parte 356
Lunedì 26 Marzo 2007


E' uscito!!!



BOB DYLAN - TARANTULA
IN LIBRERIA

4596) Michele,
non so se ne conosci l'esistenza:
http://www.sciampagninotonight.splinder.com/post/11319631/fake+in+the+morning+(Dylan+Hears+A+Who)
e anche:
http://www.dylanhearsawho.com/

Io me ne sto davvero innamorando.
Saro' scemo, saro' troppo vecchio per Modern Times......:-))), ma a me questo disco piace...... tieniti
forte......... di piu'!!!
Qualcuno su RMD e' anche d'accordo con me.
La scelta delle fiabe del Dr.Seuss a parte (sui testi non potevano certo imitare Dylan) questo e' un
genio: voce identica e pezzi piu' Dylaniani di quelli di Dylan.
Che dici?
Sono pazzo o scemo? :-)))

beppe

Ciao Beppe,
sarò pazzo o scemo ma io preferisco Modern Times :o)
Ciao,
Michele "Napoleon in rags"


4597) ciao michele murino mi chiamo roberto. sono un vecchio appassionato di dylan.. non come eta'
anagrafica (piu' o meno siamo coetanei) ma come conoscenza e "amore" verso il grande bob. infatti gia'
negli anni 70 frequentando grazie allo zio gli ambienti hippyes di valenza (era davvero cosi' perche' li'
arrivava gente da tutto il mondo per imparare a lavorare l'oro) si cominciava a sentire qualcosa di dylan
che poi mi ha portato negli "80 a seguirlo con il mio amico che sicuramente e' il maggior esperto italiano
nel settore (non e' feltrinelli) e ti conosce persino di persona. non sono un fanatico infatti non conosco
neanche tutte le canzoni ed economicamente non mi sarei mai potuto permettere dei tour al suo seguito
ma qualche concerto l'ho visto e i miei due preferiti curiosamente li ha fatti tutti e due a modena, il
primo nel 1987 e il secondo nel 2000... che acquazzone ma io e il mio amico avevamo l'ombrello cosi'
nella fuga generale abbiamo guadagnato un mucchio di posizioni... ma non ti voglio tediare. ti ho scritto
perche' volevo farti i complimenti per la grande cura e la bella impostazione del sito e..... per dirti che
secondo me tu e altri fans.... (ho letto qualche email da brivido..) rischiate come in quel motivetto di
qualche anno fa di confondere l'amore con un sentimento che si chiama.... obsession.... e finisco col
dire che avvicinarsi a conoscere un personaggio come dylan non va di pari passo col fatto di sapere
tutto quello che fa, che ha fatto, e magari con intuizioni quasi paranormali anche quello che fara'.
comunque ancora complimenti per il sito ciao
roberto

Ciao Roberto,
mi ricordo l'acquazzone di Modena. Io non avevo l'ombrello ma le posizioni le guadagnai ugualmente
perchè per Bob cosa vuoi che sia prendersi un po' di hard rain? Grazie per i complimenti e la
testimonianza e ricordati che se vuoi scrivere racconti più lunghi ci sono le nostre rubriche che
attendono frementi, When we first met... e Racconti dal Neverending Tour.
Ciao,
Michele "Napoleon in rags"


4598) Michele come va?

ti annuncio che assieme agli amici siamo in partenza per il Nord per sei date (da Goteborg in poi).
nel frattempo, conoscendo la tua passione per la Baez (sembra che dall'espressione di Bob scaturisca
analoga passione ) ti invio una mia foto che ho fatto al concerto di Monaco nel 1984 e che mi sono
deciso finalmente a scannerizzare.
altre eventualmente più avanti. visto che ci sono ti mando anche il mio primo biglietto.
ciao Michele Talo

Ciao Michele,
GRAZIE! Ragazzi, che foto! L'avete vista? L'ho messa qualche giorno fa! Andate a vederla se non lo
avete già fatto... E' qui . Grazie a Michele e aspetto altre foto allora, mi raccomando!
Beati voi che andate a vedervi Bob su al Nord... Mi raccomando aspetto commenti, reportage e foto in
diretta :o)
Ciao,
Michele "Napoleon in rags"


4599) Ciao Napoleon, ciao Farmers.

