parte 366
Lunedì 4 Giugno 2007


E' uscito!!!



BOB DYLAN - TARANTULA
IN LIBRERIA

HUCK'S TUNE
E' uscita la colonna sonora del film "Lucky You"
con la nuova canzone di Bob Dylan, "Huck's Tune"

Maggie's Farm Festival in Umbria - Clicca qui
La Boccia CountryItaly Vacation


4699) Ho trovato questa canzone de Le Orme che non conoscevo (la canzone, non Le Orme :o) ). Inutile
dire che è dedicata a Dylan (basta leggere). Altra cosa è capire esattamente il senso, le motivazioni, i
sottintesi e la storia che ne è a monte. Qualcuno ha lumi? Allora ci illumini.
Michele "Napoleon in rags"

FINE DI UN VIAGGIO
Le Orme

Il lungo viaggio che hai fatto è terminato qui
dal tuo sonno ora ti dovrai svegliare.
Io ti lascio al tuo destino, non ti servo più,
la mia nave ha invertito la sua rotta.
Smetti di sognare, amico,
e ricorda che domani è già oggi, per questo io ti dico:
Cambia, Mister Tambourine Man, a me non servi più,
la tua nave magica è un relitto ormai.
Lascia il tuo tamburo e vai in cerca di altri suoni
le tue ombre inutili nessuno segue più.
La nuova strada è già tracciata e la percorrerò
più sicuri sono ora i passi miei.
Le risate verso il sole
ora fanno solamente paura, per questo io ti dico:
Cambia, Mister Tambourine Man, a me non servi più,
la tua nave magica è un relitto ormai.
Lascia il tuo tamburo e vai in cerca di altri suoni
le tue ombre inutili nessuno segue più.


In riferimento al dubbio relativo alla questione Dylan/Virgilio della mail inviata da Stefano (vedi scorsa
puntata, lettera 4697) ci scrive Alessandro Carrera, che ringrazio, e ci dice quanto segue:

4700) Caro Michele,

sì, la citazione è da Virgilio, e probabilmente Dylan si è servito della traduzione inglese di Allen
Mandelbaum. Nelle note a "Lyrics" ho citato sia l'originale latino, sia la traduzione inglese di
Mandelbaum, sia la traduzione italiana di Luca Canali. C'è tutta una riflessione sull'impero e sulla
regalità in "Love and Theft", che va dal brindisi al Re (con la maiuscola) alla menzione ironica
di un "impero imperiale". Posso aggiungere che in "Modern Times" ci sono parecchie citazioni da
Ovidio, non dall'"Ars amandi", di cui Dylan cita il titolo probabilmente per dare un'indicazione e insieme
per depistare, ma da "Tristia" ed "Ex Ponto". Tra le cose che Dylan probabilmente non vuole divulgare
per non sembrare troppo secchione, c'è che quando era alla High School di Hibbing faceva parte del
Club di Latino... Poi naturalmente all'intervista rilasciata a Roma nel luglio 2001 dice "Ma io veramente
non leggo poesia..."
A presto,
Alessandro Carrera


4701) Ciao Michele,
nel libretto e nel CD allegato a repubblica e l'espresso c'è una foto del passaporto di Dylan in cui la data
di nascita dichiarata è MAY 11, 1941. Allora la data canonica del 24 maggio non è reale?
Simone Zaccagni
http://digilander.libero.it/zaccagni

Ciao Simone,
per quanto riguarda il mistero della data di nascita di Bob non si sa bene come mai quella foto riporta una data differente. Quella ufficiale è comunque 24 maggio 1941: luogo natale Duluth, nato con il nome di Robert Allen Zimmerman nella clinica cattolica di Saint Mary il 24 maggio 1941, circonciso quattro giorni dopo con il nome di Aka Shabrai Zisel ben Ayraham, abitante al 375 della Terza Strada Est.
Qualcuno ha avanzato l'ipotesi che la foto che appare su BS sia un falso preparato da chi ha realizzato il booklet, anche perchè sembra strano che Dylan abbia permesso che fosse fotografato il suo passaporto. Qui ci sono varie tesi http://www.edlis.org/twice/threads/passport_birthdate.html
Ciao,
Michele "Napoleon in rags"


L'altra volta chiedevo se qualcuno aveva il link alla "Highway 61 Revisited" di Bob e del Boss del 2003.
Eccola qui, da youtube of course, e grazie a chi mi ha segnalato il collegamento:

4702) http://www.youtube.com/watch?v=JQUOcqMjTEo


4703) Ciao Michele,
mi sarebbe piaciuto moltissimo essere presente al maggiesfarm umbro...
ma purtroppo impegni familiari e di lavoro me lo impediscono.

