parte 266
Lunedì 13 Giugno 2005


Apriamo con due nuove Top Ten delle canzoni e degli album di Bob. Ce le invia Maurizio Ferlini (grazie Maurizio!).
Ricordo che potete votare come sempre inviando le vostre liste a spettral@tin.it (dieci canzoni e dieci album). La classifica delle canzoni vede in testa Like a rolling stone seguita da Mr. Tambourine Man, Desolation Row, Blowin' in the wind, Tangled up in blue e Simple twist of fate. Quella degli album vede in testa Blood on the tracks seguito da Blonde on blonde, Highway 61 Revisited, Bringing it all back home e Oh Mercy. Abbiamo anche una classifica delle copertine che trovate qui.

3338) Le 10 canzoni di Dylan

1. Like a rolling stone
2. All along the watchtower
3. Mr. Tambourine Man
4. Desolation Row
5. Hurricane
6. It's all over now baby blue
7. Jokerman
9. Simple twist of fate
10 Knockin' on heaven's door

I 10 album (studio)

1. Highway 61
2. Freewheelin'
3. Bring it all back home
4. Blood on the tracks
5. Oh Mercy
6. Street legal
7. Time out of mind
8. Desire
9. Infidels
10 Blonde on blonde

Ciao
Maurizio Ferlini


3339) Cari amici,
Non so cosa ne pensiate, ma io ho l'impressione che stiamo assistendo a quelle che potrebbero essere considerate tra le migliori esecuzioni di Desolation Row di tutta la carriera di Dylan. Un esempio quella di Denver, 29 marzo 2005, o anche Verona (New York) del 20 aprile. Sembrano opere a se' stanti. Ogni verso è scandito con profondità e partecipazione. La musica è meravigliosa. La band funziona proprio bene, mi pare decisamente meglio dell'anno scorso, le sonorità sono perfettamente amalgamate.
Ho pensato, al di là di Dylan, che se qualcuno mi facesse sentire un breve brano strumentale, separato
dal resto, chiederei subito "chi sono? Questa è la musica che stavo cercando!" - "Un tizio chiamato Bob
Dylan" - "Ah, d'accordo...". Insomma: non se ne viene fuori.
Notevole anche il concerto a Clearwater, Florida, del 29 maggio. "God Knows" è adagiata su un tappeto elettrico arido e sabbioso come un deserto. Nell'improvvisazione, la band si lancia in sonorità e
composizoni inaudite, quasi perdendo il controllo, tanto che Dylan fatica a farla tornare nei ranghi - un po' compressi - della canzone.
Love minus 0 parte senza particolare rilievo, ma nell'improvvisazione Dylan lascia il controllo: l'assolo di
armonica sembra uscito da un concerto del 1966... è interessante quello che sta succedendo...
ciao a tutti
Francesco Spagna

Ciao Francesco,
delle canzoni che citi ho ascoltato la Desolation Row di Denver che in effetti è molto bella anche se personalmente non la metto tra le prime versioni di questo brano.
Di God Knows ho ascoltato la versione del 12 giugno (cioè quella di ieri) e l'ho trovata molto bella. E' una delle canzoni di Bob che dal vivo mi piace sempre, comunque. Lo stesso dicasi per Love Minus Zero.
Devo dire comunque che finora gli mp3 da me ascoltati mi hanno lasciato da un lato soddisfatto e dall'altro meno. Però il mio giudizio è molto falsato dal fatto che la qualità degli mp3 non consente un giudizio molto attendibile. Mi sembra che il sound della band sia ottimo e che l'uscita di Larry Campbell non abbia inciso più di tanto, o almeno non come si pensava all'inizio. La voce e l'interpretazione di Bob invece mi hanno convinto fino ad un certo punto in alcuni brani in cui eccede con lo stile "uomo lupo" (come - per fare un esempio relativo alla prima citata Desolation Row di Denver - nel verso "Noah's great rainbow..." per intenderci). In altri casi (parlo sempre di mp3) la performance vocale di Dylan mi è sembrata buona/ottima. Spero che Bob venga quanto prima dalle nostre parti per poter avere un'idea diretta del sound della nuova band e del suo attuale stato di forma. Che ne pensano gli altri magfarmiani in ascolto? Che voto date all'attuale tour di Bob?
Ciao
Michele "Napoleon in rags"


3340) Ciao Michele,

Allego la locandina del concerto che la nostra Maggie's Farm Southern Band terrà a Pozzuoli (NA) presso il locale "Pummarola City" il prossimo 16 giugno.

Per Campusinfesta gli organizzatori stanno cercando di inserirci nella giornata di domenica 19 giugno (tra una "pizzica", una "zampognata" ed "afro-reggae"). Se sarà confermato di farò sapere.

