parte 293
Lunedì 19 Dicembre 2005




3730) Ciao Michele,
a proposito di Scaruffi (che ho letto nell'ultima Talkin'), segnalo la pagina sui Beatles: un po' lunga ma spassosissima, un must :o), in parte condivido.
Parla anche del nostro Bob.
Buon Natale (in anticipo) a te e a tutti i dylaniati
Jim

www.scaruffi.com/vol1/beatles.html

Ciao Jim,
grazie per la segnalazione, leggerò di sicuro quella pagina perchè i Beatles sono un altro dei miei amori (tanto che feci una pagina su "Beatles e Dylan"... chi non l'ha vista la trova qui).
Buon Natale anche a te e approfitto per fare anche io in anticipo auguri di Buone Feste a tutti i lettori di Maggie's Farm.
Ciao
Michele "Napoleon in rags"


E partiamo anche oggi con un po' di mail sul dibattito relativo alla qualità dell'attuale Dylan live che sta di recente caratterizzando queste pagine...

3731) Ciao Michele.
Innanzitutto permettimi un personale ringraziamento per la risonanza che hai dato anche all'evento di venerdì , 16-12 , e mi riferisco alla serata "Rust,Wind & Stone" (Bob Dylan & Neil Young Tribute Night) della <Mr.AntonDjango's Band> (nota di Napoleon: fammi poi sapere com'è andata).
E prima di qualche rapida dissertazione sull'argomento
MACOMECANTADAQUALCHEANNOSTOBENEDETTOUOMO
faccio due domande :
1 - qualcuno sa se il "NO DIRECTION HOME" di giovedì 29-12 ore 20,30  su Canal Jimmy è quello
sottotitolato in Italiano oppure no ?

2 - Aiutatemi in un semplice censimento/aggiornamento della serie "Tutti figli di Zimmerman" : oltre a RollingThunderBand e MaggiesFarmSouthernBand c'è qualche altra band ("BAND") che si presenta come "Dylan Tribute Band" ?
Non ho citato i BlackStones in quanto mi sembra che anche loro, come noi della Mr. AntonDjango's band (per il momento..),  si affidino ad un repertorio  un po' più "variegato".

Denkju.

E veniamo al dunque.
Innanzitutto ho detto rapida dissertazione perchè pur animato da voglia e ispirazione non ho moltissimo tempo a disposizione; comunque....

Comunque bella.
Comunque bello.
Lo "spettacolo" di Bologna , intendo.
Così come il precedente di Strà e poi di Como e poi Ravenna e poi Milano (escluderei Udine 2001 !) e quì mi fermo.
Insomma, ho passato ore e ore a leggervi tutti (sì perchè normalmente stampo la Talkin', la pinzo, me la "incartello" e la sera, prima di addormentarmi , me la leggo con calma); avete tutti ragione, avete detto tutti cose giuste e sensate.
Sia chi critica che chi decanta , chi si deprime e chi si esalta.
Io penso che Dylan voglia cantare proprio così;  che voglia proprio un repertorio così e non per darla sul "muso" a qualcuno o per pigrizia ma perchè ritiene che questo sia il meglio.
E a qualcuno concedo solo qualche remora sulle capacità vocali che, sicuramente,  sono ridotte rispetto a qualche annetto fa (il Nostro-Mostro ne ha ben più di 60 , di anni); d'altronde anche RomboDiTuono GiggggiRiva oggi (oggi!) non reggerebbe lo scatto di un modesto difensore di serie B.

Dico questo anche se , sotto-sotto, ascoltando Summer Days, Sugar baby e Tweedle Dee.... tutto potremmo criticare fuorchè la sua "presenza-portanza" di voce.
Morale (personale) : i concerti di Dylan non sono concerti.
Sono spettacoli d'arte, rappresentazioni , commedie , pieces , esposizioni, mostre, "Orangerie" viaggianti, film , ........ NON "un" concerto di "un" cantante.

