Vuoi discutere di Bob Dylan, 
della sua musica, della sua storia?... 
Hai domande da porre, storie da 
raccontare, emozioni da condividere, sul grande Bob o inerenti la sua musica e la sua vita? Scrivi a spettral@tin.it e le tue mail saranno pubblicate in queste pagine
TALKIN'
BOB DYLAN BLUES
LA POSTA DI MAGGIE'S FARM
PARTE 73
Il curatore di questa pagina si riserva di pubblicare o meno, del tutto o in parte, le mail spedite a questa rubrica in relazione alla forma ed ai contenuti delle stesse, tagliando o cestinando quelle che dovessero contenere frasi ritenute non pubblicabili o argomenti non inerenti la rubrica stessa.
Napoleon in rags.

 
Iniziamo questa puntata della posta con un racconto assolutamente straordinario di "Papa" Mario. Reggetevi forte... Si parte!
Napoleon in rags

715) 
Racconto di un concerto mancato
Bob Dylan a Udine il 19-07-2000
(ma con un’incredibile conclusione)

Cap.1°) Il presagio

   Venezia alle ore 13 e 30 era avvolta in una cappa di nubi nere, che non lasciavano presagire niente di buono. Vento fortissimo, pioggia, la laguna ribolliva impedendo al ferry boat che dal Lido doveva portarci in terraferma di muoversi. Tutto questo per quindici minuti, poi il sole.

Cap. 2°) L’attesa

   Udine Piazza 1 maggio ore 17 e 30 inizia l’attesa davanti all’ingresso,questa volta abbiamo deciso di metterci in coda per cercare di avere un posto proprio sotto il palco. Bella gente attorno: ragazzi giovanissimi, altri meno giovani, parecchi altri che giovani lo erano una volta, famiglie intere e il solito ospite fisso ad ogni concerto di Bob: il signore con barba e occhiali con in testa il suo “Leopard-Skin Pill- Box Hat”. Si parla, si discute, si commenta e si attende. Intanto inizia il sound
   check, tre canzoni due strumentali “This wheel's on fire” la seconda non l’ho capita, la terza: Bob splendido in “Hallelujah, I’m Ready To Go”.
   Mio caro Bob in teoria anch’io sono pronto per andare, ritengo però sia meglio rivedere questa posizione e di restare il più a lungo possibile tu per inebriare, io per ascoltarti!

Cap.3°) Il diluvio

   Piove, piove, la smette, ripiove, alle 19 aprono le porte mentre qualcuno cade nel fango noi di gran corsa verso il palco, finalmente!
   Pioggia, tuoni lampi, il cielo si rasserena, si alza il vento che porta altre nubi, ancora pioggia, c’è chi è senza impermeabile e si ritrova bagnato fradicio, qualcuno non sente più le mani del freddo. Per fortuna noi malgrado siamo coperti, cerchiamo di vincere l’umidità attingendo alla fidata fiaschetta di grappa.

Cap.4°) Il concerto

   E’ annullato, alle 22, perché il satellite annunciava pioggia, tuoni, lampi e fulmini.
   Mestamente bagnati fradici, sotto il diluvio universale ce n’andiamo.
   Fuori Udine la pioggia finisce, in cielo si vede qualche stella, che dire: diciamo solo una parolaccia!

Cap. 5°): Incontro ravvicinato del vero unico tipo

   In macchina (19-luglio-2001) accendo il riscaldamento, per asciugarci almeno i piedi, le mani, le ossa. Il riscaldamento non basta, la grappa serve a  poco, sentiamo la necessità di un cappuccino caldissimo.
   N. B. Io ero in divisa d’ordinanza una bella maglietta da vero fanatico
   fan. Entriamo nel bar "GONARS AUTOBAR" autostrada TS VE.
   Pensate, Bob era entrato subito dopo di noi e non ce n’eravamo accorti!
   Andiamo diretti al bagno, esco io per primo e noto per prima cosa un grande cappello nero, una camicia di seta, un paio di pantaloni di pelle
   leggera, una giacca buttata dietro le spalle appesa ad un dito, l’incedere caratteristico. Le gambe hanno cominciato a tremarmi: non potevo crederlo. Bob Dylan davanti a me che curiosava tra gli scaffali.
   Mi sono avvicinato l’ho salutato, una stretta di mano tra uomini come usasi dire, vale a dire non molliccia, mi ha risposto abbiamo parlato del
   mancato show e del maltempo, il suo commento: “tooooo baaaad”.
   L’ho salutato, ritornando al banco chiedo alla barista un pezzo di carta degno di essere firmato da His Bobness, lo ottengo chiedo l’autografo e Bob gentilmente me lo concede. Adriana mia moglie esce dal bagno ci guardiamo in viso e lei dice BOB? Io dico si, lei si avvicina e chiedo a Bob il piacere di presentargli mia moglie, lui stende la mano e s’inchina come abitualmente fa ai concerti; in altri tempi si sarebbe detto da gentiluomo. Ci salutiamo ed esce. A debita distanza un body guard osservava tutto. Fuori della porta del bar una bella signora bionda, con in testa un bianco cappello da cow boy
osservava divertita la scena. Assieme a lei Bob si è allontanato verso gli altri della compagnia.
Ho trovato Bob molto magro, segnato in volto, con degli occhi che emanano scintille.
Dopo quarant’anni di vera passione, dopo aver rotto al mondo intero parlando del mio idolo finalmente ho avuto il piacere, l’onore di parlargli, di stare solo un poco con lui.
Grazie BOB DYLAN!

