parte 316
Lunedì 29 Maggio 2006

Qualche giorno fa ho pubblicato una mia traduzione di "Big City Blues", il brano inedito di Dylan del 1961 di cui è riportato il testo dattiloscritto in "Lyrics 1962-2001" (Feltrinelli) a pagina 12. Avevo alcuni dubbi su alcuni versi e mi viene in soccorso Alessandro Carrera:

4029) Caro Michele,
l'espressione "gonna roll" puo' essere tradotta in molti modi, da "mi sbattero'" (letterale) a "mi daro' da fare", "ce la faro'" (come in "I' m on a roll"). "Gonna roll, jelly roll" a me sembra piu' che altro un gioco allitterativo, un po' come "See you later, alligator; in a while, crocodile". Ma si potrebbe rendere con "sfondero' alla grande", o qualcosa del genere.

Volevo inoltre dirti che la parola incomprensibile scritta a mano da Dylan nel testo di "Big City Blues" e' "coals" .

A presto,
Alessandro

Ciao Alessandro,
e grazie per l'aiuto. Ho già provveduto ad integrare il testo, dunque salvatelo ora che è completo... Lo trovate qui .
Ciao
Michele "Napoleon in rags"


4030) Ciao Michele, ho letto nell'ultima Talkin' la tua speranza di avere un'elenco più completo possibile di cover di Bob incise da altri artisti. Devo dire che ho notato la mancanza nell'elenco di "Well, well, well" incisa da Ben Harper con i Blind Boys of Alabama nel 2004.
Vale una versione di sole due strofe di Outlaw Blues dei White Stripes inclusa nel dvd "Under Blackpool Lights" del 2004?
Saluti
Riccardo

Ciao Riccardo,
grazie delle segnalazioni che ho provveduto ad inserire nella nostra pagina "May your song always be sung". Tra l'altro proprio di "Well well well" ho qualche giorno fa inserito anche la traduzione .
Ciao
Michele "Napoleon in rags"


4031) Caro Michele,
una domanda ingenua: è possibile avere il testo delle '20 pagine di vomito' che era poi la stesura originaria di like a rolling stone e di cui lo stesso Dylan ha parlato in più occasioni? Sarebbe interessante leggerle. Approfitto per fare i miei massimi complimenti a Alessandro Carrera, non solo per le Lyrics - immagino la passione e la fatica - ma ancor più per il suo La voce di Bob Dylan. L'ho letto tre volte con la massima attenzione e non ho finito di scoprire tutto, è di una densità straordinaria. Un caro saluto a voi tutti
Sergio

Ciao Sergio,
non credo siano mai state pubblicate da qualche parte le "20 pagine di vomito" (in realtà sembra fossero sei pagine) che citi, ovvero la stesura iniziale di quella che sarebbe diventata "Like a rolling stone". Era qualcosa scritto nel periodo in cui Bob riversava su carta materiale sparso che poi servì per il suo "romanzo", "Tarantula". Chissà, magari parte di quelle pagine finì anche in "Tarantula"... E chissà, magari tra qualche anno su ebay venderanno all'asta il dattiloscritto originale di Dylan :o)
Ciao
Michele "Napoleon in rags"


4032) MICHELE!!!!!!!!!!!!!!
stasera, davvero tangled up in blue per via della distanza e degli impegni che mi hanno tenuta lontana
dagli eventi musicali da genetliaco, che cosa vedo sul sito?
...e non ci posso ancora credere...........
addirittura bob forse a foggia!!!!!
evvedi.. visto che la montagna (io purtroppo, e non in senso del tutto figurato) non puote andare da maometto (Lui) addirittura LUI!!!!!! viene a trovare la montagna!!!!!!!!! (il tutto chiaramente al di fuori da ogni intenzione blasfema...)
e stavolta lo devo vedere per forza da vicinissimo, cavolo!
sto già pensando alla location, all'hotel dove alloggerà e ai possibili agganci..
wooow....lo è santo, lo è...
e giusto per chiarire, ecco cosa dice la treccani a proposito della parola santo:
"....è anche ciò che, per comune senso degli uomini, è religiosamente venerato o è considerato degno di
venerazione"
e non penso ci sia alcun dubbio in merito alla meritatissima venerazione di cui bob è "soggetto" da
parte dei fan per tutto quello che ha fatto e per come lo ha fatto... ricordo che tempo fa elio diceva che lui va a vedere bob come quelli che vanno a san giovanni rotondo a fare il pellegrinaggio annuale..... concordo pienamente... c'è una sorta di devozione nell'andare a vedere i suoi concerti.
...e comunque, visto il trend, chissà che non me lo ritrovi sottocasa per la festa patronale :)