Riguardo alla citazione cinematografica del "semper erectus" io ho dei vaghi ricordi. Mi viene in mente
un film "cult/trash" italiano presumibilmente anni '70. Forse con Lino Banfi o Pippo Franco o qualcosa
del genere. Non ricordo il titolo però!

A proposito di cinema, in questi giorni ho visto "Walk the Line" (il film sulla vita di Johnny Cash), e ho
trovato 5 riferimenti a Dylan, tra canzoni, citazioni, fotografie ecc.

Mi sapresti dire qualcosa di più a proposito della versione "De Luxe" di Dont Look Back? E già che ci
siamo, a titolo di curiosità ti chiedo anche: Perchè "Dont" è scritto tutto unito e senza apostrofo?

A presto.

Luigi78

Ciao Luigi,
GRANDE! Finalmente uno che si intende di vero cinema! Allora diciamo che ci sei molto vicino, però
esigo il titolo esatto :o) Diciamo che hai azzeccato Lino Banfi. Pippo Franco invece no... Forse avevi in
mente l'altro capolavoro con Pippo, ovvero "Giovannona Coscialunga disonorata con onore", vera pietra miliare per me.
Allora parti da Lino Banfi e continua la tua investigazione e se vuoi ti do un altro indizio: TRIO. Di più non posso dirti se no è troppo facile... Ci arrivate?
Per quanto riguarda Don't look back in effetti era scritto proprio Dont probabilmente per scelta grafica
o chissa perchè? Qualcuno lo sa? Non è un errore dunque. Sul DVD non ne so molto di più di quanto già non sia stato detto su MF sulla base della descrizione di amazon.com. Se qualcuno lo possiede e ha qualche dettaglio in più ci faccia sapere, grazie!
Ciao,
Michele "Napoleon in rags"


Napoleon in rags (a destra) con il grande Pasquale Zagaria, in arte Lino Banfi, a Montecarlo


4600) Semplice richiesta: ma la versione di Percy's song che Joan Baez canta in Don't look back, che sarà anche un frammetino ma mi piace ancor di più della versione di Dylan pubblicata su Biograph, è per
caso.. "rintracciabile" da qualche parte?
grazie.
antonio.

Ciao Antonio,
non lo so o non ricordo... Direi di no, ma la mano sul fuoco non ce la metto. Qualcuno sa se esiste altro
oltre al frammento di Don't look back? Fateci sapere/bis, grazie!
Ciao,
Michele "Napoleon in rags"


4601) Ciao Michele
ho letto su Internet che il nuovo Tarantula in uscita da Feltrinelli è tradotto da Andrea D'Anna. Tu su
MF avevi detto che era a cura di Carrera. E' un errore?
Ciao
Sandro

Ciao Sandro
la confusione nasce da un errore del giornalista Roberto Brunelli che parla di traduzione di Andrea
D'Anna (che è invece il traduttore della vecchia edizione di Tarantula pubblicata da Mondadori). Lascio
dunque la parola ad Alessandro Carrera che mi scrive quanto segue per chiarire l'equivoco: Nell'articolo
di Roberto Brunelli sull'Unita', l'autore prima indica Andrea D'Anna coma autore della nuova
traduzione, mentre poi la attribuisce a me e a Pettinato. Chiarisco la cosa: per ragioni contrattuali
(Feltrinelli ha acquistato i diritti della traduzione da Mondadori) deve comparire il nome del primo
traduttore. In realta' la traduzione e' completamente nuova ed e' opera di Alessandro Carrera e Santo
Pettinato, anche se nella prima pagina del libro Carrera e Pettinato figurano solo come curatori e autori della revisione della traduzione.
A presto,
Alessandro Carrera

Tutto chiaro, no?
Ciao
Michele "Napoleon in rags"


4602) Michele io questo non l'avevo mai visto. e' eccezionale mi sembra da segnalare.
http://www.youtube.com/watch?v=OBamtAnBvNw

Ciao
Bruno 'Jackass'

Ciao Bruno,
io l'avevo già visto ma ovviamente vale sì la pena perchè è un filmato alquanto raro e come sottolinei tu
è assolutamente eccezionale. Si tratta di Ballad of Hollis Brown eseguita da Bob nel programma televisivo "Folk songs and more folk songs", uno speciale della WBC di New York del marzo 1963.
Ciao,
Michele "Napoleon in rags"


4603) Ciao Michele, dopo un breve periodo d'astinenza dylaniana e magfarmiana sono tornato per
inaugurare il tour europeo.
Fregatene di chi dice che Jim Morrison è meglio di Dylan, sono i soliti franchi tiratori, poi è facile essere
coerenti se schiatti e dai un'immagine non negativa, ma negativissima, la vita va vissuta fino in fondo è
chi ha paura di invecchiare è solo un codardo!