Certo , anche a me piacerebbe vederlo imbracciare la chitarra e lanciarsi in una "calma" Blowin' .....
ma quelle performances a cui abbiamo avuto la fortuna di  assistere (ma forse non tutti..) erano e rimangono ...quadri UNICI.
Tutto qui.
E ho visto che , così pensando,  mi addormento sempre bello tranquillozzo e comunque il prossimo anno tornerò a sgomitare per un posto in (quasi) prima fila.
E che peccato che Gigi Riva non possa rimettersi almeno per una volta gli scarpini e la maglia dei 4 mori perchè ..... cercherei di essere in prima fila  anche lì.
Un abbraccio a tutti.

Toni ALBATROS "AntonDjango"

Ciao Toni,
e grazie per il contributo al dibattito che sta "infiammando" queste ultime Talkin'...
Per quanto riguarda le "Bob Dylan Tribute Band" io direi che i Blackstones possono essere inseriti nella categoria. E naturalmente sono da inserire anche i Tambourine di Franco Fosca. Se ce ne sono altre...fatevi vivi!
Per quanto riguarda la versione di No direction home che andrà in onda in TV il 29 su Canal Jimmy non so sinceramente se sia sottotitolata, anche se ovviamente suppongo di sì... Qualcuno ha letto qualcosa al riguardo?
Sul dibattito relativo all'attuale Dylan credo anche io come te che alla fine dei conti abbiano ragione un po' tutti, come scrivevo la volta scorsa... C'è chi si esalta ancora ai concerti attuali e dunque ne parla bene, chi non ha più quella scintilla o quella scossa o in qualsiasi modo la si voglia chiamare e ne parla con delusione... c'è poco da fare... "You're right from your side, and I'm right from mine..." diceva Bob nel '64. Con questo non voglio dire che non se ne debba discutere però ho l'impressione che molto (o fors'anche tutto) del giudizio che si esprime su Bob dipenda da un fatto soggettivo.
Bellissima la tua frase sulle "Orangerie viaggianti"... giuro che questa si aggiudica la palma di definizione più originale per i concerti di Bob :o)))... davvero...
Ciao e alla prossima,
Michele "Napoleon in rags"


3732) Ciao Michele e ciao a tutti i farmiani...
Vorrei partecipare al dibattito suscitato dalle osservazioni di Vites su MF e più in generale su tutto il discorso recente del Dylan live (vedi ultime tre talkin'). E' vero che molte delle cose che egli scrive possono essere condivisibili. E' vero che molte delle osservazioni dei lettori di MF che ho letto in risposta sulle scorse pagine della posta possono essere anche in parte giustificabili (anche se personalmente non sono d'accordo su alcune, ed in particolare con chi stronca la voce di Bob che anzi a me al momento sembra molto ma molto migliorata) però mi sembra che nessuno ancora abbia detto la cosa secondo me fondamentale... Molti parlano di un Dylan finito, senza voce, senza fantasia, senza voglia di rinnovarsi, senza chitarra, con una band pessima etc., insomma alle soglie del ritiro, anzi ho letto frasi tipo "doveva ritirarsi già anni fa" e addirittura sul dylan pool hanno fatto una specie di petizione per chiederne il ritiro dalla scene con una raccolta di firme! Ora io non capisco perchè si debba arrivare a questi estremi... Perchè dovrebbe dare fastidio a qualcuno il fatto che Bob fa ancora tournèe? Perchè Bob non dovrebbe sentirsi libero di andare in tour finchè ne ha voglia...? Perchè altri debbono decidere per lui se deve ritirarsi o meno? A parte il fatto che era stato dato pronto per il ritiro già negli anni ottanta e poi ha fatto ancora le cose magnifiche che tutti abbiamo visto... ma in ogni caso perchè pretendere che Bob si ritiri quando quella è la sua vita ed evidentemente ama ancora moltissimo fare quello che fa (io non ci credo assolutamente che lo faccia per soldi)? Ho letto anche cose tipo: "Speriamo che Bob si ritiri così salva almeno la propria immagine e non la rovina del tutto con un lento declino in cui farà cose sempre più inascoltabili..." Beh ma saranno anche problemi suoi no? Se vuole suonare e cantare fino a ottanta anni anche con un filo di voce o con la voce da lupo o da qualsiasi altro animale gli piaccia :) non capisco che fastidio dà?...
Io sono molto più propenso a fare un discorso del tipo che si accennava la volta scorsa, cioè miglioramenti, quelli sì, ma neanche a parlare di ritiro...  Utilizzando la scaletta di Gianni io direi (metto in maiuscolo i miei commenti):
1) ritorno alla chitarra: SI' MA NON E' PER ME FONDAMENTALE
2) ritorno a brani traditionals o di altri artisti SI' MA ANCHE DI BRANI SUOI POCO ESEGUITI
3) basta proporre solo canzoni da H61, BoB, Frewheelin', L&T e Toom. Esiste Desire, esiste PW, esiste STC, esiste SoL, esiste Infidels!!! Esiste Street Legal, uno dei suoi capolavori assoluti!!!! Per non parlare di Bott da cui pesca sempre le stesse due o tre (lo stesso dicasi per Oh mercy: perchè non si ricorda più di Political World? O di Everything is broken, o Where teardrops fall (che bella!!), o What good am I, Disease of conceit, Most of the time, What was it you wanted? O Series of dreams?). O i tanti brani quasi mai eseguiti da Another side o Times e Freewheelin'... VEDI PUNTO DUE
4) conferma di Garnier, Recile, Herron e Kimball, ma defenestramento di Freeman VIA FREEMAN E KIMBALL E RITORNO AD UN SOUND PIU' ROCK, ANCHE TOGLIENDO EVENTUALMENTE HERRON
5) meno concerti, più riposo, uguale voce migliore. Magari show in posti più piccoli ed intimi, date rarefatte e maggior cura nelle scalette (in fondo i soldi non credo ti servano Bob!) NO, PER ME LA DIMENSIONE DI BOB E' QUELLA DEI POSTI GRANDI
6) uso limitato dell'upsinging che a me sinceramente non è che dispiaccia più di tanto a patto che Bob non lo utilizzi sistematicamente  SI' E' VERO, LA VOCE E' MOLTO BELLA E SECONDO ME L'UPSINGING NON E' FASTIDIOSO COME MOLTI DICONO
Ciao,
Val