E poi bellissima la strip di Zimmy per gli auguri a bob!!!
ps. grazie per aver messo pure il rubicondo rabbit.
ciao a tutti e ci si vede sotto il palco ai concerti!!!
giulia "rabbit"

Ciao Giulia,
naturalmente ci vedremo ai concerti e speriamo che siano confermati tutti, sarebbe davvero una grande estate dylaniana. Ricordo ai distratti che al momento si parla di queste date: Pistoia (sicura), Roma (sicura), Paestum (sicura), Bari o Foggia in alternativa, Cosenza, Macerata.
Per quanto riguarda la "venerazione" io da anni propongo un viaggio ad Hibbing e Duluth con pellegrinaggio e visita ai luoghi sacri e come tutti sanno conservo da anni la reliquia del santo (un cerino dal suo pacchetto abbandonato nel tour bus) le cui proprietà taumaturgiche sono ormai provate anche se per il momento non sono ancora riuscito a convincere la Santa Sede :o)
Ciao
Michele "Napoleon in rags"


4033) ciao a tutti, sono Danilo, volevo fare un paio di domande:

al concerto di Milano del 12 maggio Springsteen ha introdotto il brano "Old Dan Tucker" dicendo di averlo sentito da giovane cantato da Dylan, anche nelle note alle canzoni sul sito ufficiale compare la solita indicazione, ho un po' cercato nella mia discografia ma non ho trovato traccia di questo titolo, qualcuno ne sa qualcosa?

altra domanda più generica:
si dice che Bob abbia inciso il nuovo album ma non si sa ancora quando uscirà (agosto?),
visto che nel frattempo ha già fatto e farà numerosi concerti perchè non inserisce mai in scaletta qualche brano nuovo? c'è qualche vincolo per cui le canzoni non possono essere eseguite dal vivo prima che esca l'album ufficiale?

Danilo

Ciao Danilo,
per quanto riguarda "Old Dan Tucker" credo che ci sia un errore. Non mi risultano versioni di Bob di questa canzone.
Per quanto riguarda invece il nuovo disco (che da più parti si dice in uscita il 28 agosto) non c'è alcun vincolo per cui le canzoni non possano essere eseguite prima dell'uscita. Anzi spesso Bob in passato ha cantato i brani nuovi molto prima che il disco fosse pubblicato. Non è escluso quindi che magari a Luglio ci faccia sentire qualche anteprima. Dipende solo da come gli gira e se ha voglia di farli.
Ciao
Michele "Napoleon in rags"


4034) Caro Michele,

ho 45 anni e sono un appassionato di Bob Dylan da almeno 30 anni ed un attento lettore del tuo magnifico sito da almeno 4 anni (a proposito: un grazie immenso per quello che fai).

Ho cominciato a conoscere Dylan grazie ad un mio amico che strimpellava con la chitarra una nuova canzone appena uscita che con la sua melodia mi intrigava: era Knockin' on heavens door, pezzo che assieme a Blowin' in the wind e Like a rolling stone reputo i tre grandi capolavori di Dylan e che vorrei sempre sentire in concerto...... a tutti i concerti.

Mi sono completamente convertito al "nostro" con gli album Desire e Street legal e con i live Hard Rain e At Budokan, semplicemente fantastici e da allora la mia vita scorre tranquilla e felice e la musica di Dylan ne è la degna colonna sonora.

Da allora ho preso tutto quello che aveva a che fare con Dylan: dischi ufficiali (tutti), bootleg (ne ho circa 150 fra LP e CD), libri, articoli di giornale, ecc. ecc.

Ho visto il primo concerto di Dylan in Italia e poi via via almeno 1 o 2 concerti per ogni tournee' fatta in Italia: anche nel diluvio di Bologna 91 , Milano-Sonoria 94, Stra' 2003 e perfino a Udine da dove sono tornato senza averlo visto !!!!!!