Un abbraccio,

Antonio.

Ciao Antonio,
ho segnalato il concerto di Pozzuoli (a proposito complimenti anche per la bellissima locandina che mi hai inviato che ho trovato davvero strepitosa - clicca qui) e spero che vada in porto anche Campusinfesta... in bocca al lupo. A proposito di pizziche e zampognate, perchè non fate una versione tarantellata di Dignity? Avete mai notato come questa canzone si presta alla tarantella... (la versione dell'MTV unplugged, soprattutto)?
(A proposito della nostra Maggie's Farm Southern Band dico - a chi si dovesse stupire di non vedere su MF il resoconto della loro performance al MFFF di Roma - che purtroppo all'ultimo momento non hanno potuto partecipare... quindi non è che me ne sono dimenticato :o) Naturalmente ci sarà occasione la prossima edizione).
Ciao
Michele "Napoleon in rags"


3341) Ciao, Michele.
Nell'ultimo numero di *Talkin' Bob Dylan* ho letto di un amico che voleva sapere qualcosa sul dipinto alle spalle di Dylan nella copertina di WGW.
Ho provato a chiederlo nel NG internazionale e mi hanno dato questo interessante link:
http://www.expectingrain.com/dok/bdx/letranger.html
Non so quanto ci sia di vero in questa storia, io la linko cosi' come me l'han passata.
Ma magari puo' essere utile e/o interessante per il nostro amico e per il sito in generale.

Grazie!

Ciao

Beppe

www.giuseppegazerro.com

Ciao Beppe
grazie per la segnalazione. Sono andato a leggere e riassumo per chi non conosce l'inglese che il link segnalato da Beppe porta ad un articolo di Peter Gallagher che si dice autore del quadro raffigurato sulla copertina di World gone wrong, quadro che era esposto - insieme ad altri suoi - nel locale di Camden dove Dave Stewart aveva girato il video di Blood in my eyes e dove erano state scattate le foto per la copertina dell'album. Quando si accorse del fatto, Peter cercò di ottenere dalla Columbia un giusto riconoscimento perchè una sua opera (sua proprietà intellettuale) appariva senza il suo permesso su un disco di Dylan. Scoprì così che Dylan stesso - tramite uno dei suoi manager, Jeff Rosen - aveva acquistato il quadro dal padrone del locale (al quale Peter lo aveva dato) proprio per evitare problemi legali dopo la pubblicazione dell'album.
Per la cronaca, il quadro dipinto da Gallagher - che si chiama "L'etranger" - raffigura un uomo su una spiaggia che ha appena commesso un delitto ed è ispirato ad un racconto di Albert Camus.
Ciao
Michele "Napoleon in rags"


3342) ciao michele.... volevo segnalarti questa cosa mooolto curiosa...

clicca qui

un abbraccio ,
a presto

emanuele "louse"

Ciao Emanuele
ho segnalato ieri la cosa... Si tratta della giacca indossata da Dylan sulla copertina di Blonde on blonde... Ecco la descrizione: GIACCHETTA RENNA PROPRIETA' BOB DYLAN AUTOGRAFATA ESATTAMENTE QUELLA INDOSSATA IN COPERTINA DELL'ALBUM BLONDE ON BLONDE CERTIFICAZIONE NOTARILE VENDESI 17.500 EURO, DIREI QUASI UN REGALO CONSIDERANDO QUANTO NOTORIAMENTE DYLAN E' DIFFICILE DA AVVICINARE..
Ciao
Michele "Napoleon in rags"


3343) Carissimo Michele,
innanzitutto ti ringrazio per aver risposto alla mia richiesta sul talking Bob dylan parte 264 riguardo alle
numerose incisioni eseguite da Dylan con altri autori o in colonne sonore o in tributi: per completezza
vorrei aggiungere che già possiedo due ulteriori brani di cui tu non hai accennato: All along the
watchtower (live) nel doppio cd The rock and roll of Fame, ed un brano tributo a Johnny Cash (non
ricordo il titolo) nel cd Kindred Spirit.
Il motivo per cui ti scrivo nuovamente è un altro, e riguarda i greatest hits. Faccio una premessa: non
acquisto mai i vari Greatest Hits a meno che... non contengano brani inediti; esempio: essendo
appassionato di Springsteen e di Neil Young (e sì, possiedo le intere discografie) ho acquistato il greatest hits del boss ma non di Neil Young.
Su Dylan ho notato che vi è una certa confusione. Al momento dell'acquisto del greatest hits II ho
notato nella lista dei brani nella parte posteriore del cd, che mancavano numerosi brani tra questi I shall
be released ed altri brani inediti, non solo ma addirittura che tale compilation era stata fatta nel 1967 (?)
e i brani che mancavano li ho trovati su More Bob Dylan Greatest Hits che ha una copertina indentica a
Greatest Hits II. Sul sito ufficiale di Bob Dylan viene normalmente riportato i tre greatest hits, ma non
More Bob Dylan Greatest. A mettere ancora confusione , nei cd di Dylan vi è una piccola locandina che pubblicizza i cd di Dylan: viene riportato un greatest hits (vol I?) con copertina diversa e naturalmente il "More...". Non solo, vedo anche che vi sono the Best vol I e vol II che la discografia ufficiale non riporta. insomma una gran confusione . Ecco la richiesta : tra i vari the best , the essential ed i greatest Hits, quale è necessario acquistare per la presenza di brani inediti? Grazie
Michele Lenzi