Ciao Val
e grazie per il contributo. La parte finale della tua mail mi ha dato un'idea. Sfruttando questa lista di pro e contro perche non provate tutti a votare? Un mini sondaggio... Chi vuole partecipare... Anche eventualmente aggiungendo altri punti ai sei qui sopra esposti... se ve ne vengono in mente altri...
Ciao
Michele "Napoleon in rags"


3733)Ciao a tutta la Farm,
scavando nei passati concerti del nostro Bobby e in particolare nell'esibizione tenutasi il 16 luglio 1986 al Madison Square Garden di New York insieme con Tom Petty & The Heartbreakers ho potuto
ascoltare una bella versione di Uranium Rock, scritta nel 1958 da Warren Smith. Un'altra canzone eseguita sempre nello stesso concerto è Shake a Hand di Joe Morris, eccovi entrambi i testi.
Vorrei anche chiedere se è possibile in qualche modo reperire il DVD del concerto milanese dello scorso 12 Novembre, dato che quello di Bologna è in circolazione oppure, ancor meglio, uno dei superbi
concerti londinesi alla Brixton Academy.
Per chiudere torno sulla querelle riguardo alla voce di Bob. Ho notato che la Maggie's Farm che ha aperto l'ultima esibizione al Forum è stata pressoché ottima da questo punto di vista, poi man mano che si andava avanti, Bob faticava a mantenere un buon livello, in definitiva io credo che l'upsinging sia una cosa voluta, ogni tanto va bene, il troppo stona, mentre il 'wolfman howling' purtroppo è un cedimento vocale non volontario, una bella disintossicazione da fumo sono sicuro gli farebbe un gran bene per la gioia sua e di tutti i fans.
Saluti a tutti, ciao
Enrico 'S.H.' - Bergamo

URANIUM ROCK
Words and music by Warren Smith

Well I'm gettin' tired workin' hard every day
Workin' every day and not a-gettin' much pay
I got a big geiger counter, it's a pretty good rig
When the needle starts clickin' it's where I'm gonna dig
Money-money honey, and the kind you fold
Money-money honey, rock 'n' roll
Rake it in, bale it up like hay
Have a rockin' good time and throw it all away