Nel 1989, come Te, prima di conoscere mia moglie sposata nel 1991, anch'io mi sono perdutamente innamorato di Joan Baez dopo averla vista nel video "Hard Rain" che mi ha letteralmente fulminato, in particolare la performance di "Deportee" a Fort Collins ed in generale l' intera tournee della RTR del 1975 e 76 la considero ancora oggi la punta più alta dell' intera carriera del duo Dylan-Baez.
Non riesco a capacitarmi della loro separazione sia professionale che ....... affettiva !!!!

Ho visto finalmente anche la Baez in concerto per la prima volta quest' anno a Trento: una grande emozione, pari a quella vissuta a Verona nel maggio 1984.
Grande concerto e grande donna con ancora un grande fascino: peccato sia troppo politicizzata per i miei gusti (e forse anche per quelli di Dylan????).

Ora ho 4 figli maschi, due dei quali (12 e 9 anni) suonano già le canzoni di Dylan per la felicità delle mie orecchie e mi seguono puntualmente nei concerti del nostro assieme ad uno dei due piccoli (5 anni).

Ti ricordi Belluno 2003 con i bimbi in 1^ fila??? Erano i miei. Bella serata con tante cover di Dylan e una tua ottima performance in Like a Rolling Stone: ti ho filmato e fotografato.

Bene, a Belluno ci siamo andati anche ieri, fatto oltre 200 km. di strada per sentire la musica di Dylan suonata da vari gruppi, almeno cosi recitava la locandina pubblicata anche sul tuo sito.

INVECE NO !!!! Grande Teatro, completamente esaurito, tanti bravi musicisti anche giovani ma delle canzoni di Dylan NESSUNA TRACCIA.
Alle 22,30 dopo la diciassettesima canzone su 17 non di Dylan, addirittura una canzone brasiliana, ci siamo alzati e venuti via molto delusi e amareggiati nonchè incavolati (e non eravamo i soli) con l' organizzatore Michele Talo, che secondo me ha "usurpato" il nome di Dylan e tradito le aspettative di
molti fan per propinarci un festival dei musicisti bellunesi che hanno suonato e cantato tutto e tutti fuorchè il festeggiato Bob Dylan. Sullo sfondo del palco c' era la scritta "BOB DYLAN - 50 anni di canzoni: buon compleanno". Ma dico: almeno una canzone sì e una no poteva/doveva essere di Dylan?????????

Caro Michele, per favore, fai in modo che sul tuo/nostro sito non si pubblicizzino manifestazioni varie con il nome di Dylan come "specchietto per le allodole".

Grazie ancora e saluti. Stefano Bettega

Ciao Stefano,
certo che mi ricordo di te alla bellissima serata di Belluno! Grazie per i complimenti.
Sulla serata di due giorni fa, sempre a Belluno, naturalmente non posso risponderti perchè non c'ero, ovviamente... Conoscendo l'amore che Michele Talo nutre per Dylan, e sapendo che queste le cose le fa per amore e non certo per interesse, certamente non ha usurpato alcunchè nè ha allestito "specchietti per le allodole", di questo ne sono sicuro. Probabilmente è successo qualcosa di imprevisto se mi dici che proprio non ci sono state canzoni di Dylan. Per quanto riguarda il tuo appello finale al sottoscritto naturalmente quello che chiedi è impossibile. Io segnalo tutte le manifestazioni dylaniane di cui mi danno notizia e non posso ovviamente sapere come esse si svolgeranno. Del resto la locandina della manifestazione di Belluno era talmente chiara che non c'erano dubbi, ed è per questo che dico che probabilmente c'è stato qualche imprevisto. Spero che Michele Talo ci faccia sapere...
Ciao
Michele "Napoleon in rags"

Dopo che avevo scritto la risposta a Stefano qui sopra ho in effetti ricevuto le seguenti mail da Michele Talo e da Francesca, del FORever YOUng di Belluno:


4035)Caro Michele,

che ci siano state poche canzoni di Dylan questo è vero.
non è vero che non ce ne sia stata nessuna, visto che hanno fatto tom thumbs blues, mr tambourine (cantata da una ragazzina di 16 anni) e Like a rolling stone. Anche il pieghevole elencava dei nomi di canzoni che in modo preponderante non erano di Dylan.
la pubblicità parlava di "tributo a Dylan e la musica degli anni 60", mi pare anche di averlo detto nelle premesse di presentazione. Come puoi immaginare queste cose si riescono a fare anche perchè al lavoro vi sono diverse espressioni e sensibilità e passioni musicali. Per me per è già straordinario che in una piccola città come Belluno un gruppo di appassionati riesca a catalizzare e a farsi portavoce della passione
per la musica in generale.
Che i gruppi di giovani che suonano conoscano poco Dylan è purtroppo una realtà.
che i gruppi più vecchi conoscano solo le canzoni degli anni 60 è un'altra realtà.
Far capire che da Dylan è partito tutto ha però un senso per me. Quando leggo che Dylan ha venduto meno dischi nel mondo di gente anche a me sconosciuta resto a volte interdetto, a volte dico che l'importanza è relativa, ma un po' come diceva Carrera, mi accorgo che Dylan viene accostato più alla fase della cultura che a quella dell'intrattenimento.
Come diceva Stefano questa iniziativa è nata per Dylan 4 anni fa, l'anno scorso ha esaminato Dylan e i Beatles e si è trasferita al teatro comunale da 6/700 posti e proponeva la musica degli anni 60, il prossimo anno si parla di proporre Dylan e la canzone d'amore. E' anche vero che è diventata un palcoscenico a disposizione di gruppi locali per esibirsi assieme. La scelta di un tema mi ricorda un po' quella di Dylan alla radio e mi piace.
Se c'è una cosa che dobbiamo trasmettere per me è la passione per la musica e per la poesia. Chi ama contemporaneamente musica e poesia non può non arrivare a Dylan. Chi non conosce Dylan non sa semplicemente cosa si perde e non è assolutamente automatico che ci sbatta dentro in qualche modo
prima o poi.
La lettera di Stefano da un lato non mi è piaciuta perchè nessuno di noi ha voluto usurpare e usare Dylan come specchietto per le allodole e su questo nessuno credo possa definirci in mala fede, (sarebbe semmai più facile usare altri nomi del resto, potrei anche farti degli esempi) d'altro canto mi fa piacere il sapere di non essere uno dei pochi ad essere arrabbiato con i gruppi per aver cantato poco le canzoni di Dylan. Se Stefano scrive a Michele (Murino) per dire che è arrabbiato con Michele (Talo) digli pure che Michele è arrabbiato con un altro Stefano (quello che ha curato la direzione artistica). Più gente dice di voler sentire Dylan è più sentiremo Dylan. Ma se devo scegliere preferisco alcune canzoni di Dylan per un pubblico etereogeneo che tutte canzoni di Dylan per pochi fans. In altre parole l'intento è di privilegiare l'aspetto divulgativo.
Sinceramente mi spiace anche per lui per il viaggio che si è fatto e per questa parziale delusione. Lo farò presente anche per lui.
Qualcuno mi ha promesso che ne imparerà per il prossimo anno. E' una soddisfazione per me che compensa il disappunto di non aver sentito qualche canzone di Dylan in più. Non so se questa può essere una piccola soddisfazione anche per Stefano.
I suoi figli potrebbero in breve tempo venire a Belluno a suonare Dylan al teatro comunale magari assieme a Michele Murino quando avrà meno impegni.
cordialmente
Michele Talo


4036) Vorrei dire anch'io la mia sulla serata di sabato, in risposta a Stefano Bettega. Mi trovo purtroppo d'accordo con lui. La "colpa" in questo caso non è stata però del nostro Michele (Talo), che, come fan appassionato di Bob come e più di tutti noi, certamente avrebbe auspicato una cosa diversa (cioè quella che si aspettava Stefano e molti altri di noi), ma del direttore artistico Stefano Battorti, col quale ho infatti protestato a voce, dopo il concerto.
L'errore di base è stato quello di mettere nella pubblicità in modo così evidente il nome di Bob, suggerendo che sarebbero state fatte più canzoni sue e solo qualcuna delle altre, invece che il contrario.
Fra l'altro, le uniche 3 fatte, non sono state nemmeno presentate! D'altra parte chi ha organizzato l'evento e la pubblicità non coincide con chi ha scelto i gruppi e le canzoni. Ecco, forse questo è stato il nodo centrale.
Stefano ha ragione ad essere rimasto deluso (anch'io lo sono). Suggerirei però che la prossima volta ci sia più coordinamento fra contenuto e pubblicità, perché non succeda mai più che qualcuno si fa 200 km pensando una cosa e trovandone un'altra.
In ogni caso vorrei ringraziare Michele Talo, perché organizzare una cosa così, per di più gratis, non è affatto facile ed è invece facile criticare senza fare. D'altra parte è anche giusto commentare, e infatti
commento.
Saluti a tutti.