Ho notato con piacere che sulla talking si parla spesso di me (come 'quello che scrive poco') e delle mie
sortite kosentine.
Ci tengo a precisare una cosa:

ho chiamato il mio amico Little Bastard per chiedere come mai questo sputtanamento gratuito, dato che
stavo impostando con una ragazza che legge anche lei le talkings, e ho scoperto che qualcuno si spaccia
per il mio amico, che però non è Andrea Little Bastard! Secondo Davide the Saint, e a questo punto
anche io lo sospetto, deve essere qualche 'amichetta' che deve esser rimasta scontenta!?! Approfitto
della Farm per fare pubbliche scuse e per dire che si può rimediare, se ho fatto qualcosa di sgarbato nei
suoi confronti o se da ubriaco non sono stato all'altezza, beh può capitare, ma si può rimediare.
Sui racconti, va bene, magari non sono granché, però vengono direttamente dal mio sudicio e deluso
corazon, che 'most of the time' soffre come un cane malato. ovvero cerco di fare il duro perché sono
un gran sentimentale.
Comunque alla pulzella che si cela dietro il nick name Little Bastard rammento che sono un bravo
ragazzo, quando non bevo (cioè quasi mai) e che mi trova al B- Side/ Trocadero nel week end o in
alternativa può scrivermi al mio indirizzo mail 0984@libero.it
Ci si può chiarire, ok?

In questo periodo sto approfondendo il legame fra Van Morrison e Bob Dylan, Michele se ti interessa ti
spedisco il saggio, dato che sono stato costretto a rinunciare alle ricerche sul Dylan minore, perchè in
questa bella città non è possibile reperire libri scritti da autori residenti in Valle D'Aosta e non... mi sono
spiegato?

Una delle dieci domande che farei a Dylan: perché non fai uscire un nuovo disco dal vivo, non bootleg
series d'archivio, ma un live più recente, del periodo 2001- 2006. Noi fan ne sentiamo l'esigenza, anche
perché i bootleg mi annoiano

2) Perché non realizzi un disco 'Dylan and friends', magari in studio. Io avrei pensato alla mia rosa dei
nomi ideale: Leonard Cohen, Van Morrison, Mark Knopfler, Nick Cave, Bruce Springsteen, Robbie
Robertson, Al Kooper, Tom Waits, Tom Petty, Pat Metheny ed Eric Clapton, solo per citarne alcuni.
Certo sarebbe un'operazione in stile John Lee Hooker o B.B. King, ma penso che dopo Modern Times
e "Love and theft", il Nostro potrebbe anche prendersi una vacanza e magari rispolverare con questo
cast all stars il vecchio repertorio, un'operazione anche più intrigante e sexy dell'ennesimo greatest hits
con tre brani inediti, e magari poi chi lo sa, come sempre resta fuori una Series of dreams o Blind Willie
Mc Tell, per i tempi di secca?

3) Dopo questo I'm not there, perché non realizzare un nuovo film, dato che Masked and Anonymous, a
mio parere è una grande opera che verrà apprezzata col tempo?

4) Perché non esegui a fine concerto nei tuoi bis una versione di Blowin' in the wind, accompagnandoti
con la chitarra o almeno affacciandoti sul parterre, dato che ci sono persone che vengono a vederti per
quello, non sarebbe il caso di accontentarci, noi, poveri idioti?

5) Devi eseguire per contratto almeno due brani a concerto tratti da Blood on the tracks! (e questa
penso che anche Michele me la sottoscrive)

Per ora basta così anche perché le altre domande gliele porrò direttamente a Torino il prossimo Aprile...

dario twist of fate

Ps: Scusa Michele se ho approfittato della talking, ma sta di fatto che sono stato attaccato proprio da
qui, e mi scuso per aver lavato i panni sporchi in piazza!

