CHANGING OF THE GUARDS

CAMBIO DELLA GUARDIA
parole e musica Bob Dylan

Testo alternativo dal dattiloscritto di Bob Dylan pubblicato a pagina 732 e a pagina 960 del volume "Lyrics 1962-2001" (Feltrinelli)

Levatrici passeggiano tra Giove ed Apollo
Lottando ??? (tra le pagine dei volti del destino)
Arriva un messaggero con un usignolo nero
Io la vidi nella piazza e non potei fare a meno di seguirla
Seguirla giù alla fontana dove si tolse il suo velo

Vuoto specchio dove tutti i suoi numeri erano nascosti
Vuoti occhi, dissimulati da falso orgoglio e falsi allarmi
Vuote stanze dove il ricordo di lei era proibito
Vuote le sue braccia da cui tutto il genere umano sorgeva
Vuote le sue braccia nelle quali cadesti ubriaco

Inciampai e caddi, corsi oltre la distruzione nei fossati
Con i punti ancora cuciti addosso sotto un tatuaggio a forma di cuore
Preti piangenti e perfide giovani streghe
Distribuivano (inchiodavano) i fiori che io avevo dato a te

Lei lo sveglia in un posto pieno di pace
Incatenato ad un albero, vicino al lauro di montagna e rocce rotolanti
Lei lo prega per sapere quando suoneranno le trombe
Lui la tira verso di sè e lei si aggrappa ai suoi lunghi riccioli d'oro (alle sue ??? gambe)

"Eccomi" disse lei, "potete risparmiarmi la passione di un momento?"
"Posso lustrarvi le scarpe, stampare il vostro denaro e segnare le vostre carte?
Quali false verità immagineranno le vostre anime coraggiose?
Avranno i vostri cuori il coraggio per il cambio della guardia?"

Pace verrà con tranquillità e splendore
In un mantello risplendente, ma non sarà offerta ricompensa
Quando gli idoli di lei cadranno e una morte crudele si arrenderà
Con il suo pallido spettro in ritirata tra l'ombra e la spada


traduzione di Michele Murino
 

CHANGING OF THE GUARDS
words and music Bob Dylan

Alternate lyrics

Midwives stroll between Jupiter and Apollo
Struggling babes past (Between the sheets of destiny's faces)
A messenger arrives with a black nightingale
I saw her on the square and I cannot help but follow
Follow her down to the fountain where she's lifting her veil

The empty mirror where all her numbers were hidden
Empty eyes, disguised by false pride and false alarms
The empty rooms where her memory was forbidden
And all of mankind rising from her empty arms
With a burning hang over, you fell into her empty arms

I stumbled and fell, I rode past destruction in the ditches
With the stitches still mending neath a heart-shaped tattoo
Whinin' priests and treacherous young withces
Were handing out (nailing up) the flowers that I'd given to you

She wakes him up in some peaceful surroundings
Chained to a tree, near mt laurel and rolling rocks
She's begging to know when will the horns be sounding
He's pulling her down and she's clutching onto his long golden locks (his ??? legs)

Here I am she said, can you spare me a moment's passion
Can I shine your shoes, print your money or mark your cards
What false truths do your brave souls imagine
Does your hearts have the courage for the changing of the guards

Peace will come with tranquillity and splendor
In a shining cloak but will offer no reward
When her idols fall and cruel death surrenders
With its pale ghost retreating between shadow and sword



E' UNA PRODUZIONE
TIGHT CONNECTION