"Papa" Mario Mazziol
 

Bene, dopo questa avventura posso dire solo una cosa a "Papa" Mario che è poi quello che io, Gio, ed Anna abbiamo detto all'unisono sull'autostrada (mentre ci recavamo a La Spezia per il concerto di Bob) quando Mario ci ha comunicato l'evento via cellulare: è giusto che sia capitato a te! Te lo sei meritato per la passione con cui segui Bob da tanti anni (molti più di tutti noi). Noi ci mettiamo in coda e aspetteremo il nostro momento...
Michele "Napoleon in rags"



716)Cari amici lettori di Maggie's Farm, ho assistito al concerto di Bob a La Spezia, ma non sono stata abbastanza previdente da prenotare i biglietti per quello di Napoli. So di chiedere l'impossibile, ma esiste per caso qualcuno ch possa aiutarmi? Grazie comunque,
elena
elena.grem@libero.it


717) Avete letto le nuove strips di Zimmy?
Napoleon


718) Ho aggiornato la pagina dei testi (album Blood on the tracks)
Napoleon



 

   719) Caro professore,
   beccati il mio Off-Topic ;-) il nuovo album di Leonard Cohen ha un nome...
   Ten New Songs, uscirà l' 8 ottobre in Europa e sarà preceduto da un singol il 24 settembre. Sul sito www.leonardcohenfiles.com è già possibile leggere i testi di alcune delle nuove canzoni.
   Carlo Pig

Ciao Pig... ok!


720) Ciao Michele, solo ora mi sono ripresa dallo shock del concerto di Brescia che è stato bellissimo...veramente...sono arivata alle sette, appena in tempo per l'apertura dei cancelli...a dir la verità all'inizio sono rimasta in punta
   di piedi per un bel po' per riuscire a scorgere il mitico bob...alla fine, con l'apertura delle transenne sono riuscita ad appollaiarmi su una spranga di ferro e a vedere quasi tutto...anche se era sempre necessario contorcersi un po'...in effetti la differenziazione dei posti ha perso ogni
   significato...però è stato stupendo avanzare verso bob quando ormai molti avevano perso la speranza di vederlo...
   L'unica cosa che mi dispiace è di avere dei buchi neri riguardo l'esecuzione di like a rolling stone e molte altre...sul momento mi sono piaciute
   tantissimo ma ora non riesco a ricordare nemmeno una nota ....è possibile
   acquistare i nastri del concerto???i video??
   ciao, Valeria mr_tamburine_man

Ciao Valeria, se qualcuno vuole (Carlo, Anna?) si potrebbe fare un dylan tree con le cose italiane di questa estate. Niente vendita ovvio. Solo scambi o, appunto, tree. Stai sintonizzata Valeria e può darsi che qualcosa si faccia.
Napoleon


721) Avete letto le nuove strips di Zimmy?
Napoleon


722) Ciao Michele, è vero che qualcuno della farm ha la registrazione del concerto di Brescia ? Se è così e qualcuno la mette in CD, sarei felicissimo di poterla avere. Fammi sapere, se puoi, altrimenti fa nulla.
mino mosquito

Ciao Mino... Chi ce l'ha alzi la mano e ci faccia sapere... Come dicevo più su in risposta a Valeria: vogliamo fare un bel dylan tree ad hoc?...
Michele


723) Leggendo cio' che e' stato segnalato da Maggie's Farm  e leggendo un articolo dal Corriere della sera (l'ho messo ieri nella apposita sezione) in anteprima pare di  intuire che il nuovo album di Bob non sara' un album concept tipo TOOM o Oh Mercy etc.
E'prodotto da Dylan stesso? Speriamo che non sia sulla falsa riga di Down In the Groove o Knocked out Loaded.
Incrociando le dita fino all'11 settembre vediamo anzi ascoltiamo la Svolta del Maestro.
Stefano.

