parte 350
Lunedì 12 Febbraio 2007

Nuova data per
ALL YOU NEED IS ROCK
- the songs that changed the world -
Tributo a Bob Dylan e Beatles
MILANO
DOMENICA 18 Febbraio 2007 - ore 21.00
Cineteatro Edi - Via Barona, ang. via Boffalora
Clicca qui per tutti i dettagli

4522) Ciao a tutti, ma quando esce Tarantola? Alla Feltrinelli mi han detto che sarebbe uscito il 1 febbraio, ma non sono più andato a vedere; a voi cosa risulta?
Mi sembra strano che nei libri che citano Dylan vi sia sfuggito "31 Canzoni" di Hornby. Un altro libro del quale mi sono imbattuto per caso è "Questa scuola non è un'azienda. I racconti del prof. Bingo" di Vandelli Vittorio.
Vista la prossima uscita di "Van Morrison at the Movies" spero nella stessa operazione per il nostro visto la miriade di canzoni "hard to find" usate come colonne sonore di films!
Ciao a presto.
Ste

Ciao Ste,
"Tarantula" esce il 22 marzo.
Grazie per la segnalazione relativa al libro di Hornby che vado ad aggiungere alla lista a fondo pagina.
Lo stesso vale per il libro di Vandelli che citi.
In effetti non sarebbe male un "Bob Dylan at the Movies"... Sperèm.
Ciao e alla prossima
Michele "Napoleon in rags"


4523) Nella scorsa Talkin' Alessandro Carrera
in poche righe ci ha mostrato l'enormità del lavoro che ha fatto, la sua grande competenza e l'attenzione con cui l'ha fatto.

Però credo che su "Tangled up in blue" si sbagli.

Spesso non c'è bisogno di essere acculturati per capire certe sfumature, basta guardare i cartoni animati :-)

Sul cartone della Disney, "Hercules", Meg si offre ad Hercules per allacciargli i sandali, il doppio senso è chiaro, magari non ai bambini, ma agli adulti sì, come spesso capita nei film della Disney. Mi riprometto di verificare quanto sopra nella versione inglese del cartone, dato che io l'ho vista soltanto in italiano.

Bob d'altronde gioca spesso con la lingua in modo da evitare la censura come nel verso

Wiggle 'til it whispers, wiggle 'til it hums,
Wiggle 'til it answers, wiggle 'til it comes

dove la giusta rima e il suo modo di pronunciare "comes" non lasciano dubbi sull'esito finale dello "sbattimento"...

E' incredibile come si possa ascoltare Dylan tutta una vita e continuare a scoprire perle del genere di tanto in tanto.

Bruno "Jackass"

P.S. Già che ci sono faccio un plauso a Hollis per la sua difesa del talento musicale di Dylan.
Lui ha citato Moonshiner, a me viene in mente Cross The Green Mountain.
La ascolti parola per parola e capisci che è impossibile cantarla meglio. Si veda anche la versione dylaniana di You Belong To Me, inarrivabile per semplicità e maestria. E non si tratta solo di timbro e intonazione (quella di Dylan è sempre perfetta), ma anche di scelta delle sfumature melodiche.

Ci sono poi, secondo me, tre dati di fatto a sostegno di quanto dice Hollis:
1) non esiste una cover di Dylan che sia migliore dell'originale;
2) Dylan è probabilmente l'artista più ammirato proprio dai suoi colleghi musicisti;
3) se ancora si ostina a voler suonare, e non solo cantare, è perché sa che nessun'altro può farlo meglio di lui.