Well, I can see me now in my long Cadillac
Hinges in the middle, spare wheel on the back
Man, don't you know I'd be hard to stop
When I find that big uranium rock
Money-money honey, and the kind you fold
Money-money honey, rock 'n' roll
Rake it in, bale it up like hay
Have a rockin' good time and throw it all away

Yes, that's me in my long Cadillac
Headin' down the road and I ain't comin' back
Ain't no red light gonna make me stop
When I find that big uranium rock
Money-money honey, and the kind you fold
Money-money honey, rock 'n' roll
Rake it in, bale it up like hay
Have a rockin' good time and throw it all away

SHAKE A HAND
Words and music by Joe Morris

Just leave it to me
Don't ever be ashamed
Just give me a chance
I'll take care of everything

Your troubles I'll share
Let me know and I'll be there
I'll stay close to you
Anyplace and anywhere

Shake a hand, shake a hand
Shake a hand if you can

Be truthful to me,
I'll be truthful to you
I'm in love with you so
Till I don't know what to do

So, let's call it a day
I said all I have to say
Except don't forget to pray
And shake a hand ev'ry day

Shake a hand, shake a hand,
Shake a hand if you can

Ciao Enrico
e grazie di tutto.
Tradurrò ed inserirò quanto prima le canzoni che segnali.
Ciao
Michele "Napoleon in rags"


3734) Ciao Michele,
per un aggiornamento della rubrica delle covers ti segnalo quanto ho sentito oggi alla radio, direttamente dalla voce del ministro: il nuovo album dei Distretto 51, band del tastierista Roberto "Bobo" Maroni,
contiene una cover di Emotionally Yours. Da fonti ufficiose che mi è impossibile svelarti ti riporto che, per la par condicio, probabilmente uscirà una cover version dell' intero Nashville Skyline di cui è trapelato solo che il ruolo di Johnny Cash sarà interpretato dalla Iervolino.
Carlo "Pig"

Ciao Carlo.
Grazie! E' proprio vero che Bob "influenced absolutely everything"... Tra l'altro per restare in tema mi sembra di ricordare che tempo fa era venuto fuori un articolo in cui Umberto Bossi raccontava che prima di buttarsi in politica faceva il cantautore ed aveva velleità artistiche... e che amava tra gli altri anche Dylan!!
Per restare ancora un po' in tema, ho trovato un trafiletto di Michele Serra: "Tutto ebbe inizio un lontano giorno del '94, quando il decano dei comici Raimondo Vianello e la valletta Antonella Elia, nel corso di un varietà tv, dichiararono il loro voto per Berlusconi, seguiti a breve dalla cantante Zanicchi. Di lì in poi, la tv italiana divenne il luogo prediletto della politica, e presto l'unico luogo. La centralità della classe operaia venne rimpiazzata dalla centralità delle truccatrici e dei microfonisti. E di qui in poi? Di qui in poi, ecco cosa prevede il palinsesto politico. (...) La nuova 'Tribuna politica' affidata al cardinal Ruini sarà aperta a tutti gli esponenti di partito, che ascolteranno il cardinal Ruini a turno, tre minuti ciascuno. Il 'Pavarotti and Friends' è una formula ormai logora, verrà rimpiazzato da un attesissimo 'Previti and Friends', in diretta dalle Isole Caimane, con un cast che si preannuncia clamoroso, da Bob Dylan ai Rolling Stones, da Madonna a Elton John, tutti convinti a duettare con Previti in cambio della distruzione dei dossier sul loro conto. In forse, invece, la partecipazione di Maria De Filippi al nuovo 'C'è posta per te' condotto da Piero Fassino. Cancellato il musical 'Genova per noi', ricostruzione molto realistica del G8, con le coreografie di Maurizio Gasparri: l'intero cast si è infortunato durante le prove. In controtendenza, Fausto Bertinotti ha annunciato che diraderà la sua presenza in video, evitando di comparire nei Simpson e nelle notizie sul traffico. (da "L'Espresso")
Michele "Napoleon in rags"


3735) Ciao Michele, ciao a tutti i dylaniani.

