parte 360
Lunedì 23 Aprile 2007


E' uscito!!!



BOB DYLAN - TARANTULA
IN LIBRERIA

4641) Ciao,

vorrei scrivere alcune brevi considerazioni sul tour 2007 del Nostro.

Premetto che, grazie a Expectingrain,  ho ascoltato tutti i concerti del 2007 fino ad oggi (tranne
Glasgow).

Devo ammettere che l’impatto d’ascolto è stato buono, addirittura la serata inaugurale di Stoccolma al
Debaser Medis del 27 marzo lasciava intravedere un grande cambiamento delle setlist rispetto al
recente passato che mi aveva elettrizzato, poi le scalette si sono abbastanza assestate con gemme
sparse qua e là per i vari shows, i “live” di Modern Times sono stati ben eseguiti e danno buona
freschezza al repertorio.

Per quanto riguarda il sound devo dire che il ritorno di Bob alla chitarra mi ha fatto enorme piacere (e a
chi no?), ma onestamente il suono e l’amalgama della band durante il tour 2005 mi era sembrato
migliore, paragoni col  tour 2006 non ne posso fare avendo ascoltato solo un paio di concerti su
"bootleg".
Devo aggiungere che io preferisco di gran lunga Bob al piano piuttosto che all’organo elettrico, suonato
in maniera… diciamo così… scolastica.
Infine la voce, nella maggior parte delle canzoni  mi è sembrata davvero chiara e tonica come da tempo
non sentivo, in qualche occasione (poche)  è tornata roca e un tantino affaticata come spesso dal 2003
in avanti, ma in complesso il giudizio è positivo.

Concludo dicendo che non vedo l’ora di tornare ad applaudire Bob dal vivo al Datchforum tra pochi
giorni, l’emozione è sempre grande!

Saluti a tutta la Farm.

Enrico “Slowhand” - Bergamo

Ciao Enrico,
grazie per le tue impressioni.
L'avrai sicuramente già fatto ma per sicurezza ti segnalo il link al dylan pool che ho messo ieri su MF
perchè c'è il concerto completo di Brussels e devo dire che è strepitoso, altissima qualità, voce di Bob
assolutamente stupenda, degna dei tempi di Renaldo and Clara, versioni mozzafiato di It ain't me babe,
Mobile e Rollin and Tumblin', ma tutte le canzoni sono strepitose quale più quale meno.
Brussels
Se la qualità media di questo tour è questa direi che siamo di fronte ad una rinascita totale di Dylan a
livello vocale, interpretativo e musicale. La band, stando a Brussels, mi sembra fare cose decisamente
buone. Che ne pensano gli altri in ascolto?
Ciao,
Michele "Napoleon in rags"


4642) Ciao Michele!! Come stai?
Torno a farmi vivo dopo un bel po' di tempo (almeno due anni) e dopo che un bel po' di cose importanti
sono successe o sono cambiate (fortunatamente tutte belle!).
Nonostante non abbia più scritto in questo lungo periodo ho seguito, in modo silenzioso e attento, giorno
dopo giorno il tuo bellissimo sito.
Se ci penso mi dispiace di non aver più contribuito ad animare le pagine della posta, ma  mi rendo conto
che negli ultimi anni la mia passione per il grande Bob, pur rimanendo immensa e immutata, ha avuto
qualche leggero cambiamento.
Considero Dylan ancora e sempre inarrivabile e il maestro di tutti coloro che (consapevoli o
inconsapevoli) prendono una chitarra in mano con lo scopo di scrivere una qualsiasi canzone, ma gli
ultimi concerti che ho visto mi hanno lasciato una strana sensazione (Como 2003 e Milano 2005).
Non mi era mai capitato di andare a prendermi una birra mentre Egli si esibiva sul palco, ma a Milano
durante Stuck inside of mobile è successo anche questo (e non per mancanza di rispetto, ma proprio
perchè non sopportavo più di sentirlo cantare senza una minima tensione emotiva).
Inoltre la mia passione, seppur enorme, non arriva forse a discernere in modo così professionale e
approfondito sulle tematiche Dylaniane come voi fate: ecco perchè non ho trovato più l'occasione giusta
per scrivere (insomma non sono alla vostra altezza:-).
Adesso si avvicina la data di Milano e ancora non ho preso i biglietti.. vorrei venire, ma qualcosa mi
frena...
Alla fine so che tornerò, se non altro per rivedere Bob alla chitarra (anche se non l'acustica e per solo 4
brani)... E comunque glielo devo...
A proposito di quello scrigno fantastico che è youtube, vi segnalo un video straordinario per la sua
particolarità: non una delle innumerevoli fantastiche versioni che si trovano a centinaia, ma un'apertura
di concerto da parte di un Bob davvero "traballante" con il suo fido chitarrista che non sa più che pesci
pigliare...
Comunque, secondo me, una performance degna del grandissimo artista che è..... Si tratta di una new
morning a stoccarda nel '91..
http://www.youtube.com/watch?v=KUqOjCNf93M
Un caro saluto a te e tutti i maggiesfarmiani
Matteo Squirrel