Ciao Michele,
per quanto riguarda i brani inediti inseriti nelle compilation devi comprare solo i seguenti album (tutti gli altri presentano materiale già edito):

Bob Dylan's Greatest Hits (Columbia, 1967) per Positively 4th street (ma puoi evitarlo se ti basta averla sul cofanetto Biograph)

Bob Dylan's Greatest Hits, Vol. 2 (Columbia, 1971). Questo assolutamente perchè contiene diversi inediti: Tomorrow is a long time, When I paint my masterpiece, I shall be released, Watching the river flow, You ain't going nowhere, Down in the flood

Bob Dylan's Greatest Hits, Vol. 3 (Columbia, 1994) per Dignity.

Best of Bob Dylan vol. 1 (Columbia, 1997) ha una versione inedita di Shelter From The Storm

Poi c'è Masterpieces, raccolta pubblicata solo in Australia (Columbia, 1978) che contiene Spanish is the loving tongue (inedita, differente da quella di "Dylan") e George Jackson versione "big band".

Do per scontato che hai Biograph e Bootleg Series 1/3 che sono zeppi di inediti, ovviamente.

Ciao
Michele "Napoleon in rags"


3344) Ciao Michele
ti segnalo per Maggie's Farm il prossimo webshow di Woodsongs su Woody Guthrie:

Monday, June 13 WOODY GUTHRIE TRIBUTE NIGHT
SARAH LEE GUTHRIE is the granddaughter of Woody, daughter of Arlo and JOHNNY IRION is a prodigious South Carolinian indie-rocker. They will be playing songs from their new CD, Exploration. www.SarahLeeandJohnny.com
JOEL RAFAEL This brilliant San Diego songwriter pays homage to Woody Guthrie on his new album of all Guthrie material. Joel will be performing with his daughter Jamaica on fiddle and Carl Johnson on lead guitar.
http://www.joelrafael.com

www.woodsongs.com

Penso possa interessare i magfarmiani
 

Ciao

Bruno jackass

Ciao Bruno
e grazie per la segnalazione
Michele  "Napoleon in rags"


3345) Mi sono imbattuto nella vostra pagina web con discussioni su Bob Dylan. Sono un fan dei Nomadi di una volta, di quando nella formazione, oltre al compianto Daolio, c'erano anche Chris Dennis e Paolo
Lancellotti, i quali Nomadi eseguivano sempre un medley di Dylan. Nel messaggio 1532 Mirko accenna
ad una registrazione di un concerto del 1989 in suo possesso. Vorrei chiedere, con tutta la discrezione
possibile, se mi è possibile contattare Mirko per averne una copia, oppure se avete voi in possesso altre
registrazioni di esibizioni dei Nomadi di quel tempo che non siano ufficiali.

Ringraziandovi per l'attenzione porgo i miei migliori saluti.

FEDERICO GOVERNATORI
APPIGNANO (MC)

Ciao Federico
purtroppo non ho il suo indirizzo email quindi se Mirko legge questa pagina si faccia vivo.
Ciao
Michele "Napoleon in rags"


3346) Gentilissimo Signore vorrei avere una informazione: dove è possibile trovare le basi musicali delle canzoni di Dylan? Dove poter contattare qualche bravo musicista che imiti bene Dylan?

Leonardo Chionna

Ciao Leonardo,
per quanto riguarda la prima domanda, Carlo "Pig" mi segnala - se ti accontenti dei midi - pagine on line tipo:
http://betty.hypermax.net.au/dylan.htm
http://www.geocities.com/SoHo/2615/bobdylanmidi.html
Per quanto riguarda la seconda domanda... imitare non saprei... ma se intendi band o solisti che eseguono cover di Bob vai nella nostra pagina del MFFF e ne trovi un po'. Così come nella pagina Tutti figli di Zimmerman.
Ciao
Michele "Napoleon in rags"



clicca qui



Clicca qui per leggere i racconti finora pubblicati
Scrivete sempre a spettral@tin.it



E' UNA PRODUZIONE
TIGHT CONNECTION