Ciao Bruno,
OK facci sapere per "Hercules". D'accordissimo anche su Wiggle Wiggle ma, come ho detto, io penso sempre a quella cosa là :o)
Mi unisco anch'io nuovamente al plauso ad Hollis. Dove non sono d'accordissimo con te è nell'affermare che non esiste una cover di Dylan che sia migliore dell'originale. Ad esempio molti citerebbero All along the watchtower di Hendrix (non io, come sapete). Anzi sarebbe carino fare sulla Talkin' una sorta di sondaggio: quali sono le cover di brani di Dylan superiori alla versione originale di Bob? Io mi sono scoperto già nei giorni scorsi e dunque dico ad esempio (attirandomi le ire di chissà quanti) la Hard Rain di Bryan Ferry... Chi vuole partecipare?
Ciao e alla prossima
Michele "Napoleon in rags"


4524) Ciao Michele.
Tornando a Modern Times, più lo ascolto (ascolto solo quello in questo periodo, continuamente) e più mi piace!!! LUI è incommensurabile, è un dono che il destino ha fatto a ognuno di noi, popolo dylaniato. Alle volte penso a come sarebbe la mia vita senza Dylan, se LUI non fosse mai esistito.. ma lo sai che ci vedo una vuota squallida inutile inscatolata esistenza?

Il prossimo che si permette di denigrare BOB me lo spolpo vivo, promesso!!!!
un abbraccio
Giulia rabbit

Ciao Giulia,
come non darti ragione!?!?!
Anche io mi chiedo ogni tanto cosa sarebbe successo se non avessi mai scoperto Bob... Meglio non pensarci! :o)
E per quanto riguarda Modern Times anche io più lo ascolto e più mi piace (e tieni conto che mi piaceva da morire già al terzo ascolto :o))) )... Hai visto che si è anche guadaganato due Grammy? E se non fosse stato per il (bellissimo) brano dei Red Hot Chili Peppers si sarebbe guadagnato anche il terzo...
Ciao
Michele "Napoleon in rags"


4525) Ciao Michele,
guarda cosa ho trovato qui? e leggi la definizione alquanto singolare e curiosa.

http://www.atei.it/atei_famosi_1900.htm

pensavo che questa affermazione, "Dylan è ateo", poteva costituire un dibattito all'interno di MF, non so o non mi ricordo se in qualche occasione e' stato trattato l'argomento. In effetti alla luce di tutti testi di dylan, interviste scritte e televisive, analisi delle songs, si puo tracciare un percorso che possa portare a dire ma Dylan oggi come oggi e' ateo? L'affermazione riportata su atei.it deriva da quale analisi?

alla prossima

Stefano C.

Ciao Stefano,
è una pagina molto discutibile, a dir poco, e direi per nulla attendibile visto che riporta dichiarazioni inesatte. Credo che l'affermazione non venga da alcuna analisi, è questo il punto. Analizzando le parole di Dylan infatti direi che si può dire tutto tranne che sia ateo. Che ne pensano gli altri? A me sembra fantascienza.
Ciao
Michele "Napoleon in rags"


4526) Ciao Michele, e ciao a tutti gli amici di Maggie's Farm.

E' da un bel po' che non ti scrivo, ma sono rimasto ogni settimana "sintonizzato" sulla Talkin'.

Innanzitutto devo farti un "rimprovero" perchè è da almeno 3 mesi che aspetto di sapere qual è il tuo assolo di armonica preferito nelle canzoni di Dylan!!! Te lo eri dimenticato vero? Ma io no.

Ho letto che Bob ha usato lo pseudonimo di "Sergei Petrov". Me lo puoi confermare? E se sì, mi sapresti dire in che contesto?

Credo di poter essere d'aiuto a Sara. Subito dopo i fatti dell' 11 Settembre 2001, Bob Dylan ha incrementato la "Security" durante i suoi concerti, in quanto era ed è un possibile bersaglio di terroristi, specialmente quelli che vogliono colpire l'America. Se non ricordo male il concerto in questione l'ha tenuto nell' Ontario, e un addetto alla Security (probabilmente uno ingaggiato da poco tempo), si è rifiutato di fare passare Dylan, in quanto non era munito di "pass"! Io l'ho sentito in televisione in una puntata di "Verissimo" del 2001. Raccontavano anche che Dylan ha gradito molto la cosa, complimentandosi con l'addetto alla Security.
Ora io mi chiedo: Può essere che questo quà non conosceva veramente Bob Dylan, però lavorava per lui? Boh!

Non sapevo che Dylan avesse preso parte ad un film con Ben Gazzara (Paradise Cove), come mai non se ne è parlato su Maggie's Farm? Comunque, devo andare a noleggiarlo subito.

