parte 359
Lunedì 16 Aprile 2007


E' uscito!!!



BOB DYLAN - TARANTULA
IN LIBRERIA

4634) Ciao Michele,
spero sia tutto a posto lì ad Aosta!
Mi pare di aver capito che non sarai a Torino, ma solo a Milano, quindi ci vedremo sicuramente lì (io
vado cmq anche a Torino).
Solo un paio di cose, magari segnala che a questo indirizzo:
http://expectingrain.com/discussion/viewtopic.php?t=15242
si trovano molti dei concerti 2007 in formato mp4 o m4a.
Ascoltandoli, poi, mi è forse balenata l'idea di quello che sta cercando di fare Bob con la band attuale,
definita "la sua migliore di sempre" ... dichiarazione che, immagino, abbia lasciato tutti i "conoscitori" un
po' perplessi, me compreso...
Noto infatti, da alcune versioni suonate quest'anno, che l'approccio musicale della band è più votato a
quella mezza-definizione di "nuovo e rivoluzionario modo di suonare la chitarra" o "Metodo Lonnie
Johnson" per capirci, espresso, in modo non chiarissimo (ma forse molto chiaro per Dylan).
Quel gioco delle "triadi", delle sequenze di note dispari che danno maggiore forza alle performances, mi
sembra, infatti, quello che cerca di fare la band in varie occasioni, tipo Most Likely al Debaster Medis,
Things Have Changed & Hard Rain ad Oslo ed in varie altre occasioni, in modo forse meno "udibile".
Mi piacerebbe avere il parere di qualcuno che si intende un po' di musica e che ha inteso un po' quello
che "tentava" di spiegare Bob in Chronicles, magari proprio un parere di Carrera, che, oltre ad aver
tradotto la autobiografia, è anche un musicista.
Felicissimo, inutile dirlo, del ritorno alla stratocaster, ci facciamo 4 chiacchiere a Milano ...
Leonardo

Leonardo aggiungeva poi in una seconda mail:

Ciao Michele,
solo per segnalarti che da Amsterdam prima serata c'è stata una modifica nell'arrangiamento di It's All
Right Ma ... stessa tonalità, stesso feeling (in pratica stessa "versione") ma cambia il tempo ed il riff. La
differenza si sente e non è male ... dopo anni anni un po' di differenza ...
Leo

Ciao Leonardo,
grazie per tutte le osservazioni e per la segnalazione della pagina con i files audio dei concerti recenti...
In effetti potrebbe davvero essere che Dylan stia tentando di fare quello che tu ipotizzi... Mi unisco al
tuo invito nella speranza che qualcuno possa darci il suo parere in questo senso... Fatevi sentire!
Ciao
Michele "Napoleon in rags"


4635) Ciao a tutti, come tutti noi scalpito per i concerti ormai vicini, ad essere sincero ci sono un po' di cose che mi lasciano perplesso, sempre le solite (scalette, band etc), è vero al giorno d'oggi è già tanto
rivederlo quell'uomo e di questo lo ringraziamo tutti quanti ma forse basterebbe poco per migliorare di
molto gli spettacoli.

Ma vabbè, in realtà ho scritto per far notare ai più sbadati che nella homepage del sito ufficiale del Sig.
Dylan, sotto il logo della columbia c'è una voce che recita "send us feedback". Arrivati al sito della
Sony, incredibile ma vero si possono fare delle richieste di uscite discografiche, ristampe etc.

E' vero, forse non servono a nulla, ma se la voce si spande (perchè credo che non molti lo sappiano
anche nel resto del mondo) magari qualche bel live o qualche bootleg series ci scappa.

Come si dice in questi casi "Votate, votate votate!"

Ciao a tutti e buon proseguimento

Stefano

Ciao Stefano
e grazie della segnalazione.
In effetti non me n'ero mai accorto. Chissà?... Magari hai ragione...
Ciao
Michele "Napoleon in rags"


4636) ciao Michele, come va? spero tutto bene...
volevo segnalarti che ho fatto un paio di pagine su myspace, ed una in particolare è un omaggio a Bob:
ho raccolto lì infatti alcune delle mie cover in italiano (in veste musicalmente un pochino più curata ) che
si possono ascoltare in streaming, ed il video di senor...
mi piacerebbe dedicare la pagina alla comunità di maggiesfarm, come ho scritto nella presentazione
della pagina che trovi qui:
http://italiancover.divshare.com/

l'altra pagina è invece dedicata ad alcune mie canzoni, e si trova qui
http://www.myspace.com/renzocozzani

se potessi magari segnalarle sul sito, mi farebbe molto piacere
ciao
Renzo

Ciao Renzo,
perfetto, va bene tutto! :o)
Grazie infinite per la dedica!!!
Ho segnalato già ieri i links che mi invii...
Ciao
Michele "Napoleon in rags"


4637) Ciao Michele, corri a vedere su youtube il video di "Silvio" del  '98 a Vancouver : c'è BOB CHE BALLA!

