WHEN I PAINT MY MASTERPIECE

QUANDO DIPINGERO' IL MIO CAPOLAVORO
parole e musica Bob Dylan

Versione con alcune variazioni, anni 2000. Le frasi differenti sono evidenziate in rosso

Oh, le strade di Roma sono piene di macerie
Impronte antiche dappertutto
Ti sembra quasi di vederci doppio
sulla Scalinata di Piazza di Spagna in una notte fredda e scura
Devo tornare di corsa nella mia stanza d'albergo
dove ho preso appuntamento con una che dice di chiamarsi Denise
Mi ha promesso che sarà proprio lì di fianco a me
quando dipingerò il mio capolavoro.

Oh, le ore che ho trascorso nel Colosseo
scansando leoni e sprecando tempo
Oh, quei potenti re della giungla, era dura per me sostenerne la vista
Già, è stato certamente un duro e lungo arrampicarsi
Ruote di treno corrono nei miei ricordi del passato
quando correvo in cima alla collina inseguendo uno stormo di oche selvatiche
Un giorno tutto sarà calmo come una rapsodia
quando dipingerò il mio capolavoro

Navigando intorno al mondo in una gondola sporca
Aspetto il Regno del Signore bevendo rum e Coca Cola

Sono partito da Roma e sono atterrato a Bruxelles
dopo un volo in aeroplano così a scossoni che quasi mi veniva da piangere
Preti in uniforme e ragazzine che si stiravano i muscoli
Tutti erano lì per salutarmi appena fossi entrato
Giornalisti che mangiavano dolci
con la polizia che ha dovuto farli stare indietro
Un giorno tutto sarà diverso
quando dipingerò il mio capolavoro


traduzione di Michele Murino

WHEN I PAINT MY MASTERPIECE
words and music Bob Dylan

Oh, the streets of Rome are filled with rubble,
Ancient footprints are everywhere.
You can almost think that you're seein' double
On a cold, dark night on the Spanish Stairs.
Got to hurry on back to my hotel room,
Where I got me a date with somebody says her name's Denise
She promised that she'd be right there with me
When I paint my masterpiece.

Oh, the hours I've spent inside the Coliseum,
Dodging lions and wastin' time.
Oh, those mighty kings of the jungle, I could hardly stand to see 'em,
Yes, it sure has been a long, hard climb.
Train wheels runnin' through the back of my memory,
When I ran on the hilltop following a pack of wild geese.
Someday, everything is gonna be smooth like a rhapsody
When I paint my masterpiece.

Sailin' 'round the world in a dirty gondola.
Waiting for the Kingdom Come I'm drinking rum and Coca Cola

I left Rome and landed in Brussels,
On a plane ride so bumpy that I almost cried.
Clergymen in uniform and young girls pullin' muscles,
Everyone was there to greet me when I stepped inside.
Newspapermen eating candy
Had to be held down by big police.
Someday, everything is gonna be diff'rent
When I paint my masterpiece.