Riguardo alle lettere sulla grafica di Maggie's Farm che ti ha mandato Fyguns, vorrei spendere quattro parole.
1) Maggie's Farm è il miglior sito su Bob Dylan che io conosca.
2) Non ricordo con precisione la data, ma lo consulto quasi tutti i giorni da un pò prima che uscisse "Love & Theft".
3) Sono e sarò per sempre riconoscente a Michele "Napoleon in rags" Murino, creatore del sito, in quanto è stato sempre molto disponibile con me per tutto ciò che riguarda l' Universo Bob Dylan. Grazie a lu i sono riuscito ad acquistare alcuni cd che mi mancavano per completare la mia discografia, e che pensavo fossero introvabili. Mi ha dato delucidazioni, spiegazioni e consigli su tutto quello che gli ho chiesto, ma soprattutto è grazie alle infinite pagine di Maggie's Farm, che mi posso ritenere un discreto/buon conoscitore della vita, della musica, del cinema, delle curiosità, ecc. ecc. che riguardano il Nostro! Quindi Grazie Michele, per tutto quello che fai, e che spero non smetterai mai di fare!

Di contro però, c'è da dire una cosa. Io il sito lo conosco quasi a memoria, e so dove andare a cercare se mi serve qualcosa.
Un neofita non so se è in grado di farlo. Però visto la mole del sito, penso che sia normale.
Se proprio devo essere pignolo (ma solo per migliorare il sito, e a unico titolo di segnalazione), ci sono alcune sezioni cominciate, ma non finite. O meglio, che sono ferme da anni, e non so per quale motivo.
Alcuni esempi: Indice Generale, Biografia: la biografia si conclude in data 11 Settembre 2001.
Discografia: l' ultimo album è The Bootleg Series Vol. 7
Guida turistica al museo Bob Dylan (di Alessandro Carrera): L'ultimo album recensito è "Love & Theft".
Poi (questo era da tempo che te lo volevo proporre), manca una sezione dove poter trovare tutte le partecipazioni di Dylan nei dischi altrui, o nelle colonne sonore, cioè mettere in un'unica sezione dischi come "Timeless" di Hank Williams, O.S.T. North Country, O.S.T. Natural Born Killers, i dischi tributo a Warren Zevon, Jimmie Rodgers ecc. ecc.
Tu cosa ne pensi?

Per tutto il resto continua così. 6 un grande!

Luigi78.

