora in piedi -
Oltre il livello della strada e dell'avvallamento ci sono ancora grotte
nascoste -
Nel retro del recinto i cani abbaiano ancora -
L'Oceano Pacifico che martella e risuona -
E le sabbie di Monterey stanno aspettando
i tuoi passi nudi -
C'è un treno sferragliante sui binari e c'è lo stridere del suo fischio
-
Il vento se ne va a spasso e ci sono autostoppisti che chiedono un
passaggio a scrocco -
Sta cambiando il colore del cielo
E muta il colore delle nuvole
E il colore del terreno sbiadisce
Padri e madri ridono e bimbi piangono
Ragazzine sospirano
E vecchi muoiono -

La notte scura si ripiega su se stessa e la gente si azzuffa impaurita
Navi salpano camion vanno tirandosi dietro il loro rimorchio
E New York City brulica
Di voci affamate che chiamano
E vecchi edifici rovinano giù
E corde per il bucato vengono tese e messe in fila
E camicie e pantaloni di colori tutti diversi vengono appesi ad
asciugare -
E l'immondizia nel vicolo aumenta
E vola la polvere del martello pneumatico -
E l'Hudson si riposa
E voci di bambini risuonano
Il poeta vagabondo sussurra mentre il barista non presta ascolto -
L'East Side sfacchina e s'infuria
E lotta per prendere fiato -
La Quarantaduesima va di corsa e ondeggia e salta e si contorce ed
esplode -
La metropolitana  prende passeggeri a bordo
Gente di ogni credo e colore si sistema a sedere su panchine del parco e
su angoli della strada e
                     sui cordoni del marciapiede e sulle terrazze dei
tetti e a fermate d'autobus -
Passanti e addetti ai lavori stradali e poeti di strada e pittori di
strada tutti quanti affamati
                      e con pensieri di solitudine riempiono i retro
delle sale da bar
                      sostando in piedi e allineandosi disciplinatamente
al bancone
L'odore di drogati e tirapiedi spande la scia sul lato della via dei
dimostranti pacifisti
Ragazze battono per denaro da questa parte della strada e
Ragazze fanno un sit-in per i loro diritti dall'altra parte della strada
-
Il nuovo Premise sta suonando
E Moondog batte sul tamburo e recita i suoi versi
Lenny Bruce chiacchiera
E il ricordo di Lord Buckley commuove ancora
E Doc Watson passeggia
Ray Charles grida e parla
Bertrand Russel sta strillando dall'altra parte dell'oceano
E Julian Beck  dice le stesse cose da questa parte del mare -
Jim Forman vive e Ross Barnett sta perdendo -
Harry Jackson dipinge -
Maybelle Carter sopravvive davvero e davvero strimpella
E Mike Seeger è veramente genuino -
E Pete Seeger è veramente Pete Seeger -
E Joan Baez ha ancora i nervi saldi
E Marlon Brando è dal lato buono -
E il tempo si srotola giù per ogni singola strada -
C'è una ragazza che aspetta ad ogni singolo angolo -
E gli uomini respirano ancora
E gli uomini respirano ancora
Ed è tutta musica -
Ogni spazio della vita umana
E' tutta musica -
E non ha bisogno di avere il timbro di approvazione da nessuno -
Non ha bisogno d'imprimatur da nessuno -
Non c'è nessuno studioso abbastanza acuto da escogitarne le regole -
Non c'è nessun legislatore abbastanza importante da confinarla in catene
-
Non c'è nessun secondino abbastanza in gamba da tenerla sotto tiro -
E non c'è nessuna arma da fuoco con abbastanza proiettili e cartucce da
fucilarla -

Ed è la tua vita
Vivila  -  non stare a parlarne -
Scordati dei chiacchieroni -
Loro saranno sempre dattorno
Tu no......

                                                 Bob Dylan.

NOTE  -  Nella composizione si parla di tre personaggi che assolutamente non conosco: Premise, Jim Forman e  Ross Barnett .
Chi erano costoro? Il fatto di non sapere di chi/cosa si stia parlando rende alquanto incerta ed ambigua la traduzione, in particolar modo per quanto riguarda gli ultimi due.

La traduzione che si riferisce al primo potrebbe essere, sviluppata più sensatamente: sta suonando l'ultimo disco di Premise (supponendo che costui sia un cantante)

L'altra proprio non saprei: può essere che questo Ross Barnett sia qualcuno che correva per una qualche candidatura in quell'anno?
Entrambe le righe a me risultano decontestualizzate, se tu  conosci qualche dato chiarificatore che può aiutarmi  a migliorare la traduzione, per favore, fammelo sapere. Sono sempre disponibile a motivate revisioni.