Marco

Ciao Marco,
corroooooo...........
Ciao
Michele "Napoleon in rags"
ps1: "I'm a song and dance man" (Bob Dylan)
ps2: Ma quant'è bella 'sta canzone?...


4638) Ciao Michele,
tu sai per caso che fine ha fatto bt.dylantree.com?
Stavano torrentando tutte le puntate di Theme Time Radio Hour, ma ora sembra scomparso... :-(

Ciao!
Bruno Jackass

Ciao Bruno,
non saprei... Chi lo sa? Fateci sapere, grazie!
Ciao
Michele "Napoleon in rags"


4639) Ciao Michele,
alcune piccole considerazioni personali....

Ho avuto modo di vedere il dvd in deluxe edition arrivatomi da Amazon "Don't Look Back".
Devo dire che il 2° dvd '1965 Revisited' e' di gran lunga superiore al vecchio Don't look Back e per contenuti musicali e per le riprese piu' accattivanti con Dylan piu' frizzante.
Peccato che duri circa 1 ora.
Sembrerà strano ma la cosa che mi ha colpito e che puo' passare innosservata e' una scena in cui Dylan in un negozio sta scegliendo una giacca e la prova davanti allo specchio.
Fin qui nulla di strano, ma la cosa strana e si tratta di una frazione di secondo, nel momento in cui finisce di indossare la giacca con occhiali neri, ripeto in una frazione di secondo Dylan subito dopo avere indossato la giacca si trasforma in una Rockstar! O meglio si vede il Dylan grandioso, o meglio il piu' grande Rocker e cantante di tutti i tempi.
Un'altra cosa, c'e' una scena in macchina con Joan Baez e c'e' una ragazza seduta accanto a lei, dalle fattezze sembra Sara Dylan, secondo voi? O e' un press agent incaricata a portare Bob in lungo e in largo per l'inghilterra?
Altra scena bella e' in una stazione con Dylan che sta al finestrino del treno e saluta le sue fans in corsa.
Gradevole la scena e inedita, come inedite le varie riprese nei backstage del tour inglese.

Grande Bob a quando qualche inedito del video Hard Rain?

Stefano C.

Ciao Stefano,
grazie per la recensione... Chi è in grado di identificare la presunta Sara? Fateci sapere, grazie!
Mmm... inediti di Hard rain...? Vuoi farmi venire l'acquolina in bocca?... :o)
Ciao
Michele "Napoleon in rags"


4640) Hi Mick, tanto per non perdere il 'vizio', ti segnalo l'ennesima cover che ho scovato some days ago su youtube! Eccola qua:

http://www.youtube.com/watch?v=eD-wY0DIM7k

Trattasi di una 'devastante' (è proprio il caso di dirlo) versione di ''Maggie's Farm'' ad opera dei RATM, acronimo che sta per Rage Against The Machine.
Al di là dell'originalità della cover (per chi non lo sapesse, ricordo che gli stessi RATM hanno inciso qualche anno fa un disco di cover, 'Renegades', in cui compare proprio la song di cui sopra), ciò che colpisce forse ancor più è l'animazione che fa da sfondo alla stessa.
Ho fatto una rapida ricerca in rete e pare che l'ideatore di questo cartoon (il giapponese Hayao Miyazaki) abbia vinto il prestigioso 'Orso d'oro' al Festival di Berlino del 2002 oltre che un Oscar nel 2003 nella
categoria 'miglior film di animazione'.
Insomma, l'amico è uno che sa il fatto suo...

Io di queste cose non capisco una mazza, ma il video mi sembra comunque carino. Tu che con i
'giapponesi' ci lavori ogni giorno, che ne pensi Michele???

Ti segnalo inoltre (sempre from youtube) questo splendido video di Kiko Veneno!