Ho ascoltato finalmente qualche giorno fa Huck's Tune, che dire?
L'ennesimo capolavoro. Dylan in studio fa faville, e in particolare nelle soundtrack tira fuori pezzi e voci
incredibili.

Altra cosa: ieri è andato in onda su La7 (Atlantide - Storie di uomini e di mondi) un documentario
intitolato "Il poeta del rock" tutto dedicato a Dylan, sembrerebbe una sorta di continuazione di quello
dello scorso anno. Spero che qualcuno l'abbia registrato perché me lo sono perso.
Nel caso potresti farmi contattare via email (bruno AT aringroup PUNTO it)? Te ne sarei grato.

Ciao
Bruno Jackass

Ciao Bruno,
sono assolutamente d'accordo con te su Huck's tune e sul discorso cinematografico se pensiamo che
oltre ad Huck's tune quel filone annovera brani come Knockin' on heaven's door, Things have changed
e 'Cross the green mountain (ed una Waitin' for you che pur non raggiungendo le vette delle altre citate
a me non dispiace affatto)... Sì, mi hanno detto di quello speciale de La7 che anch'io mi sono perso. Se
qualcuno vuole contattarti...
Ciao
Michele "Napoleon in rags"


4704) Ciao Michele,

in "Small world", romanzo di David Lodge, il protagonista (Perce, mi pare) ad un certo punto si ritira in
campagna per cercare l'ispirazione con birra e nastri di Dylan. Inoltre quando va in Giappone lo
"costringono" ad un karaoke su I want you.

Il titolo in italiano è "il professore va al congresso", edito da Bompiani.

Bye.

Stefano.

Ciao Stefano,
grazie della segnalazione che va ad allungare la nostra lista ormai sempre più ricca.
Un karaoke in Giappone su I want you direi che è il massimo... versione Budokan immagino??? :o)
Ciao
Michele "Napoleon in rags"


4705) caro Michele,
é la prima volta che scrivo, ma é da parechio tempo che seguo giornalmente il tuo meraviglioso sito sul
Grande Bob. Sono della svizzera italiana canton Ticino amo la musica quella vera da quando molti anni
fa un vicino di casa mi fece conoscere Presley, Belafonte, Cash e diversi altri tramite un vecchio
giradischi, ti parlo del 1961 io allora avevo 11 anni, ma anche se a quei tempi tutti cantavano Sanremo
(che alla fine non era poi male)  o vecchie canzoni popolari (anche quelle mi piacevano e mi hanno
aiutato a crescere) ho capito che non potevo più vivere senza la mia musica.
Ma quando a 13 anni mi capitò di sentire alla radio "A hard rain's a-gonna fall" (fortuna mia) e sentii
parlare di un certo Dylan la mia vita musicale non si é più fermata e tutt'ora continua, fu proprio quella
la prima canzone di Bob che le mie orecchie udirono.
Da allora ho sempre cercato, chiesto e anche letto tutto quello che riguardava il mio cantastorie
preferito, era un po' difficile ai tempi anche per motivi finanziari.
Va beh.... non voglio dilungarmi troppo altrimenti ti scrivo un romanzo, ma ti ringrazio di cuore per il
Tuo Maggie e mi permetto di allegarti un biglietto Locarno 1987 che non ho visto nella zona feticista e
un articolo apparso sulla rivista Diario sulle serate di Torino - Milano 2007 che a me non pare male.

Ahhh...... mi dimenticavo adesso sono più vecchio.... (facile fare i conti no?:-)

ciao a Te e a tutti gli amici di Maggiesfarm  Eros

NB. il ramazzotti non mi piace nemmeno da bere!!!!!