Ciao Matteo,
e bentornato su queste pagine (a proposito, per i nuovi arrivati, sappiate che Matteo è l'ideatore di quella
fondamentale rubrica di MF dal titolo "When we first met..."  alla quale, chi non ha ancora scritto,
deve assolutamente contribuire)..
Mi fa piacere sentire che hai seguito sempre MF e ti ringrazio per il link. Conoscevo quella versione di
New Morning ed in effetti va vista quella strana performance. Anche se quel concerto viene indicato come il peggiore di sempre.
Ciao,
Michele "Napoleon in rags"


Nuova classifica canzoni inviata da Alessandra (grazie). Presto nuovo aggiornamento generale:

4643) LIKE ROLLING A  STONE
JUST LIKE A WOMAN
KNOCKIN' ON HEAVEN'S DOOR
FOREVER YOUNG
OH SISTER
I PITY THE POOR IMMIGRANT
ONE TOO MANY MORNINGS
EVERY GRAIN OF SAND
I SHALL BE RELEASED
LOVE MINUS ZERO/NO LIMIT
Alessandra


4644) buone cose a tutti.
sapete se vi sono eventi "collaterali" al concerto di bob a torino e se è possibile accedere alle prove del
pomeriggio?
Dove caspita si sistema dylan prima e dopo il concerto?
Essendo "l'educatore musicale, democratico e imparziale" di mio nipote di 12 anni lo porto al suo primo
concerto in assoluto in modo che inizi la carriera nel migliore dei modi...
Grazie per le dritte che mi darete.
master of music mauxi

Ciao Master,
che io sappia non sono previsti eventi collaterali al concerto di Bob a Torino.
Alle prove non è possibile accedere a meno di non conoscere qualcuno dello staff o dei musicisti.
Se si fa amicizia con qualcuno della band o qualcuno dei tecnici è possibile avere un pass per assistere
al soundcheck. E' capitato anche a noi (nel senso di MF) con Ilaria "Ladybird" che è diventata molto
amica di Larry Campbell (ex chitarrista di Bob) e di Tom Morrongiello, tecnico e assistente di palco,
tanto che Ilaria regolarmente accede al backstage prima e durante il concerto con un paio di pass
(sembra che più di tanto non ne diano a testa).
Per quanto, quando appare Dylan, a nessuno è permesso avvicinarlo, conoscenze o meno e non c'è
pass che tenga.
Altro modo non c'è. Le prove sono chiuse al pubblico tranne rare eccezioni e dubito che Torino sarà
una di queste.
Dove si sistema Dylan in che senso? Prima, naturalmente è in albergo e non sempre partecipa al
soundcheck che spesso è ad appannaggio dei soli musicisti.
Se intendi dove nel senso di quale albergo, non lo so. Sicuramente uno dei più lussuosi di Torino.
A Bolzano io e Benedicta "Hamster" abbiamo avuto la fortuna di indovinare in quale albergo
soggiornasse (il più lussuoso della città per l'appunto) e abbiamo preso una camera lì. Leggi tutto il
racconto qui se ti interessa.
Resta il fatto che, anche se come me lo avvicini nella hall dell'albergo a 4 metri di distanza, serve a poco
perchè la guardia del corpo fa sì che Bob praticamente sia su un altro pianeta.
Dopo il concerto sale di filato sul tour bus e prende l'autostrada in direzione della prossima tappa.
Ciao,
Michele "Napoleon in rags"