Ciao Stefano, Paolo Vites proprio oggi mi ha segnalato quella recensione che ho inserito nell'indice "Cosa c'è di nuovo" (l'hai già notata?)... Sembra che il disco sia molto bello... Speriamo! Però Stefano ha ragione... Chi è il produttore dell'album?... Dylan stesso?... Sarà mica veramente il Jim dei fumetti di "Zimmy"?...
Michele



724) Ho aggiornato la pagina delle covers
Napoleon


725) griglia elettronica (???),

   nooo !! se dylan si butta sull'elettronica cambio religione :-(

   a la spezia io ci saro  e tu?
   ci vediamo là semmai!

   ciao
   elena

Ciao Elena, in effetti a La Spezia ci siamo visti (credo così di aver conosciuto la prima persona in assoluto che mi scrisse dopo la nascita del sito). Quanto alla griglia elettronica di cui Bob parla a proposito del nuovo album...che dire? Secondo me è una di quelle frasi oscure di Dylan che in realtà non vogliono dire niente... o magari vogliono dire qualcosa per lui ma non per noi che parliamo la lingua comune, quella dei comuni mortali, intendo...
Ciao, Michele


726) Ciao Michele,
   vorrei rispondere brevemente ad Antonio sulla questione: concerti "in" e concerti "out".
   Io credo che dividere i concerti in questo modo sia estremamente semplicistico, le cose in realtà con Dylan sono molto molto molto più complicate (...e quando mai le cose sono semplici con Dylan?...se volete cose semplici andate, che ne so, al Festivalbar...)
   Allora, innanzitutto ci sono alcuni concerti in cui Dylan è "out" e il pubblico
   "in" e viceversa... altre volte Dylan è "out" quanto il pubblico, e allora il tutto si riduce ad una schifezza (ma è una schifezza di Dylan, e come tale, migliore di qualsiasi altra cosa ci sia in circolazione... ne vale comunque sempre la pena...).
   In alcune circostanze Dylan è "out" nelle prime tre canzoni forse perchè anche il pubblico è terribilmente "out" e litiga sotto il palco...(come a Brescia), poi Dylan attacca una Maggie's Farm tremendamente "in" (sarà un caso?) con un assolo di armonica che più "in" non si può... ed è un crescendo di "in"commensurabili "in"... e Bob riesce nell'impresa disperata:
   nonostante un'organizzazione talmente "out" da rasentare l'idiozia, trascina il pubblico e lo trasforma da massa "out" a 7000 entusiasti "in".
   Ma non è tutto. A volte Dylan ti sembra grandiosamente "in" e poi vedi che il
   tuo vicino storce il naso... oppure il giorno dopo leggi la recensione di qualcuno su un quotidiano o su un sito internet: per lui Bob era completamente "out" quella sera... e allora come la mettiamo? (anche questo è capitato a Brescia...).
   E a Brescia è capitato anche di peggio: una parte del pubblico ha assistito ad
   un concerto "in" e un'altra parte, confinata al di là delle transenne e dietro il mixer, era troppo lontana e quindi non ha visto e non ha sentito nulla, nè "in" nè "out", pur avendo pagato il biglietto...
   E c'è dell'altro: posso condividere un concerto con degli amici, Dylan è sempre
   lo stesso... ma per es. una Masters of War o una Visions of Johanna che per me sono straordinariamente "in" non lo sono per Michele, a cui sembrano invece di r out"ine... sembrerebbe quasi che Bob abbia cantato due Masters e due Visions, una per Michele e una per me....ma come è possibile?
   insomma, da perderci la testa... (questo è capitato a Montreux...)
   Che dire quindi ad Antonio? Be' fregatene dell'"in" e dell'"out", in ogni caso
   tornerai a casa dopo  il concerto con tante tantissime impagabili emozioni... ed è quello che conta!
   Ciao a tutti, Anna duck

Ciao papera! Quel r  "out" ine è grande! Sei mitica!
Il pulcino


727) Visto che state facendo un censimento degli 'under twenty' non perdo
   l'occasione per presentarmi: mi chiamo Valeria e ho 15 anni ma bob ho
   incominciato ad ascoltarlo a 14.Direi che è successo per caso...verso natale
   sono entrata in un negozio di dischi e avevo solo 24000 lire in tasca e ho
   comprato ,un po' per curiosità e un po'per simpatia nei confronti della
   faccia imbronciata in copertina'highway 61 revisited' per sole 25000 lire
   grazie a un prestito (mai restituito)...non avrei mai immaginato qualcosa di
   simile...veramente...l'ho ascoltato giorno e notte...sono riuscita a
   imparare a memoria tutti i testi compreso 'desolation row'...adesso sono a
   quota 5 cd...i miei genitori di certo non mi sostengono...odiano bob dylan e
   dicono che sarebbe meglio che si facesse operare di adenoidi...e quando mi
   chiedono che musica ascolto e io rispondo bob dylan vengo guardata un po'
   male...ma veramente...non è niente rispetto solamente a ciò che un disco,
   solo uno, ti può dare...
   ciao, valeria- mr.tamburine man

Ciao Valeria... tieni duro se qualcuno si stupisce perchè ascolti Dylan... anzi cerca di convertire chi non lo conosce... Quali sono i cinque cd che hai? Ricordati che DEVI assolutamente comprare se non lo hai già fatto almeno i seguenti cinque BLOOD ON THE TRACKS, BLONDE ON BLONDE, BRINGING IT ALL BACK HOME, ANOTHER SIDE OF BOB DYLAN E THE FREEWHEELIN' BOB DYLAN altrimenti è come andare sugli sci senza gli sci.
Poi in seconda battuta passa a SLOW TRAIN COMING, INFIDELS, OH MERCY e JOHN WESLEY HARDING.
Questo è quanto ti consiglio.
Ciao, Michele "Napoleon in rags"


