parte 386
Lunedì 12 Novembre 2007

4975) ...fino a che pubblicizzava biancheria intima con tante belle ragazze...
già però ricordo: a cadillac, good car to drive after a war
simone

Ciao Simone... Già, Bob sembra stia tenendo fede alle cose che aveva vaticinato da giovane... Aveva
detto che la Cadillac è una bella auto da guidare e 40 e passa anni dopo ha fatto la pubblicità per la
Cadillac. Aveva detto in un'intervista negli anni sessanta che al di là della musica il suo interesse era nel
campo dell'abbigliamento intimo femminile e 40 e passa anni dopo ha fatto la pubblicità dell'intimo
Victoria's Secret... Ora non gli resta che tenere fede a quando invitava a provare il suo letto d'ottone in
Lay lady lay e fare le televendite al posto di Giorgio Mastrota :o)
Ciao,
Michele "Napoleon in rags"


4976) Ciao, grazie per questo sito che ho appena scoperto. Sto cercando, in vista di un avvenimento culturale che sto organizzando a San Francisco dove vivo, sulla poetica della musica rock, il filmato dove papa Giovanni Paolo II commenta Blowin'g in the wind, parlando proprio con Dylan, di fronte a migliaia di persone a Bologna.
Questo filmato sarebbe una parte fondamentale di questo evento che si terra nella leggendaria libreria
City Lights, simbolo della cultura beat (Jack Kerouac eccetera). Per favore, c' e'; qualcuno che ha
questo spezzone? Sono disposto a pagare le spese per farne copia e spedizione in America.
Grazie in anticipo,
Franco
franksfo2003@yahoo.com


4977) Ciao Michele,
ti scrivo per annunciarti la nascita della tivvù del Porcile: unica emittente televisiva italiana senza cavo,
senza canone, senza decoder, senza parabola, senza scheda, senza pubblicità, senza politici, senza
chiesa, senza giornalisti, senza venditori, senza cogne, senza endemol, senza premi, senza sondaggi,
senza eccetera... insomma, non c'è quasi un cacchio, tranne le tracce dei passaggi di Dylan in Italia.

http://porcile.altervista.org/porcherie/Canale-Dylan/Canale-Dylan-1.htm

questa pagina del primo canale contiene anche un link al secondo (per vederla occorre una connessione
adsl)

La tivvù nasce da un progetto più grande che prevede la raccolta e gli eventuali riversamento e
sound-upgrade ti tutte le registrazioni video dei concerti di Dylan in Italia.
Per questo progetto dobbiamo ringraziare soprattutto Giorgio Ceccarelli Paxton che ci ha messo a
disposizione la propria immensa collezione di vhs, eppoi Roberto Appleberry sempre disponibile a
fornirci consulenza sulle registrazioni audio e tutti coloro che hanno contribuito in vari modi.

Infine invito tutti coloro che hanno registrazioni non circolanti e non menzionate nella tivvù o catalogate
su DVDylan.com a farsi vivi per condividerle. Mi rivolgo ad esempio a Stefano Bettega che ogni tanto
leggo ancora sulle pagine della Talkin' e che anni fa ci offrì le proprie registrazioni, quando ancora non
avevamo gli strumenti per il riversamento in digitale.

Carlo "Pig"

Ciao Carlo,
OK, e in tema ecco anche la newsletter del Porcile di Maggie's Farm che ribadisce:


4978) LA TV DEL PORCILE

on-line su due canali una web-tv con una canzone da ciascuna ripresa video dei concerti di Dylan in
Italia.
Raggiungibile da porcile.altervista.org > porcherie > "Dylan in Italia"
oppure dal link diretto:
http://porcile.altervista.org/porcherie/Canale-Dylan/Canale-Dylan-1.htm
(la pagina contiene un link al secondo canale)

questa web-tv che poggia su Youtube nasce all' interno di un progetto di raccolta, riversamento,
sound-upgrade di tutto il materiale circolante, che naturalmente sarà condiviso con chiunque interessato.
Tutti i video che sono (saranno) presenti sono (saranno) catalogati sul sito DVDylan.com. 