4645) ciao michele...
ho appena ascoltato il sampler di huck's tune...
mi sembra un ottimo singolo, tu cosa ne pensi?

la bruni dovrebbe regalarcelo un nuovo disco e con un repertorio ricco di canzoni belle, come lei...

ti invio un nuovo racconto con riferimenti dylaniani e muriniani

scritto a sei mani con due miei preziosi amici e collaboratori, che purtroppo non frequentano la farm ma
sono cmq fan di rock, buona musica e dylan, come potrai notare dal tale...

a prestissimo michele!

dario "twist of fate"

ps

ma dylan è davvero così in forma come si dice, speriamo bene...

Ciao Dario,
per la parte privata della tua mail che non ho inserito sopra, sì intendevo appunto che dovresti scrivere
una lettera aperta a MF per farti chiarire il dubbio relativo a quel commento, visto che potrebbe essere
di interesse generale la cosa...
Per quanto riguarda "Huck's Tune" ho ascoltato solo il sampler di 30 secondi e mi sembra un po' poco
per giudicare. Però direi che a naso mi sembra un ottimo pezzo, molto dylaniano (nel senso classico del
termine) con una bella melodia e - ripeto, da quei trenta secondi - cantato molto bene. Aspettiamo di
sentirlo tutto.
Per Carla Bruni speriamo e io faccio una scommessina, magari nel prossimo c'è una cover di Bob...
Vedremo!
Dylan in effetti sembra davvero in forma come si dice (e come ci raccontano indirettamente i recensori
di What's going on in your show...) Se ti scarichi il concerto di Brussels sopra citato te ne renderai
conto, secondo me.
Grazie per il pezzo dylaniano e muriniano che inserirò prossimamente.
Ciao,
Michele "Napoleon in rags"


4646) Ciao Michele, mi potresti dire in che canzone di BOB si trova una frase che dice più o meno cosi: non è detto che se io ho una cosa che ti piace, te la debba dare per forza.
Grazie Marco.

Ciao Marco,
non saprei... a me sembra una frase che a volte mi rivolgono le ragazze sulle quali provo ad allungare le
mani... sei sicuro che sia una canzone di Dylan? Proprio non mi viene in mente. Proverò a pensarci un
po' su. Qualcuno ha qualche idea al riguardo? Fateci sapere se risolvete il mistero, grazie.
Ciao,
Michele "Napoleon in rags"


4647) ciao michele

sono quasi in partenza per il grande nord destinazione torino...

sono abbastanza di buon umore, viste anche le cose che sto leggendo su dylan e le scalette a mio parere
strepitose!
...a parte i commenti di bertoncelli che lasciano il tempo che trovano...
volevo fare un appello a quanti saranno a torino...
io penso di andare davanti i cancelli del palaolimpico verso le 15, perchè vorrei trovarmi in prima fila
disponendo di un biglietto parterre...
volevo lasciare il mio numero a quanti fossero interessati a fare un po' di casino e di pre- concerto fra
gente della farm il num. 3280112875

ciao e a presto...

dario

Ciao Dario,
appello pubblicato...
Ciao,
Michele "Napoleon in rags"


4648) Ciao Michele, ti mando questa foto che ho trovato qualche giorno fa in rete, mi pare di non averla
ancora vista! Solo una cosa: sai per caso chi è la graziosa brunetta seduta al tavolo con Bob?

Ciao, e a presto!
Stefano 'Red Lynx'

PS: OK per quanto riguarda il clip di Mr. Veneno;-)

PS: c'è qualche magfarmiano che va al concerto di Torino? Spero di sì, così magari ci si becca prima
dello show...

Questo è il mio numero: 3343525917

Ciao,
Stefano

Ciao Stefano,
certo che lo so chi è quella ragazza e purtroppo è triste ricordarlo. Molto triste.