Ciao Eros,
benissimo, grazie per l'immagine e l'articolo che inserirò nei prossimi giorni.
Mmm... tredici anni e con A hard rain's a-gonna fall?... Niente male... La stessa canzone in pratica che
ha iniziato me visto che apriva lo speciale Hard Rain da cui tutto iniziò... e pensa che era insieme a roba
tipo Shelter from the storm, Blowin'Deportees/Railroad Boy con Joan, Idiot wind e Maggie's Farm.
L'altra volta dicevo "mecojoni", giusto? Allora ribadisco! :o)
Ciao
Michele "Napoleon in rags"


4706) Caro Michele, vorrei sapere qnd Dylan tornerà di nuovo in Italia e se farà tappa in provincia di Napoli.
Un grazie anticipato per la risposta.
Nick

Ciao Nick,
dopo il recente tour europeo e le date di Torino e Milano, Bob sarà tra pochi giorni impegnato nel tour
nordamericano, che inizierà il 22 giugno da Atlantic City, per poi proseguire con un tour in Nuova Zelanda e Australia.
Al momento non si sa se alla fine di quel tour (settembre/ottobre) è previsto un nuovo tour europeo (magari tra ottobre e novembre???). Nè ovviamente se stavolta potrà fare tappa a Napoli. Diciamo che a livello di pura previsione statistica potrebbe succedere visto che di recente si è fatto appunto il Nord (Torino/Milano) e nel tour precedente ha toccato alcune città del sud (Foggia, Cosenza) ma non Napoli (l'ultimo concerto partenopeo risale al 26 luglio 2001). Insomma io sento di potermi sbilanciare affermando che magari una delle prossime tappe di Bob (se farà concerti in sud Italia, visto che in Europa ed in Italia in generale è assodato che li farà) sarà proprio Napoli.
Ciao
Michele "Napoleon in rags"


4707) ciao michele,
ti segnalo un lungo romanzo di john irving (autore anche de le regole della casa del sidro) che si intitola
"in cerca di te".

la madre del protagonista è fan di dylan, e nel testo vengono anche citati direttamente i versi delle
canzoni (don't think twice, mama, you been on my mind, mr. tambourine man, it's all over now, baby
blue, rainy day women, just like a woman, idiot wind)

c'è anche un omaggio a dylan da parte dello stesso irving, che chiude la descrizione di una scena nel
seguente modo "ci sarebbero voluti degli anni prima che jack se ne rendesse conto: quella era una delle
serate su cui bob dylan avrebbe potuto scrivere una canzone meravigliosa".

e c'è una riflessione sul potere evocativo delle canzoni di dylan: " jack ordinò un'acqua minerale al bar,
dove suonavano lay, lady, lay di bob dylan. quella vecchia canzone, che un tempo gli piaceva, colse jack
di sorpresa. stava dicendo addio a sua madre, senza sospettare che a edimburgo, la città dove lei era
nata, nulla gliel'avrebbe rievocata come riusciva a fare bob dylan ogni volta".

alla prossima

blindboygrunt59

Ciao BBG,
grazie anche a te e alla prossima.
Ciao
Michele "Napoleon in rags"


4708) Caro Michele, volevo
chiederti cosa significa quella "a" che vediamo nelle canzoni "The times they are a-changing" e "Hard
Rain's a-gonna fall"?

nicola

Ciao Nicola,
sta per "to".
Ciao
Michele "Napoleon in rags"


4709) Ciao Michele,
ho comprato recentemente un disco dei Old Crow Medicine Show (O.C.M.S uscito nel 2004), un
gruppo di ragazzi americani che suonano in stile tradizionale. Il disco si conclude con la canzone Wagon
Wheel, attribuita a Bob Dylan (con parole aggiunte dal leader della band Secor).
Non so nulla di questa canzone e nella lista dei testi di Dylan non compare. Secondo un mio amico
potrebbe far parte di quelle canzoni che Dylan avrebbe registrato con la band di David Bromberg,
tutt'ora inedite.
Sai darmi indicazioni su questo brano?
grazie e cordiali saluti
Claudio

Ciao Claudio
si tratta di una canzone scritta da Dylan (a quanto sembra... secondo altri è una rielaboazione da Crudup, molto più probabilmente è "mezzo e mezzo"), registrata durante le sessions di "Pat Garrett & Billy The Kid" (febbraio 1973) e conosciuta con il titolo di "Rock me mama"
Sembra in realtà che nella versione che citi Ketch Secor abbia aggiunto moltissimi versi tanto che non è chiaro quanto ci sia rimasto di Dylan e quanto no (anche perchè la versione di Dylan ha molti versi bofonchiati e quasi incomprensibili).

