FOREIGN WINDOW

FINESTRA STRANIERA
parole e musica Van Morrison

Eseguita da Bob Dylan (voce ed armonica) e Van Morrison (voce e chitarra) al Belvedere di Filopappo (Il colle delle Muse), Atene, Grecia, il 27 Giugno 1989.

Ti ho visto da una finestra straniera
lavorar duro sulla strada della sofferenza
Portavi il tuo grande peso
al palazzo del Signore
al palazzo del Signore

Ti ho spiato da una finestra straniera
quando fiorivano i lillà

Ed il sole splendeva attraverso il vetro della tua finestra
fino al posto dove tenevi i tuoi libri
Tu leggevi sul tuo divano
Cantavi ogni preghiera
che i signori ti avevano instillato
perchè Lord Byron amava la tristezza
Nel palazzo del Signore
Nel palazzo del Signore

E se stavolta farai bene
non dovrai tornare indietro
E se stavolta farai bene
non ci sarà bisogno di spiegare

Ti ho visto da una finestra straniera
lavorar duro sulla strada della sofferenza
Portavi il tuo grande peso
Cantavi di Rimbaud
Io stavo andando a Ginevra
Quando è stato trovato il Regno
Io ti davo protezione
Dalla solitudine della folla
Nel palazzo del Signore
Nel palazzo del Signore

Ti stavano dando religione
Spezzando pane e bevendo vino
E tu giacevi sulle colline verdi
Proprio come ai tempi della tua infanzia
Ti ho visto da una finestra straniera
Stavi cercando di ritrovare la strada di casa
Portavi con te i tuoi errori
Dormivi su di un giaciglio sul pavimento
Nel palazzo del Signore
Nel palazzo del Signore
Nel palazzo del Signore


traduzione di Michele Murino

FOREIGN WINDOW
words and music Van Morrison

I saw you from a foreign window
Bearing down the sufferin' road
You were carryin' your burden
To the palace of the Lord
To the palace of the Lord

I spied you from a foreign window
When the lilacs were in bloom

And the sun shone through your window pane
To the place you kept your books
You were reading on your sofa
You were singin' every prayer
That the masters had instilled in you
Since Lord Byron loved despair
In the palace of the Lord
In the palace of the Lord

And if you get it right this time
You don't have to come back again
And if you get it right this time
There's no need to explain

I saw you from a foreign
Bearing down the sufferin' road
You were carryin' your burden
You were singing about Rimbaud
I was going down to Geneva
When the Kingdom had been found
I was giving you protection
From the loneliness of the crowd
In the palace of the Lord
In the palace of the Lord

They were giving you religion
Breaking bread and drinking wine
And you laid out on the green hills
Just like when you were a child
I saw you from a foreign window
You were trying to find your way back home
You were carrying your defects
Sleeping on a pallet on the floor
In the palace of the Lord
In the palace of the Lord
In the palace of the Lord