Quella stupenda ragazza è infatti Mimi Farina, la sorella di Joan Baez, morta purtroppo di cancro. Joan raccontò nella sua biografia di essere anche un po' gelosa di lei visto che Bob, quando conobbe le due sorelle, sembrava fare la corte a Mimi e snobbare Joan.
Qui su Youtube trovi un bellissimo video in cui Joan e Mimi cantano insieme una commovente "Viva mi patria Bolivia" nel carcere di Sing Sing. Rivedere Mimi in questo video dopo la sua morte è ancora più da lacrime.
Ciao
Michele "Napoleon in rags"
ps: qui sotto Bob è con Mimi, Joan e la loro madre


4649) scorrendo i canali tv per vedere la festa scudetto dell'inter, ho visto e sentito cantare ROBERTO
VECCHIONI E TEO TEOCOLI nientemeno che BLOWIN IN THE WIND, riferendosi al fatto che
per celebrare una vittoria così importante ci voleva una grande canzone (così mi pare di aver capito,
visto che causa lo zapping mi son perso alcune frasi dell'introduzione al cantato).
ciao MICHELE, forza INTER e FORZA BOB forever, ci vediamo il 27 al DUTCH FORUM.
MARCO.

Ciao Marco,
grazie della segnalazione curiosa (non è un caso che Vecchioni e Teocoli siano due grandi).
Forza Bob ma sempre Forza Napoli (ora torniamo in A e vedrete... torneranno i tempi d'oro di Diego...)
Ciao,
Michele "Napoleon in rags"


Ed ecco in conclusione le consuete classifiche:

LE MIGLIORI COVER INTERPRETATE DA BOB DYLAN
Vota la tua cover preferita tra quelle interpretate da Bob Dylan e contribuisci alla nostra classifica (valgono anche più segnalazioni)

Voti finora pervenuti:

Deportees (di Woody Guthrie) - Bob Dylan & Joan Baez, Fort Collins, Colorado, 23 Maggio 1976 - due punti
Hallelujah (di Leonard Cohen) - Bob Dylan, Montreal (Canada), 8 Luglio 1988 - un punto


I MIGLIORI CONCERTI DI BOB DAL 2001
Vota il tuo concerto preferito degli ultimi anni e contribuisci alla nostra classifica (valgono anche più segnalazioni)

Voti finora pervenuti:

Londra, Inghilterra - Hammersmith Apollo - 24 Novembre 2003 - 2 voti
Zurigo, Svizzera - Hallenstadion - 3 Novembre 2003 - 2 voti
Tulsa, Oklahoma, U.S.A. - Drillers Stadium - 6 Luglio 2005 - 1 voto
Verona, New York, U.S.A. - Events Center, Turning Stone Casino and Resort - 20 aprile 2005 - 1 voto
Denver, Colorado, U.S.A. - Fillmore Auditorium - 29 marzo 2005 - 1 voto
Milano, Italia - Forum di Assago - 12 Novembre 2005 - 1 voto
Sun City West, Arizona, U.S.A. - Maricopa County Events Center - 8 Aprile 2006 - 1 voto
West Lafayette, Indiana , U.S.A. - Elliot Hall Of Music, Purdue University - 3 Novembre 2004 - 1 voto
Bonn, Germania, Museumplatz - 29 giugno 2004 - 1 voto
Grand Prairie, Texas - Nokia Theatre - 15 Aprile 2006 - 1 voto


LE COVER IMPERDIBILI (Le migliori cover di brani scritti da Bob)
Vota la cover (o più cover) di brani di Bob pubblicate dopo il 2001

Voti finora pervenuti:

