IT'S HARD TO BE BLIND

E' DURA ESSER CIECHI
traditional

come eseguita da Bob Dylan nel "Minnesota Party Tape", Maggio 1961

E' dura esser ciechi
Signore, è dura, è dura esser ciechi
Se potessi vedere, quanto sarei felice
Nessuno si preoccupa per me
Nessuno si preoccupa per me

Dio, ho pianto il giorno in cui son diventato cieco
Ho detto "Signore, che mi è successo?"
Poi ho perduto i miei amici, ed ho perduto la mia vista,
Nessuno si preoccupa per me
Nessuno si preoccupa per me

E' dura esser ciechi
Signore, è dura, è dura esser ciechi
Se potessi vedere, quanto sarei felice
Nessuno si preoccupa per me
Nessuno si preoccupa per me

Dio, è dura esser ciechi
(assolo di armonica)
Se potessi vedere, quanto sarei felice
Nessuno
(assolo di armonica)
Nessuno si preoccupa per me


IT'S HARD TO BE BLIND
traditional

Well, it's hard to be blind
Lord, it's hard, it's hard to be blind
If I can see, how happy I would be
Nobody cares about me
Nobody cares about me

Lord, I cried the day I went blind
I said "Lord, what's happened to me?"
Then I've lost my friends, I lost my sight,
Nobody cares about me
Nobody cares about me

Well, it's hard to be blind
Lord, it's hard, it's hard to be blind
If I can see, how happy I would be
Nobody cares about me
Nobody cares about me

Lord, it's hard to be blind
(harmonica solo)
If I can see, how happy I would be
Nobody...
(harmonica solo)
Nobody cares about me


traduzione di Michele Murino