Si è reso necessario modificare pesantemente le tre linee che parlano dei bar:  tracce di collegamento (poichè ho dovuto invertire il soggetto) e aggiunte di completamento per rendere visibile il senso
anche a chi non è mai stato negli States sono state introdotte, arbitrariamente anche se lo stretto indispensabile. Anche qui: accetto commenti, proposte ed opinioni.


BLOWIN' IN THE WIND
Poem published in Hootenanny magazine December 1963

It aint no use in talkin about folk music -
It aint no use in takin stands an sides an gettin all sweat about it -
It don make sense really t learn names an shout labels an get yer-
self all confused -
It aint got no meanin at all t discuss an defend it -
An it dont mean nothin t offend it -
Of all the corners a the question there aint no answers noplace worth
       lookin at seriously cause the question jus aint that almighty big

What folk music an what aint's got nothin t do with the world -
It just aint healthy t let the music run yer life like that -
Yer life's gotta run the music -
You can't afford t let yer guitar own yer mind -
Yer mind's gotta own that guitar -
So what if other folks try an makes rules for it -
So what if other folks try an boundary it all up -
So what if other folks try an chain it down and tell yuh what's it all
about -
It don make no difference at all if yer own life is running things -
But if the music's runnin you then yuh get swallowed up by all blabber
talk -
You don have t worry about that's folk music an what aint -
Man, it's just a wide circle a silly tongues ant it aint important at
all -
Don let nobody block your head off -
Don let no one weave a wall in front of yer eyes -
Don let no one teach yuh what t call things -
Just get up in the mornin an go -
Just open your eyes an walk -
Forget the silly talk -
There's a million paths t take -
There's a million miles t make -
There's a million border lines t break -
The shadow a the mountain sure movin' an shiftin' -
Raindrops an snowflakes're free fallin an forever driftin
Tree top're wavin an shakin an the fog is liftin
The white line on the highway's reflectin -
Behind the ditch broken down empty shack're still standin
Above the road an the cove caves're still hiden -
In back a the fence the dogs're still barkin -
The pacific Ocean is soundin and poundin
An the Monterrey sands're waitin
For yer bare feet t be walkin -
There's train lines rattlin an there's whistle's screamin -
The wind's jauntin an there's hitchhikers thumbin an bummin -
The color a the sky's changin
An the color a the clouds're turnin
An the color a the ground's fadin
Fathers an mothers laughing an biebies're cryin
Young girls're sighin
An ol men're dyin -

The dark nite's foldin an people're fightin an frightened
Ships're sailin an trucks're haulin
An New York City's crawlin
With hungry voices callin
An ol buildings fallin
An clothes lines're  stretched an strung out
With all different colors a pants an shirts hangin -
An the dirt in the alley's risin
An jackhammer dust's flyin -
An the Hudsin river're restin
An kid's voices're ringin
The hobo poet's whisperin and the bartender's not listenin -
The East Side is sweatin an steamin
an fightin' t be breathin -
Forty 2nd Street's flyin an floatin and jumpin an twistin an explodin -
Subways're loadin
Folks 'f all colors an creed're settlin an sittin on park benches an
street
  corners an curbs an roof tops an bus stops -
The back a the bar rooms're lined steady an standin full with road
  walkers an road workers an road poets an road painters with
  lonesome thoughts an hungry feelings -
Junkies an flunkies line the wind along side ban-the-bomb demonstrators
Girls're hustlin for dollars on one side a the street an
Girls're sittin down for their rights on the other side a the street -
The new Premise's playin
an Moondog's beatin his drum an sayin his lines -
Lenny Bruce's talkin
an Lord Buckley's memory still movin'
An Doc Watson's walkin
Ray Charles's shoutin an speakin
Bertrand Russell's yellin from across the ocean
an Julian Beck's tellin the same on this side a the sea -
Jim Forman is livin an Ross Barnett's losin -
Harry Jackson's paintin -
Maybelle Carter's really standin an really strummin
an Mike Seeger's really real -
An Pete Seeger's really Pete Seeger -
An Joan Baez is still unshattered
An Marlon Brando's on the good side -
An the time's a rollin down every single street -
There's a girl waitin on every single corner -
An men're still breathin
An men're still breathin
An it's all music -
Every space a human life
It's all music -
An it don have t have no stamp 'f approval from nobody -
It don have to be ok ed by no one -
There aint no scholar that's smart enuff t invent the rules -
There aint no lawmaker high enuff t chain it down with boundaries -
There aint no guard that's good enuff t hold a gun on it -
An there aint no gun that's got enuff bullets an shells t shoot it -
 

An it's yer life
Do it - don talk it -
Forget about the talkers -
They'll always be around
You won't ......

                              Bob Dylan



 
MAGGIE'S FARM

sito italiano di Bob Dylan

HOME PAGE
Clicca qui

 

--------------------
è  una produzione
TIGHT CONNECTION
--------------------