Francesca - "FORever YOUng Belluno"


4037) Ciao Michele, ecco una foto che non conoscevo, ma che mi ha fatto spalancare gli occhi.
De Gregori & Baez..... Chissà che stavano cantando??

Ciao a tutti!

Edo

Ciao Edo,
cantavano "The Boxer" di Paul Simon. Avevo anche un video.
Ciao
Michele "Napoleon in rags"


4038) Ciao Michele
voto anche io per il miglior concerto post-2001: Grand Prairie 2006.
Per la cover opto per "One more cup of coffee" di Sertab.
Ciao
Daniele

Ciao Daniele,
OK!


Ed ecco in conclusione le consuete classifiche aggiornate con i voti di questa puntata.

I MIGLIORI CONCERTI DI BOB DAL 2001
Vota il tuo concerto preferito degli ultimi anni e contribuisci alla nostra classifica (valgono anche più segnalazioni)

Voti finora pervenuti:

Londra, Inghilterra - Hammersmith Apollo - 24 Novembre 2003 - 2 voti
Tulsa, Oklahoma, U.S.A. - Drillers Stadium - 6 Luglio 2005 - 1 voto
Verona, New York, U.S.A. - Events Center, Turning Stone Casino and Resort - 20 aprile 2005 - 1 voto
Denver, Colorado, U.S.A. - Fillmore Auditorium - 29 marzo 2005 - 1 voto
Milano, Italia - Forum di Assago - 12 Novembre 2005 - 1 voto
Sun City West, Arizona, U.S.A. - Maricopa County Events Center - 8 Aprile 2006 - 1 voto
West Lafayette, Indiana , U.S.A. - Elliot Hall Of Music, Purdue University - 3 Novembre 2004 - 1 voto
Zurigo, Svizzera - Hallenstadion - 3 Novembre 2003 - 1 voto
Bonn, Germania, Museumplatz - 29 giugno 2004 - 1 voto
Grand Prairie, Texas - Nokia Theatre - 15 Aprile 2006 - 1 voto

LE COVER IMPERDIBILI (Le migliori cover di brani scritti da Bob)
Vota la cover (o più cover) di brani di Bob pubblicate dopo il 2001

Voti finora pervenuti:

One More Cup of Coffee (Valley Below) - Sertab Erener, da "Masked and anonymous" - 4 voti
Come una pietra scalciata (Like a rolling stone) - Articolo 31 e Bob Dylan, da "Masked and anonymous" - 3 voti
Come il giorno (I shall be released) - Francesco De Gregori, da "Mix" - 2 voti
I'll be your baby tonight - Norah Jones - 2003 - 1 voto
Most of the time - Sophie Zelmani - da "Masked and anonymous" - 1 voto
Most of the time - Ani di Franco - 1 voto
It's all right ma (I'm only bleeding) - Hamell On Trial - 1 voto
On a night like this - Los Lobos - da "Masked and anonymous" - 1 voto
My Back Pages - Magokoro Brothers - da "Masked and anonymous" - 1 voto
Shelter from the storm - Cassandra Wilson - da "Belly of the sun" 2002 - 1 voto

scrivi a spettral@tin.it e segnala i tuoi concerti/covers preferiti/e

Nota bene: il limite temporale del 2001 è stato fissato per ottenere due liste che siano idealmente il seguito di quelle pubblicate sul volume "Bob Dylan 1962/2002 40 anni di canzoni" di Paolo Vites e Alessandro Cavazzuti (Editori Riuniti), che si fermano appunto al 2001, anno di pubblicazione del libro. 



clicca qui



Clicca qui per leggere i racconti finora pubblicati
Scrivete sempre a spettral@tin.it



E' UNA PRODUZIONE
TIGHT CONNECTION