Cmq se vieni a Cosenza è chiaro che sei invitato alle nostre feste.

ti invio in allegato un "nuovo" racconto, spero all'altezza della fama-fame del personaggio vociferato...

Ciao Dario,
e bentornato! Mmm... Little She-Bastard, dici? Mi piacerebbe sapere chi è questa ragazza sotto mentite
spoglie... Io pensavo che fosse uno scherzo del tuo concittadino... Comunque hai ragione, l'alcool gioca
brutti scherzi, tranne a me... e tranne a Bob ovviamente che mi sa che ha il mio stesso stemma nobiliare :o) Sei sicuro però che non sia davvero una lettera di Little Bastard che pentitosi per l'arringa ora
ritratta? :o) Assolutamente devi mandarmi quello che stai scrivendo su Bob e Van Morrison visto che
nella nostra sezione Dylan Friends manca appunto una pagina sull'argomento. Mi sa che Cosenza è un
po' come Aosta in quanto a reperibilità libri dylaniani per cui ti consiglio Internet... Ok per le domande...
Anche se un disco di duetti a ME non MI sconfinfera per niente... Meglio il live che auspichi all'inizio...
Che ne pensano gli altri? Vi piacerebbe un album di duetti? Su un altro film in stile Masked and
anonymous sono d'accordo. Anche a me piace sempre di più ad ogni nuova visione. A proposito ho
scoperto che è uno dei film preferiti di Paolo Vites di sempre... Avete letto sul suo blog? Lo mette al
fianco di film come Mary Poppins, The Blues Brothers, Once upon a time in America e The Big Lebowski. Mica male, no? Due brani da Blood on the tracks sarebbero perfetti ma mi accontenterei anche solo di uno a patto che lo scegliesse tra la numero 4, 5, 6, 7, 9. Sul Dylan che a fine concerto prende la chitarra e viene alla ribalta per Blowin' in the wind mi sa che ormai è una mera utopia, diciamo che è più facile che Berlusconi diventi comunista, Weberman intelligente o io omosessuale, ecco... :o) Comunque tornando alla She-Bastard, se appuri che tale è fammi sapere e dammi il suo indirizzo che... "me la vorrei... interrogare" :o) (e così anche per questa Talkin' c'è la citazione cinematografica... Indovinate da quale film? E visto che alla prima di qualche Talkin' fa non ha risposto nessuno vi dico che trattavasi di Aldo, Giovanni e Giacomo in "Chiedimi se sono felice", quando Giacomo continua a correggere Aldo che sbaglia l'abbinamento al femminile ("dirgli" invece di "dirle") e Aldo sbotta: "Giacomino! Ora prendo il badile, te lo stampo in faccia e ti lascio mezzo morto e mezzo vivo!")
Ciao,
Michele "Napoleon in rags"
ps: prossimamente su MF il racconto...


4604) Hi Mick!

Visto che in queste ultime settimane non si fa altro che parlare della Bruni e delle sue innumerevoli
'virtù', ti segnalo questo interessante report from 'youtube', dove la bella Carla suona, canta e parla del
suo ultimo album (il bellissimo 'No promises'), della sua 'ispiratrice' Marianne Faithfull e del suo amore
per la poesia di Yeats, Auden e (soprattutto) Emily Dickinson.

Il video è in inglese, ma non è particolarmente complicato da capire.
Qualche tempo fa ne avevo beccato uno (molto divertente) anche in italiano (un'intervista in perfetto
stile 'Le iene'), ma purtroppo al momento non è più visibile. Appena lo rimettono in circolo, te lo
segnalo senz'altro...

Ecco qua l'URL: http://www.youtube.com/watch?v=8dUZ-GGqizQ

L'idea di 'Twist of fate' (quella delle domande al nostro) mi sembra ottima, anche se mi pare
(correggimi se sbaglio, Michele) che sia stata proposta già in passato da qualcun'altro. Io, a suo tempo,
ne avevo scelto una che faceva più o meno così: 'Mr. Zimmerman, cosa si prova ad avere come figlio
uno dei musicisti più bravi attualmente in circolazione, cioè Jakob Dylan?', ma se potessi rivolgere una
domanda al 'vecchio' in questo momento, cioè alla vigilia dei concerti italiani del 26 e 27 aprile, anch'io,
come Elio, gli chiederei questo: 'Caro Bob, ma quando diavolo ti decidi a mandare definitivamente in
soffitta quella vecchia pianola e a riattaccare quel dannato jack alla telecaster???'.