WAGON WHEEL
Bob Dylan/Ketch Secor

Headed down south to the land of the pines
And I'm thumbin' my way into North Caroline
Starin' up the road
And pray to God I see headlights

I made it down the coast in seventeen hours
Pickin' me a bouquet of dogwood flowers
And I'm a hopin' for Raleigh
I can see my baby tonight

So rock me mama like a wagon wheel
Rock me mama anyway you feel
Hey mama rock me
Rock me mama like the wind and the rain
Rock me mama like a south-bound train
Hey mama rock me

Runnin' from the cold up in New England
I was born to be a fiddler in an old-time stringband
My baby plays the guitar
I pick a banjo now

Oh, the North country winters keep a gettin' me now
Lost my money playin' poker so I had to up and leave
But I ain't a turnin' back
To livin' that old life no more

So rock me mama like a wagon wheel
Rock me mama anyway you feel
Hey mama rock me
Rock me mama like the wind and the rain
Rock me mama like a south-bound train
Hey mama rock me

Walkin' to the south out of Roanoke
I caught a trucker out of Philly
Had a nice long toke
But he's a headed west from the Cumberland Gap
To Johnson City, Tennessee

And I gotta get a move on before the sun
I hear my baby callin' my name
And I know that she's the only one
And if I die in Raleigh
At least I will die free

So rock me mama like a wagon wheel
Rock me mama anyway you feel
Hey mama rock me
Rock me mama like the wind and the rain
Rock me mama like a south-bound train
Hey mama rock me

La versione di Dylan te l'ho linkata sopra da MF. E' reperibile sul bootleg "Peco's Blues".

Ciao
Michele "Napoleon in rags"


4710) Ciao Michele ti scrivo per segnalarti che anche sul nuovo numero dell'Espresso, alla pagina che
pubblicizza il 3° cd della Bootleg Series compare la scritta "A Ottobre un nuovo cd. L'evento musicale
dell'anno".
In effetti si potrebbe anche telefonare all'Espresso e chiedere ragguagli, a questo punto?
Piccola segnalazione cinematografica Nel nuovo film di Quentin Tarantino Grindhouse - A prova di
morte, si intravede una rivista con Dylan in copertina, e non mi sembra affatto casuale la cosa...
dario "twist of fate"

Ciao Dario,
in merito a L'Espresso ho provato ad informarmi ma sembra che nessuno ne sappia (ancora) nulla. Il
mistero continua... vedremo... Nessuno di voi magfarmiani ha qualche notizia?...
Per quanto concerne Tarantino, la cosa non è casuale ovviamente visto che di recente avevamo
riportato questa notizia: TARANTINO MANDA LO SCRIPT DI DEATH PROOF A DYLAN
Il regista cinematografico QUENTIN TARANTINO è stato così impressionato dalla sceneggiatura del suo nuovo film DEATH PROOF che ne ha spedito una copia all'autore di canzoni BOB DYLAN. Tarantino ha mostrato al musicista il suo lavoro in fase di elaborazione perchè era convinto che Dylan sarebbe rimasto impressionato dai dialoghi presenti nella sceneggiatura. "Ho pensato semplicemente che Dylan si sarebbe divertito a leggere i dialoghi. Sono sempre stato un grande fan di Dylan e lo conosco anche un po'... Ho pensato che Dylan avrebbe apprezzato il lavoro, la struttura delle parole e le differenti voci nel dialogo." Ma Tarantino non sa ancora quel che Dylan pensa dell'opera e aggiunge: "Non ho avuto ancora la possibilità di fargli una telefonata da quando gliel'ho spedito..." (da www.wenn.com)
Ciao
Michele "Napoleon in rags"


4711) Ciao Michele,
questa è solo per gli auguri di compleanno, a te e alla Fattoria.
Stai bene.
Carlo "Pig"

Ciao Carlo
grazie mille per gli auguri e ricordo che il 1° giugno in effetti MF ha compiuto la veneranda età di 8
anni.
A proposito ho ricevuto una cartolina da greeting@aII-yours.net con un link che non funziona quindi non so chi me l'ha inviata... Se la persona in questione sta leggendo queste righe mi faccia sapere...
Ciao
Michele "Napoleon in rags"