Finalmente ho acquistato un nuovo pc e grazie ad esso, ora riesco a scaricare canzoni e filmati molto più velocemente.

Vorrei chiederti alcune informazioni:

1) Tutti i titoli delle canzoni dei Traveling Wilburys.

2) Tutti i videoclips dei Traveling Wilburys.

Fino ad ora, sono riuscito a scaricare il Vol.1 e il Vol.3, e diversi videoclips, ma gli album non sono suddivisi in tracce. (I titoli delle canzoni mi servono per questo motivo).
Che cosa contengono i dischi non ufficiali Vol.2 e Vol.4?
Esiste nel tuo sito una sezione dettagliata su questa super band? Io ho provato a cercarla, ma i risultati
non sono stati  tanto felici.
Ho notato che in certi video Dylan non compare, e addirittura c'è Ringo Starr! Io sapevo che la formazione originale era Dylan, Petty, Harrison, Lynne e Orbison, e poi dopo la scomparsa di
quest'ultimo solo i primi quattro, ma non avrei mai immaginato di trovare Ringo Starr che canta e suona la batteria in una canzone dedicata a John Lennon.

Comunque tutte le interpretazioni sono superbe, in particolar modo: "Nobody's Child", "End oh the Line", "Handle with Care" ed "Inside out".
Il Vol. 3 a mio avviso non è così male come molti critici hanno definito, bensì un disco bellissimo.

Io non riesco a capire come sia possibile che questi album non siano mai stati ristampati! E' proprio una cosa assurda, perchè sono di ottima qualità.
Si trovano solo su E-BAY.

Volevo anche segnalarti che sul sito di Carù si può acquistare il raro "Bob Dylan Live at the Gaslight 1962". Per chi non ce l'ha è meglio affrettarsi, perchè non penso che ne abbiano tante copie.

Spero di poter scrivere di nuovo prima del Natale, ma se per questioni di tempo sarò impossibilitato, i miei migliori auguri di Buone Feste vanno a te e a tutti gli amici della farm.

Luigi78.

Ciao Luigi,
auguri anche a te e grazie per tutte le segnalazioni.
Per quanto riguarda i Traveling Wilburys ecco i titoli delle canzoni.
Del primo album "Traveling Wilburys Vol. 1" (1988) fanno parte Handle With Care - Dirty World - Rattled - Last Night - Not Alone Anymore - Congratulations - Heading For The Light - Margarita - Tweeter And The Monkey Man - End Of The Line.
Del secondo album "Traveling Wilburys Vol. 3" (1990) fanno parte She's My Baby - Inside Out - If You Belonged To Me - The Devil's Been Busy - 7 Deadly Sins - Poor House - Where Were You Last Night? - Cool Dry Place - New Blue Moon - You Took My Breath Away - Wilbury Twist.
Poi ci sono i singoli Handle With Care (1988) con Handle With Care e Margarita , poi End Of The Line (1989) con End Of The Line e Congratulations, poi Nobody's Child (1990) con Nobody's Child e un lato b non dei TW, poi She's My Baby (1990) con She's My Baby e New Blue Moon (in versione strumentale), poi Wilbury Twist (1991) con Wilbury Twist e New Blue Moon (idem come sopra).
Per quanto riguarda la formazione dei TW è la seguente:
George Harrison (detto Nelson, alias Spike Wilbury), Jeff Lynne (detto Otis, alias Clayton Wilbury),
Roy Orbison (detto Lefty Wilbury), Bob Dylan (detto Lucky, alias Boo Wilbury), Tom Petty (detto Charlie T. Jr., alias Muddy Wilbury).
Per quanto riguarda i testi se interessano sono qui
Per quanto riguarda i videoclip ce ne sono sette: Handle With Care, End of the Line, She's my Baby, Inside out, Wilbury Twist, Nobody's child, Dirty World (realizzato ma mai pubblicato ufficialmente).
E' stato anche realizzato un film abbastanza lungo che comprende oltre ai video anche gli out takes degli stessi ed altri spezzoni vari.
Su Ringo Starr ti confondi. Non è Ringo quello che vedi alla batteria ma Jim Keltner che un po' magari gli somiglia.
Trovi qui su MF una pagina sui TW.
Per quanto riguarda i dischi non ufficiali, il Vol. 2 contiene tutti demo: Last Night  - Congratulations - Dirty World - Rattled - Heading For The Light - End Of The Line - Handle With Care - Assholes - End Of The Line (Extended version) - Handle With Care (Extended version).
Il Vol. 4 contiene take alternative e altre canzoni non dei TW (le metto in verde): Maxine - Like A Ship - Runaway (Del Shannon) - She's My Baby - Inside Out - If You Belonged To Me - The Devil's Been Busy - Seven Deadly Sins - Poor House - Where Were You Last Night? - Cool Dry Place - New Blue Moon - You Took My Breath Away - Wilbury Twist - If Not For You (dalle prove per il concerto del Bangla Desh) - I'm Gone (Jeff Lynne) - Born In Time - Borderline (Jeff Lynne) - Sirens (Jeff Lynne) - Love Minus Zero - A Hard Rain's A-Gonna Fall (queste ultime due dallo show pomeridiano al Madison Square Garden per il Bangla Desh).
Ciao
Michele "Napoleon in rags"