Eccolo:

http://www.youtube.com/watch?v=xWEzWnAetLA

La canzone in questione (''If'') altro non è che un riadattamento in lingua iberica della famosa poesia omonima di Rudyard Kipling. Ho sempre amato questo piccolo poemetto e sono rimasto piacevolmente sorpreso dal fatto che il grande Kiko abbia deciso di musicarlo! All'interno del clip c'è oltretutto un piccolo
'omaggio' al nostro (è veramente un flash, ma, se prestate attenzione, XXX qui Stefano ci rivelava l'omaggio ma io ho pensato bene di eliminarlo così chi vuole cimentarsi può guardare il video di Kiko e scovare l'indizio dylaniano... che ne dici Ste?), e questo è l'altro motivo per cui, in definitiva, ho pensato di segnalartelo.

Ti allego di seguito anche il testo (in inglese, italiano e naturalmente spagnolo) della poesia di Kipling.

Ciao, e a presto!
Stefano ''Red Lynx''

Ecco qua il poemetto nelle sue tre versioni...

If / Rudyard Kipling (1910)

If you can keep your head when all about you
Are losing theirs and blaming it on you
If you can trust yourself when all men doubt you
But make allowance for their doubting too
If you can wait and not be tired by waiting
Or being lied about, don't deal in lies
Or being hated, don't give way to hating
And yet don't look too good, nor talk too wise

If you can dream and not make dreams your master
If you can think and not make thoughts your aim
If you can meet with Triumph and Disaster
And treat those two imposters just the same
If you can bear to hear the truth you've spoken
Twisted by knaves to make a trap for fools
Or watch the things you gave your life to broken
And stoop and build 'em up with worn-out tools

If you can make one heap of all your winnings
And risk it on one turn of pitch-and-toss
And lose, and start again at your beginnings
And never breathe a word about your loss
If you can force your heart and nerve and sinew
To serve your turn long after they are gone
And so hold on when there is nothing in you
Except the Will which says to them: 'Hold on!'

If you can talk with crowds and keep your virtue
Or walk with Kings nor lose the common touch
If neither foes nor loving friends can hurt you
If all men count with you, but none too much
If you can fill the unforgiving minute
With sixty seconds' worth of distance run
Yours is the Earth and everything that's in it
And which is more, you'll be a Man, my son!

Se / Rudyard Kipling

Se riesci a non perdere la testa quando tutti intorno a te
La stanno perdendo e a te ne danno la colpa
Se riesci a credere in te stesso quando tutti dubitano di te
E a trovare persino attenuanti al loro dubbio
Se riesci ad aspettare e a non essere stanco dell'attesa
O, essendo oggetto di menzogne, a non mischiarti in menzogne
O, essendo odiato, a non cedere all'odio
E ancora a non sembrare troppo buono, né a parlare troppo saggio

Se riesci a sognare e a non essere schiavo dei tuoi sogni
Se riesci a pensare e a non far dei pensieri il tuo scopo
Se riesci ad affrontare il Trionfo ed il Disastro
E a trattare quei due impostori allo stesso modo
Se riesci a sopportare di udire la verità detta da te
Distorta da furfanti per tender trappole agli sciocchi
O a vedere le cose per cui hai dato la vita infrante
E piegarti e ricostruirle con strumenti logori

Se riesci a fare un mucchio di tutte le tue vincite
E rischiarlo in un sol colpo a testa o croce
E perdere, e ricominciare daccapo
E non dire mai una parola sulla tua perdita
Se riesci a costringere cuore e nervi e tendini
A servirti ancora a lungo anche se oramai sono sfiniti
E così tenere duro quando non c'è nient'altro in te
Eccetto la Volontà che dice loro: 'Tenete duro!'

Se riesci a parlare alle folle e a conservare la tua virtù
O a camminare di fianco ai Re senza perdere il contatto con la gente
Se né i nemici né gli amici più cari possono ferirti
Se tutti gli uomini contano per te, ma nessuno troppo
Se riesci a riempire il minuto inesorabile
Con il valore di ogni secondo che passa
Tua è la Terra e tutto ciò che essa contiene
E quel che più conta, sarai un Uomo, figlio mio!

