IL 19 E 20 OTTOBRE AL
TEATRO COMUNALE DI THIENE
DUE SERATE DI CONCERTO-SPETTACOLO
DEDICATE ALL’ARTE DI BOB DYLAN

Un viaggio attraverso la musica e la poesia di uno dei più grandi artisti del nostro tempo: questo vuole essere Dylan Revisited, il nuovo concerto-spettacolo ideato e prodotto da Nicola Dalla Stella per il Teatro Comunale di Thiene, dove debutterà venerdì 19 e sabato 20 ottobre prossimi.
Sotto la direzione musicale del maestro Lorenzo Signorini, autore degli arrangiamenti e impegnato in scena al pianoforte, la band chiamata a esibirsi sarà formata dai cantanti Barbara Belloni, Riccardo Ceccato e Alessandro Bernardelle, da Alcide Ronzani e Maurizio Filippi alle chitarre, Nico Ceron al basso, Gigi Terzo alle tastiere, Miranda Còrtez alla fisarmonica, Toni Carraro ai fiati, Andrea Scaramella al violino e Massimo Tuzza alla batteria e alle percussioni. Accanto al corredo sonoro, particolare importanza avrà anche l’apparato visivo e scenografico, curato dalla pittrice Paola Marchi con le elaborazioni grafiche di Chiara Signorini, mentre il critico Antonio Stefani provvederà a tracciare un breve profilo dello storico songwriter americano.
Nell’arco di oltre venti canzoni, l’evento – organizzato da New Dada Progetti con il supporto dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Thiene e il patrocinio della Provincia di Vicenza e della Regione Veneto - permetterà agli spettatori di ripercorrere le tappe salienti dello straordinario percorso compiuto da Bob Dylan, iniziato oltre quarant’anni orsono e ancora oggi in primo piano tra uscite discografiche, tournée in tutto il mondo, film, libri, tributi e omaggi di ogni genere, compresa l’ennesima candidatura al Premio Nobel per la Letteratura. A questo proposito è in programma i prossimi 11 e 12 Ottobre, al Cinema Patronato San Gaetano, la proiezione del film  I’m not there (Io non sono qui) di Todd Haynes, film sulla vita e l’opera del cantautore americano, presentato al 64 festival del cinema di Venezia, con Richard Gere e Cate Blanchett.
Nato in Minnesota nel 1941 come Robert Allen Zimmerman e trasferitosi a New York a vent’anni, Dylan ha attraversato varie fasi creative, tutte destinate a fungere da punto di riferimento collettivo e a diventare oggetto di culto e di discussione per più di una generazione. Iniziata la propria carriera come folksinger e ben presto divenuto beniamino del movimento per i diritti civili, con la clamorosa e polemica svolta “elettrica” del 1965 ha saputo sancire un inscindibile legame tra rock e testi visionari di inaudita qualità, giungendo a incarnare l’icona della controcultura dell’epoca.
Assente per due anni a seguito dell’incidente motociclistico occorsogli nel 1966, al suo ritorno da un lato ha reso ancor più interiore e profondo lo spessore delle proprie ballate, dall’altro lo ha innestato su una poderosa opera di ricerca e sintesi di tutti gli stili e i generi della tradizione popolare statunitense. Tra i capitoli della sua inesauribile carriera (“Bob Dylan ha influenzato assolutamente ogni cosa”, ha detto di lui il collega Tom Petty), oltre al “periodo cristiano” a cavallo tra anni Settanta e Ottanta e a capitoli altrettanto controversi, di assoluto rilievo è il “Tour Infinito” che egli ha intrapreso da vent’anni a questa parte e che quasi ogni sera lo vede sul palco con frequenti tappe pure in Italia (dove, tra l’altro, ha avuto modo di suonare anche per Papa Giovanni Paolo II).
La scaletta delle due date thienesi – entrambe con inizio alle ore 21 – darà modo al pubblico di ascoltare sia i classici più famosi del repertorio dylaniano – Blowin’ in the Wind, Mr. Tambourine Man, Like a Rolling Stone, Highway 61 Revisited, Just Like a Woman, I Want You, All along the Watchtower, Lay Lady Lay, Knockin’ on Heaven’s Door, Hurricane – e sia pagine meno conosciute ma non meno importanti, comprese autentiche chicche come Avventura a Durango, versione firmata da Massimo Bubola e Fabrizio De André.
Le prevendite – posto unico 12 euro – si apriranno il 3 ottobre, alle ore 9.30, all’Ufficio Cultura del Comune di Thiene in via Monte Grappa (tel. 0445 804745, fax 0445 804748). Informazioni anche agli indirizzi e-mail cultura@comune.thiene.vi.it e teatro@comune.thiene.vi.it