Un'ultima cosa! Come avrai letto nell'articolo che ti ho mandato la settimana scorsa, Hunter S.
Thompson (lo scrittore 'maledetto' la cui opera più conosciuta ispirò il 'super-allucinato' film di Terry
Gilliam 'Paura e delirio a Las Vegas') dedicò la prima bozza di 'Paura e disgusto a Las Vegas' al nostro
Bob con la seguente motivazione: 'per aver scritto Mr. Tambourine man'. Mi pare doveroso, a questo
punto, inserire anche tale libro nell'elenco in calce alla Talkin' Blues! Insomma, direi che il
'collegamento' c'è eccome...

Ciao, e alla prossima!
Stefano 'Red Lynx'

PS: per la classifica della settimana scorsa (le dieci migliori cover di Bob Dylan presenti attualmente su
'youtube'), no problem! La mia proposta non ha data di scadenza, perciò (visto che oltretutto, con quello
che sta saltando fuori da un po' di tempo a questa parte, il 'materiale' certo non manca) appena
qualcuno decide di dire la sua in proposito...

Ricollegandomi, in conclusione, a quanto dicevi la settimana scorsa, la cover di Bryan Ferry non è
affatto male, anche se ora come ora quella che a me piace di più, in assoluto, è 'Tangled up in blue'
della bravissima (e bellissima) Katie Tunstall! Il suo groove elettrico mi fa davvero uscire di testa, e poi
quella voce così pigra e, al tempo stesso, decisa e sensuale di Katie è tremendamente sexy!;-) Non so
che ne pensi tu, Mick, ma questa, a mio modesto parere, è una interpretazione che può stare quasi sullo
stesso piano dell'originale...

Invito chi ancora non l'avesse vista a darle quanto prima uno sguardo, perché merita davvero...

Ecco qua il relativo URL: http://www.youtube.com/watch?v=aRJEQin9Kxo

Ti mando, dulcis in fundo, anche alcune foto (prese qua e là da internet) della bella Katie in tutto il suo
splendore...enjoy them!!!

Ciao Stefano,
splendido il video della nostra Carla (ormai è quasi una della Fattoria), grazie della segnalazione (mi sbaglio o ormai la tua vita la stai passando su Youtube? :o) ). Hai notato che le scene di Carla in auto sono molto dylaniane (ricordano moltissimo Eat the document e Don't look back)? Chissà se tra tutte le foto che appaiono al muro ce ne sarà una di Bob...? Qualcuno la nota?
Non sapevo questa cosa di Thompson e dunque aggiungo subito il libro in questione alla lista.
Ecco le foto della Tunstall e per quanto riguarda la sua Tangled up in blue cosa dire se non che è splendida? Anche se l'attacco strumentale non so perchè mi sembra un pezzo di De Gregori anche se non riesco a mettere a fuoco quale.
Ciao,
Michele "Napoleon in rags"




4605) Ciao Michele!
Anzitutto complimenti per la tua "presenza" nella nuova traduzione di "Tarantula".
Volevo segnalarti che Federica Pegorin, nel suo libro Francesco Guccini. Cantore di vita (Effatà
Editrice, Cantalupa [TO], 2006) dedica un breve capitolo al rapporto Guccini-Dylan (pp. 126 sgg.).
Ciao!
Giorgio Brianese

Ciao Giorgio
e grazie per la segnalazione.
Ciao,
Michele "Napoleon in rags"


4606) Ciao a tutti!

Causa defezione di una persona inaffidabile, ho un biglietto in più per il concerto dello zio Bob a Milano.
E' un parterre a 36,80?, lo cedo a 36? tondi e spedisco in raccomandata a MIE SPESE.

Chi è interessato mi contatti a: skywalker__71@hotmail.com

Mi aiutate a piazzarlo? Già devo viaggiare (aereo... con i costi che ha) da Sassari per il concerto, e 36?
sono una notte in una pensione.... HELP!!!