728) Ciao Napoleon,
   c'è un articolo su La Stampa di oggi,pagina dello spettacolo riguardo la calata degli Eagles in Italia.La calata dei vitelli,una cosa che devi leggere a tutti costi.
   Il nostro Bob è di tutt'altra pasta,se ne và in giro in taxi come uno qualunque.
   La classe non è acqua.
   Ciao.
Andrea

Ciao Andrea non ho trovato l'articolo di cui parli... Di che si trattava?... Fammi sapere...
Napoleon


729) Ho aggiornato la pagina delle foto di Bob
Napoleon


730) Ciao Michele,
   ti scrivo in merito al concerto di Brescia ma non per fare un analisi dello spettacolo (che ovviamente ho trovato superbo soprattutto nella prima e nell'ultima parte) ma vorrei rivivere alcuni momenti prima e dopo lo
show.
   Per cominciare avrei una curiosità da chiederti/vi; sia a Milano lo scorso anno che a Brescia ho notato un signora inglese stazionare ore prima del concerto in "zona" con un cartello in mano dove chiedeva che gli venisse regalato un biglietto...
   Ora questa è una mia sensazione ma penso che questa signora segua Bob un po' in giro per tutto il mondo e fin qui onore a tanta devozione...
   ma CAZZAROLA come diavolo fa sempre ad entrare? E per di più nei settori numerati?
   Penso che qualcuno l'abbia notata nelle varie date del tour e mi piacerebbe sapere se qualcuno ha scoperto il suo segreto!
   Per me rimane un mistero...

   Mah.... cambiamo discorso... volevo chiedere a Michele un impressione riguardo al Principe che come ormai tutti sanno era presente all'evento.
   Lo chiedo a te perchè so che ci hai scambiato qualche parola. Volevo sapere se l'hai trovato un po' ingrassato, abbastanza in carne.... perchè questa è la sensazione che ho avuto io quando mi è passato ad un centimetro dal naso.
   Io ero posizionato sulle transenne dove c'era l'entrata ai posti riservati, ad un tratto mi giro e vedo questo signore con cappellino bianco, occhialini, maglia di Bob Dylan marroncina se non ricordo male, barba incolta che sta entrando.
   Chiamo un mio amico e gli dico guarda quello come assomiglia a De Gregori,
   lui lo guarda e mi dice ma che caz... stai dicendo quello avrà 40anni in più... io lo riguardo ed effettivamente mi dava l'aria di aver qualche anno in più inoltre avevo visto il Principe in un teatro di Varese qualche mese prima e mi sembrava più in forma. Fatto sta che lui entra, io lo seguo con lo sguardo e con il dubbio... quando poi il giorno dopo vengo a sapere che era effettivamente lui immaginerete il rammarico per non aver scattato almeno una foto...
   Perciò volevo chiederti se l'hai trovato un po' "sottotono" o forse è stata solo una mia impressione.
Ultima cosa, mi piacerebbe sapere se qualcuno è riuscito a parlare con Fernanda Pivano o Dori Ghezzi che hanno visto insieme lo spettacolo sedute sulle scalinate del duomo.
Un saluto a tutta la fattoria e un "BRAVA" anzi "BRAVISSIMA" anzi "CHE C...." a Lisa Fox!!!
A questo punto mi basterebbe toccare lei :)
Ciao Luca "Spider"
 

Ciao Luca, per quanto riguarda il primo punto dico anche io: CAZZAROLA ma come fa ad entrare?... Chi è? Fateci sapere...
Per quanto riguarda il secondo punto effettivamente il Principe (per quei pochi che non lo sapessero stiamo parlando dell'immenso Francesco De Gregori presente tra il pubblico al concerto di Bob a Brescia) mi è sembrato un pò meno magro del solito ma neanche tantissimo... Invece mi è sembrato avere l'usuale classe innata nel portamento e nei movimenti da cui ha ricevuto il soprannome che ben conosciamo. Mi ha rivolto poche algide parole mentre gli porgevo il bigliettino con l'indirizzo di Maggie's Farm (dapprima, appena mi sono avvicinato, mi ha fatto autoritariamente segno di no col dito credendo volessi un autografo). Ho provato a dirgli qualcosa ma mi ha fatto capire con classe e con voce profonda e glaciale di non disturbarlo ulteriormente e quindi mi sono ritirato in buon ordine. Io me lo ricordo con un cappellino nero, però... Forse ne aveva un paio e li ha cambiati durante il concerto. Ha assistito a tutto lo show (almeno finchè l'ho visto, prima del casino totale) seduto tra il pubblico "normale" a poche file dalla mia posizione sulla sinistra, centrale rispetto al palco, tenendo però un contegno direi "aristocratico" ma non altezzoso, diciamo secondo il suo naturale portamento. Mi è sembrato molto attento all'esibizione di Bob, particolarmente concentrato. Un grande esempio di umiltà quello di un grandissimo che assiste al concerto di un collega che ama seduto semplicemnte tra il pubblico e che si alza in piedi sulla sedia per vedere il palco quando scoppia il casino (qualche altro snob magari se ne sarebbe andato disgustato...). Anche per questo Francesco è un GRANDE.
Michele "Napoleon in rags"


