16 TONS

16 TONNELLATE
parole e musica Merle Travis

Registrata da Bob Dylan allo Studio A Power Station di New York City, New York, il 15 Aprile 1983 nel corso della quinta seduta di registrazione per l'album 'Infidels' da lui prodotta insieme a Mark Knopfler.

Sono nato una mattina che il sole non splendeva
Raccolsi una pala e me ne andai alla miniera
Caricai sedici tonnellate di carbone
E il caposquadra mi disse: "Bene, che Dio mi benedica"

Hai caricato sedici tonnellate, e cosa hai ottenuto?
Sei più vecchio di un giorno e più indebitato
San Pietro non mi chiamare perchè non posso andare
La mia anima la devo dare alla compagnia mineraria

Hai caricato sedici tonnellate, e cosa hai ottenuto?
Sei più vecchio di un giorno e più indebitato
San Pietro non mi chiamare perchè non posso andare
La mia anima la devo dare alla compagnia mineraria

Sono nato una mattina che la pioggia cadeva leggera
Di secondo nome faccio Guai e Lotta
Una vecchia leonessa mi ha cresciuto in un canneto
E non c'è donna per quanto di alto rango che mi possa far rigare dritto

Hai caricato sedici tonnellate, e cosa hai ottenuto?
Sei più vecchio di un giorno e più indebitato
San Pietro non mi chiamare perchè non posso andare
La mia anima la devo dare alla compagnia mineraria

Quando mi vedi arrivare è meglio che ti sposti
Un sacco di gente non l'ha fatto ed un sacco ne è morta
Ho un pugno di ferro, l'altro invece è di acciaio
E se non ti becco con il destro lo farò col sinistro

Hai caricato sedici tonnellate, e cosa hai ottenuto?
Sei più vecchio di un giorno e più indebitato
San Pietro non mi chiamare perchè non posso andare
La mia anima la devo dare alla compagnia mineraria

Sono nato una mattina che il sole non splendeva
Raccolsi una pala e me ne andai alla miniera
Caricai sedici tonnellate di carbone
E il caposquadra mi disse: "Bene, che Dio mi benedica"

Hai caricato sedici tonnellate, e cosa hai ottenuto?
Sei più vecchio di un giorno e più indebitato
San Pietro non mi chiamare perchè non posso andare
La mia anima la devo dare alla compagnia mineraria


traduzione di Michele Murino
 

16 Tons
words and music Merle Travis

I was born one mornin' when the sun didn't shine
Picked up a shovel and I walked to the mine
I hauled Sixteen Tons of number 9 coal
And the straw-boss said, "Well, bless my soul"

You haul Sixteen Tons, whadaya get?
Another older and deeper in debt
Saint Peter don't you call me cause I can't go
I owe my soul to the company store

You haul Sixteen Tons, whadaya get?
Another older and deeper in debt
Saint Peter don't you call me cause I can't go
I owe my soul to the company store

Born one morning it was drizzle and rain
Fightin' and Trouble are my middle name
I was raised in a canebrake by an old mama lion
And no high-toned woman make me walk the line

You haul Sixteen Tons, whadaya get?
Another older and deeper in debt
Saint Peter don't you call me cause I can't go
I owe my soul to the company store

See me comin' better step aside
A lot of men didn't and a lot of men died
I got one fist of iron and the other of steel
And if the right one don't get ya, the left one will

You haul Sixteen Tons, whadaya get?
Another older and deeper in debt
Saint Peter don't you call me cause I can't go
I owe my soul to the company store

Born one mornin' when the sun didn't shine
Picked up a shovel and I walked to the mine
I hauled Sixteen Tons of number 9 coal
And the straw-boss said, "Well, bless my soul"

You haul Sixteen Tons, whadaya get?
Another older and deeper in debt
Saint Peter don't you call me cause I can't go
I owe my soul to the company store