4979) ciao michele, saluti da cork!
il nostro continua a farmi compagnia...
qui alla apple c'e' la gigantografia della sua famosa foto think different (che trovi in allegato e che
starebbe bene nella talking, come una sorta di diario di bordo di twist of fate in cork... a prop. ma
"Dylan 07" in italia, versione non deluxe, quanto costa, qui l'ho trovato a 22 euro...), proprio vicino alla
sala mensa, dove penso fra pochi giorni verro' crocecisso se non la smetto di fare il tipico italiano alla
andrea roncato! mixato col sordi di "un americano a cork"
cmq a parte questo sono uscito dal lavoro alle 17 e mi sono fiondato in un virgin megasastore, e ho visto
che e' uscita la colonna sonora di i'm not there, almeno a cork...
ma non ho avuto il cuore di comprarla, nonostante il prezzo accessibile, 19 euro, che qui non sono molto
visto il tenore di vita...
ma sai considerando che sono appena arrivato devo fare un po' di economia e pensare alla
sussistenza...
prima il pane e poi le rose...
sara' per il prossimo mese...
poi ti spediro' la mia recensione...

ho visto un microfilm su you tube di i'm not there, che non e' male, basta digitare i'm not there...
e poi il video integrale della cadillac, che e' grandioso!

ti saluto a presto
e mi raccomando
in dylan we trust

dario "twist of fate"

Ciao Dario,
beato te che ora sei in Irlanda... Non saprei a quanto lo vendono i negozi italiani il "Dylan" perchè mi
sono rifiutato di comprarlo... Compra quanto prima "I'm not there" e recensisci per MF, mi
raccomando... Provo a cercare il microfilm che citi (a meno che non sia uno che abbiamo segnalato
qualche tempo fa)... A proposito del video della cadillac io non ci ho capito molto. C'è qualche anima
buona che mi fa una lista di quanti video esistono, che differenze ci sono tra l'uno e l'altro, che canzoni
di Bob si sentono, se si sentono (mi dicono Summer days ma io non l'ho mai beccata...) insomma tutto
quanto esiste?... Grazie.
Ciao,
Michele "Napoleon in rags"


4980) Ciao Michele,

leggendo oggi il pezzo di TANGLED UP IN BOB su Sarah Dylan mi sono reso conto quanto sia
misterioso e affascinante il "personaggio" della prima moglie di Dylan.

Sia mi sembra su MF che in altri siti, le poche che cose che si trovano su di lei sono più o meno quelle
riassunte nella breve scheda in questione. Di lei non si riescono a trovare interviste, dichiarazioni, foto
recenti (la più recente mi sembra essere una con Dylan negli anni '80). Davvero strano se si pensa che
è probabilmente la donna che più di ogni altra ha segnato la vita di uno dei più celebri, discussi e
"analizzati" artisti del mondo.

Non solo Sarah evidentemente in tutti questi anni non ha minimamente approfittato di questa sua
notorietà riflessa, ma anche i media, almeno in apparenza, sembrano stranamente averla lasciata in
pace, incredibilmente zittiti (impotenti?) anche loro di fronte all'assoluta riservatezza e il mistero di
questa donna. Mistero che probabilmente è solo il desiderio di una donna normale che vuole vivere la
sua vita normale in santa pace. E allora, di fronte al quasi miracolo che i media fino ad ora hanno
assecondato questo suo riserbo, non vorrei essere proprio io a far la figura del ficcanaso pettegolo, ma
inutile nascondere che qualcosina di più sarei curioso di sapere su quella che comunque è stata una
musa centrale nell'arte di Bob Dylan

Insomma, non si sa niente? Che fa? Si è risposata? In che rapporti è con Dylan? E soprattutto...
possibile che non si riesca a trovare un bel servizio fotografico del suo periodo da 'coniglietta'? ;-))))))

Ciao, Tommaso.