If / Rudyard Kipling
(riadattamento di Kiko Veneno basato sulla versione di Jacinto Miquelarena - edizione speciale del disco 'Un hombre invisible', 2006)

Si guardas en su sitio la cabeza tranquila
Cuando todos la pierden y te culpan encima
Si tienes en ti mismo una fe que te niegan
Y no desprecias nunca las dudas que ellos tengan

Si sabes esperar sin cansarte en la espera
Si te mienten pero tú con mentiras no juegas
Si a los que te odian no consientes en odiarlos
Y además no te la das de bueno ni de sabio

Si sueñas y los sueños no te hacen su esclavo
Si piensas y lo que piensas no se convierte en tu amo
Si llegas al Triunfo o si llega tu Derrota
Y a los dos impostores los tratas de igual forma

Si logras soportar que retuerzan tu verdad
Engañabobos malvados, tramposos sin pietad
Si la obra de tu vida se rompe y queda en nada
Y te agachas y la empiezas de nuevo con las manos gastadas

Si haces un montón con todas tu ganancias
Y te arriesgas y lo juegas todo a una sola carta
Y pierdes y te lanzas de nuevo a la pelea
Sin que salga de tu boca un suspiro de pena

Si logras que tu nervios y el corazón te asistan
Que atiendan la llamada de tus fuerzas perdidas
Y se abracen contigo cuando ya no quede nada
Sólo una Voz por dentro que te dice 'Aguanta!'

Si hablas con el pueblo y guardas tu virtud
Si andas junto a Reyes y nunca dejas de ser tú
Si ni amigos ni enemigos logran hacerte la herida
Si todos cuentan contigo y ninguno te utiliza

Si sabes aprovechar los sesenta segundos
En la carrera implacable de cada minuto
Todo lo de esta Tierra será de tu dominio
Y mucho más aún, serás Hombre, hijo mío!

(Il testo di cui sopra è tratto dal sito ufficiale di Kiko Veneno. Se qualcuno fosse interessato e volesse saperne di più sulla genesi della canzone, può trovare una esauriente spiegazione alla seguente pagina:
http://www.kikoveneno.net/htdocs/inv-if.htm)

Ciao Stefano,
grazie di tutto.
Ti confermo che Miyazaki è uno dei maggiori autori giapponesi ed il video che citi è davvero bello.
Conoscevo la bellissima e rabbiosa Maggie's Farm dei Rage against the machine ma solo in audio...
Ciao
Michele "Napoleon in rags"
ps: "Hombre invisible"? "You're invisible now..."? :o)


Ed ecco in conclusione le consuete classifiche aggiornate con le segnalazioni di questa puntata:

LE MIGLIORI COVER INTERPRETATE DA BOB DYLAN
Vota la tua cover preferita tra quelle interpretate da Bob Dylan e contribuisci alla nostra classifica (valgono anche più segnalazioni)

Voti finora pervenuti:

Deportees (di Woody Guthrie) - Bob Dylan & Joan Baez, Fort Collins, Colorado, 23 Maggio 1976 - due punti
Hallelujah (di Leonard Cohen) - Bob Dylan, Montreal (Canada), 8 Luglio 1988 - un punto


I MIGLIORI CONCERTI DI BOB DAL 2001
Vota il tuo concerto preferito degli ultimi anni e contribuisci alla nostra classifica (valgono anche più segnalazioni)

Voti finora pervenuti:

Londra, Inghilterra - Hammersmith Apollo - 24 Novembre 2003 - 2 voti
Zurigo, Svizzera - Hallenstadion - 3 Novembre 2003 - 2 voti
Tulsa, Oklahoma, U.S.A. - Drillers Stadium - 6 Luglio 2005 - 1 voto
Verona, New York, U.S.A. - Events Center, Turning Stone Casino and Resort - 20 aprile 2005 - 1 voto
Denver, Colorado, U.S.A. - Fillmore Auditorium - 29 marzo 2005 - 1 voto
Milano, Italia - Forum di Assago - 12 Novembre 2005 - 1 voto
Sun City West, Arizona, U.S.A. - Maricopa County Events Center - 8 Aprile 2006 - 1 voto
West Lafayette, Indiana , U.S.A. - Elliot Hall Of Music, Purdue University - 3 Novembre 2004 - 1 voto
Bonn, Germania, Museumplatz - 29 giugno 2004 - 1 voto
Grand Prairie, Texas - Nokia Theatre - 15 Aprile 2006 - 1 voto


LE COVER IMPERDIBILI (Le migliori cover di brani scritti da Bob)
Vota la cover (o più cover) di brani di Bob pubblicate dopo il 2001

Voti finora pervenuti:

One More Cup of Coffee (Valley Below) - Sertab Erener, da "Masked and anonymous" - 5 voti
Come una pietra scalciata (Like a rolling stone) - Articolo 31 e Bob Dylan, da "Masked and anonymous" - 3 voti
Come il giorno (I shall be released) - Francesco De Gregori, da "Mix" - 2 voti
Most of the time - Sophie Zelmani - da "Masked and anonymous" - 2 voti
Shelter from the storm - Cassandra Wilson - da "Belly of the sun" - 2002 - 2 voti
I'll be your baby tonight - Norah Jones - 2003 - 1 voto
Most of the time - Ani di Franco - 1 voto
It's all right ma (I'm only bleeding) - Hamell On Trial - 1 voto
On a night like this - Los Lobos - da "Masked and anonymous" - 1 voto
My Back Pages - Magokoro Brothers - da "Masked and anonymous" - 1 voto
Farewell Angelina - Joan Baez - da "Bowery Songs" - 2005 - 1 voto
You're Gonna Make Me Lonesome When You Go - Madeleine Peiroux - da "Careless love" - 2004 - 1 voto
Knockin' on heaven's door - Avril Lavigne - 1 voto
Masters of war - Pearl Jam live at the Benaroya Hall, 22 ott 2003 (concerto acustico) - 1 voto
Knockin' on heaven's door - Warren Zevon - 1 voto

scrivi a spettral@tin.it e segnala i tuoi concerti/covers preferiti/e

Nota bene: il limite temporale del 2001 è stato fissato per ottenere due liste che siano idealmente il seguito di quelle pubblicate sul volume "Bob Dylan 1962/2002 40 anni di canzoni" di Paolo Vites e Alessandro Cavazzuti (Editori Riuniti), che si fermano appunto al 2001, anno di pubblicazione del libro.


I RIFERIMENTI A BOB DYLAN NEI ROMANZI (O IN ALTRE OPERE LETTERARIE)
Vuoi contribuire ad allungare la lista sottostante? Segnala a spettral@tin.it i romanzi, i racconti o le altre opere letterarie in cui viene citato direttamente o indirettamente Bob Dylan

- "Nel momento" di Andrea De Carlo
- "Alta fedeltà" di Nick Hornby
- "La spia e la rockstar" di Liaty Pisani, Fazi, 2006
- "L'era del porco" di Gianluca Morozzi, Parma, Guanda, 2005
- "Scirocco" di Girolamo De Michele, Torino, Einaudi, 2005
- "Giorni di un uomo sottile" di Ernesto Aloia nella sua raccolta "Chi si ricorda di Peter Szoke?", minimum fax 2003
- "La ragazza dai capelli di cobalto" di Gianluca Morozzi, nell'antologia di vari autori "Strettamente Personale", ed. Pendragon, 2005.
- "L'Emilia o la dura legge della musica" di Gianluca Morozzi - Guanda
- "Tokyo blues" di Murakami Haruki - Norvegian Wood (trad. ital. Milano, Feltrinelli)
- "Dance dance dance" di Murakami Haruki (trad. ital. Torino, Einaudi)
- "La Torre Nera" di Stephen King
- "I giorni felici di California Avenue" di Adam Langer
- "Per sempre giovane" di Gianni Biondillo, edizioni Guanda - 2006
- "Americana" di Don de Lillo
- "Denti bianchi" di Zadie Smith
- "La Danza del Pitone", di Norman Silver
- "Troppi paradisi" di Walter Siti, Einaudi
- "La fortezza della solitudine" di Jonathan  Lethem (Tropea)
- "Siamo tutti nella stessa  barca" di Owen King (Frassinelli)
- "Come dio comanda" di N. Ammaniti (Mondadori)
- "Accecati dalla luce" di Gianluca Morozzi (Fernandel)
- "Chi è quel signore vestito di bianco vicino a Bob Dylan?" di Gianluca Morozzi ("Vertigine", numero unico - 2006)
- "Il cielo sopra Parigi" di Teo Lorini (Fernandel n. 58)
- "Venerati maestri" di E. Berselli (Mondadori)
- "Zona disagio" di Jonhatan Franzen (Einaudi)
- "Una vita da lettore" di Nick Hornby
- "Ragionevoli Dubbi" di Gianrico Carofiglio - Sellerio editore
- "31 Canzoni" di Nick Hornby
- "Questa scuola non è un'azienda. I racconti del prof. Bingo" di Vittorio Vandelli
- "I ponti di Madison County'' di R. J. Waller
- "La cultura del controllo" di David Garland
- "Il paese mancato" di Guido Crainz
- "Paura e disgusto a Las Vegas" di Hunter S. Thompson
- "Hellbook" di Michele Murino (ovvero "X-Files Bob")