731) Ciao Michele e scusa se solo oggi ti scrivo. Ormai è già tanto che seguo maggie's farm e non posso far altro che iniziare con i complimenti, soprattutto per come riesci a trasmettere l'amore che provi per Dylan a noi altri.
   Scusa anche se solo ora mi presento, beh mi chiamo Mauro e sono un dylaniano anch'io.
   La tensione di questa mail è di farti conoscere la mia classifica dylaniana ma soprattutto chiederti come fare per accrescere la mia cultura musicale di Dylan con bootleg, rari etc. visto che qui dove sono io è impossibile reperirli.Un grazie anticipatamente.
   Credo che non ti scocci se ad ogni canzone te ne ho scritto una motivazione...sai a me non piacerebbe leggere 1 posto
   Like a rolling stone, tutto deve essere capito, razionalizzato e soprattutto condiviso.

1) Mr. Tambourine man proprio mentre ti scrivo ne sto ascoltando una versione inedita, è superba...l'armonica dice vola e la voce ti porta più in alto. Ho 17 anni l'anno prossimo farò il quinto anno del liceo scientifico e naturalmente gli esami di stato, sto già preparando il progetto interdisciplinare, ed il titolo sarà: Mr. Tambourine man,la trascendenza...si proprio come la mia vita anche la mia tesi d'esame ruoterà attorno a Dylan, passando per la
poesia ermetica, Blake, Freud etc.. A casa ho un piccolo quadro fatto da me accompagnato dalla scritta "let me forget about today until tomorrow"...credo non ci sia una frase che esprima meglio la voglia di evadere, di essere
trasportato lontano dai problemi, dai pensieri come una lunga corsa su strade solitarie che acquistano quasi un valore diamantato.

2) I'm not there è leggendo il libro di Alessandro Carrera che l'ho conosciuta ed
appena l'ho sentita non ho potuto che rifarlo e rifarlo ancora,ogni volta che l'ascolto o la ricordo ne ho brividi sulla pelle. "Non ci sono più" me ne sono
   andato aggiunge poi Dylan,quante volte mi ritorna nella mente quel momento quando ho detto "Non mi chiamare, non ci sono più, la mia stella anche se vicina si allontana da te, non mi chiamare ora sono lontano" capisci...capire un verso fino in fondo ti dà una soddisfazione immensa, ma viverlo è qualcosa di immediato che ti colpisce, anche a me è rimasto qualcosa tra le pagine chiare e quelle scure, hanno fatto le carte e mi hanno chiamato vincente...Rimmel non è una canzone è un mio ricordo e i ricordi importanti belli o brutti che siano si portano dentro per tutta la vita loro ci saranno sempre non possono andar via (nota di Napoleon: ancora De Gregori... Una delle canzoni più belle che abbia mai ascoltato in vita mia ed una delle poche che considero a livello dei capolavori di Blood on the tracks, quello che considero il miglior album che abbia mai ascoltato in vita mia).

3) Tomorrow is a long time Ancora una volta il Dylan acustico, dal vivo e soprattutto onesto. Il futuro è lungo, sicuramente su questo punto non sono coerente, molte volte guardo davanti a me vedo una strada lunga che all'orizzonte si perde, altre volte nel domani c'è poco tempo come dice un verso di una mia canzone...tutto sta nel cogliere l'attimo come dice Orazio, basarsi sui secondi e non sulla vita, confido nel domani, lungo o breva esso sia.

4) All along the watchtower una parte delle mie idee è concentrata in questa
canzone..."Ci deve essere un modo per fuggire di qui"...Bisceglie 55.000 abitanti in provincia di bari. Odio la mia città, i suoi abitanti, sono nauseato dalla corruzione, dalle mentalità chiuse è un inferno devo fuggire e il modo c'è: fra due anni vado a studiare a Bologna con la mia chitarra in spalla...ti chiederai se sia una soluzione, un mio professore mi ha consigliato di non
perdere mai l'occasione di viaggiare di respirare aria diversa, pulita, onesta...un paese governato da fighettini con un pò di soldi che
   girano vantandosi di quello che indossano, da criminali e delinquenti che hanno più rispetto di qualcuno che lotta per gli altri, e da ipocriti, buffoni e pochi di buono...solo qui possono bere il mio vino e zappare la mia
terra ma anch'io so cos'è la vita.