One More Cup of Coffee (Valley Below) - Sertab Erener, da "Masked and anonymous" - 5 voti
Come una pietra scalciata (Like a rolling stone) - Articolo 31 e Bob Dylan, da "Masked and anonymous" - 3 voti
Come il giorno (I shall be released) - Francesco De Gregori, da "Mix" - 2 voti
Most of the time - Sophie Zelmani - da "Masked and anonymous" - 2 voti
Shelter from the storm - Cassandra Wilson - da "Belly of the sun" - 2002 - 2 voti
I'll be your baby tonight - Norah Jones - 2003 - 1 voto
Most of the time - Ani di Franco - 1 voto
It's all right ma (I'm only bleeding) - Hamell On Trial - 1 voto
On a night like this - Los Lobos - da "Masked and anonymous" - 1 voto
My Back Pages - Magokoro Brothers - da "Masked and anonymous" - 1 voto
Farewell Angelina - Joan Baez - da "Bowery Songs" - 2005 - 1 voto
You're Gonna Make Me Lonesome When You Go - Madeleine Peiroux - da "Careless love" - 2004 - 1 voto
Knockin' on heaven's door - Avril Lavigne - 1 voto
Masters of war - Pearl Jam live at the Benaroya Hall, 22 ott 2003 (concerto acustico) - 1 voto
Knockin' on heaven's door - Warren Zevon - 1 voto

scrivi a spettral@tin.it e segnala i tuoi concerti/covers preferiti/e

Nota bene: il limite temporale del 2001 è stato fissato per ottenere due liste che siano idealmente il seguito di quelle pubblicate sul volume "Bob Dylan 1962/2002 40 anni di canzoni" di Paolo Vites e Alessandro Cavazzuti (Editori Riuniti), che si fermano appunto al 2001, anno di pubblicazione del libro.


I RIFERIMENTI A BOB DYLAN NEI ROMANZI (O IN ALTRE OPERE LETTERARIE)
Vuoi contribuire ad allungare la lista sottostante? Segnala a spettral@tin.it i romanzi, i racconti o le altre opere letterarie in cui viene citato direttamente o indirettamente Bob Dylan

- "Nel momento" di Andrea De Carlo
- "Alta fedeltà" di Nick Hornby
- "La spia e la rockstar" di Liaty Pisani, Fazi, 2006
- "L'era del porco" di Gianluca Morozzi, Parma, Guanda, 2005
- "Scirocco" di Girolamo De Michele, Torino, Einaudi, 2005
- "Giorni di un uomo sottile" di Ernesto Aloia nella sua raccolta "Chi si ricorda di Peter Szoke?", minimum fax 2003
- "La ragazza dai capelli di cobalto" di Gianluca Morozzi, nell'antologia di vari autori "Strettamente Personale", ed. Pendragon, 2005.
- "L'Emilia o la dura legge della musica" di Gianluca Morozzi - Guanda
- "Tokyo blues" di Murakami Haruki - Norvegian Wood (trad. ital. Milano, Feltrinelli)
- "Dance dance dance" di Murakami Haruki (trad. ital. Torino, Einaudi)
- "La Torre Nera" di Stephen King
- "I giorni felici di California Avenue" di Adam Langer
- "Per sempre giovane" di Gianni Biondillo, edizioni Guanda - 2006
- "Americana" di Don de Lillo
- "Denti bianchi" di Zadie Smith
- "La Danza del Pitone", di Norman Silver
- "Troppi paradisi" di Walter Siti, Einaudi
- "La fortezza della solitudine" di Jonathan  Lethem (Tropea)
- "Siamo tutti nella stessa  barca" di Owen King (Frassinelli)
- "Come dio comanda" di N. Ammaniti (Mondadori)
- "Accecati dalla luce" di Gianluca Morozzi (Fernandel)
- "Chi è quel signore vestito di bianco vicino a Bob Dylan?" di Gianluca Morozzi ("Vertigine", numero unico - 2006)
- "Il cielo sopra Parigi" di Teo Lorini (Fernandel n. 58)
- "Venerati maestri" di E. Berselli (Mondadori)
- "Zona disagio" di Jonhatan Franzen (Einaudi)
- "Una vita da lettore" di Nick Hornby
- "Ragionevoli Dubbi" di Gianrico Carofiglio - Sellerio editore
- "31 Canzoni" di Nick Hornby
- "Questa scuola non è un'azienda. I racconti del prof. Bingo" di Vittorio Vandelli
- "I ponti di Madison County'' di R. J. Waller
- "La cultura del controllo" di David Garland
- "Il paese mancato" di Guido Crainz
- "Paura e disgusto a Las Vegas" di Hunter S. Thompson
- "Hellbook" di Michele Murino (ovvero "X-Files Bob")