3736) Ciao, vi scrivo per approfittare delle vostre conoscenze in campo dylaniano.
Da poco mi sono interessato alla musica di Bob Dylan, e pensare che c'è pure stato un periodo in cui lo trovavo poco interessante, non è che non mi piaceva, ma non mi suscitava particolare interesse. Fortunatamente con il passare degli anni un po' si matura, ma sicuramente gli amici che mi hanno
prestato alcuni cd e mi hanno aiutato a tradurre i testi hanno significato tanto.
Comunque voglio approfondire maggiormente le opere di dylan e ho deciso di comprare un libro. Ho visto che la scelta è ampia, quindi ho pensato che forse potreste consigliarmi un buon punto di partenza. Non sono interessato a informazioni tipo cosa mangia la mattina o a notizie di gossip, ma ad un testo che faccia un po' di esegesi delle canzoni ed affronti il contesto storico che ha portato alle creazione delle sue opere.
Il sito è interessantissimo e ricco di materiale, l'unica critica è che potrebbe essere organizzato meglio, voglio dire che un'unica pagina che contiene una lista di immagini è un po' dispersivo. Ma ovviamente
l'importante sono i contenuti.
Ciao a tutti
Alessio

Ciao Alessio
io ti consiglio senza dubbio il libro di Paolo Vites dal titolo "Bob Dylan 1962-2002 40 anni di canzoni" perchè è scritto molto bene, oltretutto da un super esperto, è il più aggiornato e completo e molto dettagliato (tramite la storia dei dischi e delle canzoni fa anche una storia di Dylan affrontando appunto il contesto storico) e comprende anche una appendice dedicata ai bootleg curata dal super esperto Alessandro Cavazzuti (che ha ascoltato più concerti di Bob di quanti ne abbia ascoltati Bob :o)).
In abbinamento con questo libro dovresti poi comprare secondo me "La voce di Bob Dylan" di Alessandro Carrera che fa appunto un'esegesi di diverse canzoni di Bob. Eccone la descrizione: "E' il primo studio italiano che considera l’opera di Bob Dylan nel contesto della sua cultura di provenienza. Un’inedita biografia intellettuale, un’esplorazione a tutto campo dei temi poetici, musicali, religiosi, politici e morali che animano la sua complessa produzione artistica."
Ciao
Michele "Napoleon in rags"


3737) Carissimo Michele e carissimi mfarmiani,
dopo lunga e vergognosa assenza eccomi di nuovo qui.
In realtà anche se non vi ho scritto ho seguito alcune Talkin', specialmente quelle relative al tour italiano di Bob. Purtroppo non ho potuto esserci per impegni improrogabili già presi ma quanto, quanto, quanto vi ho pensati ( e invidiati, perchè no? ).
Come Michele (che conosce il mio tallone d'achille da lungo tempo ormai) avrà intuito vi scrivo sull'onda entusiastica per la notizia del tour di Joan in Italia! dio mio ho fatto un salto sulla sedia! Nella speranza di incontrarci almeno in questa occasione vi abbraccio tutti
Eleonora la gazza
Ps......... ma quanto sono feliceeeeeeee!!!!!!!!!!
allego foto simpatica...