5) Like a rolling stone una frase che non dimenticherò mai di un mio professore è "se non trovi qualcosa è perchè non hai voglia di trovarla" aveva ragione. Quando sentii poi Dylan che diceva "non dare colpa al vagabondo (società marcia che va male) perchè non vende alibi sei solo tu che hai sbagliato" cominciai a vedere rollin' stone con occhi diversi e cominciai a darmi da fare a non pensare che poichè la mia città era un marciume io avrei potuto
solo dire che potevo fare se sono nato là, sono nato per correre ma ho imparato a superare gli ostacoli...a leggere la mia vita negli occhi degli altri.
   Ogni frase di questa canzone meriterebbe un analisi, così come anche il sound che la fa apparire allegra e piacevole proprio per confondere come fa l'apparenza, proprio quello che Dylan non tollera.

6) If you see her say hello "dille che può cercarmi se trova il tempo mi troverà" solo per questo verso il nome che è comparso è quello e non invece Idiot wind o You're a big girl now, meriterebbero tutte la stessa piazza, il loro tono
   onniscente che spicca proprio dai bootleg che dice "se le vedi dille ciao, è stato bello stare insieme ma ora non posso far altro che cantare...sei una ragazza grande ora ti ho vista crescere ma ora non posso far altro che cantare...sei un'
   idiota è un miracolo che tu respiri non so come ho fatto a stare con te ma ora non posso far altro che cantare..."
   Avrei molto altro da scrivere ma devo andare perciò

7) Jokerman

8) Blowin' in the wind  My back pages

9)  shootin' star    vision of Johanna   Sad eyed lady of..

10)  standing in the doorway  it ain't me babe   it's all over now...     i'll be your babe...

lopopolopietro@libero.it

Ciao e grazie per la bella classifica commentata. Fatti sentire. Michele.


732)   Ciao Michele,
   ho saputo che il concerto di Udine è stato cancellato per maltempo e mi è dispiaciuto moltissimo per tutti i ragazzi che sono stati lì in attesa. Non so proprio come ci rimarrei io se fosse cancellato il concerto di Napoli
... l'unico concerto che  ho programmato di vedere quest'anno ...
   In ogni caso ho delle news, non troppo positive sul concerto di Napoli, e che possono interessare tutte le persone che lo seguiranno. Incomincio dicendo che sono stato all'Arena Flegrea in "anteprima" (e di questo devo ringraziare Antonio, lui  mi capirà ...), SUL PALCO SUL QUALE SARA' DYLAN IL 26 !!! E' stata una strana sensazione ...
   Allora, l'Arena pensavo fosse meglio, è in stile modernissimo, tutta in marmo, niente a che vedere con lo stile "antico" tipo Arena di Verona. Non è una struttura circolare ma si sviluppa solo per un quarto, tipo curva
da stadio, per intenderci.
   L'ingresso è tipico dei palazzetti dello sport più moderni e con lunghe scalinate (!!!) per raggiungere gli anelli del'auditorio.
   A quel punto non ho potuto che pensare all'avventura di Anna, Lisa e Michele a Montreux, dove, per spinte varie, qualcuno rischiava anche di farsi male (nota di Michele: scrivi pure "rischiava di morire")... ed immaginarmi cosa potrebbe succedere in una situazione del genere sulle lunghe e strette scalinate d'accesso all'Arena Flegrea ...
   Il palco è grandissimo (soprattutto per Dylan) e verrà sicuramente limitato e delimitato dalla strumentazione audio (amplificatori, Oscar e cose del genere ...). Subito davanti al palco, o meglio, subito sotto, c'è un piccolo spazio dove
   probabilmente verranno sistemate delle poltrone che verranno occupate da persone invitate ... perché, forse non tutti lo sanno, il concerto di Dylan coincide, o meglio è stato fatto coincidere, con l'inaugurazione dell'Arena, chiusa da non so quanti anni e ristrutturata. Ci saranno quindi (la fonte è praticamente certa) delle persone invitate quella sera, in quanto inaugurazione della Arena, e non certo in quanto concerto di Dylan a Napoli. Probabilmente ci
sarà qualche assessore al Comune, qualche dirigente della Mostra D'Oltremare e cose del genere. In giacca e cravatta, naturalmente. Non che abbia niente contro la giacca e la cravatta, sia chiaro ... ma immaginerete la scena ... solo un
momento ...
Subito dopo questo spazio "riservato" al quale si accede da direttamente sotto il palco e che dubito fortemente sarà occupato dai fans, c'è il primo anello degli "spalti", praticamente alla stessa altezza del palco sul quale sarà Dylan. In
ogni caso, il primo fan, quello con il biglietto migliore e la corsa da centometrista, sarà a GROSSA distanza da Dylan !
   Dimentichiamoci di tendergli la mano per un "cinque", come qualcuno ha avuto la fortuna di poter fare ultimamente.
   Immaginiamoci ora la scena ...
   Dylan, che vuole casino, calore, fans vicini ed in piedi, si ritroverà a cantare con una serie di dirigenti in giacca e cravatta, che, probabilmente non hanno mai ascoltato una sua canzone, seduti davanti a lui, ed a GROSSA
distanza i fans che faranno fatica anche a fargli sentire la loro voce ... non si presenta molto bene ... chissà, magari canta "Day Of The Locusts" ...
   Vorrei sapere cosa dirà agli organizzatori ...
   Comunque, anche se fosse, ad un certo punto, liberata la zona subito sotto il palco, dubito fortemente che i fans saranno lasciati liberi di scavalcare la ringhiera per avvicinarsi a Dylan ...
   Speriamo bene (e dire che è il mio unico concerto, per quest'anno), ciao e grazie, Leonardo.