Luca Skywalker


4607) da "Bob Dylan torna a calcare un palco milanese" di Emanuele Del Rosso

glielo dici tu a Emanuele che Geneva è in Svizzera e non è Genova? :)
saluti
Fausto Pastrone

ps. Freddie Koella è stato il migliore di tutti

Ciao Fausto,
a meno che lui non sappia qualcosa che noi non sappiamo... :o) (comunque per sicurezza mi raccomando, non andate a Genova ma tirate dritto per Ginevra :o) )
Ciao,
Michele "Napoleon in rags"
ps: Freddie è un grande


4608) Ciao Michele,
per prima cosa voglio dirti che sei un grande, hai risposto in maniera divina a quel 'provocatore' che invia mail disdegnanti. Ma credo che quel provocatore, sia una Provocatrice forse insoddisfatta... comunque l'invito a Cosenza è sempre valido, se vuoi venire sarai un ospite graditissimo, e con Dario procureremo anche qualche Culona, visto che ti piacciono tanto!!! Per il nostro editore questo e altro!!!!!!! Poi volevo chiederti, se è possibile procurare (ovviamente se esiste), qualche bootleg del concerto di Cosenza.
Un saluto
Davide 'the saint'

Ciao Davide,
OK!... e per restare in tema con questa puntata anche "coscialunga" possibilmente... :o)
Cosenza è disponibile e se vai sul Porcile di MF e segui le istruzioni lo avrai. E' su un cd-r con gli mp3 dei 5 concerti italiani del 2006 (Pistoia, Roma, Paestum, Foggia e Cosenza).
Ciao,
Michele "Napoleon in rags"


Ed ecco in conclusione le consuete classifiche aggiornate con le segnalazioni di questa puntata:

LE MIGLIORI COVER INTERPRETATE DA BOB DYLAN
Vota la tua cover preferita tra quelle interpretate da Bob Dylan e contribuisci alla nostra classifica (valgono anche più segnalazioni)

Voti finora pervenuti:

Deportees (di Woody Guthrie) - Bob Dylan & Joan Baez, Fort Collins, Colorado, 23 Maggio 1976 - due punti
Hallelujah (di Leonard Cohen) - Bob Dylan, Montreal (Canada), 8 Luglio 1988 - un punto


I MIGLIORI CONCERTI DI BOB DAL 2001
Vota il tuo concerto preferito degli ultimi anni e contribuisci alla nostra classifica (valgono anche più segnalazioni)

Voti finora pervenuti:

Londra, Inghilterra - Hammersmith Apollo - 24 Novembre 2003 - 2 voti
Zurigo, Svizzera - Hallenstadion - 3 Novembre 2003 - 2 voti
Tulsa, Oklahoma, U.S.A. - Drillers Stadium - 6 Luglio 2005 - 1 voto
Verona, New York, U.S.A. - Events Center, Turning Stone Casino and Resort - 20 aprile 2005 - 1 voto
Denver, Colorado, U.S.A. - Fillmore Auditorium - 29 marzo 2005 - 1 voto
Milano, Italia - Forum di Assago - 12 Novembre 2005 - 1 voto
Sun City West, Arizona, U.S.A. - Maricopa County Events Center - 8 Aprile 2006 - 1 voto
West Lafayette, Indiana , U.S.A. - Elliot Hall Of Music, Purdue University - 3 Novembre 2004 - 1 voto
Bonn, Germania, Museumplatz - 29 giugno 2004 - 1 voto
Grand Prairie, Texas - Nokia Theatre - 15 Aprile 2006 - 1 voto


LE COVER IMPERDIBILI (Le migliori cover di brani scritti da Bob)
Vota la cover (o più cover) di brani di Bob pubblicate dopo il 2001

Voti finora pervenuti:

One More Cup of Coffee (Valley Below) - Sertab Erener, da "Masked and anonymous" - 5 voti
Come una pietra scalciata (Like a rolling stone) - Articolo 31 e Bob Dylan, da "Masked and anonymous" - 3 voti
Come il giorno (I shall be released) - Francesco De Gregori, da "Mix" - 2 voti
Most of the time - Sophie Zelmani - da "Masked and anonymous" - 2 voti
Shelter from the storm - Cassandra Wilson - da "Belly of the sun" - 2002 - 2 voti
I'll be your baby tonight - Norah Jones - 2003 - 1 voto
Most of the time - Ani di Franco - 1 voto
It's all right ma (I'm only bleeding) - Hamell On Trial - 1 voto
On a night like this - Los Lobos - da "Masked and anonymous" - 1 voto
My Back Pages - Magokoro Brothers - da "Masked and anonymous" - 1 voto
Farewell Angelina - Joan Baez - da "Bowery Songs" - 2005 - 1 voto
You're Gonna Make Me Lonesome When You Go - Madeleine Peiroux - da "Careless love" - 2004 - 1 voto
Knockin' on heaven's door - Avril Lavigne - 1 voto
Masters of war - Pearl Jam live at the Benaroya Hall, 22 ott 2003 (concerto acustico) - 1 voto
Knockin' on heaven's door - Warren Zevon - 1 voto

scrivi a spettral@tin.it e segnala i tuoi concerti/covers preferiti/e

Nota bene: il limite temporale del 2001 è stato fissato per ottenere due liste che siano idealmente il seguito di quelle pubblicate sul volume "Bob Dylan 1962/2002 40 anni di canzoni" di Paolo Vites e Alessandro Cavazzuti (Editori Riuniti), che si fermano appunto al 2001, anno di pubblicazione del libro.


I RIFERIMENTI A BOB DYLAN NEI ROMANZI (O IN ALTRE OPERE LETTERARIE)
Vuoi contribuire ad allungare la lista sottostante? Segnala a spettral@tin.it i romanzi, i racconti o le altre opere letterarie in cui viene citato direttamente o indirettamente Bob Dylan

- "Nel momento" di Andrea De Carlo
- "Alta fedeltà" di Nick Hornby
- "La spia e la rockstar" di Liaty Pisani, Fazi, 2006
- "L'era del porco" di Gianluca Morozzi, Parma, Guanda, 2005
- "Scirocco" di Girolamo De Michele, Torino, Einaudi, 2005
- "Giorni di un uomo sottile" di Ernesto Aloia nella sua raccolta "Chi si ricorda di Peter Szoke?", minimum fax 2003
- "La ragazza dai capelli di cobalto" di Gianluca Morozzi, nell'antologia di vari autori "Strettamente Personale", ed. Pendragon, 2005.
- "L'Emilia o la dura legge della musica" di Gianluca Morozzi - Guanda
- "Tokyo blues" di Murakami Haruki - Norvegian Wood (trad. ital. Milano, Feltrinelli)
- "Dance dance dance" di Murakami Haruki (trad. ital. Torino, Einaudi)
- "La Torre Nera" di Stephen King
- "I giorni felici di California Avenue" di Adam Langer
- "Per sempre giovane" di Gianni Biondillo, edizioni Guanda - 2006
- "Americana" di Don de Lillo
- "Denti bianchi" di Zadie Smith
- "La Danza del Pitone", di Norman Silver
- "Troppi paradisi" di Walter Siti, Einaudi
- "La fortezza della solitudine" di Jonathan  Lethem (Tropea)
- "Siamo tutti nella stessa  barca" di Owen King (Frassinelli)
- "Come dio comanda" di N. Ammaniti (Mondadori)
- "Accecati dalla luce" di Gianluca Morozzi (Fernandel)
- "Chi è quel signore vestito di bianco vicino a Bob Dylan?" di Gianluca Morozzi ("Vertigine", numero unico - 2006)
- "Il cielo sopra Parigi" di Teo Lorini (Fernandel n. 58)
- "Venerati maestri" di E. Berselli (Mondadori)
- "Zona disagio" di Jonhatan Franzen (Einaudi)
- "Una vita da lettore" di Nick Hornby
- "Ragionevoli Dubbi" di Gianrico Carofiglio - Sellerio editore
- "31 Canzoni" di Nick Hornby
- "Questa scuola non è un'azienda. I racconti del prof. Bingo" di Vittorio Vandelli
- "I ponti di Madison County'' di R. J. Waller
- "La cultura del controllo" di David Garland
- "Il paese mancato" di Guido Crainz
- "Paura e disgusto a Las Vegas" di Hunter S. Thompson
- "Hellbook" di Michele Murino (ovvero "X-Files Bob")