Ciao Eleonora
anche io ho fatto un salto sulla sedia quando mi hanno dato la notizia dei concerti di Joan... non ci speravo... e poi 4 date!!!! Ci beccheremo sicuramente ad una di queste...
Ciao ed ecco la foto simpatica di Joanie...
Michele "Napoleon in rags"


3738) ciao Michè!!
mi serve un' altra informazione che forse richiede un po' di impegno in piu'..... la canzone che Bob canta con Johnny Cash nel film di Scorsese... lui suona il piano, mi dici che canzone è?

fammi sapere presto, grazie

Valerio

Ciao Valerio,
si tratta di I still miss someone, un brano scritto da Cash e da suo fratello Roy Cash Jr. Proviene dal film "Eat the document". Bob e Johnny erano in Galles nel backstage di un concerto di Dylan al Sofia Gardens di Cardiff. Era l'11 Maggio 1966. Se ti interessa la trovi qui.
Bob e Johnny l'hanno anche registrata ai Columbia Studios di Nashville il 18 febbraio 1969.
Ciao
Michele "Napoleon in rags"


3739) ciao, sono stefano, ho cambiato mail.. vi avevo scritto qualche tempo fa per chiedervi se è possibile
conoscere le scalette dei concerti italiani del magnifico degli ultimi 4 anni... a me interessa Milano e la
data a Como Galoppatoio Villa Erba...
mitici, non smettete mai di aggiornare quel fortino ricchissimo di tesori ed emozioni che è maggiesfarm!
bye
s

Ciao Stefano
trovi tutte le date italiane e relativi dati qui.
Ciao
Michele "Napoleon in rags"


3740) Caro Michele ,
approfitto della tua competenza per una informazione sulla discografia di Dylan. Premetto che mi manca ancora qualche suo disco. Casualmente ho notato che nella colonna sonora del film The Big Lebowsky, Dylan canta il brano "Man in me": é un inedito oppure appare in qualche suo disco?
Grazie Michele Lenzi

Ciao Michele,
il brano si intitola "The man in me" e venne pubblicato sull'album "New Morning" del 1970. Trovi qui il testo e la traduzione.
Se poi ti interessano altri film con canzoni di Bob vai a questa pagina.
Ciao
Michele "Napoleon in rags"


3741) Salve, sono una neo-dylaniata da circa un mese. Vivo a Roma, e qualche settimana fa sul Corriere della Sera nella cronaca di Roma si parlava di un concerto di Dylan nell'estate 2006 qui a Roma. E' vero o no?
Sono elettrizzata all'idea, ne sapete qualcosa?? Grazie mille, Mariella.

Ciao Mariella
è una notizia che abbiamo dato su MF qualche Talkin' fa ma al momento purtroppo non si sa nulla di ufficiale e la cosa si può considerare per il momento solo a livello di voce. Potrebbe essere il concerto che ormai da anni si fa in estate al Colosseo con la "sponsorizzazione" di Veltroni...
Vedremo. Chissà...?
Ciao
Michele "Napoleon in rags"


3742) Ciao Michele.

Ti risulta che Bob Dylan abbia mai inciso o cantato una canzone dal titolo "Eve of Destruction"?

Grazie. Ciao.

Luigi78.

Ciao Luigi,
no.
Ciao
Michele "Napoleon in rags"


3743) Ciao Michele,
conoscevi questo verso di una canzone dei Placebo che cita la canzone di Bob?
"Sick and tired of Maggie's Farm she's a bitch with broken arms."
Fa parte dell'album Black Market Music. La canzone in questione è "Slave to the Wage".
Ciao
Paolo

Ciao Paolo
sì la conoscevo.
Traduco per chi non sa l'inglese: "Disgustato e stanco della fattoria di Maggie, è una puttana con le braccia rotte".
Ciao
Michele "Napoleon in rags"



clicca qui



Clicca qui per leggere i racconti finora pubblicati
Scrivete sempre a spettral@tin.it



E' UNA PRODUZIONE
TIGHT CONNECTION