Ciao Luigi,
è che per me è davvero difficile scegliere un solo assolo di armonica tra i milioni fatti da Bob, comunque
se proprio devo decidermi allora scelgo quello di My Back Pages in "Bathed in a stream of pure heat".
E' di una bellezza annichilente, soprattutto poi inserito in quel contesto col violino e tutto il resto (il minuto è 6.33). Per chi non lo sa, quel brano è uno dei vertici del Dylan live per me.
Per quanto riguarda "Sergei Petrov" ti confermo che Bob ha usato questo pseudonimo. Precisamente in
"Masked and anonymous" nei credits di scrittore (e per la cronaca Rene Fontaine era invece Larry Charles, che era il regista del film e coautore).
Grazie per le rimembranze sul concerto nell'Ontario.
Di Paradise Cove non se n'è parlato perchè nemmeno io sapevo che l'avesse fatto e l'ho scoperto solo
da poco. Comunque credo che Bob appaia per pochissimi secondi, forse un po' come in Catchfire
(Backtrack, Ore contate) in cui appare per pochi secondi nei panni di un artista intagliatore di
legno.
Per quanto riguarda i neofiti ti rassicuro dal momento che ho parlato con moltissimi che non
sapevano neanche chi fosse Dylan e proprio grazie a Maggie's Farm sono riusciti a capire tutto di
lui senza problemi navigando senza alcuna difficoltà nelle sostanziose e voluminose pagine del nostro
sito.
Per quanto riguarda la Biografia, quella di aggiornarla ogni tot di anni è una mia scelta ponderata,
dettata dal fatto che non ha molto senso aggiornarla "in progress" anche perchè gli eventi che
riguardano Bob sono talmente tanti e quasi giornalieri che abbisognano di una gittata lunga per
poter essere adeguatamente selezionati in base all'effettiva importanza. In una biografia ovviamente
vanno messi gli eventi maggiormente significativi, e lo puoi valutare solo dopo un po'
di anni. Ad esempio, quando è nato MF la biografia si fermava al '99. Il primo aggiornamento
l'ho fatto nel 2002, se ricordo bene, quando si erano accavallati un po' di eventi importanti degni
di essere inseriti, uno su tutti ovviamente l'uscita di "Love and Theft".
Diciamo che ora con l'uscita del nuovo album siamo quasi vicini al nuovo aggiornamento.
Naturalmente anche la Discografia verrà aggiornata. Manca solo Modern Times.
Per quanto riguarda la "Guida turistica al museo Bob Dylan", quella è ovviamente una pagina
ad esclusivo appannaggio di Alessandro Carrera. Compatibilmente con i suoi impegni e la sua
voglia di aggiungere le schede degli album recenti, verrà naturalmente aggiornata, ma non dipende
da me, quindi giro il tuo invito ad Alessandro.
Per quanto riguarda una pagina con tutte le uscite discografiche di altri artisti in cui sia coinvolto
Bob, l'idea è sicuramente buona e già in passato era stata proposta. Il problema è avere il tempo di
raccogliere tutti i dati. Se qualcuno si offre di compilarla e mandarmi tutti i dati io posso assemblarli.
Purtroppo non ho il tempo di farla da solo.
Ciao e alla prossima,
Michele "Napoleon in rags"


4527) Ciao, mi chiamo Little Bastard 80,anche se gli amici mi chiamano Clifton. Vivo nel cosentino e vorrei esprimere solidarietà verso Dario Twist of Fate, io lo conosco da oltre dieci anni e me lo ricordo quando cantava knockin' on heaven's door alla sala prove Dracma. E' sempre stato un tipo appassionato e passionale, oppure quando faceva da speaker radiofonico e provocatoriamente accostava james taylor col james taylor quartet.
ho notato con piacere che state pubblicando i suoi racconti che ancora non ho letto, mi ricordo però delle sue poesie The Chopper Fly, Angelo Infuocato, Giorni di tuono, Visionaries Poets, a Cosenza chi ha un minimo di memoria non può non ricordare di Dario Kerouac, mutuato in Dario The Boss of San Benedetto, e adesso Twist of fate? un personaggio in cerca d'autore, forse oppure uno Zelig, però se l'autore diventa Dylan, il personaggio rischia di sparire sotto il genio di sua Bobbità. me lo ricordo davvero Dario twist of fate, con quei capelli lunghi e vaporosi, aveva la giocosità dei 16 anni, aveva capito tante cose lui? poi sulla sua strada è arrivato Dylan capace di oscurare e ottenebrare anche il sole.
A me Dylan piaceva da prima, e mi piace soprattutto cose come Modern Times e Oh Mercy, ma non sono un fan e non lo sarò mai, la musica è bella ma a volte prende il sopravvento sulla vita e questo non mi piace affatto.
Poi mi ricordi di aver acceso la tv e su un'emittente locale chi trovo? Dario che decanta le lodi di Dylan, non sembra invecchiato e quasi riconosco l'adolescente allegro di un tempo.
Poi sento dire di questo prenderlo in giro come segretario di Dylan, non so, penso che sono le stesse persone che hanno snobbato l'evento di Bob a Cosenza, per poi dire le solite stronzate, le canzoni non sono riconoscibili, ma come canta, il gruppo, non saluta. Cazzo, ma la gente non si è stancate di dire sempre le stesse cose? Me lo ricordo Dario, era uno in gamba, adesso magari è un po' giù ma appena potrà spiccherà di nuovo il volo e quelli che lo canzonano resteranno a Cosenza a dire le stesse cose, che Dylan è vecchio, che il metal non è più quello di una volta e che viviamo in un'epoca infausta.
Cmq signor Murino continui così, sta facendo un lavoro eccellente, questo è un sito davvero con le palle, e almeno una parte di Cosenza è fiera di avere un cronista come Dario, che la racconta come viene per
noi peccatori, per dirla alla Lebowski.

