VD CITY
(VD SEAMAN'S LAST LETTER)

VD CITY
(l'ultima lettera del marinaio con la VD)
parole e musica Woody Guthrie

da THE MINNESOTA TAPES

Mentre prendo la mia matita ed il foglio in mano, mia cara
i progetti che avevamo sognato sono come onde tempestose nella mia mente
E la casetta ed i bambini che avevamo sognato non saranno mai realtà
Mi son beccato quella vecchia sifilide e non la porterò a casa da te mia cara

Non riesco a scriverti in maniera molto chiara perchè la mia barca beccheggia in alto mare
Quando leggerai le mie parole chissà dove sarò
Tu hai mantenuto la tua promessa ed hai conservato tutti i tuoi baci per me
Io ho rotto i miei giuramenti e mi sono rovinato con quella vecchia VD (1)

Sono seduto sul bordo della mia cuccetta, mia cara, mentre ti scrivo queste righe
ed il resto dei miei compagni di ciurma dorme nella terra dei sogni
Mentre cammino sul ponte e guardo verso l'oceano ed il cielo
sento il pianto che la mia sifilide porterà nella tua vita

Sento ancora il sapore delle tue labbra bagnate mentre mi baciavi salutandomi sulla banchina
E nel frangersi della schiuma ancora sento le tue dolci parole nelle mie orecchie
"Prenditi cura di te e mantieniti puro, oh mio amato
Ci baceremo di nuovo qui quando tornerai tra una settimana o tra un anno"

Ogni volta che le onde tempestose si sollevano il mio amore affonda di più
Il mio ??? proprio alla tua spiaggia
Io l'ho gettato via per una bevuta nel bar di quella casa da gioco
Con la sifilide a bordo non attraccherò più al tuo porto

Le parole della mia lettera sono intrise delle mie lacrime infedeli
La tempesta infuria sempre più ed ora tutti i miei sogni sono infranti
Annegherò nella mia sifilide da qualche parte in questi tempestosi e ribollenti flutti

Venite voi tutti marinai che camminate sulla terra o sulle onde
Non lasciate che un'ora di sregolatezza seppellisca tutte le vostre speranze nella tomba
State lontani da quelle sabbie mobili e navigate alla luce delle stelle
Non lasciate che quella sifilide vi perda tra queste bollenti ed impetuose onde

(1) VD: forma abbreviata per "venereal disease", malattia venerea. La sifilide.


VD CITY
(VD seaman's last letter)
words and music Woody Guthrie

When I take my pencil and paper my dear in my hand,
The plans that we dreamed like wild waves like in my mind.
And the cottage and kids that we dreamed of will never come true.
I've got that old siff and I'll not bring it home dear to you.

I can't write so plain for my boat rides a high pitching sea,
As you read my words there's no telling where I would be.
You kept your promise you saved all your kisses for me,
I broke my vows and I'm wrecked with that ol' VD.

I sit on the edge of my bunk dear to write you these lines,
And the rest of my crew they're sleeping the land of their dreams.
As I walk the deck and look out on the ocean an skies
I hear of your weeping my sifless will bring to your life.

I can taste your wet lips as you kissed me goodbye at the pier,
An' the splash of the foams I can hear your sweet words in my ear.
Keep yourself healthy and keep yourself clean oh my dear,
We will kiss again here if your gone for a week or a year.

Each time the wild waves rise up my love sinks more.
My ??? right to your shore.
I tossed this away for a drink in that gamblin' house bar,
With the siff as my cargo, I'll dock in your harbour no more.

Well the words of my letters they're soaked in my unfaithful tears,
The storm it is worst and now all of my dreams I have speared it
I'll drown in my sifless somewhere in this wild boiling foam.

Come all you salt seamen that walk on that land or the waves,
Don't let a wild hour bury all your hopes in the grave,
Steer from that quicksand and sail to your brightest of stars.
Don't let that sifless wreck you in these hot fiery waves. 


traduzione di Michele Murino