Ciao Leonardo e grazie per il meticoloso resoconto (inviamene naturalmente un altro altrettanto meticoloso dopo lo show...)
Napoleon in rags
ps privato: per la questione di cui tu e Antonio mi parlavate in quella lettera  "comune" relativa al concerto di Napoli avete fatto benissimo...


733) Ciao Michele,  in 41 anni non ho mai visto tanta pioggia-vento-tuoni-fulmini concentrarsi in 2 ore (dalle 20.30 alle 22.30) , come ieri sera .... Udine...Piazza Primo Maggio ...concerto di Bob DYLAN....
   Concerto annullato !
   Che dire ?
   Non molto anche perchè le dita che stanno scrivendo , "scricchiolano" un pò a causa dell'umidità  che non si è ancora asciugata e conseguente artite , quindi........giornata triste...tristissima.
   E poi stamattina , dopo quattro "belle" ore di sonno, apro il giornale e che leggo ? "..Il concerto di Bob Dylan di ieri....ecc.ecc.... a causa di un acquazzone...ecc.ecc.. L'ORGANIZZAZIONE INFORMA CHE IL CONCERTO NON VERRA' RECUPERATO NE' I BIGLIETTI RIMBORSATI"..
   ???????????????????????????!!!!!!!!!!!!!!?!?!?!?!?!?!?

   Tra oggi e lunedì ci informeremo meglio ma....non mi pare una cosa giusta .....insomma ... che ne so... al massimo ....trasferisci la validità per Perugia o altra prossima data , pratica un  recupero su altro evento..... ma così mi sembra proprio una presa per ........ all'italiana.

   Io farò il possibile per non lasciarla passare.... insomma... sono solo 60 carte ma ..è il principio che mi infastidisce e, sia chiaro , non ce l'ho certo con Bob o il suo staff.... non credo assolutamente dipenda da loro (se ricordo bene a Modena 2000 si suonò anche con la pioggia..).

   Tu hai senz'altro + esperienza di me in merito e quindi ne approfitto : hai qualche dritta da darmi (l'organizz. può comportarsi così? ci sono precedenti? cosa si deve fare in questi casi? sai consigliarmi qualche appoggio?).

   Ti ringrazio in anticipo e , abbozzando un mezzo sorriso (sic!) , saluto te e tutti gli amici di MF.
   Ciao.

   TONI Albatros

   ps.
   Ironia della sorte : viaggio automobilistico Treviso-Udine con cassettina Dylaniana preparatoria della serata.
   Ultimo brano ascoltato prima di posteggiare ??  <Shelter from the storm>   ....obviously....
   Giuro !

Ciao Toni, non so cosa dirti perchè non ho assolutamente avuto esperienze simili... Chi cipuò venire in soccorso?
Napoleon
 