Ps
Mi scuserete se ho approfittato di questa sede di amicizia larga per continuare un discorso di amici stretti!

Ciao Little Bastard,
in effetti Bob ha la capacità di oscurare e ottenebrare tutto e tutti (dunque anche il sottoscritto e Dario).
Dunque Cosenza come feudo dylaniano e Dario come Governatore?!... Niente male! Pian piano
conquisteremo tutto lo Stivale (io continuo a tenere l'avamposto di confine Nord, la VdA...)
Per quanto riguarda la tua domanda, no purtroppo sembra che la gente non si stanchi proprio di dire le
stesse cose, o meglio le stesse stronzate come giustamente le chiami tu, e noi non ci stancheremo di
sottolinearle e stigmatizzarle in quanto stronzate naturalmente. Chi la dura la vince.
Ciao
Michele "Napoleon in rags"


4528) Ciao Michele a maggiesfarmiani,

ho trovato questa "senor" che e' la mia song preferita di bob, su youtube fatta veramente bene dal gruppo
Infidels.

http://www.youtube.com/watch?v=sbDFjTQDUWU&mode=related&search=

stefano c.

Visit you my Bob Dylan cdr site to:
http://www.maninalongblackcoat.it

Ciao Stefano e grazie per la segnalazione.
In effetti questi Infidels sono notevoli. E' molto bella anche la loro Slow train...
Ciao
Michele "Napoleon in rags"


4529) Ciao Michele,
nel film di Woody Allen "Io e Annie" del 1977 c'è al minuto 52 una citazione di Dylan.
Una ragazza con cui Allen esce una sera, che è giornalista di Rolling Stone, gli parla dell'ultimo concerto di Dylan, citandogli, in traduzione nella versione italiana, il ritornello di Like A Rolling Stone, affermando che è stato il clou del concerto. Poi, alla domanda se lui era presente a quell'evento, Woody Allen risponde: "Avrei voluto, ma avevo il mio canguro a casa con l'epatite".
Non so se puoi inserirlo da qualche parte, magari già ti era stato segnalato, ad ogni modo Repetita Juventus, no? Ciao
Simone Zaccagni
http://digilander.libero.it/zaccagni

Ciao Simone,
grazie per la segnalazione che in effetti non mi sembra fosse mai venuta fuori su MF.
Ciao
Michele "Napoleon in rags"


4530) Ciao Michele,
eccomi di nuovo con questa intervista completa (ne avevo solo un frammento) di Dylan e Carlos Santana. Dylan non sta fermo un attimo.

http://www.youtube.com/watch?v=cnz8o9X2AQY

http://www.youtube.com/watch?v=cROYvYqIWcA&mode=related&search=


4531) Hello Michele,
ho appena finito di ascoltare lo show di Bob Dylan su BBC 6 music, che è in onda ogni venerdì sera dalle 22 alle 23 sulla sky inglese e ho due informazioni che la maggior parte dei fan probabilmente non sapranno... (neanche io le sapevo!).
Dylan ha parlato dell'estate e ha detto al mondo che il suo gelato preferito è il 'Neapolitan', un tipo di gelato fatto 'a blocco' diviso in tre strati ai gusti di vaniglia, cioccolato e fragola. In Italia è poco conosciuto ma è molto popolare in America dove è stato importato agli inizi del secolo dai primi immigranti Napoletani. Ha anche detto che il suo passatempo estivo preferito è... FISHING... PESCARE!!!
Pensavo fossero due cosine interessanti per tutti i fans?
See you soon?
Bye!
Dean

Ciao Dean,
e grazie per il racconto che ho già proposto qualche giorno fa su MF nel ""Cosa c'è di nuovo".
Carina questa cosa del gelato... Ora qualcuno non ci crederà e vorrà tacciarmi di piaggeria, ma sapete
quali sono i miei gusti preferiti in materia di gelato? Vaniglia, cioccolato e fragola! Giuro! Però non so pescare! :o)
Ciao
Michele "Napoleon in rags"
ps: ci vediamo a Milano per la nuova data di All you need is rock allora!? Invito esteso a tutti i lettori...
Non mancate!!! Domenica 18 Febbraio.