Ciao Tommaso,
direi che misterioso ed affascinante sono due aggettivi che si attagliano benissimo a Sara Dylan.
Per quanto riguarda però il fatto che di Sara non ci siano dichiarazioni, interviste etc. devo deluderti
perchè al di là del mistero, del carattere e della riservatezza, naturalmente questo dipende dal fatto che
Dylan quando i due divorziarono le fece firmare carte su carte che lei non avrebbe mai potuto rilasciare
dichiarazioni su di lui e sulla loro vita privata. Quindi niente di strano. Probabilmente Sara non l'avrebbe
comunque fatto di suo ma questo spiega come anche se pressata dai media come dici tu non avrebbe
potuto comunque far nulla. A differenza di Joan Baez ad esempio che ha rilasciato tonnellate di racconti
su Bob e fiumi di parole nella sua autobiografia. Tra l'altro è abitudine comune di Dylan far firmare
contratti ai suoi musicisti per cui si impegnano a non raccontare nulla finchè lavorano per lui. Per quanto
riguarda i rapporti attuali tra Sara e Dylan i due si riappacificarono diversi anni dopo il divorzio e per un
certo periodo girò anche la voce che fossero tornati insieme. Sara era con lui ad esempio nel 2000
quando Dylan ricevette il Golden Globe per "Things have changed".
Per quanto riguarda le foto da coniglietta che io sappia esiste solo questa in giro. Sicuramente ce
ne saranno altre ma non mi è mai capitato di vederne...

Ciao,
Michele "Napoleon in rags"

Ed ecco un po' di links ed immagini segnalate come al solito dal mitico Mick "Blackstones" Dylan che
ringrazio:

4981) Ciao Mick :o)

http://it.youtube.com/watch?v=61l35zjqgsw


4982)   Bob Dylan & Joan Baez - A Pirate Looks At Forty

Ciao Mick :o)

http://it.youtube.com/watch?v=4WLW_cbrmmg

Questa è imperdibile... E' quella in cui Bob si legge il testo scritto a penna sul braccio perchè non
ricordava le parole della canzone e di cui parlavamo anni fa in una mitica puntata della nostra rubrica
"It's unbelievable"


4983) Bob Dylan and Joan Baez -With God On Our Side

Ciao Mick :o)

http://it.youtube.com/watch?v=zY95vhd4M0E

Anche questa è mitica ed è tratta dalla stessa occasione del Pirate..., il Peace Sunday Rally di Pasadena...


4984) bob e ringo

http://it.youtube.com/watch?v=gGzDsi2IwUk

Una chicca !!!!

mick


4985) Diamonds And Rust

http://it.youtube.com/watch?v=2lk-GiNQFTU

mick

Che dire...?  Usando lo stile della nostra rubrica "Those Were The Days...": HO VISTO COSE CHE
VOI UMANI...


4986) http://it.youtube.com/watch?v=Twvb2LKUZho

Il grande Barry McGuire !

mick


4987) Questa invece ve la segnalo io... Il grande De Gregori che fa One more cup of coffee (Valley Below) ai tempi del Banana Republic tour...
Napoleon in rags

http://it.youtube.com/watch?v=Ggq7D89aUfc


Ed ecco in conclusione le consuete classifiche:

LE MIGLIORI COVER INTERPRETATE DA BOB DYLAN
Vota la tua cover preferita tra quelle interpretate da Bob Dylan e contribuisci alla nostra classifica (valgono anche più segnalazioni)

Voti finora pervenuti:

- Deportees (di Woody Guthrie) - Bob Dylan & Joan Baez, Fort Collins, Colorado, 23 Maggio 1976 - due voti
- Hallelujah (di Leonard Cohen) - Bob Dylan, Montreal (Canada), 8 Luglio 1988 - un voto
- The Times've Known" di Charles Aznavour, versione inglese di Bob Dylan, interpretata a New
York, Madison Square Garden il 1 novembre 1998 - un voto
- Pancho and Lefty di Townes Van Zandt, interpretata da Bob Dylan e Willie Nelson a Austin (TX)
il 28 aprile 1993 - un voto