4712)  Ciao Michele,
è passato un po' di tempo dall'ultima volta che ti ho scritto. Ma ho trascorso un periodo particolare. Fortunatamente, mi ha fatto compagnia il primo libro dell'autobiografia di Bob (anzi, per chi non lo avesse ancora letto, lo consiglio vivamente). Anch'io come te ho disertato i due concerti di Bob in Italia, e guardando le scalette (in particolare quella di Torino) me ne pento amaramente, soprattutto per 'Things have changed' e 'Blowin in the wind'. Però avevo la diretta grazie a Dario 'twist of fate', il quale, mi ha telefonato una decina di volte per farmi ascoltare i brani (peccato che si ritrova un telefonino di merda, e quindi ho sentito poco e niente...). Ti ho inviato alcune cose, e spero tanto che ti piacciano.
Un saluto a tutta la farm
Davide 'the saint'

Ps
(ma è vero che ad ottobre esce un nuovo disco di Bob? Oppure sono solo cazzate dette dall?Espresso?
Inoltre per i film dylaniani, voglio suggerire 'Richy e Barabba' di C. De Sica, in una scena del film Renato Pozzetto cita Dylan.)

Ciao Davide,
come avrai letto sopra non si sa ancora molto di quel fantomatico annuncio.
Ricordo bene la cosa di Ricky e Barabba... Ce l'aveva già segnalata tanto tempo fa Luigi '78: "Riguardo alle citazioni su Dylan nei film, ti segnalo: "Ricky e Barabba" del 1992 con Renato Pozzetto (nel film, ricchissimo) e Christian De Sica (nel film, un barbone). Da sballo la scena quando i due si trovano in un ristorante di classe dove Ricky è molto conosciuto, e per giustificare i comportamenti dell'amico Barabba, dice a un suo amico: "E' un poeta dialettale, amico di Bob Dylan"! Nel film ci sono comunque altri riferimenti a Dylan."
Grazie per le cose che mi hai inviato e che metterò quanto prima.
Ciao,
Michele "Napoleon in rags"


Ed ecco in conclusione le consuete classifiche:

LE MIGLIORI COVER INTERPRETATE DA BOB DYLAN
Vota la tua cover preferita tra quelle interpretate da Bob Dylan e contribuisci alla nostra classifica (valgono anche più segnalazioni)

Voti finora pervenuti:

Deportees (di Woody Guthrie) - Bob Dylan & Joan Baez, Fort Collins, Colorado, 23 Maggio 1976 - due punti
Hallelujah (di Leonard Cohen) - Bob Dylan, Montreal (Canada), 8 Luglio 1988 - un punto


I MIGLIORI CONCERTI DI BOB DAL 2001
Vota il tuo concerto preferito degli ultimi anni e contribuisci alla nostra classifica (valgono anche più segnalazioni)

Voti finora pervenuti:

Londra, Inghilterra - Hammersmith Apollo - 24 Novembre 2003 - 2 voti
Zurigo, Svizzera - Hallenstadion - 3 Novembre 2003 - 2 voti
Tulsa, Oklahoma, U.S.A. - Drillers Stadium - 6 Luglio 2005 - 1 voto
Verona, New York, U.S.A. - Events Center, Turning Stone Casino and Resort - 20 aprile 2005 - 1 voto
Denver, Colorado, U.S.A. - Fillmore Auditorium - 29 marzo 2005 - 1 voto
Milano, Italia - Forum di Assago - 12 Novembre 2005 - 1 voto
Sun City West, Arizona, U.S.A. - Maricopa County Events Center - 8 Aprile 2006 - 1 voto
West Lafayette, Indiana , U.S.A. - Elliot Hall Of Music, Purdue University - 3 Novembre 2004 - 1 voto
Bonn, Germania, Museumplatz - 29 giugno 2004 - 1 voto
Grand Prairie, Texas - Nokia Theatre - 15 Aprile 2006 - 1 voto


LE COVER IMPERDIBILI (Le migliori cover di brani scritti da Bob)
Vota la cover (o più cover) di brani di Bob pubblicate dopo il 2001

Voti finora pervenuti:

One More Cup of Coffee (Valley Below) - Sertab Erener, da "Masked and anonymous" - 5 voti
Come una pietra scalciata (Like a rolling stone) - Articolo 31 e Bob Dylan, da "Masked and anonymous" - 3 voti
Come il giorno (I shall be released) - Francesco De Gregori, da "Mix" - 2 voti
Most of the time - Sophie Zelmani - da "Masked and anonymous" - 2 voti
Shelter from the storm - Cassandra Wilson - da "Belly of the sun" - 2002 - 2 voti
I'll be your baby tonight - Norah Jones - 2003 - 1 voto
Most of the time - Ani di Franco - 1 voto
It's all right ma (I'm only bleeding) - Hamell On Trial - 1 voto
On a night like this - Los Lobos - da "Masked and anonymous" - 1 voto
My Back Pages - Magokoro Brothers - da "Masked and anonymous" - 1 voto
Farewell Angelina - Joan Baez - da "Bowery Songs" - 2005 - 1 voto
You're Gonna Make Me Lonesome When You Go - Madeleine Peiroux - da "Careless love" - 2004 - 1 voto
Knockin' on heaven's door - Avril Lavigne - 1 voto
Masters of war - Pearl Jam live at the Benaroya Hall, 22 ott 2003 (concerto acustico) - 1 voto
Knockin' on heaven's door - Warren Zevon - 1 voto

scrivi a spettral@tin.it e segnala i tuoi concerti/covers preferiti/e

Nota bene: il limite temporale del 2001 è stato fissato per ottenere due liste che siano idealmente il seguito di quelle pubblicate sul volume "Bob Dylan 1962/2002 40 anni di canzoni" di Paolo Vites e Alessandro Cavazzuti (Editori Riuniti), che si fermano appunto al 2001, anno di pubblicazione del libro.


I RIFERIMENTI A BOB DYLAN NEI ROMANZI (O IN ALTRE OPERE LETTERARIE)
Vuoi contribuire ad allungare la lista sottostante? Segnala a spettral@tin.it i romanzi, i racconti o le altre opere letterarie in cui viene citato direttamente o indirettamente Bob Dylan

- "Nel momento" di Andrea De Carlo
- "Alta fedeltà" di Nick Hornby
- "La spia e la rockstar" di Liaty Pisani, Fazi, 2006
- "L'era del porco" di Gianluca Morozzi, Parma, Guanda, 2005
- "Scirocco" di Girolamo De Michele, Torino, Einaudi, 2005
- "Giorni di un uomo sottile" di Ernesto Aloia nella sua raccolta "Chi si ricorda di Peter Szoke?", minimum fax 2003
- "La ragazza dai capelli di cobalto" di Gianluca Morozzi, nell'antologia di vari autori "Strettamente Personale", ed. Pendragon, 2005.
- "L'Emilia o la dura legge della musica" di Gianluca Morozzi - Guanda
- "Tokyo blues" di Murakami Haruki - Norvegian Wood (trad. ital. Milano, Feltrinelli)
- "Dance dance dance" di Murakami Haruki (trad. ital. Torino, Einaudi)
- "La Torre Nera" di Stephen King
- "I giorni felici di California Avenue" di Adam Langer
- "Per sempre giovane" di Gianni Biondillo, edizioni Guanda - 2006
- "Americana" di Don de Lillo
- "Denti bianchi" di Zadie Smith
- "La Danza del Pitone", di Norman Silver
- "Troppi paradisi" di Walter Siti, Einaudi
- "La fortezza della solitudine" di Jonathan  Lethem (Tropea)
- "Siamo tutti nella stessa  barca" di Owen King (Frassinelli)
- "Come dio comanda" di N. Ammaniti (Mondadori)
- "Accecati dalla luce" di Gianluca Morozzi (Fernandel)
- "Chi è quel signore vestito di bianco vicino a Bob Dylan?" di Gianluca Morozzi ("Vertigine", numero unico - 2006)
- "Il cielo sopra Parigi" di Teo Lorini (Fernandel n. 58)
- "Venerati maestri" di E. Berselli (Mondadori)
- "Zona disagio" di Jonhatan Franzen (Einaudi)
- "Una vita da lettore" di Nick Hornby
- "Ragionevoli Dubbi" di Gianrico Carofiglio - Sellerio editore
- "31 Canzoni" di Nick Hornby
- "Questa scuola non è un'azienda. I racconti del prof. Bingo" di Vittorio Vandelli
- "I ponti di Madison County'' di R. J. Waller
- "La cultura del controllo" di David Garland
- "Il paese mancato" di Guido Crainz
- "Paura e disgusto a Las Vegas" di Hunter S. Thompson
- "L'ultima tazza di caffé" di Teo Lorini (da "Posa 'sto libro e baciami" - ed. Zandegù, Torino 2007)
- "Small world" di David Lodge
- "In cerca di te" di John Irving
- "Hellbook" di Michele Murino (ovvero "X-Files Bob")