4532) Ciao Michele,

questa è una pagina con le registrazioni di Dylan probabilmente esistenti ma non circolanti tra comuni mortali: http://www.allalongthewatchtower.dk/tapes/realornot.html

Carlo "Pig"

Ciao Carlo,
grazie per la segnalazione... Io spero che prima o poi escano fuori gli inediti delle Bromberg Sessions
perchè i 4 finora ascoltati mi mandano in estasi, soprattutto Polly Vaughn e Catskill Serenade.
Ma questi demo al piano di Street Legal allora esisteranno davvero? Io credevo fosse una leggenda
metropolitana...
Ciao
Michele "Napoleon in rags"


4533) Ciao Michele,
l’ultima volta che ho scritto alla Farm non ho fatto i complimenti per la completezza del sito… E’ veramente un punto di riferimento. Fatti i dovuti complimenti,vorrei sapere quando è destinato ad uscire nelle sale italiane il film “Factory Girl”.

Grazie Mille per l’attenzione.

Davide

Ciao Davide,
non ne ho ancora avuto notizia... Se qualcuno lo sa ci faccia sapere... Grazie!
Ciao
Michele "Napoleon in rags"


Ed ecco in conclusione le consuete classifiche aggiornate con le segnalazioni di questa pagina:

LE MIGLIORI COVER INTERPRETATE DA BOB DYLAN
Vota la tua cover preferita tra quelle interpretate da Bob Dylan e contribuisci alla nostra classifica (valgono anche più segnalazioni)

Voti finora pervenuti:

Deportees (di Woody Guthrie) - Bob Dylan & Joan Baez, Fort Collins, Colorado, 23 Maggio 1976 - due punti
Hallelujah (di Leonard Cohen) - Bob Dylan, Montreal (Canada), 8 Luglio 1988 - un punto


I MIGLIORI CONCERTI DI BOB DAL 2001
Vota il tuo concerto preferito degli ultimi anni e contribuisci alla nostra classifica (valgono anche più segnalazioni)

Voti finora pervenuti:

Londra, Inghilterra - Hammersmith Apollo - 24 Novembre 2003 - 2 voti
Zurigo, Svizzera - Hallenstadion - 3 Novembre 2003 - 2 voti
Tulsa, Oklahoma, U.S.A. - Drillers Stadium - 6 Luglio 2005 - 1 voto
Verona, New York, U.S.A. - Events Center, Turning Stone Casino and Resort - 20 aprile 2005 - 1 voto
Denver, Colorado, U.S.A. - Fillmore Auditorium - 29 marzo 2005 - 1 voto
Milano, Italia - Forum di Assago - 12 Novembre 2005 - 1 voto
Sun City West, Arizona, U.S.A. - Maricopa County Events Center - 8 Aprile 2006 - 1 voto
West Lafayette, Indiana , U.S.A. - Elliot Hall Of Music, Purdue University - 3 Novembre 2004 - 1 voto
Bonn, Germania, Museumplatz - 29 giugno 2004 - 1 voto
Grand Prairie, Texas - Nokia Theatre - 15 Aprile 2006 - 1 voto


LE COVER IMPERDIBILI (Le migliori cover di brani scritti da Bob)
Vota la cover (o più cover) di brani di Bob pubblicate dopo il 2001

Voti finora pervenuti:

One More Cup of Coffee (Valley Below) - Sertab Erener, da "Masked and anonymous" - 5 voti
Come una pietra scalciata (Like a rolling stone) - Articolo 31 e Bob Dylan, da "Masked and anonymous" - 3 voti
Come il giorno (I shall be released) - Francesco De Gregori, da "Mix" - 2 voti
Most of the time - Sophie Zelmani - da "Masked and anonymous" - 2 voti
Shelter from the storm - Cassandra Wilson - da "Belly of the sun" - 2002 - 2 voti
I'll be your baby tonight - Norah Jones - 2003 - 1 voto
Most of the time - Ani di Franco - 1 voto
It's all right ma (I'm only bleeding) - Hamell On Trial - 1 voto
On a night like this - Los Lobos - da "Masked and anonymous" - 1 voto
My Back Pages - Magokoro Brothers - da "Masked and anonymous" - 1 voto
Farewell Angelina - Joan Baez - da "Bowery Songs" - 2005 - 1 voto
You're Gonna Make Me Lonesome When You Go - Madeleine Peiroux - da "Careless love" - 2004 - 1 voto
Knockin' on heaven's door - Avril Lavigne - 1 voto
Masters of war - Pearl Jam live at the Benaroya Hall, 22 ott 2003 (concerto acustico) - 1 voto
Knockin' on heaven's door - Warren Zevon - 1 voto

scrivi a spettral@tin.it e segnala i tuoi concerti/covers preferiti/e

Nota bene: il limite temporale del 2001 è stato fissato per ottenere due liste che siano idealmente il seguito di quelle pubblicate sul volume "Bob Dylan 1962/2002 40 anni di canzoni" di Paolo Vites e Alessandro Cavazzuti (Editori Riuniti), che si fermano appunto al 2001, anno di pubblicazione del libro.


I RIFERIMENTI A BOB DYLAN NEI ROMANZI (O IN ALTRE OPERE LETTERARIE)
Vuoi contribuire ad allungare la lista sottostante? Segnala a spettral@tin.it i romanzi, i racconti o le altre opere letterarie in cui viene citato direttamente o indirettamente Bob Dylan

- "Nel momento" di Andrea De Carlo
- "Alta fedeltà" di Nick Hornby
- "La spia e la rockstar" di Liaty Pisani, Fazi, 2006
- "L'era del porco" di Gianluca Morozzi, Parma, Guanda, 2005
- "Scirocco" di Girolamo De Michele, Torino, Einaudi, 2005
- "Giorni di un uomo sottile" di Ernesto Aloia nella sua raccolta "Chi si ricorda di Peter Szoke?", minimum fax 2003
- "La ragazza dai capelli di cobalto" di Gianluca Morozzi, nell'antologia di vari autori "Strettamente Personale", ed. Pendragon, 2005.
- "L'Emilia o la dura legge della musica" di Gianluca Morozzi - Guanda
- "Tokyo blues" di Murakami Haruki - Norvegian Wood (trad. ital. Milano, Feltrinelli)
- "Dance dance dance" di Murakami Haruki (trad. ital. Torino, Einaudi)
- "La Torre Nera" di Stephen King
- "I giorni felici di California Avenue" di Adam Langer
- "Per sempre giovane" di Gianni Biondillo, edizioni Guanda - 2006
- "Americana" di Don de Lillo
- "Denti bianchi" di Zadie Smith
- "La Danza del Pitone", di Norman Silver
- "Troppi paradisi" di Walter Siti, Einaudi
- "La fortezza della solitudine" di Jonathan  Lethem (Tropea)
- "Siamo tutti nella stessa  barca" di Owen King (Frassinelli)
- "Come dio comanda" di N. Ammaniti (Mondadori)
- "Accecati dalla luce" di Gianluca Morozzi (Fernandel)
- "Chi è quel signore vestito di bianco vicino a Bob Dylan?" di Gianluca Morozzi ("Vertigine", numero unico - 2006)
- "Il cielo sopra Parigi" di Teo Lorini (Fernandel n. 58)
- "Venerati maestri" di E. Berselli (Mondadori)
- "Zona disagio" di Jonhatan Franzen (Einaudi)
- "Una vita da lettore" di Nick Hornby
- "Ragionevoli Dubbi" di Gianrico Carofiglio - Sellerio editore
- "31 Canzoni" di Nick Hornby
- "Questa scuola non è un'azienda. I racconti del prof. Bingo" di Vittorio Vandelli
- "Hellbook" di Michele Murino (ovvero "X-Files Bob")