I MIGLIORI CONCERTI DI BOB DAL 2001
Vota il tuo concerto preferito degli ultimi anni e contribuisci alla nostra classifica (valgono anche più segnalazioni)

Voti finora pervenuti:

- Londra, Inghilterra - Hammersmith Apollo - 24 Novembre 2003 - 2 voti
- Zurigo, Svizzera - Hallenstadion - 3 Novembre 2003 - 2 voti
- Tulsa, Oklahoma, U.S.A. - Drillers Stadium - 6 Luglio 2005 - 1 voto
- Verona, New York, U.S.A. - Events Center, Turning Stone Casino and Resort - 20 aprile 2005 - 1 voto
- Denver, Colorado, U.S.A. - Fillmore Auditorium - 29 marzo 2005 - 1 voto
- Milano, Italia - Forum di Assago - 12 Novembre 2005 - 1 voto
- Sun City West, Arizona, U.S.A. - Maricopa County Events Center - 8 Aprile 2006 - 1 voto
- West Lafayette, Indiana , U.S.A. - Elliot Hall Of Music, Purdue University - 3 Novembre 2004 - 1 voto
- Bonn, Germania, Museumplatz - 29 giugno 2004 - 1 voto
- Grand Prairie, Texas - Nokia Theatre - 15 Aprile 2006 - 1 voto
- Berlino, Arena, 11 Aprile 2002 - 1 voto
- Berlino, Arena, 20 Ottobre 2003 - 1 voto
- Goteborg, Scandinavium, 21 ottobre 2005 - 1 voto


LE COVER IMPERDIBILI (Le migliori cover di brani scritti da Bob)
Vota la cover (o più cover) di brani di Bob pubblicate dopo il 2001

Voti finora pervenuti:

One More Cup of Coffee (Valley Below) - Sertab Erener, da "Masked and anonymous" - 5 voti
Come una pietra scalciata (Like a rolling stone) - Articolo 31 e Bob Dylan, da "Masked and anonymous" - 3 voti
Come il giorno (I shall be released) - Francesco De Gregori, da "Mix" - 2 voti
Most of the time - Sophie Zelmani - da "Masked and anonymous" - 2 voti
Shelter from the storm - Cassandra Wilson - da "Belly of the sun" - 2002 - 2 voti
I'll be your baby tonight - Norah Jones - 2003 - 1 voto
Most of the time - Ani di Franco - 1 voto
It's all right ma (I'm only bleeding) - Hamell On Trial - 1 voto
On a night like this - Los Lobos - da "Masked and anonymous" - 1 voto
My Back Pages - Magokoro Brothers - da "Masked and anonymous" - 1 voto
Farewell Angelina - Joan Baez - da "Bowery Songs" - 2005 - 1 voto
You're Gonna Make Me Lonesome When You Go - Madeleine Peiroux - da "Careless love" - 2004 - 1 voto
Knockin' on heaven's door - Avril Lavigne - 1 voto
Masters of war - Pearl Jam live at the Benaroya Hall, 22 ott 2003 (concerto acustico) - 1 voto
Knockin' on heaven's door - Warren Zevon - 1 voto
Things Have Changed - Barb Jungr - da "Every Grain of Sand", 2002 - 1 voto

scrivi a spettral@tin.it e segnala i tuoi concerti/covers preferiti/e

Nota bene: il limite temporale del 2001 è stato fissato per ottenere due liste che siano idealmente il seguito di quelle pubblicate sul volume "Bob Dylan 1962/2002 40 anni di canzoni" di Paolo Vites e Alessandro Cavazzuti (Editori Riuniti), che si fermano appunto al 2001, anno di pubblicazione del libro.