734) Ciao Napoleon, e ciao a tutti alla MF!
   Volevo dire che mi dispiace molto non essere riuscita a presenziare alla
   riunione dei MFarmiani che si è tenuta prima del concerto di Bob a Brescia,
   e che mi dispiace anche non essere riuscita a incontrare Napoleon e Anna
   dopo lo show: purtroppo non ce l'ho fatta ad essere a Brescia nel
   pomeriggio, e dopo il concerto ci dobbiamo essere incrociati senza vederci,
   questione di sfortuna!
  Spero che si organizzerà presto un'altra cena dylaniana, magari dopo
   l'estate, così avrò l'occasione di conoscerti di persona e di rivedere o
   conoscere anche tutti i MFarmiani che ho perso al raduno di Brescia...
   sarebbe bello!
   Mi faccio sentire solo ora, perché sono via da Milano(sono tornata a casa
   apposta per il concerto di Bob, e poi ripartita subito dopo!). Comunque, il
   concerto mi è piaciuto tantissimo, c'era un'atmosfera bellissima nella
   piazza e la scelta delle canzoni mi è piaciuta molto, un vero sballo... e
   poi gli assoli di armonica, una vera sorpresa, con Bob che si divertiva come
   un pazzo e improvvisava... e la trafila di mega classici del bis, con il
   pubblico in visibilio... insomma, un uomo straordinario e una serata magica!
   Bob è l'unico, o quasi, performer per il quale vale sempre la pena di farsi
   un bel viaggio, un suo concerto è sempre una garanzia di qualcosa di
   grandioso e unico!!!
   A Brescia ero con mia madre, grande dylaniana, e anche con mio padre, che
   vedeva Bob dal vivo per la prima volta e che ha dichiarato che il concerto è
   stato "meraviglioso"... come dargli torto?
   Tra l'altro, io ero angosciatissima perché sembrava che ci sarebbero stati
   temporali pazzeschi, quella sera, e dal giorno prima mi producevo in
   tentativi di danze della pioggia al contrario... infatti, il pomeriggio del
   10 a Milano ha diluviato, ma poi, la sera, nella sballosissima piazza di
   Brescia, il potere divino di Bob ha reso il
   tempo terso in modo a dir poco esaltante!Tutta la crew di Bob era a mangiare
   pastasciutta con aria mooolto rilassata in un ristorante subito dietro la
   piazza e fino all'ultimo se ne sono stati lì, molto sciallati, mentre il
   maestro era a prepararsi dietro le quinte... potenza della cucina italiana?
   Complimenti a Napoleon per il suo reportage del concerto, con tutti i
   momenti belli e particolari che meritavano di essere ricordati (come ad
   esempio le persone che, al momento di Just Like A Woman, si sono sporte dal
   balcone con i fuochi da capodanno!)Non so se avete notato come in un attimo
   Bob, come ogni volta che si esibisce, ha conquistato totalmente la piazza...
   alla fine del concerto, ai balconi c'erano decine di persone, e tutti erano
   esaltatissimi e pieni di ammirazione e visibilio!!!
   Tra l'altro, c'è per caso qualcuno che ha filmato il concerto? Io ho notato
   che qualcuno, a un balcone, aveva la telecamera... l'avete assunto voi, per
   caso? Eh, eh... mi piacerebbe molto avere una copia del filmato del
   concerto, se c'è qualcuno che l'ha fatto me lo faccia sapere, please... io
   posso ricambiare con quello di Milano 2000!
   Resto in attesa delle mitiche notizie della MF e dei resoconti
   dettagliatissimi di Napoleon sugli altri concerti italiani di Bob, chi ci va
   lo faccia sapere su queste pagine, sono curiosa di saperne qualcosa!Da parte
   mia, aggiungo che sono felice che il 20 Bob sia a La Spezia, a poca distanza
   da quell'abominevole G8, dove la polizia, come Bob nelle sue canzoni sa
   bene, cercherà in tutti i modi di attaccare con violenza i manifestanti alla
   prima occasione... io spero tanto che vada tutto bene, e nel frattempo
   ripenso sempre a "Masters Of War", sempre e sempre più attuale, che Bob è
   stato così grande da proporci a Brescia. Sarà un caso?
   Tantissimi salutoni a Napoleon e a tutti, e buon divertimento per le
   prossime date!
   A presto,
   beni Hamster
 
 

Ciao Beni. Ci saranno altre occasioni per incontrarci. Michele


735) cerco il bootleg "bob dylan meets george harrison"spero possiate aiutarmi a trovarlo grazie.
telefono 02 9815149.
   cristiano
 


736)Ciao Michele
   volevo scriverti qualcosa sul concerto di La Spezia, volevo raccontare della splendida atmosfera in cui ho vissuto per tutta la giornata e la sera dopo il concerto, insieme a Lisa, a Gio, a Carlo, a Luisa e a te... ma per adesso proprio non ci riesco... l'impatto con la realtà, il mattino dopo, è stato un po' troppo crudo...
   Vorrei invece che pubblicassi un pezzo che Bob ha scritto molti anni fa... quelle parole mi sono
   tornate in mente e mi sono sembrate paurosamente attuali...
   Forse lo hai già tradotto per MF, e sicuramente si trova nella sezione dei testi, ma mi piacerebbe
che lo mettessi in evidenza in questo momento...

   TRAIN A-TRAVELIN'

   There's an iron train a-travelin' that's been a-rollin' through the years,
   With a firebox of hatred and a furnace full of fears.
   If you ever heard its sound or seen its blood-red broken frame,
   Then you heard my voice a-singin' and you know my name.

   Did you ever stop to wonder 'bout the hatred that it holds?
   Did you ever see its passengers, its crazy mixed-up souls?
   Did you ever start a-thinkin' that you gotta stop that train?
   Then you heard my voice a-singin' and you know my name.

   Do you ever get tired of the preachin' sounds of fear
   When they're hammered at your head and pounded in your ear?
   Have you ever asked about it and not been answered plain?
   Then you heard my voice a-singin' and you know my name.

   I'm a-wonderin' if the leaders of the nations understand
   This murder-minded world that they're leavin' in my hands.
   Have you ever laid awake at night and wondered 'bout the same?
   Then you heard my voice a-singin' and you know my name.

   Have you ever had it on your lips or said it in your head
   That the person standin' next to you just might be misled?
   Does the raving of the maniacs make your insides go insane?
   Then you've heard my voice a-singin' and you know my name.

   Do the kill-crazy bandits and the haters get you down?
   Does the preachin' and the politics spin your head around?
   Does the burning of the buses give your heart a pain?

   Then you heard my voice a-singin' and you know my name.

 
La nuova pagina di
TALKIN' BOB DYLAN BLUES
sarà online lunedì 30/7


 
 
MAGGIE'S FARM

sito italiano di Bob Dylan

HOME PAGE
Clicca qui

 

--------------------
è  una produzione
TIGHT CONNECTION
--------------------