I RIFERIMENTI A BOB DYLAN NEI ROMANZI (O IN ALTRE OPERE LETTERARIE)
Vuoi contribuire ad allungare la lista sottostante? Segnala a spettral@tin.it i romanzi, i racconti o le altre opere letterarie in cui viene citato direttamente o indirettamente Bob Dylan

- "Nel momento" di Andrea De Carlo
- "Alta fedeltà" di Nick Hornby
- "La spia e la rockstar" di Liaty Pisani, Fazi, 2006
- "L'era del porco" di Gianluca Morozzi, Parma, Guanda, 2005
- "Scirocco" di Girolamo De Michele, Torino, Einaudi, 2005
- "Giorni di un uomo sottile" di Ernesto Aloia nella sua raccolta "Chi si ricorda di Peter Szoke?", minimum fax 2003
- "La ragazza dai capelli di cobalto" di Gianluca Morozzi, nell'antologia di vari autori "Strettamente Personale", ed. Pendragon, 2005.
- "L'Emilia o la dura legge della musica" di Gianluca Morozzi - Guanda
- "Tokyo blues" di Murakami Haruki - Norvegian Wood (trad. ital. Milano, Feltrinelli)
- "Dance dance dance" di Murakami Haruki (trad. ital. Torino, Einaudi)
- "La Torre Nera" di Stephen King
- "I giorni felici di California Avenue" di Adam Langer
- "Per sempre giovane" di Gianni Biondillo, edizioni Guanda - 2006
- "Americana" di Don de Lillo
- "Denti bianchi" di Zadie Smith
- "La Danza del Pitone", di Norman Silver
- "Troppi paradisi" di Walter Siti, Einaudi
- "La fortezza della solitudine" di Jonathan  Lethem (Tropea)
- "Siamo tutti nella stessa  barca" di Owen King (Frassinelli)
- "Come dio comanda" di N. Ammaniti (Mondadori)
- "Accecati dalla luce" di Gianluca Morozzi (Fernandel)
- "Chi è quel signore vestito di bianco vicino a Bob Dylan?" di Gianluca Morozzi ("Vertigine", numero unico - 2006)
- "Il cielo sopra Parigi" di Teo Lorini (Fernandel n. 58)
- "Venerati maestri" di E. Berselli (Mondadori)
- "Zona disagio" di Jonhatan Franzen (Einaudi)
- "Una vita da lettore" di Nick Hornby
- "Ragionevoli Dubbi" di Gianrico Carofiglio - Sellerio editore
- "31 Canzoni" di Nick Hornby
- "Questa scuola non è un'azienda. I racconti del prof. Bingo" di Vittorio Vandelli
- "I ponti di Madison County'' di R. J. Waller
- "La cultura del controllo" di David Garland
- "Il paese mancato" di Guido Crainz
- "Paura e disgusto a Las Vegas" di Hunter S. Thompson
- "L'ultima tazza di caffé" di Teo Lorini (da "Posa 'sto libro e baciami" - ed. Zandegù, Torino 2007)
- "Small world" di David Lodge
- "In cerca di te" di John Irving
- "Mi ammazzo, per il resto tutto ok" di Ned Vizzini, Mondadori.
- "Parlami d'amore" di Silvio Muccino e Carla Vangelista
- "Memorie di un artista della delusione" di Jonathan Lethem (Minimum fax)
- "Boccalone. Storia vera piena di bugie" di Enrico Palandri, Milano, L'erba voglio, 1979 (ristampato da Bompiani)
- "Vedi alla voce Radio Popolare", a cura di Sergio Ferrentino con Luca Gattuso e Tiziano Bonini, Milano, Garzanti, 2006, p. 240 ("Live In Paris  - 1978").
- "Jim ha cambiato strada"(1987) di Jim Carroll. Edizione originale "Forced Entries:The Downtown Diaries 1971-1973", traduzione italiana: Milano, Frassinelli, 1997.
- "Desperation" di Stephen King
- "La bambola che dorme" di Jeffery Deaver, trad. ital., Milano, Sonzogno, 2007.
- "Hellbook" di Michele Murino (ovvero "X-Files Bob")